Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2020/2021

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
FISIO VI 3^ anno - 1^semestre 1-ott-2020 13-nov-2020
FISIO VI 1^ anno - 1^semestre 12-ott-2020 22-dic-2020
FISIO VI 2^ anno - 1^semestre 12-ott-2020 4-dic-2020
FISIO VI 3^ anno - 2^semestre 8-feb-2021 12-mar-2021
FISIO VI 2^ anno - 2^semestre 1-mar-2021 23-apr-2021
FISIO VI 1^ anno - 2^semestre 15-mar-2021 28-mag-2021
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
FISIO VI SESSIONE INVERNALE -2 ANNO 14-dic-2020 22-gen-2021
FISIO VI SESSIONE INVERNALE -3 ANNO 7-gen-2021 5-feb-2021
FISIO VI SESSIONE INVERNALE -1 ANNO 7-gen-2021 5-feb-2021
FISIO VI SESSIONE ESTIVA 5-lug-2021 30-lug-2021
FISIO VI SESSIONE AUTUNNALE 1-set-2021 30-set-2021
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
FISIO VI SESSIONE AUTUNNALE 1-nov-2021 22-dic-2021
FISIO VI SESSIONE PRIMAVERILE 1-mar-2022 30-apr-2022
Vacanze
Periodo Dal Al
FESTIVITA' IMMACOLATA CONCEZIONE 8-dic-2020 8-dic-2020
Vacanze Natalizie 24-dic-2020 3-gen-2021
VACANZE PASQUALI 2-apr-2021 5-apr-2021
Vacanze Estive 9-ago-2021 15-ago-2021
Santo Patrono Vicenza 8-set-2021 8-set-2021
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
FISIO VI 3^ anno - 1^semestre FISIO VI 3^ anno - 1^semestre 16-nov-2020 18-dic-2020
FISIO VI 2^ anno - 1^semestre FISIO VI 2^ anno - 1^semestre 25-gen-2021 26-feb-2021
FISIO VI 1^ anno - 1^semestre FISIO VI 1^ anno - 1^semestre 8-feb-2021 12-mar-2021
FISIO VI 3^ anno - 2^semestre FISIO VI 3^ anno - 2^semestre 15-mar-2021 2-lug-2021
FISIO VI 2^ anno - 2^semestre FISIO VI 2^ anno - 2^semestre 26-apr-2021 2-lug-2021
FISIO VI 1^ anno - 2^semestre FISIO VI 1^ anno - 2^semestre 31-mag-2021 2-lug-2021

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D E F G L M P R S T V Z

Bombieri Cristina

cristina.bombieri@univr.it 045-8027209

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Cantalupo Gaetano

gaetano.cantalupo@univr.it +39 045 812 7123

Cecchetto Simone

simone.cek@libero.it 0444/431354

Cecchin Enrica

enrica.cecchin@aulss8.veneto.it 0444753218

Cerruto Maria Angela

mariaangela.cerruto@univr.it +39 045 812 7728

Cubico Serena

serena.cubico@univr.it 045 802 8132

Dando Ilaria

ilaria.dando@univr.it +39 045 802 7169

Della Libera Chiara

chiara.dellalibera@univr.it +39 0458027219

De Marchi Sergio

sergio.demarchi@univr.it +39 045 8126813-4

Eccher Claudio

cleccher@fbk.eu 0461 314161

Galie' Mirco

mirco.galie@univr.it +39.045.8027681

Gandolfi Marialuisa

marialuisa.gandolfi@univr.it +39 045 812 4943

Locatelli Francesca

francesca.locatelli@univr.it 045 8027655

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Morandi Anita

anita.morandi@univr.it 045/8127659

Moro Valentina

Valentina.Moro@univr.it +39 045 802 8370

Picelli Alessandro

alessandro.picelli@univr.it +39 045 8124573

Pighi Michele

michele.pighi@univr.it 0458122320

Pilotto Franco

francopilotto@libero.it 049/5594050

Pizzini Francesca Benedetta

francescabenedetta.pizzini@univr.it 00390458124301

Rigoni Sergio

Sergiorigoni@hotmail.com 0424604326

Sartori Riccardo

riccardo.sartori@univr.it +39 045 802 8140

Sorio Claudio

claudio.sorio@univr.it 045 8027688

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Tinazzi Michele

michele.tinazzi@univr.it +39 045 8122601

Vale' Nicola

nicola.vale@univr.it +39 045 812 4573

Varalta Valentina

valentina.varalta@univr.it +39 0458126499

Viapiana Ombretta

ombretta.viapiana@univr.it +39 045 812 4049

Zoico Elena

elena.zoico@univr.it +39 045 8122537

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S007294

Crediti

5

Coordinatore

Valentina Varalta

L'insegnamento è organizzato come segue:

Patologie pediatriche in fisioterapia

Crediti

1

Periodo

FISIO VI 3^ anno - 1^semestre

Patologie neuropsichiatriche infantili in fisioterapia

Crediti

1

Periodo

FISIO VI 3^ anno - 1^semestre

Cognizione movimento riabilitazione in fisioterapia

Crediti

1

Periodo

FISIO VI 3^ anno - 1^semestre

Obiettivi formativi

Fornire conoscenze di base riguardanti le patologie dell’età evolutiva di carattere neuropsichiatrico infantile, la metodologia della fisioterapia muscoloscheletrica e neurologica in età evolutiva, nonché le metodologie abilitative/riabilitative e psicomotorie nello sviluppo 0-6 anni.

MODULO: PATOLOGIE NEUROPSICHIATRICHE INFANTILI IN FISIOTERAPIA Conoscere i principali modelli di sviluppo motorio e la loro influenza sulla prassi fisioterapica. Conoscere l’eziopatogenesi, il quadro clinico, le terapie farmacologiche e non delle principali patologie neuropsichiatriche infantili come Paralisi Cerebrali Infantile, Spina Bifida, Malattie Neuromuscolari, isprassie, epilessie, Disturbi Pervasivi dello Sviluppo. Conoscere l’impatto di tali condizioni sullo sviluppo ontogenetico sui versanti senso-motorio, affettivo-relazionale, cognitivo-comunicativo.

MODULO: PATOLOGIE PEDIATRICHE IN FISIOTERAPIA Conoscere i principi dell’accrescimento (auxologia) le principali malattie metaboliche e le malattie infantili dell’osso - come l’osteogenesi imperfetta, l’osteoporosi pediatrica, il rachitismo - con i relativi trattamenti farmacologici, chirurgici e riabilitativi. Conoscere gli effetti dell’esercizio fisico sull’accrescimento. 19 Conoscere eziopatogenesi, quadro clinico e trattamenti delle principali problematiche perinatali - come lussazione congenita dell’anca, torcicollo miogeno, piede torto congenito, paralisi ostetrica. Conoscere eziopatogenesi, quadro clinico e trattamenti delle principali malattie respiratorie pediatriche (fibrosi cistica, asma e patologie onco-ematologiche pediatriche). Conoscere eziopatogenesi, quadro clinico e trattamenti dei dismorfismi muscolo-scheletrici del rachide in età evolutiva e delle principali forme di dolori ricorrenti muscolo scheletrici nel bambino.

MODULO: METODOLOGIE ABILITATIVE/RIABILITATIVE E PSICOMOTORIE NELLO SVILUPPO 0-6 ANNI Conoscere le basi concettuali, metodologiche e culturali della riabilitazione in età evolutiva. Conoscere le fasi dello sviluppo del bambino da 0 a 6 anni nelle sue componenti psicologica, psicomotoria e relazionale, studiandole e valutandole a partire dal punto di vista teorico per arrivare alla pratica clinica. Individuare e riconoscere i costrutti dello sviluppo nell’osservazione del comportamento del bambino. Conoscere il ruolo dei diversi attori del team riabilitativo in età pediatrica, della famiglia, della scuola, delle risorse di rete nel percorso riabilitativo del bambino. Conoscere la definizione di "intervento centrato sulla famiglia"", i principi e le caratteristiche, le evidenze scientifiche, le modalità di applicazione e di verifica, nonché gli elementi rilevanti delle famiglie multiculturali, del bambino "straniero" e del bambino adottato

MODULO: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA MUSCOLOSCHELETRICA E NEUROLOGICA IN ETÀ EVOLUTIVA Conoscere la specificità della fisioterapia in età pediatrica (approccio olistico, processo evolutivo, concetto di abilitazione-riabilitazione, centralità della famiglia) per i sistemi muscolo-scheletrico, cardio-polmonare, nervoso centrale e periferico. Conoscere la metodologia di trattamento delle disabilità infantili e saper impostare un programma fisioterapico, la modalità di costruzione di una seduta terapeutica (setting terapeutico), le facilitazioni fisioterapiche per la modificazione del modulo motorio, dello schema e della rappresentazione nelle disabilità con danno neurologico, per la raccolta di informazioni percettive, per la loro elaborazione e successiva rappresentazione. Conoscere principi e metodi dell’intervento fisioterapico nelle principali patologie neuropsichiatriche infantili come paralisi cerebrali infantile, spina bifida, malattie neuromuscolari, disprassie, epilessie, disturbi pervasivi dello sviluppo; conoscere le specifiche in età evolutiva della progettazione di esercizi terapeutici, delle tecniche manuali di facilitazione e contenimento, della individuazione e proposta di ausili e delle ortesi, dell’educazione terapeutica ai fattori contestuali di vita del bambino, degli strumenti di valutazione della modificabilità del quadro clinico. Conoscere ed applicare le linee generali del trattamento fisioterapico del torcicollo posturale e del torcicollo miogeno congenito, piede torto congenito, lesioni ostetriche del plesso brachiale, della lussazione congenita d’anca, dei dismorfismi del rachide, sia rieducativo che ortesico che postchirurgico.Conoscere i principi fondamentali dell'osservazione valutazione del bambino prematuro - l'approccio comportamentale e i General Movements (GM's Prechtl) – del "care" e della fisioterapia in Terapia Intensiva Neonatale, delle modalità di presa in carico abilitativa e riabilitativa del prematuro e della sua famiglia. Conoscere ed applicare le manovre specifiche dell'""Infant Massage"". Conoscere ed applicare i principi di trattamento fisioterapico nei principali patologie cardiopolmonari del bambino con disabilità complesse (di tipo chirurgico, fibrosi cistica, asma, immunodeficienze) e i principi degli interventi palliativi in oncologia pediatrica. 20 Conoscere gli elementi fondamentali del trattamento fisioterapico post- chirurgico (chirurgia funzionale) e post-inoculazione di tossina botulinica nelle disabilità con danno neurologico.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
suzann K. Campbell, Darl W.Vander Linden , Robert J. Palisano Physical Therapy for Children (Edizione 3) evolve 1994
Cantalupo Gaetano Appunti delle lezioni  
Michele Roccella Neuropsichiatria infantile Piccin-Nuova Libraria 2007 9788829918942
Militerni, R. Neuropsichiatria infantile. (Edizione 5) Napoli: Idelson-Gnocchi. 2015 978-8-879-47610-2

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di: - una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale; - redazione dell’elaborato di una tesi e sua dissertazione. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento/decimi con eventuale lode e viene formato, a partire dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 5 punti). In caso di valutazione insufficiente alla prova pratica, l’esame si interromperà e si riterrà non superato. La prova finale verrà quindi sospesa e dovrà essere interamente in una delle sessioni successive. La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti in base a: -presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; -partecipazione ai programmi Erasmus prevede 2 punti aggiuntivi; È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese. La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea. Commissioni decreto e specifiche sul numero componenti

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.