Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2017/2018

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
CLID ROV 1 ANNO 1 SEM 2-ott-2017 15-dic-2017
CLID ROV 2 ANNO 1 SEM 2-ott-2017 15-dic-2017
CLID ROV 3 ANNO 1 SEM 2-ott-2017 15-dic-2017
CLID ROV 3 ANNO 2 SEM 5-mar-2018 30-apr-2018
CLID ROV 2 ANNO 2 SEM 5-mar-2018 30-apr-2018
CLID ROV 1 ANNO 2 SEM 5-mar-2018 30-apr-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M P S T U Z

Albanese Massimo

massimo.albanese@univr.it +39 045 812 4251/4024

Aleotti Renata

renata.aleotti@apss.tn.it 0461-364187 364174 o 0464 582475

Baccini Francesca

francesca.baccini@apss.tn.it 0464-403146

Bonetti Martina

martina.bonetti@apss.tn.it

Burro Roberto

roberto.burro@univr.it +39 045 802 8911

Campolongo Fulvio

fulvio.campolongo@apss.tn.it

Cazzoletti Lucia

lucia.cazzoletti@univr.it 045 8027656

Della Bianca Vittorina

vittorina.dellabianca@univr.it 045 802 7125

Faccioni Fiorenzo

fiorenzo.faccioni@ospedaleuniverona.it +39 045 812 4251 - 4868

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Grisenti Rolly

grisenti@science.unitn.it

Lombardo Giorgio

giorgio.lombardo@univr.it +39 045 812 4867

Mantovani William

william.mantovani@univr.it

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Pedrolli Carlo

carlo.pedrolli@apss.tn.it 0461903519

Procacci Pasquale

pasquale.procacci@univr.it +39 045 812 4251/4872

Schweiger Vittorio

vittorio.schweiger@univr.it +39 045 812 4311

Signoretto Caterina

caterina.signoretto@univr.it 045 802 7195

Tam Enrico

enrico.tam@univr.it +39 045 8425149

Trabetti Elisabetta

elisabetta.trabetti@univr.it 045/8027209

Trevisiol Lorenzo

lorenzo.trevisiol@univr.it +39 045 812 4023

Uber Dario

Dario.Uber@apss.tn.it 0461/904668

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zerman Nicoletta

nicoletta.zerman@univr.it + 39 045 812 4251 - 4857

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
A/B
(MED/28 ,MED/50 ,M-PSI/01 ,M-PSI/04)
8
A/B
(MED/04 ,MED/28 ,MED/36 ,MED/50)
5
B
(MED/12 ,MED/50)
7
A/B
(MED/07 ,MED/17 ,MED/42 ,MED/44 ,MED/45)
3
E/F
(L-LIN/12)
2
F
(INF/01)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
A/B
(MED/28 ,MED/50 ,M-PSI/01 ,M-PSI/04)
8
A/B
(MED/04 ,MED/28 ,MED/36 ,MED/50)
5
B
(MED/12 ,MED/50)
7
A/B
(MED/07 ,MED/17 ,MED/42 ,MED/44 ,MED/45)
3
E/F
(L-LIN/12)
2
F
(INF/01)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

L'insegnamento è organizzato come segue:

Anatomia umana

Crediti

2

Periodo

CLID ROV 1 ANNO 1 SEM

Istologia

Crediti

2

Periodo

CLID ROV 1 ANNO 1 SEM

Fisiologia umana

Crediti

2

Periodo

Non ancora assegnato

Docenti

Non ancora assegnato

Obiettivi formativi

------------------------
MM: ANATOMIA UMANA
------------------------
Acquisire la capacità di descrivere l’organizzazione strutturale del corpo umano dal livello macroscopico a quello microscopico, in condizioni di salute e di conoscere le caratteristiche morfologiche essenziali dei sistemi, degli apparati, degli organi, dell’organismo umano, nonché i loro principali correlati morfo-funzionali.
------------------------
MM: ISTOLOGIA
------------------------
Il corso si propone l’obiettivo di far apprendere agli studenti l’organizzazione morfologica e strutturale della cellula e dei tessuti, e la conoscenza dei tessuti del dente. Al termine del corso lo studente dovrà’ essere in grado di: 1) Riconoscere e descrivere dal punto di vista strutturale la cellula, assegnando a ciascuna componente la sua specifica funzione; 2) comprendere il concetto di differenziamento cellulare e correlare le differenze morfologiche e strutturali dei diversi tipi cellulari con le rispettive attività funzionali; 3) riconoscere e descrivere i principali tessuti dell’organismo umano, enfatizzando la comprensione del significato funzionale di ciascun aspetto morfologico osservato.
------------------------
MM: FISIOLOGIA UMANA
------------------------
Fornire conoscenze fondamentali riguardo a: 1) funzioni dei diversi organi del corpo umano sulla base della fisiologia delle cellule che li costituiscono, 2) integrazione e regolazione delle funzioni degli organi negli apparati, 3) relazioni tra le leggi della chimica e della fisica e la fisiologia delle cellule, degli organi e degli apparati 4) principali parametri fisiologici dell'uomo sano.

Programma

------------------------
MM: ANATOMIA UMANA
------------------------
La morfologia dei seguenti organi e apparati con le loro rispettive proprietà e funzioni: 1. Apparato cardiovascolare e linfatico (anatomia sistematica di cuore e arterie coronarie, pericardio, vasi sanguiferi, linfatici ed organi linfoidi). 2. Apparato respiratorio (anatomia sistematica di vie aeree, polmone, pleure). 3. Apparato urinario (anatomia sistematica di rene e vie urinarie). 4. Apparato digerente (morfologia e rapporti del canale alimentare e delle ghiandole annesse).
------------------------
MM: ISTOLOGIA
------------------------
1) Citologia • Struttura e significato funzionale della membrana plasmatica (trasporto, canali ionici e recettori) • Struttura del nucleo, del nucleolo e dell’involucro nucleare • Struttura e correlati funzionali dei seguenti organuli citoplasmatici • reticolo endoplasmatico • complesso di Golgi • mitocondri • ribosomi • lisosomi • Mitosi e meiosi • Cenni sul differenziamento cellulare 2) Istologia • Tessuto epiteliale di rivestimento: • generalità e distribuzione • classificazione • caratteri citologici • Tessuto epiteliale ghiandolare: • ghiandole esocrine: classificazione, caratteri citologici • ghiandole endocrine: caratteri citologici • Tessuto muscolare: • scheletrico • cardiaco • liscio • Tessuto nervoso: • caratteri citologici del neurone • guaine mieliniche • cellule della nevroglia • sinapsi • Generalità sui tessuti di origine mesenchimale (tessuti connettivi in senso lato): • Connettivo propriamente detto • Tessuti di sostegno (cartilagine e osso) • Sangue e linfa • Cellule, sostanza fondamentale amorfa e fibre del tessuto connettivo propriamente detto: • Connettivo lasso • Connettivo denso • Connettivo con caratteri speciali (tessuto adiposo) • Cellule e matrice extracellulare del tessuto osseo: • Osso non lamellare • Osso lamellare • Cellule e matrice extracellulare del sangue e della linfa • globuli rossi • globuli bianchi • piastrine • plasma • tessuto emopoietico 3) Tessuti del dente: • Smalto • Dentina • Cemento • Polpa • Ligamento e osso alveolare
------------------------
MM: FISIOLOGIA UMANA
------------------------
1 Fisiologia cellulare - Biofisica Livelli di organizzazione degli esseri viventi. Concetto di mezzo interno e di omeostasi. Struttura della membrana. Movimento di molecole attraverso le membrane cellulari. Meccanismi fisiologici e molecolari della eccitabilita' cellulare: potenziale della membrana a riposo; potenziali graduati e potenziale d'azione. 2 Muscolo scheletrico Basi strutturali e molecolari della contrazione del muscolo scheletrico. La sinapsi neurouscolare. Accoppiamento tra eccitazione e contrazione. Livelli di blocco neuromuscolare. Meccanica e bioenergetica della contrazione muscolare. Tipizzazione delle fibre muscolari striate. Unità motorie. Reclutamento e graduazione della forza contrattile. 3 Sistema nervoso Anatomia funzionale del neurone. Struttura della sinapsi. Sinapsi eccitatorie e inibitorie. Sommazione spaziale e temporale. Modulazione dell'attivita' sinaptica. Facilitazione e inibizione presinaptica. Principi generali dell'organizzazione del tessuto nervoso: aggregati e circuiti neuronici, recettori ed effettori. Funzioni di senso. Il recettore e il processo di trasduzione. Il potenziale generatore. Unità di senso. Campo recettivo. Classificazione delle fibre afferenti. Codifica dell' informazione di senso. Sensibilità somatica. Sensibilta’ dolorifica. Sensibilita’ gustativa. Olfatto. Funzioni di moto. Controllo locale del movimento. I riflessi da stiramento. Riflesso miotatico. Coattivazione alfa gamma. Inibizione ricorrente. Riflesso miotatico inverso. Riflesso flessorio. Modulazione sopraspinale dell'attività riflessa. Tono posturale. Riflessi posturali statici e statocinetici. Controllo discendente del tono posturale. Controllo volontario del movimento: vie discendenti e aree corticali. 4 Sistema cardio-circolatorio Il sangue come tessuto e liquido circolante. La funzione cardiaca: basi ioniche dell'autoritmicità. Accoppiamento tra eccitazione e contrazione. Elettrocardiogramma. Ciclo cardiaco. Regolazione della gettata cardiaca: frequenza e gettata sistolica. Cenni di emodinamica: pressione, flusso e resistenza. Misurazione della pressione arteriosa. Generalità sul muscolo liscio. Arteriole: fattori locali e fattori estrinseci di controllo del flusso. Circolo capillare: processi di diffusione e flusso massivo. Circolo venoso. Regolazione della pressione arteriosa. 5 Sistema respiratorio Anatomia funzionale dell'apparato respiratorio. Meccanica respiratoria. Volumi respiratori. Proprietà dei gas. Composizione dell'aria alveolare. Quoziente respiratorio. Scambi alveolari e tissutali dei gas respiratori. Rapporto ventilazione/perfusione. Trasporto nel sangue di ossigeno e anidride carbonica. Generazione centrale del respiro. Controllo della ventilazione da ossigeno, anidride carbonica e ioni idrogeno. Ipossie. 6 Sistema renale Funzioni del nefrone: filtrazione glomerulare. Clearance. Flusso plasmatico renale. Riassorbimento tubulare. Secrezione tubulare. Regolazione del bilancio del idro salino. Ormone antidiuretico. Concentrazione e moltiplicazione a controcorrente. Regolazione del potassio. Regolazione renale ed extrarenale della calcemia. Regolazione renale dell'equilibrio acido-base. 7 Nutrizione, metabolismo, endocrinologia Anatomia funzionale del canale alimentare. Fenomeni motori e secretori. La salivazione. Digestione e assorbimento. Bioenergetica: metabolismo basale e di attività. Cenni di fisiologia dell'ipofisi, della tiroide, del surrene, delle paratiroidi, del pancreas endocrino e delle gonadi.

Modalità d'esame

------------------------
MM: ANATOMIA UMANA
------------------------
Quiz con risposta a scelta multipla (n=20). Cinque risposte, una corretta. Risposta corretta, 1 punto; risposta errata/mancante, 0 punti.
------------------------
MM: ISTOLOGIA
------------------------
L'esame è scritto e prevede l'utilizzo di quesiti a risposta multipla ( 5 risposte per ogni quesito di cui una soltanto risulta corretta). I quesiti sono 20 per ogni insegnamento ripartiti per argomento. Ad ogni quesito corretto viene assegnato un punto e non sussistono penalità in caso di risposta sbagliata. Il raggiungimento della metà da la sufficienza. In caso di dubbio o incertezza nella preparazione del candidato o di risposte non congruenti su quesiti riguardati uno stesso argomento il docente più convocare lo studente e verificare la sua preparazione oralmente.
------------------------
MM: FISIOLOGIA UMANA
------------------------
Esame scritto, 20 quesiti a risposta multipla

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Adamo S, Carinci M, Molinaro P, Siracusa GS, Stefanini M, Ziparo E Istologia di V. Monesi (Edizione 5) Piccin, Padova 2002
Anthony L. Mescher Junqueira Istologia Testo e Atlante, VI Edizione Italiana a cura di Ubaldo Armato, Anna Chiarini, Ilaria Pierpaola Dal Prà, Raffaella Pacchiana. (Edizione 6) PICCIN 2012 978-88299-2166-9
Seeley Anatomia e cenni di Anatomia Microscopica Istologia Fisiologia (Edizione 3) Idelson-Gnocchi srl Sorbona, Napoli 2014
Stanfield CL Fisiologia (Edizione 5) EdiSES 2017 9788879599726
Silverthorn Fisiologia umana. Un approccio integrato Pearson 2020 8891902179
Widmaier E.P., Raff H., Strang K.T. Vander Fisiologia (Edizione 2) Ambrosiana 2018 9788808280022

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio.
Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
 
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:


una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
redazione di un elaborato di una tesi e sua dissertazione.

Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
 
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
 
Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento/decimi con eventuale lode e viene formato, a partire dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 6 punti).
In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
 
La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a:


presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti;
partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi;
laurea entro i termini della durata normale del corso 2 punti aggiuntivi.


È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea. 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.