Studying at the University of Verona

Here you can find information on the organisational aspects of the Programme, lecture timetables, learning activities and useful contact details for your time at the University, from enrolment to graduation.

A.A. 2020/2021

Academic calendar

The academic calendar shows the deadlines and scheduled events that are relevant to students, teaching and technical-administrative staff of the University. Public holidays and University closures are also indicated. The academic year normally begins on 1 October each year and ends on 30 September of the following year.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates..

Definition of lesson periods
Period From To
FISIO VR 2^ anno - 1^semestre Oct 1, 2020 Dec 18, 2020
FISIO VR 3^ anno - 1^semestre Oct 1, 2020 Dec 18, 2020
FISIO VR 1^ anno - 1^semestre Oct 5, 2020 Dec 22, 2020
FISIO VR 2^ anno - 2^semestre Feb 8, 2021 Jun 18, 2021
FISIO VR 3^ anno - 2^semestre Feb 8, 2021 Jun 4, 2021
FISIO VR 1^ anno - 2^semestre Feb 8, 2021 Jun 18, 2021
Exam sessions
Session From To
FISIO VR SESSIONE INVERNALE Jan 7, 2021 Feb 4, 2021
FISIO VR SESSIONE ESTIVA Jul 1, 2021 Jul 30, 2021
FISIO VR SESSIONE AUTUNNALE Sep 10, 2021 Sep 30, 2021
Degree sessions
Session From To
FISIO VR SESSIONE AUTUNNALE Nov 1, 2021 Dec 23, 2021
FISIO VR SESSIONE PRIMAVERILE Mar 1, 2022 Apr 30, 2022
Holidays
Period From To
FESTIVITA' IMMACOLATA CONCEZIONE Dec 8, 2020 Dec 8, 2020
Vacanze Natalizie Dec 24, 2020 Jan 3, 2021
VACANZE PASQUALI Apr 2, 2021 Apr 5, 2021
FESTIVITA' DEL SANTO PATRONO SAN ZENO May 21, 2021 May 21, 2021
Vacanze Estive Aug 9, 2021 Aug 15, 2021
Other Periods
Description Period From To
FISIO VR 2^ anno - 1^semestre FISIO VR 2^ anno - 1^semestre Oct 6, 2020 Dec 18, 2020
FISIO VR 3^ anno - 1^semestre FISIO VR 3^ anno - 1^semestre Oct 15, 2020 Dec 18, 2020
FISIO VR 3^ anno - 2^semestre - 1 periodo FISIO VR 3^ anno - 2^semestre - 1 periodo Feb 8, 2021 Jun 18, 2021
FISIO VR 1^ anno - 2^semestre FISIO VR 1^ anno - 2^semestre Feb 9, 2021 Jun 18, 2021
FISIO VR 2^ anno - 2^semestre FISIO VR 2^ anno - 2^semestre Feb 22, 2021 Jun 18, 2021
FISIO VR 3^ anno - 2^semestre - 2 periodo FISIO VR 3^ anno - 2^semestre - 2 periodo Aug 16, 2021 Sep 17, 2021

Exam calendar

Exam dates and rounds are managed by the relevant Medicine Teaching and Student Services Unit.
To view all the exam sessions available, please use the Exam dashboard on ESSE3.
If you forgot your login details or have problems logging in, please contact the relevant IT HelpDesk, or check the login details recovery web page.

Exam calendar

Should you have any doubts or questions, please check the Enrolment FAQs

Academic staff

A B C E F G L M P R S T V Z

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Antoniazzi Franco

franco.antoniazzi@univr.it +39 045 812 7811-7131

Bazzoni Flavia

flavia.bazzoni@univr.it +39 045 802 7128

Biasi Domenico

domenico.biasi@univr.it +39 045 812 4049

Biondani Cinzia

cinzia.biondani@ospedaleuniverona.it

Bombieri Cristina

cristina.bombieri@univr.it 045-8027209

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Busti Fabiana

fabiana.busti@univr.it +39 045 812 6633

Cantalupo Gaetano

gaetano.cantalupo@univr.it +39 045 812 7123

Capelli Carlo

carlo.capelli@univr.it +39 045 8425140

Cecchetto Simone

simone.cek@libero.it 0444/431354

Cerruto Maria Angela

mariaangela.cerruto@univr.it +39 045 812 7728

Crisafulli Ernesto

ernesto.crisafulli@univr.it +39 045 812 4451/8146

Eccher Claudio

cleccher@fbk.eu 0461 314161

Falsiroli Maistrello Luca

luca.falsirolimaistrello@univr.it 3479131571

Favretto Giuseppe

giuseppe.favretto@univr.it +39 045 802 8749 - 8748

Gandolfi Marialuisa

marialuisa.gandolfi@univr.it +39 045 812 4943

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Landuzzi Maria Gabriella

mariagabriella.landuzzi@univr.it +39 045 802 8547

Majori Silvia

silvia.majori@univr.it +39 045 8027653

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Marzola Pasquina

pasquina.marzola@univr.it 045 802 7816 (ufficio); 045 802 7614 (laboratorio)

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Molino Annamaria

annamaria.molino@univr.it 045 8122342

Moro Valentina

Valentina.Moro@univr.it +39 045 802 8370

Pelizzari Nicola

nicola.pelizzari@univr.it

Picelli Alessandro

alessandro.picelli@univr.it +39 045 8124573

Pighi Michele

michele.pighi@univr.it 0458122320

Sala Francesco

francesco.sala@univr.it +39 045 812 2695 (segreteria)

Savazzi Silvia

silvia.savazzi@univr.it +39 0458027691

Scuma' Cristina

cristina.scuma@univr.it 045 8027240

Smania Nicola

nicola.smania@univr.it +39 045 8124573

Tassinari Giancarlo

giancarlo.tassinari@univr.it +39 0458027153

Tinazzi Michele

michele.tinazzi@univr.it +39 045 8122601

Varalta Valentina

valentina.varalta@univr.it +39 0458126499

Vecchini Eugenio

eugenio.vecchini@univr.it +39 045 812 3575 - 3553 - 3549

Zamboni Giulia

giulia.zamboni@univr.it 0458124301

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zanusso Gianluigi

gianluigi.zanusso@univr.it +39 0458124285

Zoico Elena

elena.zoico@univr.it +39 045 8122537

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

1° Year

ModulesCreditsTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
5
A/B/C
(INF/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
7
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)
3
E/F
(L-LIN/12)

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




SPlacements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S007294

Credits

5

Coordinatore

Valentina Varalta

The teaching is organized as follows:

Patologie pediatriche in fisioterapia

Credits

1

Period

FISIO VR 3^ anno - 1^semestre

Academic staff

Franco Antoniazzi

Metodologie abilitative-riabilitative e psicomotorie nello sviluppo 0-6 anni

Credits

1

Period

FISIO VR 3^ anno - 1^semestre

Academic staff

Benedetta Pini

Patologie neuropsichiatriche infantili in fisioterapia

Credits

1

Period

FISIO VR 3^ anno - 1^semestre

Academic staff

Gaetano Cantalupo

Metodologia della fisioterapia muscolo scheletrica e neurologica in eta' evolutiva

Credits

1

Period

FISIO VR 3^ anno - 1^semestre

Academic staff

Elisa Vaccari

Cognizione movimento riabilitazione in fisioterapia

Credits

1

Period

FISIO VR 3^ anno - 1^semestre

Academic staff

Valentina Varalta

Learning outcomes

Fornire conoscenze di base riguardanti le patologie dell’età evolutiva di carattere neuropsichiatrico infantile, la metodologia della fisioterapia muscoloscheletrica e neurologica in età evolutiva, nonché le metodologie abilitative/riabilitative e psicomotorie nello sviluppo 0-6 anni.

MODULO: PATOLOGIE NEUROPSICHIATRICHE INFANTILI IN FISIOTERAPIA Conoscere i principali modelli di sviluppo motorio e la loro influenza sulla prassi fisioterapica. Conoscere l’eziopatogenesi, il quadro clinico, le terapie farmacologiche e non delle principali patologie neuropsichiatriche infantili come Paralisi Cerebrali Infantile, Spina Bifida, Malattie Neuromuscolari, isprassie, epilessie, Disturbi Pervasivi dello Sviluppo. Conoscere l’impatto di tali condizioni sullo sviluppo ontogenetico sui versanti senso-motorio, affettivo-relazionale, cognitivo-comunicativo.

MODULO: PATOLOGIE PEDIATRICHE IN FISIOTERAPIA Conoscere i principi dell’accrescimento (auxologia) le principali malattie metaboliche e le malattie infantili dell’osso - come l’osteogenesi imperfetta, l’osteoporosi pediatrica, il rachitismo - con i relativi trattamenti farmacologici, chirurgici e riabilitativi. Conoscere gli effetti dell’esercizio fisico sull’accrescimento. 19 Conoscere eziopatogenesi, quadro clinico e trattamenti delle principali problematiche perinatali - come lussazione congenita dell’anca, torcicollo miogeno, piede torto congenito, paralisi ostetrica. Conoscere eziopatogenesi, quadro clinico e trattamenti delle principali malattie respiratorie pediatriche (fibrosi cistica, asma e patologie onco-ematologiche pediatriche). Conoscere eziopatogenesi, quadro clinico e trattamenti dei dismorfismi muscolo-scheletrici del rachide in età evolutiva e delle principali forme di dolori ricorrenti muscolo scheletrici nel bambino.

MODULO: METODOLOGIE ABILITATIVE/RIABILITATIVE E PSICOMOTORIE NELLO SVILUPPO 0-6 ANNI Conoscere le basi concettuali, metodologiche e culturali della riabilitazione in età evolutiva. Conoscere le fasi dello sviluppo del bambino da 0 a 6 anni nelle sue componenti psicologica, psicomotoria e relazionale, studiandole e valutandole a partire dal punto di vista teorico per arrivare alla pratica clinica. Individuare e riconoscere i costrutti dello sviluppo nell’osservazione del comportamento del bambino. Conoscere il ruolo dei diversi attori del team riabilitativo in età pediatrica, della famiglia, della scuola, delle risorse di rete nel percorso riabilitativo del bambino. Conoscere la definizione di "intervento centrato sulla famiglia"", i principi e le caratteristiche, le evidenze scientifiche, le modalità di applicazione e di verifica, nonché gli elementi rilevanti delle famiglie multiculturali, del bambino "straniero" e del bambino adottato

MODULO: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA MUSCOLOSCHELETRICA E NEUROLOGICA IN ETÀ EVOLUTIVA Conoscere la specificità della fisioterapia in età pediatrica (approccio olistico, processo evolutivo, concetto di abilitazione-riabilitazione, centralità della famiglia) per i sistemi muscolo-scheletrico, cardio-polmonare, nervoso centrale e periferico. Conoscere la metodologia di trattamento delle disabilità infantili e saper impostare un programma fisioterapico, la modalità di costruzione di una seduta terapeutica (setting terapeutico), le facilitazioni fisioterapiche per la modificazione del modulo motorio, dello schema e della rappresentazione nelle disabilità con danno neurologico, per la raccolta di informazioni percettive, per la loro elaborazione e successiva rappresentazione. Conoscere principi e metodi dell’intervento fisioterapico nelle principali patologie neuropsichiatriche infantili come paralisi cerebrali infantile, spina bifida, malattie neuromuscolari, disprassie, epilessie, disturbi pervasivi dello sviluppo; conoscere le specifiche in età evolutiva della progettazione di esercizi terapeutici, delle tecniche manuali di facilitazione e contenimento, della individuazione e proposta di ausili e delle ortesi, dell’educazione terapeutica ai fattori contestuali di vita del bambino, degli strumenti di valutazione della modificabilità del quadro clinico. Conoscere ed applicare le linee generali del trattamento fisioterapico del torcicollo posturale e del torcicollo miogeno congenito, piede torto congenito, lesioni ostetriche del plesso brachiale, della lussazione congenita d’anca, dei dismorfismi del rachide, sia rieducativo che ortesico che postchirurgico.Conoscere i principi fondamentali dell'osservazione valutazione del bambino prematuro - l'approccio comportamentale e i General Movements (GM's Prechtl) – del "care" e della fisioterapia in Terapia Intensiva Neonatale, delle modalità di presa in carico abilitativa e riabilitativa del prematuro e della sua famiglia. Conoscere ed applicare le manovre specifiche dell'""Infant Massage"". Conoscere ed applicare i principi di trattamento fisioterapico nei principali patologie cardiopolmonari del bambino con disabilità complesse (di tipo chirurgico, fibrosi cistica, asma, immunodeficienze) e i principi degli interventi palliativi in oncologia pediatrica. 20 Conoscere gli elementi fondamentali del trattamento fisioterapico post- chirurgico (chirurgia funzionale) e post-inoculazione di tossina botulinica nelle disabilità con danno neurologico.

Bibliografia

Reference texts
Author Title Publishing house Year ISBN Notes
Marcadante K.J, Kliegman R.M. et al. Nelson Essential of Pediatrics (Edizione 18) Elsevier 2015
Ciro Pisaturo Appunti di psicomotricità. La pratica psicomotoria nella clinica neuropsichiatrica dell'età evolutiva Piccin-Nuova Libraria 1996 8829913197
Donatella Valente Fondamenti di riabilitazione in età evolutiva Carocci Faber 2009 9788874665549
Cantalupo Gaetano Appunti delle lezioni  
Michele Roccella Neuropsichiatria infantile Piccin-Nuova Libraria 2007 9788829918942
Militerni, R. Neuropsichiatria infantile. (Edizione 5) Napoli: Idelson-Gnocchi. 2015 978-8-879-47610-2
Herbert - Jamtvedt - Hagen - Mead Fisioterapia basata sulle evidenze (Edizione 2) Edra - Masson 2014

Type D and Type F activities

Modules not yet included

Career prospects


Module/Programme news

News for students

There you will find information, resources and services useful during your time at the University (Student’s exam record, your study plan on ESSE3, Distance Learning courses, university email account, office forms, administrative procedures, etc.). You can log into MyUnivr with your GIA login details.

Gestione carriere


Tirocinio professionalizzante

a) Finalità del Tirocinio Le attività di tirocinio sono finalizzate a far acquisire allo studente le competenze specifiche previste dal profilo professionale. Per conseguire tali finalità formative, si possono attivare convenzioni con strutture che rispondano ai requisiti di idoneità per attività, dotazione di servizi e strutture. I 60 crediti minimi riservati al tirocinio sono da intendersi come impegno complessivo necessario allo studente per raggiungere le competenze professionali “core” previste dal rispettivo profilo professionale. Il tirocinio professionale comprende: - sessioni tutoriali che preparano lo studente all’esperienza; - esercitazioni e simulazioni in cui si sviluppano le abilità tecniche, relazionali e metodologiche in situazione protetta prima o durante la sperimentazione nei contesti reali; - esperienze dirette sul campo con supervisione; - sessioni tutoriali e feedback costanti; - compiti didattici, elaborati e approfondimenti scritti specifici e mandati di studio guidato. b) La valutazione delle competenze acquisite in tirocinio Le esperienze di tirocinio devono essere progettate, valutate e documentate nel percorso dello studente. Durante ogni esperienza di tirocinio lo studente riceve valutazioni formative sui suoi progressi sia attraverso colloqui e schede di valutazione. Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione certificativa per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese. Tale valutazione è la sintesi delle valutazioni formative via via documentate durante l’anno di corso, il profitto raggiunto negli elaborati scritti e le performance dimostrate all’esame di tirocinio che può essere realizzato con colloqui, prove scritte applicative, esami simulati. La valutazione annuale è certificata da una Commissione presieduta dal Coordinatore della didattica professionale e composta almeno da un docente e da un Tutor Clinico. La valutazione certificativa del tirocinio sarà espressa in trentesimi in base al livello di raggiungimento degli obiettivi. Verrà registrato come “ritirato” lo studente che sospende il tirocinio per problemi di salute, gravidanza o per motivazioni personali; sarà registrata come “respinto” quando lo studente durante il percorso o alla fine del tirocinio non ha raggiunto livelli sufficienti negli obiettivi formativi. L’esame annuale di tirocinio prevede un unico appello per anno accademico, salvo particolari situazioni per le quali la commissione didattica potrà concedere un appello straordinario. c) Prerequisiti di accesso al tirocinio Pag. 7 di 12 Il Coordinatore della didattica professionale ammette alla frequenza dell’esperienza di tirocinio previsto per l’anno di corso gli studenti che: hanno frequentato regolarmente le attività teoriche, in particolare gli insegnamenti delle discipline professionali dell’anno in corso e dell’anno precedente; hanno partecipato regolarmente ai laboratori professionali ritenuti propedeutici al tirocinio d) Assenze dal tirocinio Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi brevi (assenze inferiori ad una settimana durante l’anno solare) può recuperare tali assenze su autorizzazione del tutor/clinico salvaguardando orari che offrono opportunità di apprendimento. Non sono ammessi recuperi di giornate isolate al di fuori del periodo dedicato al tirocinio. Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi lunghi (assenze superiori ad una settimana nell’anno solare) – per gravi e giustificati motivi – deve concordare con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato. Lo studente che conclude positivamente il tirocinio di anno con un debito orario sul monte ore previsto (non superiore a 15 ore), può essere ammesso all’esame annuale di tirocinio se l’assenza non ha compromesso il raggiungimento degli obiettivi di anno e può recuperare il suddetto debito entro la fine del 3° anno. Lo studente è tenuto a documentare le ore di presenza in tirocinio nel libretto, a farle controllare e controfirmare dal tutor e segnalare tempestivamente l’esigenza di recupero di eventuali assenze. e) Sospensione dal tirocinio Le motivazioni che possono portare alla sospensione dal tirocinio sono le seguenti: Motivazioni legate allo studente: - studente potenzialmente pericoloso per la sicurezza degli utenti/tecnologia o che ha ripetuto più volte errori che mettono a rischio la vita dell’utente; - studente che non ha i prerequisiti e che deve recuperare obiettivi formativi propedeutici ad un tirocinio formativo e sicuro per gli utenti; - studente che frequenta il tirocinio in modo discontinuo. Altre motivazioni: - stato di gravidanza nel rispetto della normativa vigente; - studente con problemi psicofisici che possono comportare stress o danni per lui, per i malati o per l’équipe della sede di tirocinio o tali da ostacolare le possibilità di apprendimento delle competenze professionali core. La sospensione temporanea dal tirocinio è proposta dal tutor al Coordinatore della didattica professionale tramite apposita relazione, che verrà discussa e motivata in un colloquio con lo studente. La sospensione è formalizzata con lettera del Coordinatore della didattica professionale allo studente. La riammissione dello studente al tirocinio è concordata con tempi e modalità definite dal Coordinatore della didattica professionale sentito il tutor che l’ha proposta. Qualora persistano le difficoltà che hanno portato alla sospensione temporanea dal tirocinio o ci sia un peggioramento che impedisce l’apprendimento delle abilità professionali, il Coordinatore della didattica professionale ha facoltà di proporre al Collegio Didattico la sospensione definitiva dello studente dal tirocinio tramite apposita relazione che documenti approfonditamente le motivazioni f) Studenti ripetenti per profitto insufficiente in tirocinio. Lo studente ripetente per un profitto insufficiente in tirocinio concorda con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato sulla base dei propri bisogni formativi che potrà prevedere un prolungamento dell’attività di tirocinio. Per essere ammesso a frequentare l’esperienza di tirocinio prevista dal piano di recupero personalizzato, allo studente ripetente è richiesto di Pag. 8 di 12 aver ripetuto le esperienze di laboratorio ritenute propedeutiche al tirocinio dal Coordinatore della didattica professionale. Lo studente insufficiente in tirocinio non può ripetere più di una volta il tirocinio per ogni anno di corso. Ciò vale anche nel caso in cui lo studente sospenda il tirocinio prima del termine previsto dal calendario e non si presenti all’Esame Annuale di Tirocinio. g) Tirocinio supplementare È possibile attivare un tirocinio supplementare in due casi: - studente ripetente o fuori corso, che abbia superato positivamente il tirocinio dell’anno in corso - studente che richieda un approfondimento tematico. Lo studente che richiede di svolgere un’esperienza supplementare dovrà rivolgersi al Coordinatore della didattica professionale che risponderà alle richieste compatibilmente con le esigenze organizzative. La frequenza dell’esperienza supplementare non deve interferire con il completamento dei suoi impegni di recupero teorico. L’esperienza supplementare dovrà essere valutata e registrata a tutti gli effetti sul libretto di tirocinio a scopi assicurativi, ma non potrà essere considerata un anticipo dell’anno successivo. h) Sciopero dei dipendenti delle strutture di tirocinio In caso di sciopero del personale dipendente delle strutture convenzionate per il tirocinio, che svolga attività di Guida, le esperienze di tirocinio saranno sospese. Tale assenza non dovrà essere recuperata, le ore saranno riconosciute come studio individuale

Per maggiori informazioni consultare la pagina del servizio 

Orario lezioni

Si pubblicano gli orari delle lezioni relativi al 1^-2^-3^anno -1° semestre: Gli orari potrebbero subire alcune modifiche; pertanto si consiglia di consultare l'orario delle lezione giornalmente nell‘area riservata MyUnivr e/o ORARIO LEZIONI.

La frequenza in aula delle lezioni è prevista per tutti e tre gli anni di corso: la frequenza prevista dal regolamento obbligatoria ( 75% per l'insegnamento e 50% del modulo), pena l'esclusione all’esame.

A seguito dell’evoluzione del quadro epidemiologico e delle indicazioni governative in merito alle attività che si svolgono in spazi chiusi, l’Unità di crisi ha dato il benestare alla piena utilizzazione dei posti in aula.

Si comunica, pertanto, che a partire da lunedì 18 ottobre potranno essere occupati tutti i posti in aula. 

Si confermano di seguito i passaggi, obbligatori, da attuare per poter seguire le lezioni in presenza.

  1. L’accesso in aula richiede obbligatoriamente la preventiva prenotazione tramite l'App UNIVR Lezioni o tramite l'analogo servizio web.
  2. Una volta prenotato il posto in aula ci si può sedere dove si trova libero.
  3. Una volta seduti, si dovrà registrare obbligatoriamente, sempre tramite app o web, il numero del posto a sedere che si è occupato.

Si fa inoltre presente che la corrispondenza tra prenotazioni e registrazioni del posto in aula viene monitorata e verificata giornalmente.

Si ricorda l’obbligatorietà del possesso del Green Pass nonché dell’utilizzo della mascherina e di tutte le misure di prevenzione all’interno delle strutture universitarie.

Si fa presente inoltre che, permanendo lo stato di emergenza indicato dal Governo fino al 31 dicembre 2021, le lezioni continuano ad essere registrate mentre lo streaming rimane sempre a discrezione del docente.

Permane l’obbligo da parte del docente della registrazione la cui visione non vale come certificazione di presenza."

Ulteriori info e FAQ alla pagina: 

https://www.univr.it/it/app-univr-lezioni
https://www.univr.it/coronavirus-info-studenti



 

Attachments


Appelli d'esame

AVVISO IMPORTANTE

Al momento non è stato comunicato come procedere per la sessione autunnale, quindi visti la collocazione della Regione Veneto in “Zona Bianca” e il comunicato dell'Unità di Crisi del 27/4 u.s., ritengo di seguire quanto scritto in quest'ultimo:

"l’Unità di crisi del nostro Ateneo ha disposto il progressivo ritorno allo svolgimento in presenza degli esami di profitto, disponendo, però, al contempo, che «qualora l’esame venga organizzato in presenza è comunque garantita la possibilità di svolgimento dell’esame in modalità a distanza agli Studenti che presentino al Docente una valida motivazione legata alla pandemia."
A tal fine, l’Unità di Crisi ha predisposto un apposito modulo di richiesta (https://www.univr.it/it/coronavirus-info-studenti).
Il modulo, compilato in ogni sua parte e firmato dalla/o Studentessa/Studente richiedente, dovrà essere inviato esclusivamente tramite la casella di posta istituzionale al Docente coordinatore dell’insegnamento al quale si chiede la possibilità di svolgere l’esame a distanza.

Agli studenti che dovessero venire a svolgere esami in presenza è richiesto di arrivare già dotati di propria mascherina e di rispettare le misure igienico-sanitarie disposte dall’Università.
Gli appelli d’esame si aprono per l’intero Insegnamento e non per singoli moduli.
Per il singolo modulo come sopra descritto, una settimana prima dell'esame, è OBBLIGATORIO comunicare, utilizzando la propria mail istituzionale o di classe, al/i docente/i, l’intenzione di sostenere l’esame stesso.

Nel file, diviso per anni, sono indicate, dove comunicate dai Coordinatori d’Insegnamento, tutte le date, gli orari, le aule  e le modalità degli esami.
 
L’iscrizione agli APPELLI D'ESAME APERTI ON LINE è OBBLIGATORIA.
 

Attachments


Graduation


Further services

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.