Studying at the University of Verona

Here you can find information on the organisational aspects of the Programme, lecture timetables, learning activities and useful contact details for your time at the University, from enrolment to graduation.

Academic calendar

The academic calendar shows the deadlines and scheduled events that are relevant to students, teaching and technical-administrative staff of the University. Public holidays and University closures are also indicated. The academic year normally begins on 1 October each year and ends on 30 September of the following year.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates..

For the year 2002/2003 No calendar yet available

Exam calendar

Exam dates and rounds are managed by the relevant Law Teaching and Student Services Unit.
To view all the exam sessions available, please use the Exam dashboard on ESSE3.
If you forgot your login details or have problems logging in, please contact the relevant IT HelpDesk, or check the login details recovery web page.

Exam calendar

Should you have any doubts or questions, please check the Enrolment FAQs

Academic staff

B C D F G L M N O P R S T V

Baroncini Valentina

valentina.baroncini@univr.it

Bercelli Jacopo

jacopo.bercelli@univr.it +39 045 8028820

Butturini Daniele

daniele.butturini@univr.it +39 045 8028882

Butturini Paolo

paolo.butturini@univr.it +39 0458028890 - 8406

Calabrese Bernardo

bernardo.calabrese@univr.it

Caprara Andrea

andrea.caprara@univr.it 39 045 8028819

Catalano Stefano

stefano.catalano@univr.it 0458028808

Ciampi Annalisa

annalisa.ciampi@univr.it 045 802 8061

Comotti Giuseppe

giuseppe.comotti@univr.it +39 045 8028834

Cordiano Alessandra

alessandra.cordiano@univr.it +39 045 8028841

De Leo Domenico

domenico.deleo@univr.it +39 045 812 4942

Duret Paolo

paolo.duret@univr.it 0458028873

Faccioli Mirko

mirko.faccioli@univr.it +39 045 8028879

Favaro Andrea

andrea.favaro@univr.it

Ferrari Fabio

fabio.ferrari@univr.it 045-8028859

Ferri Giampietro

giampietro.ferri@univr.it +39 045 8028843

Flor Roberto

roberto.flor@univr.it +39 045 8028899

Fratea Caterina

caterina.fratea@univr.it 045 802 8858

Guido Elisabetta

elisabetta.guido@univr.it +390458028860

Landi Stefano

stefano.landi@univr.it 045 802 8168

Leardini Chiara

chiara.leardini@univr.it 045 802 8222

Ligugnana Giovanna

giovanna.ligugnana@univr.it +39 045 8028892

Lorenzetto Elisa

elisa.lorenzetto@univr.it +39 045 8028821

Lottieri Carlo

carlo.lottieri@univr.it + 39 045 8028833

Menon Martina

martina.menon@univr.it 045 802 8420

Meruzzi Giovanni

giovanni.meruzzi@univr.it +39 045 8028815

Messina Sebastiano Maurizio

sebastianomaurizio.messina@univr.it 045 802 8052

Moro Sergio

sergio.moro@univr.it +39 045 8028857

Nadalet Sylvain Giovanni

sylvain.nadalet@univr.it +39 045 8028848

Nicolini Matteo

matteo.nicolini@univr.it +39 045 8028893

Omodei Sale' Riccardo

riccardo.omodeisale@univr.it 045 802 8855

Onniboni Claudia

claudia.onniboni@univr.it +39 045 8028809

Ortino Matteo

matteo.ortino@univr.it +39 045 8028830

Palermo Francesco

francesco.palermo@univr.it +39 045 8028878

Pasquariello Federica

federica.pasquariello@univr.it 045 802 8233

Pastorino Leonardo Fabio

leonardofabio.pastorino@univr.it +390458028813

Pedrazza Gorlero Cecilia

cecilia.pedrazzagorlero@univr.it +39 045 8028850

Pelloso Carlo

carlo.pelloso@univr.it +39 045 8028826

Peruzzi Marco

marco.peruzzi@univr.it 045 8028838

Picotti Lorenzo

lorenzo.picotti@univr.it +39 045 8028861

Protopapa Venera

venera.protopapa@univr.it 0458028883

Ragno Francesca

francesca.ragno@univr.it +39 045 8028898

Roffia Paolo

paolo.roffia@univr.it 045 802 8012

Rossi Giovanni

giovanni.rossi@univr.it +39 045 8028840

Salvadori Ivan

ivan.salvadori@univr.it Skype: ivansalvadori1

Tedoldi Alberto Maria

alberto.tedoldi@univr.it 3471567494

Tescaro Mauro

mauro.tescaro@univr.it 045 802 8880

Tincani Chiara

chiara.tincani@univr.it +39 045 8028896

Torsello Marco

marco.torsello@univr.it +39 045 8028881

Troiano Stefano

stefano.troiano@univr.it +39 045 8028817

Vadala' Rosa Maria

rosamaria.vadala@univr.it

Velo Dalbrenta Daniele

daniele.velodalbrenta@univr.it +39 045 8028833

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

Training offer to be defined

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




SPlacements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S00356

Credits

5

Language

Italian

Scientific Disciplinary Sector (SSD)

IUS/17 - CRIMINAL LAW

Period

2nd period of lessons dal Feb 5, 2007 al May 12, 2007.

Learning outcomes

Il corso, di recente attivazione, affronta i principali ambiti in cui lo sviluppo dell’informatica e di Internet interessa il diritto penale. L’obiettivo è di offrire un quadro sistematico delle fattispecie incriminatrici, di recente formulazione, che si possono applicare ai comportamenti illeciti commessi mediante il computer o a danno di sistemi informatici (computercrime) o più in generale “in rete” (cybercrime). Dal punto di vista metodologico, il corso si propone anche di analizzare criticamente i mutamenti indotti dalle nuove tecnologie nel modo di commissione dei reati e, correlativamente, in alcune essenziali categorie giuridiche, che appartengono alla “parte generale” del diritto penale: quali i concetti di azione, evento, luogo e tempo di commissione del reato, partecipazione criminosa, obblighi di impedimento e cautelari. La dimensione sovranazionale dei fenomeni da studiare richiederà, infine, un’attenzione specifica alla comparazione giuridica ed alle esigenze di armonizzazione internazionale.

Program

Il corso muove dall’analisi delle nuove forme di criminalità e di comportamenti illeciti, che si manifestano nell’utilizzazione sempre più estesa dei sistemi informatici e telematici.
Nei confronti di tali fenomeni il legislatore è stato costretto ad intervenire con numerose novelle, che si sono susseguite in Italia a partire dagli anni ’90, toccando sia il codice penale, che speciali campi della legislazione complementare.
Quattro sono i settori su cui si incentrerà lo studio.
a) Il più importante è quello dei delitti introdotti nel codice penale dalla legge n. 547/1993, consistenti in reati contro il patrimonio (frode informatica, danneggiamento informatico), la fede pubblica (falsità in documenti informatici), la riservatezza e la sicurezza informatiche (accesso abusivo ad un sistema informatico, detenzione e circolazione abusiva di password e codici di accesso, diffusione di virus, intercettazione di comunicazioni telematiche, violazione della corrispondenza informatica, ecc.).
b) In secondo luogo si tratteranno i reati previsti dal nuovo “codice” della privacy (t.u. n. 196/2003 in materia di trattamento dei dati personali).
c) Quindi verranno dedicati cenni ai reati in materia di diritto d’autore e diritti connessi di esclusiva su opere dell’ingegno, quali in specie programmi per elaboratore, banche di dati, opere in formato digitale e multimediale, ecc. (legge n. 633/1941 e successive modifiche).
d) Infine, grande attenzione verrà dedicata alle più recenti questioni sollevate dall’utilizzo illecito di Internet, sia per la realizzazione di nuove specifiche tipologie di aggressioni illecite a diritti ed interessi altrui (attacchi a siti e portali, furti di identità, phishing, frodi con programmi dialer, spamming, ecc.), sia per la diffusione di contenuti vietati, in specie di materiale propagandistico di ideologie estremistiche e razziste, ovvero pedopornografico (contro cui sono state inasprite o modificate, dalla recente legge n. 38/2006, le fattispecie penali introdotte dalla legge n. 269/1998), ecc.
Tramite Internet, quale cyberspace globale, avviene anche la sempre più diffusa commissione di reati “comuni”, in particolare, ma non solo di comunicazione del pensiero (diffamazioni, vilipendi, istigazioni alla commissione od addirittura organizzazione di vari delitti, dal terrorismo alle associazioni criminali, traffici illeciti, ecc.).
La disciplina giuridica non è sempre compiutamente definita, in specie sotto il profilo penale, mentre si richiedono regole cautelari ed obblighi di controllo agli utenti ed agli operatori professionali (in specie i service-provider), nel quadro di una più ampia esigenza di armonizzazione internazionale, delineata sia dalla Convenzione Cybercrime del Consiglio d’Europa del 2001 (sottoscritta dall’Italia ma finora non attuata), che da Raccomandazioni, Direttive, Decisioni-quadro dell’Unione europea (come in specie quella contro gli attacchi informatici del 2005).
Il carattere specialistico del corso e la peculiarità anche tecnica della materia richiedono, oltre alle lezioni frontali del docente titolare, plurimi interventi di:
a) esperti in campo informatico, per fornire un supporto tecnico ed esemplificazioni pratiche, possibilmente in aula informatica, di alcune modalità di manifestazione dei crimini informatici (ad esempio di accessi abusivi, di cracking o duplicazioni illegittime di software, di diffusione di virus e malware, modalità illecite di utilizzo di protocolli di comunicazione, file sharing o P2P)
b) esercitatori (dott. Roberto Flor e dott. Ivan Salvatori, dottorandi di ricerca in diritto penale dell’informatica), per approfondire singole tematiche specialistiche, sulla base della più recente casistica giurisprudenziale e di un aggiornato quadro empirico dei fenomeni nuovi (quali ad esempio phishing, pharming, furto di dati ed informazioni on line, frodi bancarie o relative all’uso indebito di carte di credito e di pagamento, spamming, trattamenti illeciti di dati personali).
Per il carattere tecnico ed in continua evoluzione delle tematiche del corso si consiglia la frequenza.

Reference texts
Author Title Publishing house Year ISBN Notes
MATERIALE DIDATTICO Il materiale giurisprudenziale verrà fornito ed aggiornato nelle lezioni ed esercitazioni  
I. SALVADORI “Il trattamento senza consenso di dati personali altrui reperibili su internet costituisce reato?” in Dir. Pen. Proc., 2006   p. 464 s.STUDENTI NON FREQUENTANTI. In alternativa al testo di Flor o Tabarelli De Fatis o Manna
L . PICOTTI Internet e diritto penale: il quadro attuale alla luce dell'armonizzazione internazionale, in Diritto dell’Internet, 2005, n. 2.   P. 189 s. STUDENTI NON FREQUENTANTI
S. TABARELLI DE FATIS La proposta di riforma della disciplina sulla diffamazione a mezzo Internet, in Diritto dell’ Internet, 2, 2006   p. 193 s. STUDENTI NON FREQUENTANTI. In alternativa al testo di Salvadori o Flor o Manna
STUDENTI FREQUENTANTI Per i frequentanti saranno poi messe a disposizione delle dispense, curate dal titolare e dai collaboratori del corso, su tutte le tematiche affrontate.  
A. MANNA Privacy on line:quali spazi per la tutela penale?, in Diritto dell’ Internet, 2005   p. 257 s. STUDENTI NON FREQUENTANTI. In alternativa al testo di Tabarelli De Fatis o Flor o Salvadori
MATERIALE DIDATTICO Si consiglia la costante consultazione delle norme oggetto di studio, possibilmente con l’ausilio di un codice di recente edizione, possibilmente commentato.  
L. PICOTTI (A cura di) Sistematica dei reati informatici, tecniche di formulazione legislativa e beni giuridici tutelati, in "Il diritto penale dell’informatica nell’epoca di Internet" Cedam - Padova 2004 pp. 21-94: PICOTTI L., Sistematica dei reati informatici, tecniche di formulazione legislativa e beni giuridici tutelati. STUDENTI FREQUENTANTI
R. FLOR Sull’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico: il concetto di domicilio informatico e lo jus excludendi alios, in Dir. Pen. Proc., 2005   P. 85 S. STUDENTI NON FREQUENTANTI. In alternativa al testo di Salvadori o Tabarelli De Fatis o Manna
L. PICOTTI voce Reati informatici, in Enciclopedia giuridica Treccani, Aggiornamento, Roma, 2000 2000 p. 1 s. STUDENTI NON FREQUENTANTI

Examination Methods

L’esame si svolge in forma orale. I frequentanti che abbiano affrontato specifiche questioni assegnate dal docente durante il corso potranno discutere inizialmente tali argomenti. Variazioni del programma potranno essere concordate con il docente per l’approfondimento di specifici profili di interesse del candidato.

Bibliography

Teaching materials

Type D and Type F activities

Training offer to be defined

Career prospects


Module/Programme news

News for students

There you will find information, resources and services useful during your time at the University (Student’s exam record, your study plan on ESSE3, Distance Learning courses, university email account, office forms, administrative procedures, etc.). You can log into MyUnivr with your GIA login details.

Further services

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.


Student mentoring


Language skills


Internships

Internships are aimed at enabling students to gain direct knowledge of the world of work and to acquire specific professional skills.

Internships are carried out under the responsibility of an individual lecturer, and can be carried out in professional firms, public administration bodies and companies recognised by the University of Verona.

Any CFU credits gained by doing internships will be recognised and recorded by the University in accordance with the relevant University regulations in force (Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari).

For further information on internships, please go to: https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini.


Dissertation


Graduation


Gestione carriere


Area riservata studenti