Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2012/2013

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività .

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre 1-ott-2012 31-gen-2013
II semestre 4-mar-2013 14-giu-2013
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione straordinaria 4-feb-2013 28-feb-2013
Sessione estiva 17-giu-2013 31-lug-2013
Sessione autunnale 2-set-2013 30-set-2013
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione autunnale 16-ott-2012 16-ott-2012
Sessione straordinaria 10-dic-2012 10-dic-2012
Sessione invernale 19-mar-2013 19-mar-2013
Sessione estiva 22-lug-2013 22-lug-2013
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2012 1-nov-2012
Festa dell'Immacolata Concezione 8-dic-2012 8-dic-2012
Vacanze di Natale 21-dic-2012 6-gen-2013
Vacanze di Pasqua 29-mar-2013 2-apr-2013
Festa della Liberazione 25-apr-2013 25-apr-2013
Festa del Lavoro 1-mag-2013 1-mag-2013
Festa del Santo Patrono di Verona - San Zeno 21-mag-2013 21-mag-2013
Festa della Repubblica 2-giu-2013 2-giu-2013
Vacanze estive 9-ago-2013 16-ago-2013

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa   Didattica e Studenti Scienze e Ingegneria
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame   sistema ESSE3 . Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali .

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F M O R S Z

Angeleri Lidia

lidia.angeleri@univr.it 045 802 7911

Baldo Sisto

sisto.baldo@univr.it 045 802 7935

Bos Leonard Peter

leonardpeter.bos@univr.it +39 045 802 7987

Boscaini Maurizio

maurizio.boscaini@univr.it

Caliari Marco

marco.caliari@univr.it +39 045 802 7904

Daldosso Nicola

nicola.daldosso@univr.it +39 045 8027076 - 7828 (laboratorio)

Di Persio Luca

luca.dipersio@univr.it +39 045 802 7968

Ferro Ruggero

ruggero.ferro@univr.it 045 802 7909

Magazzini Laura

laura.magazzini@univr.it 045 8028525

Malachini Luigi

luigi.malachini@univr.it 045 8054933

Mantese Francesca

francesca.mantese@univr.it +39 045 802 7978

Marigonda Antonio

antonio.marigonda@univr.it +39 045 802 7809

Mariotto Gino

gino.mariotto@univr.it +39 045 8027031

Mariutti Gianpaolo

gianpaolo.mariutti@univr.it 045 802 8241

Menon Martina

martina.menon@univr.it 045 802 8420

Monti Francesca

francesca.monti@univr.it 045 802 7910

Morato Laura Maria

laura.morato@univr.it 045 802 7904

Orlandi Giandomenico

giandomenico.orlandi at univr.it 045 802 7986

Rizzi Romeo

romeo.rizzi@univr.it +39 045 8027088

Sansonetto Nicola

nicola.sansonetto@univr.it 049-8027932

Solitro Ugo

ugo.solitro@univr.it +39 045 802 7977
Marco Squassina,  5 gennaio 2014

Squassina Marco

marco.squassina@univr.it +39 045 802 7913

Zampieri Gaetano

gaetano.zampieri@univr.it +39 045 8027979

Zuccher Simone

simone.zuccher@univr.it

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
(MAT/02)
6
B
(MAT/03)
6
B
(MAT/06)
Uno tra i seguenti due insegnamenti
6
C
(FIS/01)
6
C
(SECS-P/01)
Uno tra i seguenti due insegnamenti
6
C
(SECS-P/01)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Uno da 12 cfu o due da 6 cfu tra i seguenti tre insegnamenti
12
C
(SECS-S/06)
6
C
(MAT/06 ,SECS-P/05)
6
C
(SECS-S/06)
Prova finale
6
E
(-)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
(MAT/02)
6
B
(MAT/03)
6
B
(MAT/06)
Uno tra i seguenti due insegnamenti
6
C
(FIS/01)
6
C
(SECS-P/01)
Uno tra i seguenti due insegnamenti
6
C
(SECS-P/01)

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Uno da 12 cfu o due da 6 cfu tra i seguenti tre insegnamenti
12
C
(SECS-S/06)
6
C
(MAT/06 ,SECS-P/05)
6
C
(SECS-S/06)
Prova finale
6
E
(-)
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Ulteriori conoscenze
6
F
-
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S02751

Crediti

12

Coordinatore

Ugo Solitro

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

INF/01 - INFORMATICA

Lingua di erogazione

Italiano

L'insegnamento è organizzato come segue:

Teoria

Crediti

8

Periodo

II semestre, I semestre

Docenti

Ugo Solitro

Laboratorio

Crediti

4

Periodo

II semestre, I semestre

???OrarioLezioni???

Obiettivi formativi

Modulo: teoria.
-------
Introduzione all'informatica.
Studio dei principi della programmazione.
Tecniche di base per l'analisi e risoluzione di problemi con il calcolatore.
Introduzione ai metodi fondamentali per la valutazione degli algoritmi, sia in termini di efficienza che di correttezza.

Modulo: laboratorio.
-------
Apprendimento di un linguaggio di programmazione.
Sviluppo di progetti di piccole e medie dimensioni.
Applicazione delle tecniche di valutazione degli algoritmi.

Programma

Modulo: teoria.
-------
Introduzione all'Informatica.

Parte I - Problemi, algoritmi e programmi.

- Nozioni di base: problema, specifiche, algoritmo; macchina astratta, compilatore e interprete; linguaggi di programmazione.
- Introduzione al linguaggio di programmazione.
- Programmi elementari: istruzioni di base e costruzione di semplici programmi.
- I tipi di dati. Nozione generale di tipo: caratterizzazione e rappresentazione dei dati. Variabili, espressioni e assegnamento. Tipi di dati astratti.
- I tipi di dati primitivi: caratteristiche, uso e problemi.
- Struttura degli programmi. Istruzioni fondamentali.
- I sotto-programmi: strutturazione, passaggio dei parametri, regole di visibilità.
- Tipi di dati strutturati. Array, puntatori, stringhe e altre strutture dati.
- Introduzione elementare agli oggetti.
- Strutture dati dinamiche.

Parte II - Analisi degli algoritmi.

- Correttezza degli algoritmi: terminazione, proprietà logiche; metodi per la verifica della correttezza.
- Elementi di complessità. Prestazioni degli algoritmi. Valutazione astratta dell'efficienza. Costo computazionale.
- Stime asintotiche di complessità in tempo e in spazio. Il caso peggiore e il caso medio.
- Il costo ammortizzato.
- Sequenze statiche: implementazione e algoritmi.
- Matrici e Vettori: implementazione, operazioni e algoritmi.
- Sequenze dinamiche: definizione astratta e implementazione; operazioni di base; ricerca, ordinamento, concatenazione e fusione.
- Pile e code: definizione astratta e implementazione; operazioni di base.
- Alberi. Definizione astratta degli alberi binari e implementazione. Operazioni di base. Alberi di ricerca.
- Argomenti avanzati: introduzione ai grafi e altri argomenti.

- Complementi - Stili di programmazione.
La programmazione imperativa e un'introduzione alla programmazione a oggetti.
------------------------

Modulo: laboratorio.
-------

In laboratorio si impara a conoscere il linguaggio di programmazione attraverso lo sviluppo di progetti basati sulle idee esposte in aula.
Si studiano i costrutti principali del linguaggio e i problemi legati allo sviluppo concreto delle soluzioni; in particolare si apprendono le abilità fondamentali di editing, compilazione, debugging, gestione di progetti.

Modalità d'esame

L'esame è unico per i moduli di teoria e laboratorio e prevede:
- una prova di ammissione sugli argomenti presentati in aula e sulla attività di laboratorio;
- la prova finale (al quale si è ammessi dopo aver superato la prova scritta) che consiste in domande di carattere generale, esercizi e una discussione sulla prova scritta e l'attività di laboratorio.
La prova d'esame può essere in tutto o in parte sostituita da prove di verifica effettuate durante lo svolgimento del corso.

Bibliografia

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Teoria Bertossi, Alan e Montresor, Alberto Algoritmi e strutture di dati (Edizione 3) Città Studi Edizioni, De Agostini Scuola 2014 978-8-825-17395-6
Teoria Thomas H. Cormen, Charles E. Leiserson, Ronald L. Rivest, Clifford Stein Introduction to Algorithms (Edizione 3) MIT Press 2009 978-0-262-53305-8 Testo di riferimento e consultazione
Teoria Savitch, Walter e Carrano, Frank M. Programmazione con Java (Edizione 1) Pearson Prentice Hall Italia 2010 9-788871-926148

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Tirocini e stage

Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare attività per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità specifiche di interesse professionale.
Le attività di stage sono svolte sotto la diretta responsabilità di un singolo docente presso studi professionali, enti della pubblica amministrazione, aziende accreditate dall’Ateneo veronese.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.

Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini.
 

Certificazioni Linguistiche - CLA

Il CLA (Centro Linguistico d’Ateneo) organizza TEST ED ESERCITAZIONI per il conseguimento del livello linguistico che lo studente deve ottenere nel proprio percorso di studi.

PROVE DI VERIFICA DELLE COMPETENZE LINGUISTICHE
Per conseguire il livello linguistico richiesto nel proprio percorso (ad esempio “Inglese B1”) lo studente deve superare 3 prove:
- test informatizzato
- prova scritta
- prova orale

Le prove di lingua inglese livello B1 e B2 si svolgono anche presso la sede della Scuola di Scienze e Ingegneria,mentre le prove relative ai livelli superiori e inerenti ad altre lingue si svolgono presso la sede ufficiale del CLA  (Viale dell’Università, 4, Verona).
 
ESERCITAZIONI DI LINGUA INGLESE

Il CLA offre inoltre esercitazioni di lingua inglese livello B1 e B2 presso la sede della Scuola di Scienze e Ingegneria (Borgo Roma), e presso Villa Lebrecht, mentre altre esercitazioni (anche per altre lingue) sono offerte in centro presso la sede ufficiale del CLA.
Le esercitazioni offerte per l’anno accademico 2020/2021 sono le seguenti:

Livello B1 Borgo Roma (preparazione a test informatizzato, prova scritta, prova orale):

  • I semestre: 80 ore per i corsi di laurea in bioinformatica (I anno), biotecnologie (I anno) e matematica applicata (II anno)
  • II semestre: 80 ore per il corso di laurea in informatica (I anno)

Livello B1 Villa Lebrecht (preparazione a test informatizzato, prova scritta, prova orale):

  • I semestre: 40 ore (preparazione a test informatizzato)
  • II semestre: 40 ore (preparazione prova scritta e orale)
Livello B2
  • I semestre: 40 ore (test informatizzato) per il Corso di Laurea Magistrale in Medical Bioinformatics (I anno)
  • II semestre: 40 ore (scritto e orale) per il Corso di Laurea Magistrale in Medical Bioinformatics (I anno).
Gli studenti iscritti ad altri corsi di laurea/laurea magistrale rispetto a quelli indicati possono comunque frequentare le esercitazioni e sostenere i test, potrebbero pero’ verificarsi sovrapposizioni con l’orario delle lezioni standard.
 
ULTERIORI INFORMAZIONI

Per maggiori informazioni, calendari, documenti e avvisi, consultare il servizio Esercitazioni Linguistiche - Scienze e Ingegneria.

Allegati


Tutorato per gli studenti

I docenti dei singoli Corsi di Studio erogano un servizio di tutorato volto a orientare e assistere gli studenti del triennio, in particolare le matricole, per renderli partecipi dell’intero processo formativo, con l’obiettivo di prevenire la dispersione e il ritardo negli studi, oltre che promuovere una proficua partecipazione attiva alla vita universitaria in tutte le sue forme.

TUTORATO PER GLI STUDENTI DELL’AREA DI SCIENZE E INGEGNERIA
Tutorato finalizzato a offrire loro un’attività di orientamento che possa essere di supporto per gli aspetti organizzativi e amministrativi della vita universitaria.
Le tutor attualemente di riferimento sono:
  • Dott.ssa Luana Uda, luana.uda@univr.it
  • Dott.ssa Roberta RIgaglia, roberta.rigaglia@univr.it

Prova Finale

Per gli avvisi sulle sessioni di laurea, si rimanda al relativo servizio.

1. La prova finale prevede la preparazione sotto la guida di un relatore di un elaborato scritto (tesi), che può consistere nella trattazione di un argomento teorico, o nella risoluzione di un problema specifico, o nella descrizione di un progetto di lavoro, o di un'esperienza fatta in un'azienda, in un laboratorio, in una scuola ecc. La tesi, preferibilmente redatta in TeX/LaTeX/AMSTeX e usando il pacchetto LaTeX Frontespizio, può essere inviata preliminarmente in formato elettronico ai membri della Commissione Valutazione Tesi e dovrà essere presentata, in duplice copia, al momento della discussione. La tesi potrà essere redatta anche in lingua inglese.
2. La discussione della tesi, che dovrà durare indicativamente tra i venti e i trenta minuti, avverrà davanti ad una Commissione Valutazione Tesi nominata dal Presidente del collegio Didattico di Matematica. ll Presidente della commissione è il professore di ruolo di più alto grado accademico. La Commissione Valutazione Tesi è composta da almeno tre Docenti tra cui possibilmente il Relatore. Ogni Commissione Valutazione Tesi potrà valutare più studenti in funzione del contenuto del lavoro da essi presentato. La discussione della tesi viene effettuata durante i trenta giorni precedenti la data stabilita per la sessione di Laurea, ne viene data adeguata comunicazione ed è aperta al pubblico.
3. La Commissione Valutazione Tesi attribuisce ad ogni studente un punteggio della prova finale che va da zero a cinque. La valutazione della prova finale si articola in maniera tale da tenere conto delle conoscenze acquisite dallo studente durante il lavoro di tesi, del loro grado di comprensione, dell'autonomia di giudizio, delle capacità dimostrate dallo studente di applicare dette conoscenze e di comunicare efficacemente e compiutamente l'insieme degli esiti del lavoro ed i principali risultati ottenuti (si vedano la Tabella 1 per tesi di laurea triennale e la Tabella 2 per tesi di laurea magistrale, in calce al presente regolamento). Il Presidente della Commissione Valutazione Tesi invia una relazione, firmata da tutti i componenti della Commissione, al Presidente della Commissione di Esame Finale indicando per ogni studente il punteggio attribuito per l'esame finale ed un eventuale breve giudizio.
4. La Commissione di Esame Finale, unica per tutti gli studenti di quella sessione di Laurea, viene nominata dal Presidente del Collegio Didattico di Matematica. Il Presidente della commissione è il professore di ruolo di più alto grado accademico. La Commissione di Esame Finale deve essere composta da un Presidente e almeno da altri quattro Commissari scelti tra i docenti dell'Ateneo.
5. La Commissione di Esame Finale determina per ogni studente il punteggio finale sommando la media, pesata rispetto ai relativi CFU, espressa in centodecimi, dei voti degli esami del piano di studi, escluse le attività in TAF F o in sovrannumero, con il punteggio della prova finale. Aggiunge inoltre il punteggio attribuito alla carriera dello studente, da zero a due (si veda la Tabella 3, in calce al presente regolamento). Il voto finale, espresso in centodecimi, si ottiene arrotondando all'intero più vicino (all'intero superiore, in caso di equidistanza) il punteggio ottenuto, senza eccedere 110 centodecimi e assegnando la lode solo con l'unanimità della Commissione di Esame Finale al candidato che abbia raggiunto i 110 centodecimi dopo l'arrotondamento.
6. La Commissione di Esame Finale procede alla proclamazione dei nuovi Laureati in Matematica Applicata o Laureati magistrali in Mathematics con una cerimonia pubblica ed ufficiale.
 

Allegati

Titolo Info File
pdf 1. Come scrivere una tesi 31 KB, 29/07/21 
pdf 2. How to write a thesis 31 KB, 29/07/21 
pdf 4. Regolamento tesi (valido da luglio 2020) 259 KB, 29/07/21 
pdf 5. Regolamento tesi (valido da luglio 2022) 256 KB, 29/07/21 

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Formule di rappresentazione per gradienti generalizzati Mathematics - Analysis
Formule di rappresentazione per gradienti generalizzati Mathematics - Mathematics
Tesi assegnate a studenti di matematica Argomenti vari
Stage Area di ricerca
Proposte di stage per studenti di matematica Argomenti vari

Gestione carriere

In questa pagina lo studente può trovare tutto il necessario per gestire la propria carriera universitaria al meglio, con il supporto della Segreteria Studenti - Carriere di afferenza.

Modalità di frequenza

Come riportato al punto 25 del Regolamento Didattico per l'A.A. 2021/2022, la frequenza è in generale non obbligatoria, con la sola eccezione di alcune attività laboratoriali. Per queste sarà chiaramente indicato nella scheda del corrispondente insegnamento l'ammontare di ore per cui è richiesta la frequenza obbligatoria.