Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2017/2018

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE 2-ott-2017 17-nov-2017
FISIO ROV 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE 9-ott-2017 15-dic-2017
FISIO ROV 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE 9-ott-2017 15-dic-2017
FISIO ROV 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE 5-feb-2018 13-apr-2018
FISIO ROV 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE 12-feb-2018 28-mar-2018
FISIO ROV 2^ ANNO - 2^ SEMESTRE 2-mag-2018 27-giu-2018
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
FISIO ROV SESSIONE INVERNALE 1 ANNO 8-gen-2018 2-feb-2018
FISIO ROV SESSIONE INVERNALE 2 ANNO 8-gen-2018 31-gen-2018
FISIO ROV SESSIONE INVERNALE 3 ANNO 15-gen-2018 9-feb-2018
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA 3 ANNO - 1 periodo 16-apr-2018 4-mag-2018
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA 1 ANNO - 1 periodo 28-mag-2018 12-giu-2018
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA 2 ANNO 2-lug-2018 31-lug-2018
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA 3 ANNO - 2 periodo 11-lug-2018 31-lug-2018
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA 1 ANNO - 2 periodo 16-lug-2018 31-lug-2018
FISIO ROV SESSIONE AUTUNNALE 3-set-2018 28-set-2018
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
FISIO SESSIONE AUTUNNALE 1-nov-2018 30-nov-2018
FISIO SESSIONE PRIMAVERILE 1-mar-2019 30-apr-2019
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2017 1-nov-2017
Festa dell'Immacolata 8-dic-2017 8-dic-2017
Vacanze di Natale 22-dic-2017 7-gen-2018
Vacanze di Pasqua 30-mar-2018 3-apr-2018
Festa della liberazione 25-apr-2018 25-apr-2018
Festa del lavoro 1-mag-2018 1-mag-2018
Festa della Repubblica 2-giu-2018 2-giu-2018
Festa S. Patrono 5-ago-2018 5-ago-2018
VACANZE ESTIVE 6-ago-2018 19-ago-2018
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 1^ SEM FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 1^ SEM 20-nov-2017 21-dic-2017
FISIO ROV TIROCINIO 2^ ANNO - 1^ SEM - 1 periodo FISIO ROV TIROCINIO 2^ ANNO - 1^ SEM - 1 periodo 1-feb-2018 9-mar-2018
FISIO ROV TIROCINIO 2^ ANNO - 1^ SEM - 2 periodo FISIO ROV TIROCINIO 2^ ANNO - 1^ SEM - 2 periodo 19-mar-2018 27-apr-2018
FISIO ROV TIROCINIO 1^ ANNO - 2^ SEM - 1 periodo FISIO ROV TIROCINIO 1^ ANNO - 2^ SEM - 1 periodo 16-apr-2018 18-mag-2018
FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 2^ SEM - 1 periodo. FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 2^ SEM - 1 periodo. 7-mag-2018 1-giu-2018
FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 2^ SEM - 2 periodo. FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 2^ SEM - 2 periodo. 11-giu-2018 10-lug-2018
FISIO ROV TIROCINIO 1^ ANNO - 2^ SEM - 2 periodo FISIO ROV TIROCINIO 1^ ANNO - 2^ SEM - 2 periodo 13-giu-2018 13-lug-2018
FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 2^ SEM - 3 periodo FISIO ROV TIROCINIO 3^ ANNO - 2^ SEM - 3 periodo 3-set-2018 2-ott-2018
FISIO ROV TIROCINIO 2^ ANNO - 2^ SEM FISIO ROV TIROCINIO 2^ ANNO - 2^ SEM 3-set-2018 2-ott-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N P R S T Z

Bodini Alessandro

alessandro.bodini@univr.it +39 045 812 7124

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Dal Prà Ilaria Pierpaola

ilaria.dalpra@univr.it +39 045 802 7161

Darra Francesca

francesca.darra@univr.it +39 045 812 7869

Ferrari Marcello

marcello.ferrari@univr.it +39 045 8124262

Fiorio Mirta

mirta.fiorio@univr.it +39 0458425133

Francesconi Denis

Fratta Pasini Anna Maria

annamaria.frattapasini@univr.it +39 045 8124749

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Ghirotto Luca

luca.ghirotto@univr.it

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Grisenti Rolly

grisenti@science.unitn.it

Locatelli Francesca

francesca.locatelli@univr.it 045 8027655

Mantovani William

william.mantovani@univr.it

Narduzzi Pamela

pamela.narduzzi@apss.tn.it

Porru Stefano

stefano.porru@univr.it + 39 045 812 4294

Raffaeta' Roberta

Sala Francesco

francesco.sala@univr.it +39 045 812 2695 (segreteria)

Salviati Alessandro

alessandro.salviati@univr.it +39 0458124285

Savazzi Silvia

silvia.savazzi@univr.it +39 0458027691

Sbarbati Andrea

andrea.sbarbati@univr.it +39 045 802 7266

Scapini Patrizia

patrizia.scapini@univr.it 0458027556

Signoretto Caterina

caterina.signoretto@univr.it 045 802 7195

Tassinari Giancarlo

giancarlo.tassinari@univr.it +39 0458027153

Trabetti Elisabetta

elisabetta.trabetti@univr.it 045/8027209

Zanoni Roberta

roberta.zanoni@univr.it

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)
1
F
(INF/01)
3
E/F
(L-LIN/12)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(MED/26 ,MED/27)
4
A/B
(BIO/14 ,MED/05 ,MED/07)
4
B
(MED/48 ,MED/50 ,M-PSI/02)
9
B
(MED/16 ,MED/33 ,MED/34 ,MED/48)
5
B
(MED/38 ,MED/39 ,MED/48)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)
1
F
(INF/01)
3
E/F
(L-LIN/12)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(MED/26 ,MED/27)
4
A/B
(BIO/14 ,MED/05 ,MED/07)
4
B
(MED/48 ,MED/50 ,M-PSI/02)
9
B
(MED/16 ,MED/33 ,MED/34 ,MED/48)
5
B
(MED/38 ,MED/39 ,MED/48)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000148

Crediti

6

Coordinatore

Floriana Ciaghi

L'insegnamento è organizzato come segue:

Urologia

Crediti

1

Periodo

FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Oncologia

Crediti

1

Periodo

FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Geriatria

Crediti

1

Periodo

FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Metodologia della fisioterapia oncologica

Crediti

1

Periodo

FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Metodologia della fisioterapia geriatrica

Crediti

1

Periodo

FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Metodologia della fisioterapia uroginecologica

Crediti

1

Periodo

FISIO ROV 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Obiettivi formativi

------------------------
MM: UROLOGIA
------------------------
L’obiettivo di questo corso è di fornire agli studenti le basi di anatomia e fisiologia delle funzioni delle vie urinarie e del pavimento pelvico per impostare un percorso diagnostico e terapeutico atto a risolvere o migliorare con tecniche riabilitative e conservative le disfunzioni della minzione e della continenza . Particolare attenzione verrà posta alla diagnosi e cura delle disfunzione delle base vie urinarie causate da patologie neurologiche e a quelle derivanti da alterazione della statica pelvica che conducono all’incontinenza urinaria femminile e maschile e al prolasso genitale.
------------------------
MM: ONCOLOGIA
------------------------
Acquisizione dei fondamenti della patologia oncologia oncologica con particolare riferimento alla definizione dell'aspetto biologico delle principali patologie, la valutazione clinica, principi di stadiazione, prognosi e cenni sul trattamento e sulle complicanze legate alla malattia e alle terapie relative. Definizione dei percorsi riabilitativi del paziente oncologico nell'ambito del SSN
------------------------
MM: GERIATRIA
------------------------
Apprendimento delle nozioni basilari riguardanti le peculiarità del paziente fragile e del malato anziano in diversi setting. Conoscenza di alcune tra le principali sindromi e malattie di più frequente riscontro in età avanzata.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA ONCOLOGICA
------------------------
Apprendere gli ambiti d'intervento fisioterapico nella presa in carico del paziente oncologico: setting, etica e storia della riabilitazione oncologica, complicanze comuni a tutti i tumori, complicanze loco-regionali ( in specifico nel carcinoma mammario, nei tumori capo-collo, nei tumori ossei )
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA GERIATRICA
------------------------
- Comprendere e progettare un intervento fisioterapico in ambito geriatrico in equipe multiprofessionale - Conoscere gli strumenti per la valutazione del cammino e del rischio di caduta e nell’anziano - Valutare l’anziano demente, pianificare ed effettuare un trattamento fisioterapico specifico - Conoscere delle abilità per proporre l’esercizio terapeutico nel paziente anziano e con demenza - Valutare la disfagia e pianificare un trattamento fisioterapico specifico, individuando anche interventi compensativi da proporre al team assistenziale - Pianificare ed effettuare un trattamento fisioterapico nel paziente anziano con frattura di femore - Conoscere i rischi e le problematiche relative alla sindrome da immobilizzazione e conoscere gli strumenti per prevenirla - Comprendere il significato della contenzione, conoscerne le modalità di applicazione o non applicazione, pianificarne e condividerne la scelta operativa all’interno dell’equipe. - Conoscere e scegliere gli ausili per il cammino
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA UROGINECOLOGICA
------------------------
Conoscere le disfunzioni uroginecologiche e il trattamento fisioterapico presente nelle linee guida; Conoscere le procedure di valutazione della persona con disfunzione perineale; Conoscere la tecnica di esecuzione dell'esame obiettivo perineale; Individuare problemi fisioterapici e obiettivi; Pianificare l’intervento riabilitativo e selezionare gli esercizi appropriati

Programma

------------------------
MM: UROLOGIA
------------------------
MINZIONE E CONTINENZA URINARIA  Anatomia e fisiologia della vescica e dell’uretra  Il sistema sfinteriale maschile e femminile  Anatomia e fisiologia del pavimento pelvico  Innervazione centrale e periferica del basso tratto urinario INCONTINENZA URINARIA FEMMINILE  Definizione  Epidemiologia  Classificazione clinica  Eziopatogenesi dell’incontinenza urinaria femminile  Approccio diagnostico (anamnesi, esame obiettivo)  Accertamenti strumentali (imaging, inquadramento urodinamico)  Terapia (farmacologia, protesica, riabilitativa e chirurgica) PROLASSO GENITALE  Definizione  Epidemiologia  Classificazione e stadiazione clinica  Approccio diagnostico (esame obiettivo ed esami strumentali)  Terapia riabilitativa e cenni di terapia chirurgica INCONTINENZA URINARIA MASCHILE  Definizione  Eziopatogenesi  Terapia riabilitativa e cenni di terapia chirurgica LA VESCICA NEUROLOGICA  Definizione  Anatomia e fisiologia del sistema nervoso centrale e periferico  Semeiotica neurologica  I circuiti nervosi implicati nella minzione e continenza  Disturbi minzionali dell’adulto secondari a malattia o a lesione neurologica  Stadiazione della vescica neurologica  Terapia delle disfunzioni vescico-sfinteriche neurogene
------------------------
MM: ONCOLOGIA
------------------------
Biologia dei tumori. Tumorigenesi. Oncogeni e oncosoppressori. Cenni di prevenzione. Diagnosi precoce. I principali screening. I fattori di rischio. Diagnosi e stadiazione: procedure di diagnosi e di stadiazione. Il sistema TNM I farmaci in oncologia: chemioterapia, terapia ormonale, terapie biologiche, terapie target, terapie di supporto. Strategie terapeutiche e terapie integrate: trattamenti integrati chirurgici e radiochemioterapici. Trattamenti conservativi. Terapie adiuvanti e neoadiuvanti. Valutazione della risposta. Cenni di riabilitazione nel paziente oncologico
------------------------
MM: GERIATRIA
------------------------
Nozioni di demografia dell'invecchiamento Paziente fragile e malato (peculiarità e caratteristiche) La rete dei servizi per l'anziano Il Diabete Mellito e le complicanze Il piede diabetico Le amputazioni Le peculiarità della malnutrizione nell'anziano La senescenza cerebrale e le Demenze Il Delirium
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA ONCOLOGICA
------------------------
Definizione del paziente oncologico, conoscenza di alcune complicanze comuni: fatigue, dispnea, dolore, cachessia. Le scale di valutazione come riferimento per l'autonomia del paziente e dei suoi disturbi più evidenti. Le cure palliative ed il lavoro del fisioterapista (ruolo dell'esercizio fisico). Il paziente oncologico anziano tra vulnerabilità e fragilità. Il carcinoma mammario: tipi di intervento chirurgico, complicanze di interesse fisioterapico, il trattamento fisioterapico in fase acuta, e implicazioni fisico-psicologiche del linfedema. I tumori capo-collo: tipi di intervento chirurgico, le complicanze funzionali di interesse fisioterapico (respiratorie, deglutitorie, muscolo-scheletriche, fonatorie). Le cannule tracheostomiche. I tumori ossei: l'intervento del fisioterapista nell'osteosarcoma e nel mieloma multiplo.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA GERIATRICA
------------------------
- Il fisioterapista in ambito geriatrico: specificità e caratteristiche - Caratteristiche del lavoro in equipe e trasversalità delle competenze - Decadimento cognitivo e demenza: valutazione e proposte di trattamento fisioterapico - Cammino e rischio di caduta: valutazione e trattamento fisioterapico - Valutazione della disfagia, trattamento fisioterapico e interventi compensativi - Sindrome da immobilizzazione: valutazione e strategie di prevenzione - Contenzione: inquadramento normativo, appropriatezza ed eventuali scelte alternative - Ausili per il cammino: valutazione e scelta
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA UROGINECOLOGICA
------------------------
Premesse generali - Ambiti di competenza - Tipologia di pazienti La cartella clinica uro-ginecologica - Anamnesi, raccolta dati e pianificazione dell’esame obiettivo uro-ginecologico - L’esame obiettivo e la valutazione del pavimento pelvico - Obiettivi Fisioterapici Trattamento fisioterapico - Tecniche di biofeedback e elettroterapia - Chinesiterapia pelvi-perineale - Il diario minzionale ed il "bladder retraining" - I coni vaginali - Educazione e stili di vita Gravidanza e parto - Modificazioni fisiologiche in gravidanza e adattamenti posturali - Il parto - Concetto di nutazione e contronutazione del sacro - Lesioni perineali e prevenzione - Disfunzioni nel post partum - Le competenze del fisioterapista nel pre–post partum: educazione terapeutica, prevenzione, riabilitazione Sessione pratica Esercitazione pratica di chinesiterapia perineale, con alcune considerazioni sui principi e sulla progressione degli esercizi.

Modalità d'esame

------------------------
MM: UROLOGIA
------------------------
Quiz a risposte multiple e discussione di caso clinico
------------------------
MM: ONCOLOGIA
------------------------
Orale
------------------------
MM: GERIATRIA
------------------------
Esame orale
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA ONCOLOGICA
------------------------
l'esame sarà orale
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA GERIATRICA
------------------------
Esame orale
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA UROGINECOLOGICA
------------------------
Test a crocette e caso clinico scritto

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
F.A.V.O. Libro bianco sulla riabilitazione oncologica in Italia 2009
Aiom Linee guida Aiom 2017
 M. Baccini, R. Barnabei, N. Marchionni, M Paci Riabilitare la persona anziana (Edizione 1) Piccin 2011 9788821431685
Arianna Bortolami Riabilitazione del pavimento pelvico (Edizione 1) Elsevier srl 2009 9788821430893

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:

  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.

 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Guida per la stesura della tesi 87 KB, 02/11/21 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.