Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2020/2021

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Anno accademico:
Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
1° SEMESTRE TPALL 1-ott-2020 20-dic-2020
2° SEMESTRE TPALL 1-feb-2021 28-mag-2021

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C F G L M N P R S T V Z

Liboi Elio Maria

elio.liboi@univr.it 0458027666

Longo Daniele

daniele.longo@apss.tn.it

Mantovani William

william.mantovani@univr.it

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Meyer Anja

anja.meyer@univr.it

Micciolo Rocco

rocco.micciolo@economia.unitn.it

Mottes Monica

monica.mottes@univr.it +39 045 8027 184

Pertile Riccardo

riccardo.pertile@apss.tn.it 0461 904694

Rizzi Corrado

corrado.rizzi@univr.it 045 802 7947

Scapini Patrizia

patrizia.scapini@univr.it 0458027556

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Torre Francesco

francesco.torre@apss.tn.it

Vivori Cinzia

cinzia.vivori@apss.tn.it

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zoccatelli Gianni

gianni.zoccatelli@univr.it +39 045 802 7952

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000087

Crediti

5

Coordinatore

Michela Vignoli

L'insegnamento è organizzato come segue:

Organizzazione e legislazione dei sistemi sanitari

Crediti

1

Periodo

TERP 3A2S

Docenti

Armando Borghesi

Deontologia e regolamentazione esercizio professionale

Crediti

1

Periodo

2° SEMESTRE TPALL

Docenti

Laura Nardon

Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Crediti

2

Periodo

2° SEMESTRE TPALL

Diritto del lavoro

Crediti

1

Periodo

2° SEMESTRE TPALL

Obiettivi formativi

Questo corso mette a disposizione dello studente molteplici informazioni sull’assetto organizzativo del Servizio Sanitario Nazionale al fine di operare in modo efficace nella complessità del sistema sanitario. Viene presentata una visione unitaria riguardante i metodi e le competenze da impiegare per l’esercizio del proprio ruolo professionale nei confronti degli utenti e in sinergia con gli altri operatori del SSN.

MODULO DEONTOLOGIA E REGOLAMENTAZIONE ESERCIZIO PROFESSIONALE
Obiettivi formativi: Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze di base relative all' insieme delle regole di autodisciplina e di comportamento che valgono per i membri della professione TPALL, che possano salvaguardare gli interessi dei professionisti stessi e degli utenti e che possano preservare i fondamenti della scienza, fornendo indicazioni generali sui comportamenti idonei ad una pratica 6 eticamente corretta e dando un’immagine prototipa del TPALL etico, fornendo nel contempo gli strumenti per identificare il patrimonio di valori e le finalità della professione, di renderlo manifesto e di tutelare – fissandone i confini – la professione da interferenze esterne, oltre che l’obiettivo di regolamentare la professione alla luce di un’etica generalmente condivisa. Il corso è integrato dall'approfondimento sullo sviluppo professionale, sui requisiti e sul ventaglio delle diverse prospettive professionali.

MODULO DIRITTO DEL LAVORO
Obiettivi formativi: Il corso è focalizzato sulla peculiarità del diritto del lavoro nell’esperienza giuridica, che viene evidenziata in prima battuta attraverso l’individuazione delle categorie tradizionali e generali del diritto e, poi, con l’analisi degli istituti propri della disciplina lavoristica. Si rappresenta, in particolare, la rilevanza del fenomeno costituito dall’autonomia collettiva nella definizione degli assetti giuridici del lavoro subordinato e la conseguente divaricazione della disciplina in una parte incentrata sui profili collettivi ed una riguardante il trattamento dei singoli rapporti di lavoro dipendente. Il rapporto di lavoro subordinato viene inoltre: a) trattato con riguardo a sue modalità particolari (tempo determinato, tempo parziale ecc.); b) raffrontato alle altre fattispecie contrattuali conosciute dall’ordinamento giuridico nelle quali sia prevista una prestazione di attività, illustrando gli elementi distintivi fondamentali delle stesse e le tendenze evolutive della regolamentazione statale che le riguardano. Per entrambi gli accostamenti, si mettono anche in rilievo le specifiche previsioni normative che si collegano agli obblighi di sicurezza.

MODULO LA SANITA' COME SISTEMA COMPLESSO
Obiettivi formativi: Il corso si propone di far acquisire conoscenze specifiche sull’approccio sistemico all’organizzazione sanitaria e dei processi assistenziali fornendo strumenti di analisi della complessità in sanità.

MODULO ORGANIZZAZIONE E LEGISLAZIONE DEI SISTEMI SANITARI
Obiettivi formativi: Acquisire conoscenze sull’assetto organizzativo del Servizio Sanitario Nazionale al fine di operare in modo efficace nella complessità del sistema sanitario. Apprendere con una visione unitaria metodi e competenze da impiegare per l’esercizio del proprio ruolo professionale nei confronti degli utenti e in sinergia con gli altri operatori del SSN.

MODULO SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO
Obiettivi formativi: L'obiettivo di questo corso è fornire approfondimenti teorici e pratici riguardo ai modi in cui le nozioni di rischio, sicurezza e pericolo, con particolare attenzione agli ambienti organizzativi, vengono analizzate nelle scienze sociali. Al termine del corso, lo studente dovrebbe: comprendere come i concetti di rischio, sicurezza e pericolo sono usati come risorse culturali in vari ambiti della vita collettiva e inoltre capire come questi concetti siano usati nelle scienze sociali (antropologia, sociologia, teoria organizzativa); essere in grado di identificare, analizzare e comprendere l'uso di diverse strategie organizzative che vengono utilizzate dalle organizzazioni per gestire rischio e sicurezza; essere in grado di riflettere con competenza su come i concetti di rischio e sicurezza siano utilizzati a livello individuale, organizzativo e sociale; essere in grado di collegare il concetto di rischio e la gestione della sicurezza usati in diversi contesti organizzativi con il lavoro dei professionisti della sicurezza e della prevenzione.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
SARCHIELLI G. & FRACCAROLI F. Introduzione alla psicologia del lavoro (Edizione 2) Il Mulino 2017

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico:

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
- una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
- la redazione di un elaborato di tesi e sua discussione.
Si è ammessi alla discussione dell’elaborato di Tesi solo se si è superata positivamente la prova pratica. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico personale, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea, espresso in cento/decimi con eventuale lode, è formato dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 6 punti). La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a:
  • presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti;
  • partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi;
  • laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punti aggiuntivi.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.