Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2019/2020

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività .

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
INF BZ - 1° anno 1° sem 1-ott-2019 20-dic-2019
INF BZ - 2° anno 1° sem 1-ott-2019 20-dic-2019
INF BZ - 3° anno 1° sem 1-ott-2019 31-gen-2020
INF BZ - 1° anno 2° sem 3-feb-2020 17-apr-2020
INF BZ - 2° anno 2° sem 20-apr-2020 8-giu-2020
INF BZ - 3° anno 2° sem 20-apr-2020 8-giu-2020
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
INF BZ - sessione invernale 7-gen-2020 28-feb-2020
INF BZ - sessione estiva 1-giu-2020 31-lug-2020
INF BZ - sessione autunnale 1-set-2020 30-set-2020
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
1^ SESSIONE 1-ott-2020 30-nov-2020
2^ SESSIONE 1-mar-2021 30-apr-2021
Vacanze
Periodo Dal Al
FESTIVITA' OGNISSANTI 1-nov-2019 1-nov-2019
FESTIVITA' IMMACOLATA CONCEZIONE 8-dic-2019 8-dic-2019
Vacanze di Natale 24-dic-2019 6-gen-2020
VACANZE DI PASQUA 10-apr-2020 15-apr-2020
FESTA DELLA LIBERAZIONE 25-apr-2020 25-apr-2020
FESTIVITA' DEL LAVORO 1-mag-2020 1-mag-2020
FESTA DELLA REPUBBLICA 2-giu-2020 2-giu-2020
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
INF BZ - tirocinio 3° anno 1^ esp INF BZ - tirocinio 3° anno 1^ esp 17-nov-2019 21-dic-2019
INF BZ - tirocinio 2° anno 1^ esp INF BZ - tirocinio 2° anno 1^ esp 3-feb-2020 9-mar-2020
INF BZ - tirocinio 3° anno 2^ esp INF BZ - tirocinio 3° anno 2^ esp 2-mar-2020 11-apr-2020
INF BZ - tirocinio 2° anno 2^ esp INF BZ - tirocinio 2° anno 2^ esp 16-mar-2020 18-apr-2020
INF BZ - tirocinio 1° anno 1^ esp INF BZ - tirocinio 1° anno 1^ esp 20-apr-2020 25-mag-2020
INF BZ - tirocinio 1° anno 2^ esp INF BZ - tirocinio 1° anno 2^ esp 1-giu-2020 30-giu-2020
INF BZ - tirocinio 3° anno 3^ esp INF BZ - tirocinio 3° anno 3^ esp 6-lug-2020 14-ago-2020
INF BZ - tirocinio 2° anno 3^ esp INF BZ - tirocinio 2° anno 3^ esp 11-ago-2020 8-set-2020

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa   Didattica e Studenti Medicina
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame   sistema ESSE3 . Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali .

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D E F G H K L M O P R S T V W

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Berenzi Paolo

paoloberenzi@gmail.com 0471416220

Bertini Giuseppe

giuseppe.bertini@univr.it 045-802-7682

Cicoira Mariantonietta

mariantonietta.cicoira@univr.it +39 045 812 7720

Conti Michela

michela.conti@univr.it 0458123295

Fabene Paolo

paolo.fabene@univr.it 0458027267

Fava Cristiano

cristiano.fava@univr.it +39 045 8124732

Gajofatto Alberto

alberto.gajofatto@univr.it +39 0458124768

Kustatscher Astrid

astrid.kustatscher@claudiana.bz.it

Landuzzi Maria Gabriella

mariagabriella.landuzzi@univr.it +39 045 802 8547

Liziero Luciano

luciano.liziero@univr.it 0429788181/85

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Moretti Ugo

ugo.moretti@univr.it 0458027602; 0458124245

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Pilotto Sara

sara.pilotto@univr.it +390458128124

Polettini Aldo Eliano

aldo.polettini@univr.it 3337475432

Rossi Barbara

barbara.rossi@univr.it 045 8027222

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Valer Luisa

luisa.valer@claudiana.bz.it

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(BIO/14 ,MED/36 ,MED/45 ,MED/49)
8
B
(MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45)
6
B/C
(MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45)
8
B
(MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(BIO/14 ,MED/36 ,MED/45 ,MED/49)
8
B
(MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45)
6
B/C
(MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45)
8
B
(MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000090

Crediti

9

Coordinatore

Ugo Moretti

L'insegnamento è organizzato come segue:

Farmacologia generale

Crediti

2

Periodo

INF BZ - 1° anno 2° sem

Docenti

Ugo Moretti

Semeiotica e fisiopatologia

Crediti

2

Periodo

INF BZ - 1° anno 2° sem

Docenti

Michael Mian

Infermieristica clinica

Crediti

3

Periodo

Vedi pagina del modulo

Docenti

Vedi pagina del modulo

Patologia generale

Crediti

2

Periodo

INF BZ - 1° anno 2° sem

Obiettivi formativi

L’insegnamento introduce lo studente alla comprensione dei concetti base riguardanti le principali malattie ed i processi patogenetici fondamentali, per consentire di correlare i meccanismi omeostatici cellulari alle alterazioni delle funzioni d’organo e alle manifestazioni cliniche di malattia. Si propone inoltre lo studio dei principi base della farmacologia, in particolare dei meccanismi di farmacocinetica e farmacodinamica, e introduce lo studente a comprendere e valutare il profilo di beneficio e rischio dei farmaci. Si propone inoltre di sviluppare nello studente un approccio orientato alla definizione dei problemi, alla scelta degli interventi di prevenzione e gestione delle alterazioni della funzione respiratoria,urinaria e intestinale,alla rilevazione e accertamento multidimensionale del dolore. MODULO FARMACOLOGIA GENERALE: il corso intende fornire nozioni generali sulle funzioni e sull’utilizzo dei farmaci, negli ambiti della farmacodinamica, farmacocinetica, farmacoepidemiologia e farmacovigilanza. Le nozioni di farmacologia sono propedeutiche allo sviluppo di capacità proprie dell'infermiere nella gestione e nel controllo delle terapie farmacologiche e nell'educazione ai pazienti. Il modulo di farmacologia generale è propedeutico allo studio delle singole classi di farmaci, che inizia dai farmaci antiinfiammatori e antibatterici e che si completerà nel modulo di farmacologia clinica. MODULO SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA: Il corso fornisce allo studente i concetti fondamentali della fisiopatologia e della semeiotica, implicati nell'attivazione del danno d'organo e nello sviluppo delle principali malattie. Verranno selezionate le informazioni necessarie alla comprensione dell'insieme di eventi che portano alla malattia usando un approccio pratico che riesca ad inquadrare il problema mantenendo l'attenzione dello studente. Eventuali approfondimenti saranno riservati alle lezioni che specificatamente trattano l'organo e l'apparato. Ogni alterazione fondamentale sarà esplorata nell'ambito di uno specifico organo e verranno chiarite le diverse manifestazioni peculiari dell'organo stesso. Durante le lezioni si parlerà anche della semeiotica e cioè della capacità di cogliere i segni obiettiviabili che caratterizzano le malattie. La trattazione della semeiotica sarà effettuata dopo aver trattato la fisiopatologia dei vari organi. Al termine del corso, gli studenti dovranno essere in grado di conoscere i meccanismi generali che portano alla malattia e individuarne le caratteristiche. MODULO INFERMIERISTICA CLINICA I e II: il corso fornisce agli studenti i contenuti e la metodologia assistenziale di base e clinica relativamente alle aree di bisogno della persona assistita e alle cure infermieristiche "fondamentali". In particolare il corso intende sviluppare negli studenti un approccio orientato alla definizione dei problemi, alla scelta degli interventi di prevenzione e gestione, all’ identificazione dei dati utili per valutare l'efficacia degli interventi di gestione in riferimento alle alterazioni della funzione respiratoria e di eliminazione, alla rilevazione e accertamento multidimensionale del dolore. Saranno privilegiate durante l’insegnamento metodi di didattica frontale associate a momenti di applicazione dei contenuti trattati a situazioni assistenziali (esercitazioni guidate, proiezioni di video, analisi di casi clinici, saranno utilizzate letture di testimonianze per analizzare e riflettere sulle percezioni e sui bisogni dei pazienti e famigliari). MODULO PATOLOGIA GENERALE: Il corso svilupperà alcuni argomenti di Patologia Generale propedeutici alla comprensione dei meccanismi di base delle malattie. La Patologia Generale si situa in un punto critico, all'incrocio tra scienza di base e clinica. Verranno studiati principi generali dei disordini dell'omeodinamica dei sistemi complessi, principali fattori patogeni esogeni e endogeni, danno biologico, reazioni al danno, con particolare riferimento all'infiammazione, ai processi di guarigione o di cronicizzazione, immunità, emostasi e trombosi, patologia vascolare e nozioni di oncologia generale. Il corso si propone quindi di stabilire i legami essenziali tra manifestazioni cliniche e meccanismi fondamentali, facilitando la comprensione delle basi concettuali della malattia.

Programma

------------------------
MM: FARMACOLOGIA GENERALE
------------------------
Principi generali di Farmacologia e introduzione al mercato dei farmaci Definizione di farmaco, principio attivo. specialità medicinale, confezione, eccipiente, veicolo. Effetto placebo Come si valuta l’efficacia di un farmaco: il trial clinico randomizzato Origine dei farmaci e fasi che portano alla loro commercializzazione I farmaci equivalenti e biosimilari. Situazione del mercato dei farmaci in Italia. La prescrizione: fascia A e C, farmaci OTC e SOP, i tipi di ricetta medica Indicazioni e controindicazioni. L’uso off-label Unità di misura del consumo dei farmaci: DDD Farmacodinamica Meccanismi generali attraverso cui i farmaci possono agire (recettore farmacologico - interazioni farmaco recettore: agonismo, antagonismo) Farmacocinetica L’assorbimento dei farmaci. Diverse vie di somministrazione dei farmaci e caratteristiche principali, i vantaggi, gli svantaggi e le controindicazioni. La biodisponibilità in funzione della via di somministrazioneInterazioni tra farmaci e cibo Processi di distribuzione dei farmaci nell'organismo e fattori che possono influenzarli. Le barriere emato-encefalica e placentare Principali processi di biotrasformazione dei farmaci. Induzione e inibizione enzimatica Vie di eliminazione dei farmaci. Fattori che possono alterare l'eliminazione dei farmaci Significato dei termini: dose, dose massima, dose giornaliera, posologia, indice terapeutico, clearance, emivita, picco ematico, range terapeutico, concentrazioni tossiche, accumulo Relazione tra concentrazioni plasmatiche dei farmaci e loro azione Fattori da prendere in considerazione per stabilire la dose di un farmaco e nel caso di somministrazioni ripetute, l'intervallo fra le dosi. Diverse unità di misura delle dosi farmaceutiche. Problemi di calcolo relativi al dosaggio dei farmaci e alla preparazione di soluzioni Farmacoterapia Concetti di rischio/beneficio e costo/beneficio applicati ai farmaci Le reazioni avverse da farmaci: meccanismi e fattori di rischio. La segnalazione spontanea delle reazioni avverse da farmaci: legislazione e ruolo dell’infermiere I farmaci antibatterici: concetto di tossicità selettiva, differenze tra batteriostatici, battericidi; ruolo della resistenza batterica, principali classi di farmaci con caratteristiche e principali reazioni avverse Caratteristiche generali di antivirali e vaccini I Farmaci anti infiammatori non steroidei (FANS)
------------------------
MM: SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA
------------------------

------------------------
MM: INFERMIERISTICA CLINICA
------------------------

------------------------
MM: PATOLOGIA GENERALE
------------------------
Programma Parte generale Introduzione alla Patologia Generale. Concetti di omeostasi e riserva funzionale d’organo. La malattia: definizione, cause (malattie congenite e acquisite); concetto di patogenesi Patologia cellulare: Concetti generali: stato stazionario cellulare e tessutale e sue alterazioni: a) alterazioni degenerative delle cellule (danno cellulare reversibile e irreversibile) e morte cellulare (necrosi, apoptosi). Tipi di necrosi b) Modificazioni volumetriche delle cellule (ipertrofia, ipotrofia, atrofia) e loro cause c) Modificazioni numeriche delle cellule (iperplasia, ipoplasia, aplasia) e loro cause d) Alterazioni dei processi differenziativi cellulari (metaplasia, anaplasia, displasia) La flogosi: Concetti generali: la flogosi come reazione dell’organismo ad agenti dannosi Tipi di flogosi: a) Infiammazione acuta: - Caratteristiche generali e momenti fondamentali (iperemia, essudazione, chemiotassi) - Cenni sui mediatori chimici della flogosi - Aspetti particolari della flogosi acuta (flogosi eritematose, sierose, catarrali, purulente, fibrinose, emorragiche e necrotizzanti) e loro conseguenze sull’organismo (versamenti, catarro, ascessi, flemmoni, fistole, empiemi, leucorrea, aderenze, sinechie, pseudomembrane, necrosi …) - Evoluzione della flogosi acuta b)Infiammazione cronica: - Caratteristiche e meccanismi patogenetici - I granulomi. Principali malattie granulomatose - Effetti utili e dannosi della flogosi - Manifestazioni generali della flogosi (febbre, leucocitosi, sintesi di proteine di fase acuta, catabolismo muscolare, modificazioni di sideremia e zinchemia, turbe endocrine, ecc…) Il processo di guarigione di una ferita - Fasi della guarigione di una ferita: coagulazione, formazione del tessuto di granulazione, cicatrizzazione. - Complicanze del processo di guarigione : infezioni, deiescenza, formazione di cheloidi Oncologia generale: - Caratteristiche generali delle neoplasie: Tumori benigni e maligni . - La cellula neoplastica: aspetti strutturali e funzionali (atipia, anaplasia, caratteristiche di aggregabilità, modalità di replicazione ..) e meccanismi di danno all’ospite - Studio delle cause dei tumori: dati epidemiologici e sperimentali - Cenni sui principali cancerogeni chimici, fisici e biologici - Cenni sui geni implicati nel determinismo delle neoplasie (oncogeni ed antioncogeni). - Storia naturale dei tumori: iniziazione, promozione, progressione, metastasi - Meccanismi di difesa dell’organismo nei confronti dei tumori : rapporti tra immunità e tumori. - Sistematica delle neoplasie (nomenclatura) Patologia generale dell’emostasi: Cenni generali sui normali meccanismi emostatici. a) Deficit dei meccanismi emostatici: le emorragie Cause di emorragia (vascolari, piastriniche, da deficit della coagulazione, da iperfibrinolisi); Manifestazioni locali (petecchie, porpora, ecchimosi, ematemesi, melena, ematuria, emottisi) e generali (anemia, ipossia) delle malattie emorragiche b) La trombosi Caratteristiche generali e meccanismi patogenetici della trombosi venosa e arteriosa Conseguenze della trombosi: angina e infarto Cenni sull’embolia (tipi di emboli, conseguenze dell’embolia) Immunologia - La risposta immunitaria: Immunità naturale e immunità specifica. Organi linfoidi primari e secondari. Cellule NK. - Linfociti B e T : origine, caratteristiche e modalità di attivazione. - Concetto di Antigene. - Gli Anticorpi : caratteristiche e ruolo nei processi difensivi - Cenni sui deficit immunitari - Autoimmunità: cause e ed esempi di malattie autoimmuni. - Le reazioni da ipersensibilità : meccanismi generali delle reazioni da ipersensibilità locali e generalizzate (anafilassi, reazioni citotossiche, da immunocomplessi, ipersensibilità ritardata): esempi delle più comuni reazioni da ipersensibilità.

Modalità d'esame

L’esame è suddiviso in due blocchi così definiti:
Blocco A – Patologia, Farmacologia e Fisiopatologia 45 domande con quesiti a scelta multipla (4 o 5 scelte) (15 domande per modulo)
Blocco B – Infermieristica Clinica I e II 30 domande con quesiti a scelta multipla (4 o 5 scelte) (20 in Infermieristica I e 10 in Infermieristica II)
In totale l’esame consiste in 75 domande con quesiti a scelta multipla. Ognuna vale 1 punto.

Lo studente supera l’esame se ottiene almeno 45 punti e la sufficienza nei due blocchi:
almeno 27 punti nel Blocco A (con un minimo di almeno 5 punti in ogni materia)
almeno 18 punti nel Blocco B (con un minimo di 4 punti in Infermieristica II)
Lo studente può ripetere un blocco se arriva alla sufficienza nell’altro. Il blocco in sospeso deve essere superato entro l’ultimo appello di gennaio, quando tutti i sospesi vengono azzerati
Il voto finale viene assegnato in funzione dei punti ottenuti secondo la seguente tabella:

PUNTI VOTO
73-74-75 30 e lode
70-71-72 30
69 29
66-67-68 28
63-64-65 27
61-62 26
59-60 25
57-58 24
55-56 23
53-54 22
51-52 21
49-50 20
47-48 19
45-46 18
<=45 respinto

Il tempo complessivo per fare l’esame completo è di 120 minuti, 70 minuti per il solo Blocco A e 45 minuti per il solo blocco B.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Singoli moduli Vedi i libri indicati nei singoli moduli 2019
Anna Maria DI Giulio, Silvano Gabriele Cella Farmacologia generale e speciale per le lauree sanitarie (Edizione 2) Piccin 2018 9788829929429
Taglialatela Conforti Cuzzolin Leone Mattioli Moretti Pignataro Vanzetta Farmacologia per le lauree triennali e magistrali II Edizione (Edizione 2) Sorbona 2019
Stefan Silbernagl & Florian Lang Taschenatlas der Pathophysiologie Thieme 2013
Stefan Silbernagl & Agamemnon Despopulos Taschenatlas der Physiologie Thieme 2012

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.
 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.