Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2019/2020

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre (Lingue e letterature straniere) 30-set-2019 11-gen-2020
II semestre (Lingue e letterature straniere) 17-feb-2020 30-mag-2020
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
ESAMI LINGUE - sessione invernale 13-gen-2020 15-feb-2020
ESAMI LINGUE - sessione estiva 3-giu-2020 25-lug-2020
ESAMI LINGUE - sessione autunnale 24-ago-2020 19-set-2020
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
LAUREE LINGUE - sessione autunnale (a.a. 2018/19) 4-nov-2019 9-nov-2019
LAUREE LINGUE - sessione straordinaria (a.a. 2018/19) 30-mar-2020 4-apr-2020
LAUREE LINGUE - sessione estiva (a.a. 2019/20) 6-lug-2020 11-lug-2020
LAUREE LINGUE - sessione autunnale (a.a. 2019/20) 2-nov-2020 7-nov-2020
LAUREE LINGUE - sessione straordinaria (a.a. 2019/20) 7-apr-2021 13-apr-2021
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa Ognissanti (Lingue) 1-nov-2019 1-nov-2019
Sospensione delle lezioni 2-nov-2019 2-nov-2019
Vacanze di Natale (Lingue) 23-dic-2019 6-gen-2020
Vacanze di Pasqua (Lingue) 10-apr-2020 14-apr-2020
Festa della Liberazione (Lingue) 25-apr-2020 25-apr-2020
Festa del Lavoro (Lingue) 1-mag-2020 1-mag-2020
Sospensione delle lezioni 2-mag-2020 2-mag-2020
Festa del Santo Patrono (Lingue) 21-mag-2020 21-mag-2020
Sospensione delle lezioni 22-mag-2020 23-mag-2020
Festa della Repubblica (Lingue) 2-giu-2020 2-giu-2020
Vacanze estive (Lingue) 10-ago-2020 15-ago-2020

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa  Didattica e Studenti Lingue e letterature straniere
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame sistema ESSE3. Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali.

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G K M P R S V Z

Aloe Stefano

stefano.aloe@univr.it +39 045802 8409

Artoni Daniele

daniele.artoni@univr.it +39 045802 8465

Babbi Anna Maria

annamaria.babbi@univr.it +39 045 802 8325

Bezrucka Yvonne

yvonne.bezrucka@univr.it +39 045802 8580

Bigliazzi Silvia

silvia.bigliazzi@univr.it +39 045802 8477

Bognolo Anna

anna.bognolo@univr.it +39 045802 8327

Cagliero Roberto

roberto.cagliero@univr.it +39 045802 8694

Cantarini Sibilla

sibilla.cantarini@univr.it +39 045802 8199

Cipolla Maria Adele

adele.cipolla@univr.it +39 045802 8314

Dalle Pezze Francesca

francesca.dallepezze@univr.it + 39 045802 8598

Facchinetti Roberta

roberta.facchinetti@univr.it +39 045802 8374

Frassi Paolo

paolo.frassi@univr.it +39 045802 8408

Gambin Felice

felice.gambin@univr.it +39 045802 8323

Genetti Stefano

stefano.genetti@univr.it +39 045802 8412

Giust Anna

anna.giust@univr.it +39 045 802 8465

Gorris Rosanna

rosanna.gorris@univr.it +39 045802 8324

Kofler Peter Erwin

peter.kofler@univr.it +39 045802 8313

Miotti Renzo

renzo.miotti@univr.it +39 045802 8571

Palma Flavia

flavia.palma@univr.it

Paolini Sara

sara.paolini@univr.it

Perazzolo Paola

paola.perazzolo@univr.it +39 045802 8412

Pes Annalisa

annalisa.pes@univr.it +39 045802 8318

Rabanus Stefan

stefan.rabanus@univr.it +39 045802 8490

Rebora Simone

simone.rebora@univr.it

Salvi Luca

luca.salvi@univr.it +39 045802 8468

Schiffermuller Isolde

ischifferm@univr.it +39 045802 8478

Vettorel Paola

paola.vettorel@univr.it +39 045802 8259

Zinato Susanna

susanna.zinato@univr.it +39 045802 8318

Zollo Silvia Domenica

silvia.zollo@univr.it +39 045802 8105

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
InsegnamentiCreditiTAFSSD
A philology to be chosen among the following (philology must be related to one of the chosen languages)
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-LIN/21)
Dissertation
21
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
A philology to be chosen among the following (philology must be related to one of the chosen languages)
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-LIN/21)
Dissertation
21
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°
Other teaching activities
6
F
-
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S002939

Coordinatore

Stefano Genetti

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE

Lingua di erogazione

Francese fr

Periodo

I semestre (Lingue e letterature straniere) dal 30-set-2019 al 11-gen-2020.

Obiettivi formativi

L’insegnamento si inserisce nel percorso di approfondimento teorico, critico e metodologico dello studio della letteratura francese previsto nel biennio di laurea magistrale. Esso di prefigge dunque di sviluppare competenze teorico-critiche in una prospettiva sia storica che metodologica. Il corso si propone di introdurre gli studenti allo studio approfondito e critico della letteratura francese dal Rinascimento alla letteratura contemporanea mediante un percorso tematico e critico attraverso i secoli. L’insegnamento è inoltre finalizzato a fornire gli strumenti teorici e metodologici necessari all’analisi letteraria e linguistica dei testi presi in esame. Le lezioni, tenute in lingua francese, hanno anche lo scopo di perfezionare il livello linguistico dei discenti. Alle lezioni frontali si affiancheranno attività di carattere seminariale. Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di padroneggiare le linee principali della letteratura francese, conoscendo in modo approfondito e critico autori e testi studiati nel corso ed esprimendo in lingua francese gli argomenti trattati.

Programma

“Dom Juan” e altri dongiovanni

Concepito e condotto dai docenti non sotto forma di due moduli distinti bensì nella sua unità e continuità, il corso affronta, dal punto di vista della letteratura francese, un tema canonico, spesso trattato nel campo della comparazione tra diverse letterature e forme di espressione artistica, vale a dire il mito di Don Giovanni. A partire dal Dom Juan di Molière (anche nell’allestimento di Daniel Mesguich, Théâtre de l’Athénée, 2002) ci si propone di sfogliare, senza tuttavia mirare all’esaustività, il “catalogo” delle molteplici riscritture ispirate a questo personaggio che è al contempo un “tipo”, un “caso” e una “leggenda” letteraria (P. Brunel). Prendendo in considerazione anche figure dongiovannesche quali Dorante (Marivaux), Casanova, Valmont (Choderlos de Laclos), tale “catalogo” si estende da Molière al teatro, al romanzo e alla memorialistica del Settecento, dai versi di Musset a quelli di Baudelaire e di Verlaine, da Balzac e Mérimée a Barbey d’Aurevilly per quanto riguarda il racconto breve, fino al Novecento (Apollinaire, Colette, Camus, Montherlant, Schmitt, tra gli altri). Per passi scelti e alcuni approfondimenti selezionati si attraverseranno dunque i secoli, i generi letterari (dramma, narrativa, poesia e saggistica) e le forme espressive, prestando attenzione alle invarianti e alle trasformazioni che caratterizzano le rivisitazioni prese in esame e passando in rassegna i principali approcci critici (sociologia della letteratura, psicocritica, intertestualità, ecc.) che questo mito letterario, tanto consolidato quanto vitale, continua a suscitare.

Bibliografia orientativa
Enea Balmas, Il mito di Don Giovanni nel Seicento francese, Roma, Lucarini, 1986.
Pierre Brunel (sous la direction de), Dictionnaire de Don Juan, Paris, Robert Laffont, 1999.
Delia Gambelli, Introduzione, in Molière, Don Giovanni, traduzione di Delia Gambelli e Dario Fo, Venezia, Marsilio, 2003, pp. 9-35.
Giovanni Macchia, Vita avventure e morte di Don Giovanni, Torino, Einaudi, 1978.
Michele Mastroianni (a cura di), Don Giovanni nelle riscritture francesi e francofone del Novecento, Firenze, Olschki, 2009.
Axel Preiss, Le mythe de Don Juan, Paris, Bordas, 1991.
Jean Rousset, Le mythe de Don Juan, Paris, Armand Colin, 1976.

Nell’ambito del corso, che avrà in parte un andamento seminariale e che sarà interamente tenuto in francese, ogni studente sarà chiamato a leggere integralmente Dom Juan di Molière e ad approfondire almeno un altro testo letterario in programma tramite due elaborati scritti accompagnati da esposizione orale: l’uno in itinere (breve presentazione generale), l’altro alla fine del corso (approfondimento critico). Gli argomenti specifici degli approfondimenti individuali e i relativi strumenti critici verranno concordanti con i docenti. L’esame orale consisterà in un unico colloquio in presenza di entrambi i docenti e verterà sulle conoscenze d’insieme relative al programma.
Programma dettagliato, precisazioni bibliografiche, materiali di studio e indicazioni puntuali per la preparazione degli approfondimenti individuali verranno forniti inizialmente e durante il corso.
Gli studenti impossibilitati a frequentare il corso sono tenuti a contattare i docenti.

Dom Juan et ses confrères

Conçu non comme deux modules distincts mais comme un enseignement unitaire et cohérent, concerne le mythe de Don Juan tel qu’il se présente dans la littérature française. Il s’agit là d’un thème canonique, souvent traité dans le champ de la littérature et de l’esthétique comparées. À partir du Dom Juan de Molière (qui sera proposé aussi dans la mise en scène de Daniel Mesguich, Théâtre de l’Athénée, 2002) on feuillettera, sans aucune prétention d’exhaustivité, le “catalogue” des nombreuses réécritures qui s’inspirent de ce personnage, celui-ci étant à la fois un “type”, un “cas” et une “légende” littéraires (P. Brunel). En prenant aussi en considération des figures similaires telles Dorante (Marivaux), Casanova, Valmont (Choderlos de Laclos), ce “catalogue” s’étend depuis Molière jusqu’à la production dramatique, au roman et aux mémoires du XVIIIe siècle, depuis les vers de Musset jusqu’à ceux de Baudelaire et de Verlaine, depuis Balzac et Mérimée jusqu’à Barbey d’Aurevilly en ce qui concerne la nouvelle, jusqu’au XXe siècle (Apollinaire, Colette, Camus, Montherlant, Schmitt, entre autres). On traversera donc les siècles, les genres littéraires (y compris l’essai) et les formes expressives, en analysant les invariantes et les transformations qui caractérisent les réécritures en question et en évoquant les principales approches critiques (sociologie de la littérature, psychocritique, intertextualité, etc.) que ce mythe littéraire ne cesse de susciter.

Orientation bibliographique
Enea Balmas, Il mito di Don Giovanni nel Seicento francese, Roma, Lucarini, 1986.
Pierre Brunel (sous la direction de), Dictionnaire de Don Juan, Paris, Robert Laffont, 1999.
Delia Gambelli, Introduzione, in Molière, Don Giovanni, traduzione di Delia Gambelli e Dario Fo, Venezia, Marsilio, 2003, pp. 9-35.
Giovanni Macchia, Vita avventure e morte di Don Giovanni, Torino, Einaudi, 1978.
Michele Mastroianni (a cura di), Don Giovanni nelle riscritture francesi e francofone del Novecento, Firenze, Olschki, 2009.
Axel Preiss, Le mythe de Don Juan, Paris, Bordas, 1991.
Jean Rousset, Le mythe de Don Juan, Paris, Armand Colin, 1976.

Le cours, qui aura lieu entièrement en français, comportera également des travaux dirigés. Outre la lecture intégrale de la pièce théâtrale de Molière, chaque étudiant approfondira l’étude d’au moins une œuvre littéraire au choix en présentant deux textes qu’il exposera aux autres étudiants. Le premier exposé aura lieu pendant le cours (présentation générale), le second à la fin de celui-ci (problématisation critique). Lors de l’examen oral (il s’agira d’un seul colloque, qui aura lieu en présence des deux enseignants), on se limitera à vérifier les connaissances générales sur l’ensemble du programme.
Le programme détaillé du cours, un choix de textes et les indications précises pour la préparation des approfondissements individuels seront fournis au début et tout au long du cours.
On recommande aux étudiants qui ne peuvent pas fréquenter de contacter les professeurs.

Littérature française 1 Formes, genres et parcours critiques: résultats de formation attendus
Cet enseignement s’insère dans le parcours d’approfondissement théorique, critique et méthodologique prévu dans les deux ans de Master en ce qui concerne l’étude de la littérature française. Ce cours vise à développer des compétences théoriques et critiques en juxtaposant une perspective historique et une approche méthodologique. L’enseignement est finalisé à fournir aux étudiants des connaissances introductives pour une étude approfondie et critique de la littérature française, à partir de la Renaissance jusqu’à nos jours, en proposant un parcours thématique et critique à travers les siècles. Ce cours vise aussi à fournir aux étudiants les instruments théoriques et méthodologiques nécessaires à l’analyse littéraire et linguistique des textes pris en considération. Les leçons se dérouleront en langue française, ce qui contribuera à perfectionner le niveau linguistique des étudiants. Des travaux dirigés sont également prévus. À la fin du cours les étudiants auront acquis des connaissances fondamentales dans le domaine de la littérature française, ils maîtriseront de façon approfondie et critique les auteurs et les textes au programme et ils seront en mesure d’appliquer ces connaissances d’une manière autonome et de les exposer en langue française.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Pierre Brunel (sous la direction de) Dictionnaire de Don Juan Robert Laffont 1999 9782221078662
Molière Dom Juan GF Flammarion 2013 9782081309371

Modalità d'esame

La valutazione finale sarà il risultato delle seguenti prove parziali (da sostenersi tutte in francese):
a) approfondimento individuale con presentazione in itinere ed elaborato scritto con esposizione orale durante il seminario di fine corso (2/3 della valutazione);
b) accertamento orale delle conoscenze relative al corso (1/3 della valutazione).
Saranno oggetto di valutazione: la qualità dell'espressione scritta e orale in francese, la chiarezza e la coerenza dell'argomentazione, la completezza delle informazioni e la capacità di approfondire criticamente le conoscenze acquisite.

L’évaluation finale sera le résultat des épreuves partielles suivantes, qui se dérouleront toutes en français :
a) travaux dirigés (textes rédigés/exposés) concernant un texte littéraire au choix: présentation pendant le cours et approfondissement critique à la fin du cours (2/3 de l’évaluation);
b) vérification orale des connaissances sur l’ensemble du programme (1/3 de l’évaluation).
Critères d'évaluation: qualité de l'expression écrite et orale, clarté et cohérence de l'argumentation, richesse des informations et capacité d'approfondissement critique.

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico
II semestre (Lingue e letterature straniere) Dal 17/02/20 Al 30/05/20
anni Insegnamenti TAF Docente
Seminario di approfondimento "New literatures in English" D Annalisa Pes

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Stage e tirocini

Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare interesse per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità professionali specifiche.
Le attività di stage sono svolte sotto la diretta responsabilità di un singolo docente presso studi professionali, enti della pubblica amministrazione, aziende accreditate dall’Ateneo veronese.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.
Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini.
 

Vademecum per lo studente

Si informano gli studenti che il vademecum è reperibile al seguente link: https://www.dlls.univr.it/?ent=iniziativa&did=1&id=2907

Esercitazioni Linguistiche CLA


Prova finale

La prova finale, cui sono attribuiti 21 CFU, deve presentare un approccio originale su un argomento attinente la prima o la seconda lingua scelte dallo studente; la prima o la seconda letteratura; le relative materie d’area; le relative filologie oppure il settore delle letterature comparate. Si tratta di un approfondito lavoro di ricerca che dovrà sfociare in un elaborato in lingua italiana o straniera di almeno ottanta cartelle. Guidato dal relatore, lo studente dimostrerà di saper raccogliere informazioni e materiali bibliografici, di rielaborare e collegare tra loro le letture effettuate, di applicare conoscenze teorico-metodologiche all’analisi dei testi o alle problematiche affrontate.
La discussione della tesi avviene in presenza di una Commissione di Laurea composta da non meno di 5 docenti dell’Ateneo.
Alla prova finale potranno essere attribuiti non più di 11 punti su 110.
Lo studente potrà chiedere l’assegnazione di un argomento per la tesi dopo aver acquisito almeno 50 CFU del biennio.
Per le altre disposizioni, si rimanda espressamente al Regolamento Didattico di Ateneo e al Regolamento di Ateneo per gli studenti.
Il voto di laurea è formato da:
a) la media aritmetica dei voti conseguiti negli esami, rapportata a 110,
b) la valutazione dell’esame di laurea: un massimo di 11 punti riservati alla tesi magistrale e relativa discussione. Al candidato che abbia ottenuto il massimo dei voti può essere concessa la distinzione della lode, se la Commissione è unanime nel giudicare eccellente la tesi e ottima la discussione in sede di esame. A tesi particolarmente significative può essere riconosciuta anche la dignità di stampa.
c) punti supplementari di incentivazione:
  • un massimo di 2 punti per le lodi (1 punto per due lodi, 2 punti per più lodi).

  • 2 punti per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale entro la durata normale del corso di studi.
  • 1 punto per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale anche oltre la durata normale del corso di studi.
Non possono essere attribuiti punti di incentivazione per qualsiasi esperienza all’estero svolta dallo studente su iniziativa privata, anche se riconosciuta come equipollente dal Dipartimento/Collegio Didattico.

Allegati

Elenco delle proposte di tesi e stage

Nessuna proposta di tesi o stage attualmente disponibile


Doppio Titolo

Grazie ad una rete di accordi con Atenei esteri, l’Università di Verona offre percorsi formativi internazionali che consentono l’acquisizione di un doppio titolo di studio. L’ammissione ad un CdS a doppio titolo consente di conseguire contemporaneamente, nel tempo di un normale ciclo di studi (di cui una parte viene svolta all'estero), sia il titolo di studio dell’Università di Verona che il titolo rilasciato dall'Ateneo partner, garantendo di vedere riconosciuto il diploma di laurea in entrambi i Paesi.
L'accesso al doppio titolo (così come l’eventuale sostengo finanziario) è regolato da uno specifico bando, e il numero di posti è limitato.

⇒ Pubblicato l'Avviso per la selezione di studenti da ammettere ai percorsi di laurea a doppio titolo dell’Università degli Studi di Verona


Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.