Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2017/2018

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre 2-ott-2017 20-gen-2018
II semestre 26-feb-2018 9-giu-2018
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
ESAMI LINGUE - sessione invernale 22-gen-2018 24-feb-2018
ESAMI LINGUE - sessione estiva 11-giu-2018 28-lug-2018
ESAMI LINGUE - sessione autunnale 27-ago-2018 22-set-2018
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
LAUREE LINGUE - sessione autunnale a.a. 2016/2017 18-dic-2017 21-dic-2017
LAUREE LINGUE - sessione invernale a.a. 2016/2017 23-mar-2018 29-mar-2018
LAUREE LINGUE - sessione estiva 16-lug-2018 21-lug-2018
LAUREE LINGUE - sessione autunnale 12-nov-2018 17-nov-2018
LAUREE LINGUE - sessione invernale 12-apr-2019 18-apr-2019
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2017 1-nov-2017
Festa dell'Immacolata 8-dic-2017 8-dic-2017
Vacanze di Natale 22-dic-2017 7-gen-2018
Vacanze di Pasqua 30-mar-2018 3-apr-2018
Festa della liberazione 25-apr-2018 25-apr-2018
Festa del lavoro 1-mag-2018 1-mag-2018
Festa del Santo Patrono 21-mag-2018 21-mag-2018
Festa della Repubblica 2-giu-2018 2-giu-2018
Vacanze Estive 13-ago-2018 18-ago-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa  Didattica e Studenti Lingue e letterature straniere
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame sistema ESSE3. Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali.

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G H K P R

Artoni Daniele

daniele.artoni@univr.it +39 045802 8465

Bertazzoli Raffaella

raffaella.bertazzoli@univr.it +39 045802 8331

Bognolo Anna

anna.bognolo@univr.it +39 045802 8327

Carpi Daniela

daniela.carpi@univr.it

Dalle Pezze Francesca

francesca.dallepezze@univr.it + 39 045802 8598

Forner Fabio

fabio.forner@univr.it + 39 045 802 8194

Frassi Paolo

paolo.frassi@univr.it +39 045802 8408

Gorris Rosanna

rosanna.gorris@univr.it +39 045802 8324

Hourani Martin Dunia

dunia.houranimartin@univr.it

Kofler Peter Erwin

peter.kofler@univr.it +39 045802 8313

Padovan Andrea

andrea.padovan@univr.it +39 045 802 8753

Renna Dora

dora.renna@univr.it

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
InsegnamentiCreditiTAFSSD
A philology to be chosen among the following (philology must be related to one of the chosen languages)
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-LIN/21)
Dissertation
21
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
A philology to be chosen among the following (philology must be related to one of the chosen languages)
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-LIN/21)
Dissertation
21
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°
Tra gli anni: 1°- 2°
Other teaching activities
6
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S006114

Crediti

9

L'insegnamento è organizzato come segue:

Primera parte

Crediti

6

Periodo

II semestre

Docenti

Dunia Hourani Martin

Segunda parte

Crediti

3

Periodo

II semestre

Docenti

Francesca Dalle Pezze

Obiettivi formativi

------------------------
MM: PRIMERA PARTE
------------------------
- Conoscere i concetti basilari necessari per definire una lingua, una varietà o un dialetto - Possedere una visione generale della complessità dialettale ispanica e della variazione interna dello spagnolo, con particolare attenzione alla sua situazione attuale - Acquisire familiarità con i principi metodologici della dialettologia che permettano allo studente di distinguere e riconoscere le caratteristiche più rilevanti delle varietà dello spagnolo - Descrivere sincronicamente le varietà dialettali dello spagnolo a partire dalla loro completa caratterizzazione linguistica (fonologica, morfosintattica e lessicale-semantica), così come i punti nodali di tale variazione - Analizzare linguisticamente qualsiasi documento scritto e orale e saperlo ubicare nella zona geografica corrispondente, anche nella prosepttiva di un’applicazione alla didattica dello spagnolo come lingua straniera - Lavorare autonomamente nell’analisis dei testi, dominando la bibliografia basilare e utilizzando i principali dizionari storici, etimologici e dialettali, anche nella prospettiva di un’applicazione alla didattica dello spagnolo come lingua straniera ----------------------------------------------------------------------------- - Conocer los conceptos básicos necesarios para definir una lengua, variedad o dialecto - Tener una visión general de la complejidad dialectal hispánica y de la variación interna del español, poniendo el énfasis en su situación actual - Manejar los principios metodológicos de la dialectología que permitan al estudiante distinguir y reconocer las características propias más relevantes de las variedades del español - Describir sincrónicamente las variedades dialectales del español a partir de su completa caracterización lingüística (fonológica, morfosintáctica y léxico-semántica), así como las claves de esta variación - Analizar lingüísticamente cualquier documento escrito y oral y saber ubicarlo en la zona geográfica correspondiente, teniendo en cuenta también la aplicación a la didáctica del español como lengua extranjera - Trabajar de forma autónoma en el análisis de textos, dominando la bibliografía básica y empleando los principales diccionarios históricos, etimológicos y dialectales, teniendo en cuenta también la aplicación a la didáctica del español como lengua extranjera.
------------------------
MM: SEGUNDA PARTE
------------------------
- Conoscere i concetti basilari necessari per definire una lingua, una varietà o un dialetto - Possedere una visione generale della complessità dialettale ispanica e della variazione interna dello spagnolo, con particolare attenzione alla sua situazione attuale - Acquisire familiarità con i principi metodologici della dialettologia che permettano allo studente di distinguere e riconoscere le caratteristiche più rilevanti delle varietà dello spagnolo - Descrivere sincronicamente le varietà dialettali dello spagnolo a partire dalla loro completa caratterizzazione linguistica (fonologica, morfosintattica e lessicale-semantica), così come i punti nodali di tale variazione - Analizzare linguisticamente qualsiasi documento scritto e orale e saperlo ubicare nella zona geografica corrispondente, anche nella prosepttiva di un’applicazione alla didattica dello spagnolo come lingua straniera - Lavorare autonomamente nell’analisis dei testi, dominando la bibliografia basilare e utilizzando i principali dizionari storici, etimologici e dialettali, anche nella prospettiva di un’applicazione alla didattica dello spagnolo come lingua straniera ----------------------------------------------------------------------------- - Conocer los conceptos básicos necesarios para definir una lengua, variedad o dialecto - Tener una visión general de la complejidad dialectal hispánica y de la variación interna del español, poniendo el énfasis en su situación actual - Manejar los principios metodológicos de la dialectología que permitan al estudiante distinguir y reconocer las características propias más relevantes de las variedades del español - Describir sincrónicamente las variedades dialectales del español a partir de su completa caracterización lingüística (fonológica, morfosintáctica y léxico-semántica), así como las claves de esta variación - Analizar lingüísticamente cualquier documento escrito y oral y saber ubicarlo en la zona geográfica correspondiente, teniendo en cuenta también la aplicación a la didáctica del español como lengua extranjera - Trabajar de forma autónoma en el análisis de textos, dominando la bibliografía básica y empleando los principales diccionarios históricos, etimológicos y dialectales, teniendo en cuenta también la aplicación a la didáctica del español como lengua extranjera.

Programma

- Ai contenuti teorici impartiti durante le lezioni si sommerà l’analisi pratica di documenti scritti e orali che permettano allo studente di comprendere e applicare i concetti teorici insegnati e il lavoro lessicografico con dizionari e altre risorse in linea. Si commenteranno criticamente, inoltre, alcuni importanti testi critici.
- A tale scopo, ogni lezione avrà una parte teorica e una pratica nella quale si analizzeranno testi orali o scritti o si commenteranno oralmente le letture obbligatorie.

La bibliografia sarà fornita all'inizio del corso.

Gli obiettivi formativi e i contenuti del corso sono gli stessi sia per gli studenti di Comparative European and Non-European Languages and Literatures sia per quelli di Editoria e Giornalismo.

Il corso sarà tenuto in spagnolo.

---------------------------------------------------------------

- A los contenidos teóricos impartidos durante la clase se sumará el análisis práctico de documentos escritos y orales que permitan al estudiante entender y aplicar los conceptos teóricos enseñados en clase y el trabajo lexicográfico con diccionarios y otros recursos en línea. A esto se sumará la lectura crítica de determinados textos claves.
- Para ello, cada clase contará con una parte teórica y una parte práctica en la que o bien se analizarán textos orales o escritos o bien se comentará oralmente las lecturas obligatorias que estén marcadas para la semana correspondiente.

La bibliografía especializada se ofrecerá al comienzo del curso.

Los objetivos formativos y los contenidos del curso son los mismos tanto para los estudiantes de Laurea magistrale in Comparative European and Non-European Languages and Literatures como para los estudiantes de Editoria e Giornalismo.

La asignatura se impartirá en lengua española.

Modalità d'esame

L'esame, in forma di prova scritta, è teso ad accertare l'ampiezza e la profondità delle conoscenze maturate sugli argomenti in programma e l'abilità di collegare in forma sistemica le conoscenze acquisite.
L’esame verterà sul programma svolto durante le lezioni, sui materiali didattici e sulla bibliografia del corso. Sia la formulazione delle domande che quella delle risposte sarà effettuata in forma scritta e in lingua spagnola. La prova è costituita da due parti:
Parte teorica: considerazioni teoriche generali
Parte pratica: analisi di un testo allo scopo d’identificarne la varietà e d’indicarne le caratteristiche linguistiche (fonetiche, morfologiche, semantiche e sintattiche).
Le modalità d'esame sono le medesime anche per gli studenti non frequentanti.

PROPEDEUTICITÀ - COMPETENZA LINGUISTICA RICHIESTA
È richiesta una competenza linguistica di livello C2.
La verifica della competenza linguistica si basa sulle certificazioni rilasciate dal CLA (Centro Linguistico di Ateneo) o dall’Instituto Cervantes ed è propedeutica all’esame con il docente. Come indicato nel "Vademecum normativo per gli studenti dell'Area di Lingue e Letterature Straniere" la validità della certificazione linguistica C2 è di sei anni dalla data di conseguimento.

Il punteggio finale sarà ottenuto dalla media di quello della prova scritta e quello della competenza linguistica (convertito in trentesimi in base alle indicazioni presenti nel “Vademecum normativo per gli studenti dell'Area di Lingue e Letterature Straniere").
I risultati saranno comunicati mediante avviso nella pagina web corrispondente.

Gli studenti Erasmus sono pregati di contattare la docente.

--------------------------------

El examen consiste en una prueba escrita sobre cuestiones teóricas y prácticas relativas al programa del curso, la bibliografía de lectura obligada y los materiales didácticos. Tanto la formulación de las preguntas como la de las respuestas serán efectuadas por escrito y en lengua española. La prueba constará de dos partes:

Parte teórica: consideraciones teóricas generales

Parte práctica: análisis de un texto con el objetivo de identificar la variedad y de indicar los rasgos lingüísticos (fonéticos, morfológicos, semánticos y sintácticos) que caracterizan al texto en cuestión.
Para los alumnos que no asisten a clase, el programa y la forma de evaluación son los mismos.

COMPETENCIA LINGÜÍSTICA: Nivel 5 (ALTE), C2 (Marco de Referencia Europeo para las Lenguas): Centro Linguistico di Ateneo o Instituto Cervantes. La competencia lingüística es propedéutica.

La nota se determinará calculando la media entre la puntuación obtenida en la competencia lingüística (C2) y la obtenida en la prueba de la asignatura.
Los resultados se comunicarán a través de un aviso publicado en la página web correspondiente (“Avvisi”).

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
María Vaquero de Ramírez El español de América II. Morfosintaxis y Léxico Arco Libros 1998
Francisco Moreno Fernández Las variedades de la lengua española y su enseñanza Arco Libros 2010
Alvar, M. (dir.) Manual de dialectología hispánica. El español de América Ariel 1996
Alvar, M. (dir.) Manual de dialectología hispánica. El español de España Ariel 1996

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Doppio Titolo

Grazie ad una rete di accordi con Atenei esteri, l’Università di Verona offre percorsi formativi internazionali che consentono l’acquisizione di un doppio titolo di studio. L’ammissione ad un CdS a doppio titolo consente di conseguire contemporaneamente, nel tempo di un normale ciclo di studi (di cui una parte viene svolta all'estero), sia il titolo di studio dell’Università di Verona che il titolo rilasciato dall'Ateneo partner, garantendo di vedere riconosciuto il diploma di laurea in entrambi i Paesi.
L'accesso al doppio titolo (così come l’eventuale sostengo finanziario) è regolato da uno specifico bando, e il numero di posti è limitato.

⇒ Pubblicato l'Avviso per la selezione di studenti da ammettere ai percorsi di laurea a doppio titolo dell’Università degli Studi di Verona


Vademecum per lo studente

Si informano gli studenti che il vademecum è reperibile al seguente link: https://www.dlls.univr.it/?ent=iniziativa&did=1&id=2907

Esercitazioni Linguistiche CLA


Prova finale

La prova finale, cui sono attribuiti 21 CFU, deve presentare un approccio originale su un argomento attinente la prima o la seconda lingua scelte dallo studente; la prima o la seconda letteratura; le relative materie d’area; le relative filologie oppure il settore delle letterature comparate. Si tratta di un approfondito lavoro di ricerca che dovrà sfociare in un elaborato in lingua italiana o straniera di almeno ottanta cartelle. Guidato dal relatore, lo studente dimostrerà di saper raccogliere informazioni e materiali bibliografici, di rielaborare e collegare tra loro le letture effettuate, di applicare conoscenze teorico-metodologiche all’analisi dei testi o alle problematiche affrontate.
La discussione della tesi avviene in presenza di una Commissione di Laurea composta da non meno di 5 docenti dell’Ateneo.
Alla prova finale potranno essere attribuiti non più di 11 punti su 110.
Lo studente potrà chiedere l’assegnazione di un argomento per la tesi dopo aver acquisito almeno 50 CFU del biennio.
Per le altre disposizioni, si rimanda espressamente al Regolamento Didattico di Ateneo e al Regolamento di Ateneo per gli studenti.
Il voto di laurea è formato da:
a) la media aritmetica dei voti conseguiti negli esami, rapportata a 110,
b) la valutazione dell’esame di laurea: un massimo di 11 punti riservati alla tesi magistrale e relativa discussione. Al candidato che abbia ottenuto il massimo dei voti può essere concessa la distinzione della lode, se la Commissione è unanime nel giudicare eccellente la tesi e ottima la discussione in sede di esame. A tesi particolarmente significative può essere riconosciuta anche la dignità di stampa.
c) punti supplementari di incentivazione:
  • un massimo di 2 punti per le lodi (1 punto per due lodi, 2 punti per più lodi).

  • 2 punti per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale entro la durata normale del corso di studi.
  • 1 punto per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale anche oltre la durata normale del corso di studi.
Non possono essere attribuiti punti di incentivazione per qualsiasi esperienza all’estero svolta dallo studente su iniziativa privata, anche se riconosciuta come equipollente dal Dipartimento/Collegio Didattico.

Allegati

Elenco delle proposte di tesi e stage

Nessuna proposta di tesi o stage attualmente disponibile


Stage e tirocini

Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare interesse per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità professionali specifiche.
Le attività di stage sono svolte sotto la diretta responsabilità di un singolo docente presso studi professionali, enti della pubblica amministrazione, aziende accreditate dall’Ateneo veronese.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.
Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini.
 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.