Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2017/2018

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività Per aiuto o richiesta di informazioni contattare Unità operativa: Didattica e Studenti Medicina

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
INF VI - 1° anno 1° sem 3-ott-2017 21-dic-2017
INF VI - 2° anno 1° sem 3-ott-2017 21-dic-2017
INF VI - 3° anno 1° sem 16-ott-2017 21-dic-2017
INF VI - 3° anno 2° sem 1-feb-2018 27-mar-2018
INF VI - 1° anno 2° sem 1-feb-2018 29-mar-2018
INF VI - 2° anno 2° sem 23-apr-2018 22-giu-2018
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
INF VI- sessione invernale 1-2-3 anno 8-gen-2018 31-gen-2018
INF VI- sessione estiva 3 anno (1 parte) 3-apr-2018 18-apr-2018
INF VI- sessione estiva 1 anno (1 parte) 5-apr-2018 19-apr-2018
INF VI- sessione estiva 2 anno 2-lug-2018 31-lug-2018
INF VI- sessione estiva 1 anno (2 parte) 12-lug-2018 31-lug-2018
INF VI- sessione estiva 3 anno (2 parte) 18-lug-2018 31-lug-2018
INF VI- sessione autunnale 1-2-3 anno 3-set-2018 28-set-2018
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
1^ SESSIONE 1-ott-2018 30-nov-2018
2^ SESSIONE 1-mar-2019 30-apr-2019
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2017 1-nov-2017
Festa Immacolata Concezione 8-dic-2017 8-dic-2017
Vacanze natalizie 22-dic-2017 7-gen-2018
Vacanze di Pasqua 30-mar-2018 3-apr-2018
Festa della Repubblica 2-giu-2018 2-giu-2018
VI Festa S. Patrono 8-set-2018 8-set-2018
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
INF VI 2° anno 1^ esp INF VI 2° anno 1^ esp 1-feb-2018 11-mar-2018
INF VI 2° anno 2^ esp INF VI 2° anno 2^ esp 16-mar-2018 22-apr-2018
INF VI 3° anno 1^ esp INF VI 3° anno 1^ esp 19-apr-2018 2-giu-2018
INF VI 1° anno 1^ esp INF VI 1° anno 1^ esp 23-apr-2018 27-mag-2018
INF VI 1° anno 2^ esp INF VI 1° anno 2^ esp 4-giu-2018 8-lug-2018
INF VI 3° anno 2^ esp INF VI 3° anno 2^ esp 8-giu-2018 22-lug-2018
INF VI 3° anno 3^ esp INF VI 3° anno 3^ esp 1-set-2018 19-ott-2018
INF VI 2° anno 3^ esp INF VI 2° anno 3^ esp 3-set-2018 12-ott-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa  Didattica e Studenti Medicina
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame sistema ESSE3 .Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola.

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D E F G L M P R S T V W Z

Azzini Anna Maria

annamaria.azzini@univr.it +39 045 8128275

Boaretti Marzia

marzia.boaretti@univr.it 045 8027661

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Chiarini Anna Maria

anna.chiarini@univr.it +39 045 802 7646

Cuzzolin Laura

laura.cuzzolin@univr.it 0458027609

Dalle Carbonare Luca Giuseppe

luca.dallecarbonare@univr.it +39 045 812 6062

De Marchi Sergio

sergio.demarchi@univr.it +39 045 8126813-4

Donadello Katia

katia.donadello@univr.it +39 045 812 4311

Fantin Francesco

francesco.fantin@univr.it +39 045 812 3577

Galie' Mirco

mirco.galie@univr.it +39.045.8027681

Gnata Chiara

chiara.gnata@libero.it

Liboi Elio Maria

elio.liboi@univr.it 0458027666

Martin Sonia

martinsonia@libero.it

Martinelli Nicola

nicola.martinelli@univr.it +39 045 812 6658

Micaglio Andrea

Moretti Ugo

ugo.moretti@univr.it 0458027602; 0458124245

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Pilati Andrea

andrea.pilati@univr.it 045 802 8444 (VR) - 0444 393938 (VI)

Pizzolo Francesca

francesca.pizzolo@univr.it 045-8126490

Randon Giulia

giulia.randon@aulss8.veneto.it 0444/754305

Romanelli Maria

mariagrazia.romanelli@univr.it +39 045 802 7182

Ruzzenente Andrea

andrea.ruzzenente@univr.it +39 045 812 4464

Sorio Claudio

claudio.sorio@univr.it 045 8027688

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Trombetta Maddalena

maddalena.trombetta@univr.it + 39 045 8123747

Zaffanello Marco

marco.zaffanello@univr.it +39 045 812 7126

Zanolin Maria Elisabetta

elisabetta.zanolin@univr.it +39 045 802 7654

Zoico Elena

elena.zoico@univr.it +39 045 8122537

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(BIO/14 ,MED/36 ,MED/45 ,MED/49)
8
B
(MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45)
6
B/C
(MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45)
8
B
(MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(BIO/14 ,MED/36 ,MED/45 ,MED/49)
8
B
(MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45)
6
B/C
(MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45)
8
B
(MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000102

Crediti

8

Coordinatore

Andrea Rossi

L'insegnamento è organizzato come segue:

Chirurgia d'urgenza

Crediti

2

Periodo

INF VI - 3° anno 1° sem

Docenti

Maurizio Canale

Medicina d'urgenza

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 1° sem

Docenti

Luca Giuseppe Dalle Carbonare

Infermieristica chirurgica specialistica

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 1° sem

Docenti

Greta Marzari

Rianimazione

Crediti

2

Periodo

INF VI - 3° anno 1° sem

Docenti

Katia Donadello

Infermieristica in situazioni di criticita'

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 1° sem

Docenti

Riccardo Erle

Infermieristica clinica nei servizi di emergenza

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 1° sem

Docenti

Andrea Rossi

Obiettivi formativi

------------------------
MM: CHIRURGIA D'URGENZA
------------------------
L’insegnamento si propone di approfondire aspetti fisiopatologici, clinici e assistenziali di situazioni di urgenza/emergenza selezionate in base alla loro rilevanza epidemiologica e di esemplarità nei vari contesti (territorio, domicilio, ospedale); si focalizza sull’individuazione dei rischi e sulla complessità degli interventi e complicanze post interventi di elezione e sull’urgenza e complessità assistenziale del paziente identificando le priorità di intervento.
------------------------
MM: MEDICINA D'URGENZA
------------------------
Il corso si propone di approfondire aspetti fisiopatologici, clinici e assistenziali delle principali situazioni di urgenza/emergenza selezionate in base alla loro rilevanza epidemiologica ed esemplarità ai fini della pratica infermieristica.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA CHIRURGICA SPECIALISTICA
------------------------
L' insegnamento si propone di approfondire alcuni aspetto che riguardano la gestione del paziente candidato ad intervento chirurgico specialistico. Nello specifico viene preso in esame il paziente sottoposto a chirurgia toracica con particolare attenzione agli aspetti di tipicità clinica e chirurgica che caratterizzano sia la presa in carico pre-operatoria che quella post-operatoria, fornendo gli elementi necessari a valutare in maniera analitica i possibili problemi definendone priorità, gravità ed interventi assistenziali.
------------------------
MM: RIANIMAZIONE
------------------------
Il corso si propone di fornire allo studente le conoscenze riguardanti il trattamento delle emergenze mediche. Particolare attenzione viene rivolta all'inquadramento clinico-diagnostico delle singole patologie, al fine di fornire allo studente le nozioni per riconoscerle e partecipare ad un corretto e rapido iter diagnostico. I singoli trattamenti terapeutici vengono individuati a seconda del contesto in cui il medico dovrà trovarsi ad agire (domicilio del paziente, territorio, ambulanza, pronto soccorso, reparto, rianimazione, ecc.). lnoltre, i diversi trattamenti vengono proposti in modo critico sulla base dell'Evidence Based Medicine a disposizione. Tra gli obiettivi del corso figurano la conoscenza delle principali patologie/sindromi critiche, riscontrabili dal territorio alla terapia intensiva.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA IN SITUAZIONI DI CRITICITA'
------------------------
L’insegnamento si propone di approfondire aspetti fisiopatologici, clinici e assistenziali di situazioni di urgenza/emergenza selezionate in base alla loro rilevanza epidemiologica e di esemplarità ai fini della pratica infermieristica nel contesto ospedaliero; si focalizza sull’individuazione dei rischi e sulla complessità degli interventi e complicanze post interventi di elezione e sull’urgenza e complessità assistenziale del paziente identificando le priorità di intervento.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA CLINICA NEI SERVIZI DI EMERGENZA
------------------------
Fornire le conoscenze relative al sistema organizzativo di emergenza sanitaria intra ed extraospedaliera, e i percorsi clinico - assistenziali rispetto a quadri clinici epidemiologicamente e clinicamente rilevanti

Programma

------------------------
MM: CHIRURGIA D'URGENZA
------------------------
Approccio al paziente con dolore acuto addominale Addome acuto: - Infarto intestinale - Trauma addominale con rottura di milza e fegato - Pancreatite acuta Etiologia, approccio diagnostico e chirurgico al paziente con: − Patologia gastro esofagea con riferimento particolare ai tumori dell'esofago, dello stomaco e loro complicanze − Emorragie acute gastrointestinali − Patologia polmonare di natura oncologica e traumatica - Lobectomia e pneumectomia − Patologia pleurica di interesse chirurgico (empiema pleurico) − Trauma toracico con pneumotorace ed emotorace
------------------------
MM: MEDICINA D'URGENZA
------------------------
Approccio diagnostico e terapeutico al paziente con dolore toracico ed embolia polmonare Approccio diagnostico terapeutico e alle seguenti situazioni di instabilità clinica: Edema polmonare acuto, coma metabolico, coma nel paziente diabetico. Intossicazioni.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA CHIRURGICA SPECIALISTICA
------------------------
- Approccio assistenziale, educativo e riabilitativo al paziente sottoposto a sternotomia e toracotomia - Gestione assistenziale del paziente cardiochirurgico - Il drenaggio toracico: aspetti clinici e assistenziali - Gestione del paziente con emotrasfusione
------------------------
MM: RIANIMAZIONE
------------------------
- Lo shock - il politrauma - il trauma cranio e midollare - la sepsi, i sepsi bundle - le VAP e la prevenzione delle VAP - la ventilazione non invasiva - ACC e gestione della temperatura - la rianimazione aperta
------------------------
MM: INFERMIERISTICA IN SITUAZIONI DI CRITICITA'
------------------------
Indicatori di instabilità recupero della stabilità del paziente critico La vigilanza e il monitoraggio del paziente con instabilità neurologica e cardio -respiratoria: − Monitoraggio gestione funzione respiratoria: ventilazione meccanica non invasiva (NIMV) e invasiva Sorveglianza e risposta ai trattamenti e/v complessi (amine,sorveglianza effetti attesi , controllo effetti indesiderati, interazioni. ) Indicatori di valutazione della funzione neurologica Approccio nutrizionale al paziente critico Assistenza al paziente con Tracheostomia: cura stoma e tecniche di comunicazione Impatto della permanenza in ambiente di terapia intensiva e modalità per favorire l’adattamento del paziente e bisogni della famiglia Modificazioni emodinamiche legate alle manovre di nursing (posizionamento, cure igieniche)
------------------------
MM: INFERMIERISTICA CLINICA NEI SERVIZI DI EMERGENZA
------------------------
Il sistema di emergenza sanitaria – 1.1.8. e Pronto Soccorso - Il Triage Lettura,interpretazione e monitoraggio dei principali ritmi cardiaci Gestione di pazienti politraumatizzati Le tecniche di immobilizzazione ed estricazione Situazioni di primo intervento: paziente ustionato, ipotermico, annegamento, puntura di insetti

Modalità d'esame

------------------------
MM: CHIRURGIA D'URGENZA
------------------------
Domande a scelta multipla / domande aperte.
------------------------
MM: MEDICINA D'URGENZA
------------------------
Esame scritto a scelta multipla.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA CHIRURGICA SPECIALISTICA
------------------------
Esame scritto a risposta mulipla
------------------------
MM: RIANIMAZIONE
------------------------
Scritto e unico. Domande a scelta multipla ed aperte.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA IN SITUAZIONI DI CRITICITA'
------------------------
Esame scritto
------------------------
MM: INFERMIERISTICA CLINICA NEI SERVIZI DI EMERGENZA
------------------------
Esame scritto di corso integrato a risposta singola o multipla

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Lise M. Chirurgia per infermieri (Edizione 5) Piccin 2016 978-88-299-2752-4
Gentili A., Nastasi M., Rigon L.A., Silvestri C., Manganelli P. Il Paziente critico: clinica ed infermieristica in Anestesia e Rianimazione Casa Ed. Ambrosiana, Milano. 1997
Maurizio Chiaranda Urgenze ed emergenze. Istituzioni PICCIN 2016
Cheever K.H., Hinkle J.L. Infermieristica medico chirurgica. Brunner-Suddarth Casa editrice ambrosiana 2017
Saiani-Brugnolli Trattato di medicina e infermieristica Sorbona 2017
Marino PL The ICU book-terapia intensiva Ed. Masson, Milano 2008

Corsi Elettivi

Anno accademico

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere

Il servizio si rivolge a tutti studenti iscritti ai corsi di studio della Scuola di Medicina e Chirurgia (Medicina, Odontoiatria e Professioni sanitarie) e comprende le informazioni e la documentazione utile per la gestione della carriera dello studente (rilascio certificati, pagamento tasse, passaggio ad un altro corso dell'Ateneo, trasferimento ad anni successivi al primo da e per altro Ateneo, richiesta riconoscimento crediti carriera pregressa, domanda di laurea, rinuncia agli studi, sospensione/ripresa degli studi).

Vai al servizio

Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.
 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Elenco delle proposte di tesi e stage

Nessuna proposta di tesi o stage attualmente disponibile


Tutor professioni sanitarie

Durante l'esperienza di tirocinio la supervisione dello studente è garantita da un sistema di tutorato articolato su 2 o 3 livelli e, di norma, assunto da operatori dello stesso profilo professionale degli studenti:

Tutor professionale con competenze avanzate sia pedagogiche che professionali; collabora all'organizzazione e gestione dei tirocini, alla progettazione e conduzione di laboratori di formazione professionale. Seleziona le opportunità formative, integra l'esperienza pratica con la teoria appresa, presidia in particolare le prime fasi di apprendimento di un intervento o di una competenza. Si occupa dei processi di apprendimento degli studenti in difficoltà, facilita i processi di valutazione dell'apprendimento in tirocinio e tiene i rapporti con le sedi di tirocinio. I Tutor Professionali sono scelti in accordo con le strutture sanitarie presso cui si svolge l'attività formativa e assegnati con incarichi triennali alla struttura didattica.

Guida di Tirocinio/tutor clinico è l'operatore che guida lo studente nella sede di tirocinio mentre svolge le sue normali attività lavorative. E' garante della sicurezza dello studente e degli utenti, vigila affinché gli utenti ricevano una prestazione di qualità anche quando essa venga delegata agli studenti, si assicura che gli stessi siano informati e diano il loro consenso ad essere assistiti da uno studente.
Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione certificativa per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.