Studying at the University of Verona

Here you can find information on the organisational aspects of the Programme, lecture timetables, learning activities and useful contact details for your time at the University, from enrolment to graduation.

Academic calendar

The academic calendar shows the deadlines and scheduled events that are relevant to students, teaching and technical-administrative staff of the University. Public holidays and University closures are also indicated. The academic year normally begins on 1 October each year and ends on 30 September of the following year.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates..

Academic year:
Definition of lesson periods
Period From To
I semestre (Lingue e letterature straniere) Sep 28, 2020 Jan 9, 2021
II semestre (Lingue e letterature straniere) Feb 15, 2021 May 29, 2021
Exam sessions
Session From To
ESAMI LINGUE - sessione invernale Jan 11, 2021 Feb 13, 2021
ESAMI LINGUE - sessione estiva May 31, 2021 Jul 24, 2021
ESAMI LINGUE - sessione autunnale Aug 30, 2021 Sep 25, 2021
Degree sessions
Session From To
LAUREE LINGUE - sessione autunnale (a.a. 2019/20) Nov 2, 2020 Nov 7, 2020
LAUREE LINGUE - sessione straordinaria (a.a. 2019/20) Apr 7, 2021 Apr 13, 2021
LAUREE LINGUE - sessione estiva (a.a. 2020/21) Jul 5, 2021 Jul 10, 2021
Holidays
Period From To
Festa di Ognissanti Nov 1, 2020 Nov 1, 2020
Festa dell'Immacolata Dec 8, 2020 Dec 8, 2020
Festa della liberazione Apr 25, 2021 Apr 25, 2021
Festa del lavoro May 1, 2021 May 1, 2021
Festa del Santo Patrono May 21, 2021 May 21, 2021
Festa della Repubblica Jun 2, 2021 Jun 2, 2021

Exam calendar

Exam dates and rounds are managed by the relevant Foreign Languages and Literatures Teaching and Student Services Unit.
To view all the exam sessions available, please use the Exam dashboard on ESSE3.
If you forgot your login details or have problems logging in, please contact the relevant IT HelpDesk, or check the login details recovery web page.

Exam calendar

Should you have any doubts or questions, please check the Enrolment FAQs

Academic staff

A B C D F G H K N P R S V Z

Aloe Stefano

stefano.aloe@univr.it +39 045802 8409

Babbi Anna Maria

annamaria.babbi@univr.it +39 045 802 8325

Bigliazzi Silvia

silvia.bigliazzi@univr.it +39 045802 8477

Bognolo Anna

anna.bognolo@univr.it +39 045802 8327

Bonadonna Maria Francesca

mariafrancesca.bonadonna@univr.it +39 045802 8663

Cagliero Roberto

roberto.cagliero@univr.it +39 045802 8694

Cantarini Sibilla

sibilla.cantarini@univr.it +39 045802 8199

Cappellotto Anna

anna.cappellotto@univr.it +39 045802 8314

Cipolla Maria Adele

adele.cipolla@univr.it +39 045802 8314

Dalle Pezze Francesca

francesca.dallepezze@univr.it + 39 045802 8598

De Beni Matteo

matteo.debeni@univr.it +39 045 802 8540

Facchinetti Roberta

roberta.facchinetti@univr.it +39 045802 8374

Frassi Paolo

paolo.frassi@univr.it +39 045802 8408

Gambin Felice

felice.gambin@univr.it +39 045802 8323

Genetti Stefano

stefano.genetti@univr.it +39 045802 8412

Giust Anna

anna.giust@univr.it +39 045 802 8465

Gorris Rosanna

rosanna.gorris@univr.it +39 045802 8324

Hourani Martin Dunia

dunia.houranimartin@univr.it +39 045802 8105

Kofler Peter Erwin

peter.kofler@univr.it +39 045802 8313

Nalesso Giulia

giulia.nalesso@univr.it

Palma Flavia

flavia.palma@univr.it

Paolini Sara

sara.paolini@univr.it

Pes Annalisa

annalisa.pes@univr.it +39 045802 8318

Rabanus Stefan

stefan.rabanus@univr.it +39 045802 8490

Rebora Simone

simone.rebora@univr.it

Salvi Luca

luca.salvi@univr.it +39 045802 8468

Schiffermuller Isolde

ischifferm@univr.it +39 045802 8478

Vettorel Paola

paola.vettorel@univr.it +39 045802 8259

Zinato Susanna

susanna.zinato@univr.it +39 045802 8318

Zivojinovic Jelena

jelena.zivojinovic@univr.it /

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

ModulesCreditsTAFSSD
A philology to be chosen among the following (philology must be related to one of the chosen languages)
6
B
L-FIL-LET/09
Dissertation
21
E
-

2° Year

ModulesCreditsTAFSSD
A philology to be chosen among the following (philology must be related to one of the chosen languages)
6
B
L-FIL-LET/09
Dissertation
21
E
-
Modules Credits TAF SSD
Between the years: 1°- 2°
Between the years: 1°- 2°
Other teaching activities
6
F
-

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




SPlacements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S006122

Teacher

Flavia Palma

Coordinatore

Flavia Palma

Credits

6

Language

English en

Scientific Disciplinary Sector (SSD)

L-FIL-LET/10 - ITALIAN LITERATURE

Period

I semestre (Lingue e letterature straniere) dal Sep 28, 2020 al Jan 9, 2021.

Learning outcomes

The main aim of the course is the detailed study of Italian literature through the close analysis of a group of literary texts, which have a meaningful role in the literary and cultural international context. At the end of the course the student will be able to: - analyse and consider a literary text as a complex form, in constant dialogue with other literatures and cultures, in particular in their translation and international circulation - show competency in the framework of Italian literature’s European and extra-European tradition

Program

TOPIC: THE «DECAMERON» FROM ITALY TO MEDIEVAL AND RENAISSANCE EUROPE

The course will be devoted to Giovanni Boccaccio’s «Decameron». First of all, the «Decameron» will be analysed taking into account its structure, its topics, and its style, and considering its relations with both the other literary works written by Boccaccio and the Classical and Romance literary tradition. Then, the focus will move to the examination of the forms of the Centonovelle’s reception during the Middle Ages and the Renaissance: on the one hand, the sixteenth-century censorship of the «Decameron»; on the other, the treatment of Boccaccio’s novellas in Europe between the fourteenth and the seventeenth centuries, with special attention to England and the role of France as 'mediator'. The analysis will deal with translations and rewritings of specific tales, but also with autochthonous examples of collections of novellas based on Italian models.
_____________

TEACHING METHODS
Taught classes. Analysis and interpretation of meaningful novellas written by Boccaccio and their English translations and rewritings. The Moodle will be used to provide students with further teaching materials.
The course will be delivered both in presence and online.
_____________

BIBLIOGRAPHY:
1. a complete edition of the «Decameron» (suggested editions: Giovanni Boccaccio, "Decameron", a cura di A. Quondam,
M. Fiorilla e G. Alfano, Milano, BUR; Giovanni Boccaccio, "Decameron", a cura di V. Branca, Torino, Einaudi; Giovanni
Boccaccio, "Decameron", a cura di V. Branca, Milano, Oscar Mondadori).
Students have to read the following pats of the «Decameron»:
• “Proemio”;
• Day I: “Introduzione”; novellas 1, 2, 3;
• Day II: novellas 2, 5, 7, 10;
• Day III: novellas 1, 2, 5, 6, 8, 10;
• Day IV: “Introduzione”; novellas 1, 2, 5, 9;
• Day V: novellas 4, 8, 9;
• Day VI: novellas 1, 2, 4, 7, 10;
• Day VII: novellas 1, 5, 7, 8, 9;
• Day VIII: novellas 1, 2, 3, 4, 7;
• Day IX: novellas 2, 6, 10;
• Day X: novellas 4, 5, 9, 10;
• “Conclusione dell’autore”;
2. Giancarlo Alfano, “Introduzione alla lettura del ‘Decameron’ di Boccaccio”, Roma-Bari, Laterza, 2014 (chapters 2-3);
3. Guyda Armstrong, “The English Boccaccio. A History in Books”, Toronto-Buffalo-London, University of Toronto Press,
2013 (chapter 3, from p. 161 to p. 172; chapter 4, from p. 216 to p. 223);
4. Giuseppe Chiecchi, “Nell’arte narrativa di Giovanni Boccaccio”, Firenze, Olschki, 2017 (chapter 4);
5. Carlo Delcorno, "Ironia/parodia", in "Lessico critico decameroniano", a cura di Renzo Bragantini e Pier Massimo Forni,
Torino, Bollati Boringhieri, 1995, pp. 162-191;
6. Mario Lavagetto, “Oltre le usate leggi. Una lettura del ‘Decameron’”, Torino, Einaudi, 2019, pp. 25-53;
7. Luigi Surdich, “La cornice di amore. Studi sul Boccaccio”, Pisa, ETS, 1987 (chapter 5).

Students who need an alternative bibliography only in English may write an email to: flavia.palma@univr.it

Reference texts
Author Title Publishing house Year ISBN Notes
Giovanni Boccaccio Decameron BUR 2013 Parti indicate nella sezione "Bibliografia" del programma. Edizioni alternative: Giovanni Boccaccio, "Decameron", a cura di V. Branca, Torino, Einaudi; Giovanni Boccaccio, "Decameron", a cura di V. Branca, Milano, Oscar Mondadori
Giancarlo Alfano Introduzione alla lettura del ‘Decameron’ di Boccaccio Laterza 2014 Capitoli 2-3
SURDICH, L. La cornice di amore. Studi sul Boccaccio ETS 1987 Capitolo 5
Renzo Bragantini e Pier Massimo Forni (a cura di) Lessico critico decameroniano Bollati Boringhieri 1995 Solo il saggio di Carlo Delcorno ("Ironia/parodia") alle pp. 162-191.
G. Chiecchi Nell'arte narrativa di Boccaccio L.S.Olschki 2017 Capitolo 4
Lavagetto Mario Oltre le usate leggi. Una lettura del ‘Decameron’ Einaudi 2019 PP. 25-53
Guyda Armstrong The English Boccaccio. A History in Books University of Toronto Press 2013 Cap. 3 da p. 161 a p. 172; cap. 4 da p. 216 a p. 223.

Examination Methods

There will be a final oral exam. Students must demonstrate a good knowledge of:
1) the «Decameron»’s structure, topics, and style;
2) the relationships between the «Decameron», the other literary works by Boccaccio and the Classical and Romance literary tradition;
3) the forms of censorship of the «Decameron»;
3) the reception of Boccaccio’s novellas in the European context.
Students will also have to prove to be able to analyse, comment and contextualise the novellas studied during the course.
The exam will be carried out in the same way for both attending and non-attending students.

Bibliography

Career prospects


Module/Programme news

News for students

There you will find information, resources and services useful during your time at the University (Student’s exam record, your study plan on ESSE3, Distance Learning courses, university email account, office forms, administrative procedures, etc.). You can log into MyUnivr with your GIA login details.

Further services

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.


Gestione carriere


Linguistic training CLA


Double degree

The University of Verona, through a network of agreements with foreign universities, offers international courses that enable students to gain a Double/Joint degree at the time of graduation. Indeed, students enrolled in a Double/Joint degree programme will be able to obtain both the degree of the University of Verona and the degree issued by the Partner University abroad - where they are expected to attend part of the programme -, in the time it normally takes to gain a common Master’s degree. The institutions concerned shall ensure that both degrees are recognised in the two countries.

Places on these programmes are limited, and admissions and any applicable grants are subject to applicants being selected in a specific Call for applications.

The latest Call for applications for Double/Joint Degrees at the University of Verona is available now!


Stage e tirocini

Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare interesse per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità professionali specifiche.
Le attività di stage sono svolte sotto la diretta responsabilità di un singolo docente presso studi professionali, enti della pubblica amministrazione, aziende accreditate dall’Ateneo veronese.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.
Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini.
 


Student Guide

Attachments

Title Info File
Doc_Univr_pdf Vademecum normativo area Lingue e letterature straniere 1006 KB, 24/09/21 

Attività accreditate D/F

MODALITÀ DI VERBALIZZAZIONE ATTIVITÀ ACCREDITATE D/F
(delibera Collegio didattico Lingue e LL.SS del 8-11-2017)

Tutte le attività accreditate in Collegio Didattico verranno verbalizzate con firma digitale dal docente proponente.
Per ciascuna attività accreditata verrà aperto un UNICO APPELLO VERBALIZZANTE, la cui data coinciderà con quella di inizio dell’attività.
In linea di massima, la lista di verbalizzazione online sarà aperta 20 giorni prima dell’inizio dell’attività e si chiuderà il giorno precedente l'inizio dell’evento (ciclo di conferenze, convegno, etc.).
Si tratta di attività che vengono verbalizzate con un unico appello.
 
IMPORTANTE!
Lo studente si dovrà necessariamente iscrivere per ottenere la verbalizzazione dei CFU riconosciuti.
Lo studente che NON DOVESSE ISCRIVERSI ALL’APPELLO, una volta che questo risulterà chiuso, NON POTRÀ PIÙ OTTENERE I RELATIVI CFU, in quanto non verranno aperti ulteriori appelli per l’attività accreditata.
Lo studente dovrà altresì controllare se l’attività è accreditata per il corso di studi a cui è iscritto.

L'allegato, di seguito riportato, contiene l'elenco delle attività accreditate dai Collegi didattici e dal Consiglio di Dipartimento di Lingue e LL. SS., valide per l'attribuzione di CFU in tipologia D o F per gli studenti dell'area di Lingue e Letterature straniere.
 

Attachments


Area riservata studenti


Percorso verso l'insegnamento

Una delle possibilità per gli studenti dopo il conseguimento della laurea magistrale è l’insegnamento nella scuola: l’Università degli Studi di Verona è tra gli enti accreditati dal MIUR per l'erogazione di corsi di formazione e aggiornamento e qualificazione delle competenze per insegnanti. Il percorso per diventare insegnante è legato alle seguenti condizioni:

1a CONDIZIONE
Il possesso della laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso; il futuro insegnante dovrà, inoltre, soddisfare i requisiti di accesso previsti per la classe di concorso scelta.
Per le classi di concorso:

  • A-24 (Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado) e 
  • A-25 (Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria I primo grado)

sono previsti i seguenti requisiti di accesso (vedi l’allegato A al DM 259/2017): 

1)    18 CFU nei settori scientifico disciplinari L-LIN/01 e/o L-LIN/02
2)    36 CFU della lingua di specializzazione scelta
3)    24 CFU della letteratura relativa alla lingua di specializzazione scelta.

I requisiti specifici delle classi di concorso A-24 e A-25 possono essere soddisfatti nell’ambito dei piani didattici o negli esami a scelta libera superati all’interno del percorso di studio universitario (Laurea Triennale e Magistrale), oppure attraverso l’iscrizione a corsi singoli.
Il requisito relativo alla lingua di specializzazione (2) è soddisfatto (sulla base degli esami previsti nel piano didattico) nell’ambito del percorso formativo che comprende una laurea triennale dell’area di Lingue e Letterature Straniere, seguita da una laurea magistrale della medesima area (qualsiasi Corso di Laurea triennale e magistrale dell’area di Lingue e Letterature Straniere).
Per verificare i requisiti relativi alla letteratura di specializzazione (3) e agli insegnamenti di linguistica che appartengono ai settori scientifico-disciplinari di L-LIN/01 e L-LIN/02 (1), invece, gli studenti sono invitati a consultare il proprio piano didattico per verificare il numero di CFU previsti nel percorso formativo.

2a CONDIZIONE
Il possesso dei 24 crediti formativi universitari o accademici acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno 6 CFU conseguiti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: 
1)    pedagogia;
2)    pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; 
3)    psicologia; antropologia; 
4)    metodologie e tecnologie didattiche.

Percorso formativo 24 CFU
Consente di acquisire uno dei requisiti di partecipazione al concorso nazionale per l’accesso al “percorso annuale di formazione iniziale e prova” su posti comuni e di sostegno, ai sensi del D.Lgs 13 aprile 2017, n. 59 come modificato dalla legge n.145 del 30/12/2018 (c. dal 792 al 796).
I settori scientifico disciplinari, gli obiettivi formativi, le modalità organizzative e gli eventuali costi sono stati stabiliti dal D.M. 10 agosto 2017, n. 616.
Per sapere quali insegnamenti della propria carriera vengano automaticamente riconosciuti si rimanda alla pagina del sito di Ateneo dedicata al percorso formativo 24 CFU.
Si consiglia agli interessati di consultare la pagina https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/futuri-studenti/post-laurea/formazione-degli-insegnanti in costante aggiornamento, in particolare sezione documenti in cui vengono pubblicati formulari, programmi degli insegnamenti ed elenchi di studenti ammessi.
Tra gli insegnamenti automaticamente riconosciuti nell’ambito dei 24 CFU vi sono: Insegnamento delle lingue (L-LIN/02) e Apprendimento delle lingue (L-LIN/02), previsti nel piano didattico del curriculum Linguistico-didattico del CdS di Lingue e letterature straniere (LLS).
Gli studenti immatricolati nel CdS di LLS che hanno scelto i curricula Letterario e Artistico possono comunque inserire tali insegnamenti nel piano di studi come crediti D (a scelta libera).
Gli studenti immatricolati negli altri CdS triennali del Dipartimento di Lingue e letterature straniere (Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale; Lingue e culture per l’editoria [a esaurimento]; Lingue e letterature per l’editoria e i media digitali) posso inserire tali insegnamenti nella propria carriera solo su eventuale autorizzazione preventiva del Presidente del Collegio Didattico (mediante Help desk).
Il soddisfacimento della 1a e 2a condizione è requisito obbligatorio per partecipare ai concorsi di abilitazione o specifici percorsi post lauream previsti dal Ministero.