Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
1 A 27-set-2021 6-nov-2021
1 B 15-nov-2021 12-gen-2022
2 A 14-feb-2022 26-mar-2022
2 B 4-apr-2022 4-giu-2022
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione d'esame invernale 10-gen-2022 12-feb-2022
Sessione d'esame estiva 6-giu-2022 23-lug-2022
Sessione d'esame autunnale 29-ago-2022 24-set-2022
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione straordinaria (a.a. 2020/21) 28-mar-2022 2-apr-2022
Sessione estiva 11-lug-2022 16-lug-2022
Sessione autunnale 7-nov-2022 12-nov-2022
Sessione straordinaria 31-mar-2023 6-apr-2023
Vacanze
Periodo Dal Al
Festività natalizie 24-dic-2021 2-gen-2022
Festività pasquali 15-apr-2022 19-apr-2022
Festività Santo Patrono di Verona 21-mag-2022 21-mag-2022
Chiusura estiva 15-ago-2022 20-ago-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Culture e Civiltà.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N O P R S T V Z

Arcangeli Alessandro

symbol email alessandro.arcangeli@univr.it symbol phone-number +39 045802 8351

Barbierato Federico

symbol email federico.barbierato@univr.it symbol phone-number 045 802 8351
Massimiliano Bassetti,  29 maggio 2016

Bassetti Massimiliano

symbol email massimiliano.bassetti@univr.it symbol phone-number 045802 8376

Basso Patrizia

symbol email patrizia.basso@univr.it symbol phone-number +39 045802 8638

Bernardini Giovanni

symbol email giovanni.bernardini@univr.it

Bertolazzi Riccardo

symbol email riccardo.bertolazzi@univr.it

Bianchi Edoardo

symbol email edoardo.bianchi@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8108

Bochicchio Luca

symbol email luca.bochicchio@univr.it

Borghetti Vincenzo

symbol email vincenzo.borghetti@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8584

Brunetti Simona

symbol email simona.brunetti@univr.it symbol phone-number +39 045802 8575

Bullado Emanuela

symbol email emanuela.bullado@univr.it symbol phone-number 045 8028548

Buonopane Alfredo

symbol email alfredo.buonopane@univr.it symbol phone-number +39 0458028120

Camurri Renato

symbol email renato.camurri@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8635

Ciancio Luca

symbol email luca.ciancio@univr.it symbol phone-number +39 045802 8122

Coden Fabio

symbol email fabio.coden@univr.it symbol phone-number 045802 8365

Concina Chiara Maria

symbol email chiara.concina@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8325

Cretella Stefania

symbol email stefania.cretella@univr.it

Dal Maso Serena

symbol email serena.dalmaso@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8119

Dal Pozzolo Enrico

symbol email enrico.dalpozzolo@univr.it symbol phone-number +39 045802 8569

Danelon Fabio

symbol email fabio.danelon@univr.it symbol phone-number 045/8028378

Dobreva Diana Sergeeva

symbol email dianasergeeva.dobreva@univr.it symbol phone-number +39 045802 8392

Donetti Dario

symbol email dario.donetti@univr.it

Ferrarini Edoardo

symbol email edoardo.ferrarini@univr.it symbol phone-number +39 045802 8112

Fiorini Paolo

symbol email paolo.fiorini@univr.it symbol phone-number 045 802 7963

Formiga Federica

symbol email federica.formiga@univr.it symbol phone-number 045802 8123

Forner Fabio

symbol email fabio.forner@univr.it symbol phone-number +39 045 8028367

Fossaluzza Giorgio

symbol email giorgio.fossaluzza@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8795

Franco Tiziana

symbol email tiziana.franco@univr.it symbol phone-number +39 045802 8380

Giannotti Vincenzo

symbol email vincenzo.giannotti@univr.it

Giusfredi Federico

symbol email federico.giusfredi@univr.it symbol phone-number +39 045802 8481

Grossi Piergiovanna

symbol email piergiovanna.grossi@univr.it

Lazzarin Gianmarco

symbol email gianmarco.lazzarin@univr.it symbol phone-number 045 802 8391

Ligugnana Giovanna

symbol email giovanna.ligugnana@univr.it symbol phone-number +39 045 8425392

Lotti Denis

symbol email denis.lotti@univr.it symbol phone-number 0458028618

Lupi Francesco

symbol email francesco.lupi@univr.it

Mancassola Nicola

symbol email nicola.mancassola@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8178
foto,  27 febbraio 2009

Mastrocinque Attilio

symbol email attilio.mastrocinque@univr.it symbol phone-number +39 045802 8386

Menato Marco

symbol email marco.menato@univr.it

Migliavacca Mara Gioia

symbol email maragioia.migliavacca@univr.it symbol phone-number +39 045802 8392

Molteni Monica

symbol email monica.molteni@univr.it symbol phone-number 045 8028021

Natale Massimo

symbol email massimo.natale@univr.it symbol phone-number 045 802 8117

Ophaelders Markus Georg

symbol email markus.ophalders@univr.it symbol phone-number 045-8028732

Paini Anna Maria

symbol email anna.paini@univr.it symbol phone-number +39 045802 8129

Pappalardo Maria

symbol email maria.pappalardo@univr.it symbol phone-number +39 045802 8391

Pasqualicchio Nicola

symbol email nicola.pasqualicchio@univr.it symbol phone-number 0458028585

Pellegrini Paolo

symbol email paolo.pellegrini@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8559

Ponchia Simonetta

symbol email simonetta.ponchia@univr.it symbol phone-number +39 045802 8365

Raccanelli Renata

symbol email renata.raccanelli@univr.it symbol phone-number 0458028366

Rossi Mariaclara

symbol email mariaclara.rossi@univr.it symbol phone-number 045 802 8380

Saggioro Fabio

symbol email fabio.saggioro@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8113

Scandola Alberto

symbol email alberto.scandola@univr.it

Scattolin Paolo

symbol email paolo.scattolin@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8645

Stoffella Marco

symbol email marco.stoffella@univr.it symbol phone-number +39 045802 8376

Terraroli Valerio

symbol email valerio.terraroli@univr.it symbol phone-number 0458028441

Turri Luigi

symbol email luigi.turri@univr.it symbol phone-number +39 045802 8272

Vannini Carlo

symbol email carlo.vannini@accademiabelleartiverona.it

Zamperini Alessandra

symbol email alessandra.zamperini@univr.it symbol phone-number 0458028685

Zangrandi Alessandra

symbol email alessandra.zangrandi@univr.it symbol phone-number 0458028115

Zerman Nicoletta

symbol email nicoletta.zerman@univr.it symbol phone-number + 39 045 812 4251 - 4857

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Altre attività formative
6
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

iIntroduttivo
pProgredito
mMagistrale

Codice insegnamento

4S01294

Coordinatore

Marco Stoffella

Crediti

6

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE

Periodo

2 A, 2 B

Obiettivi di apprendimento

All'interno del percorso formativo, il modulo introduttivo di Storia medievale persegue l'obiettivo - condiviso con gli altri insegnamenti dell'area storica - di mettere in grado lo studente di valutare in modo critico una testimonianza storica, collocandola nelle coordinate spaziali e temporali del medioevo europeo. Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di conoscere le linee fondamentali di sviluppo della civiltà medievale europea, di valutare autonomamente il significato degli eventi storici e di comunicare con chiarezza fatti e idee.

Prerequisiti e nozioni di base

Agli studenti è richiesta una conoscenza scolastica dell’età medievale e una curiosità nei confronti del passato nei suoi molteplici aspetti.

Programma

Dopo una breve introduzione in cui saranno affrontati concetti generali come le diverse periodizzazioni con particolare attenzione all’età medievale, alle fonti storiche e alle loro diverse tipologie, il corso toccherà i seguenti argomenti.
- la tarda antichità e la diffusione del Cristianesimo (la crescita di nuove comunità religiose che divennero un elemento fondamentale della vita comunitaria e allo stesso tempo uno strumento di governo)
- l’Occidente altomedievale e i suoi regna (la dissoluzione dell’impero romano d’Occidente, i fenomeni migratori, la nascita di nuove formazioni politiche su scala ridotta e su definizione etnica)
- il Mediterraneo bizantino e islamico (la progressiva rottura dell’unità del Mediterraneo sotto l’espansione araba e il ruolo di Bisanzio)
- l’Europa carolingia (l’Italia longobarda, l’espansione franca, Carlo Magno e alcune delle radici dell’Europa contemporanea)
- l’ordinamento signorile (l’Europa post-carolingia, la “società feudale”, il controllo del lavoro e della sicurezza nelle città e nelle campagne)
- le riforme della Chiesa (gli scontri ideologici e politici legati alla crescita del prestigio del papato e all’autonomia delle città organizzate in Comuni di cui si seguiranno i tratti principali)
- l’impero e il papato in età basso medievale (le conflittualità legate alla concezione e all’esercizio del potere tra autorità politica e spirituale)
- ordinamenti politici del basso medioevo (la sperimentazione politica alla ricerca di equilibri tra rappresentanza e partecipazione)
- società e cultura nel medioevo (i vari aspetti legati alle forme del sapere e alla loro gestione)
- forme di vita religiosa nel medioevo (i principali movimenti religiosi che hanno dato vita a riforme e a esperienze tra loro molto diverse)
- le economie del medioevo (l’organizzazione del lavoro e dei commerci con uno sguardo di lungo periodo)
Nell’ambito di questo insegnamento potranno esserci degli interventi didattici da parte di esperti; sono inoltre previste delle uscite didattiche che si potranno realizzare nel caso di condizioni pandemiche favorevoli. Gli aspetti organizzativi legati alle uscite didattiche saranno comunicati agli studenti frequentanti.
Durante l’anno accademico il docente riceverà gli studenti negli orari indicati sulla pagina web; è consigliato fissare un appuntamento via mail.
Testi di riferimento: A tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, è chiesto in primo luogo di confrontarsi in modo approfondito con un testo introduttivo, propedeutico allo studio della storia medievale, quale: G. Sergi, L’idea di medioevo. Fra storia e senso comune, Roma, Donzelli, 2005.
La preparazione necessita inoltre della conoscenza approfondita di un manuale di storia medievale da scegliere tra i seguenti titoli: L. Provero, M. Vallerani, Storia medievale, Firenze, Lemonnier, 2022 (seconda edizione); Introduzione alla storia medievale, a cura di G. Albertoni, S.M. Collavini, T. Lazzari, Bologna, il Mulino, 2020 (seconda edizione); A. Zorzi, Manuale di storia medievale, Novara, Utet, 2021 (seconda edizione). Coloro che ritengono di possedere una buona base scolastica in storia medievale possono adottare il più complesso: R. Bordone, G. Sergi, Dieci secoli di medioevo, Torino, Einaudi, 2009.
La preparazione si completa con la lettura di un saggio scientifico di carattere divulgativo, da scegliere sulla base del proprio interesse, su un aspetto della storia medievale, reso disponibile nel moodle dell’insegnamento introduttivo.
Per i frequentanti e gli iscritti al corso saranno resi disponibili i materiali didattici inerenti agli argomenti trattati a lezione tramite la piattaforma e-learning di ateneo; questi materiali si intendono parte integrante del programma d’esame; esse non sostituiscono in alcun modo lo studio del saggio di Sergi, di uno dei manuali e di uno dei saggi a scelta.
Gli studenti NON FREQUENTANTI potranno avere il supporto del docente per lo studio manualistico e per meglio definire il programma d’esame. Rispetto al programma riservato ai frequentanti, i non frequentanti dovranno scegliere un testo aggiuntivo tra i seguenti titoli: P. Brown, Il riscatto dell’anima. Aldilà e ricchezza nel primo cristianesimo occidentale, Torino, Einaudi, 2015; A. Barbero, Carlo Magno Un padre dell’Europa, Bari, Laterza, 2000; T. Lazzari, Le donne nell’alto Medioevo, Milano-Torino, Bruno Mondadori, 2010; A.A. Settia, Castelli medievali, Bologna, il Mulino, 2017; J.M.H. Smith, L’Europa dopo Roma. Una nuova storia culturale 500-1000, Bologna, il Mulino, 2008; G. Milani, I comuni italiani. Secoli XII-XIV, Bari, Laterza, 2005; C. Wickham, Sonnambuli verso un nuovo mondo. L’affermazione dei comuni italiani nel XII secolo, Roma, Viella, 2017; P. Grillo, Le guerre del Barbarossa. I comuni contro l’imperatore, Roma-Bari, Laterza, 2014; J.C. Maire Vigueur, E. Faini, Il sistema politico dei comuni italiani (secoli XII-XIV), Milano-Torino, B. Mondadori, 2010; A. Zorzi, Le signorie cittadine in Italia (secoli XIII-XV), Milano-Torino, B. Mondadori, 2010; P. Freedman, Il gusto delle spezie nel Medioevo, Bologna, il Mulino, 2009, C. Wickham, L’Europa nel Medioevo, Roma, Carocci, 2020; N. D’Acunto, La lotta per le investiture. Una rivoluzione medievale (998-1122), Roma, Carocci, 2020; L. Provero, Contadini e potere nel Medioevo, Roma, Carocci, 2020; G. Melville, Le comunità religiose nel Medioevo. Storia e modelli di vita, a cura di N. D’Acunto, Brescia, Morcelliana, 2020. La scelta del testo aggiuntivo può essere fatta in autonomia oppure discussa con il docente durante il ricevimento o via mail.

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità didattiche

L’insegnamento, della durata di 36 ore complessive (6 CFU), si svolge in aula su temi ampi e con l’ausilio di letture guidate di fonti, cui seguono le discussioni con gli studenti al fine di esemplificare e approfondire i processi storici.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Dopo una breve introduzione in cui saranno affrontati concetti generali come le diverse periodizzazioni con particolare attenzione all’età medievale, alle fonti storiche e alle loro diverse tipologie, il corso toccherà i seguenti argomenti.
- la tarda antichità e la diffusione del Cristianesimo (la crescita di nuove comunità religiose che divennero un elemento fondamentale della vita comunitaria e allo stesso tempo uno strumento di governo)
- l’Occidente altomedievale e i suoi regna (la dissoluzione dell’impero romano d’Occidente, i fenomeni migratori, la nascita di nuove formazioni politiche su scala ridotta e su definizione etnica)
- il Mediterraneo bizantino e islamico (la progressiva rottura dell’unità del Mediterraneo sotto l’espansione araba e il ruolo di Bisanzio)
- l’Europa carolingia (l’Italia longobarda, l’espansione franca, Carlo Magno e alcune delle radici dell’Europa contemporanea)
- l’ordinamento signorile (l’Europa post-carolingia, la “società feudale”, il controllo del lavoro e della sicurezza nelle città e nelle campagne)
- le riforme della Chiesa (gli scontri ideologici e politici legati alla crescita del prestigio del papato e all’autonomia delle città organizzate in Comuni di cui si seguiranno i tratti principali)
- l’impero e il papato in età basso medievale (le conflittualità legate alla concezione e all’esercizio del potere tra autorità politica e spirituale)
- ordinamenti politici del basso medioevo (la sperimentazione politica alla ricerca di equilibri tra rappresentanza e partecipazione)
- società e cultura nel medioevo (i vari aspetti legati alle forme del sapere e alla loro gestione)
- forme di vita religiosa nel medioevo (i principali movimenti religiosi che hanno dato vita a riforme e a esperienze tra loro molto diverse)
- le economie del medioevo (l’organizzazione del lavoro e dei commerci con uno sguardo di lungo periodo)
Nell’ambito di questo insegnamento potranno esserci degli interventi didattici da parte di esperti; sono inoltre previste delle uscite didattiche che si potranno realizzare nel caso di condizioni pandemiche favorevoli. Gli aspetti organizzativi legati alle uscite didattiche saranno comunicati agli studenti frequentanti.
Durante l’anno accademico il docente riceverà gli studenti negli orari indicati sulla pagina web; è consigliato fissare un appuntamento via mail.
Testi di riferimento: A tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, è chiesto in primo luogo di confrontarsi in modo approfondito con un testo introduttivo, propedeutico allo studio della storia medievale, quale: G. Sergi, L’idea di medioevo. Fra storia e senso comune, Roma, Donzelli, 2005.
La preparazione necessita inoltre della conoscenza approfondita di un manuale di storia medievale da scegliere tra i seguenti titoli: L. Provero, M. Vallerani, Storia medievale, Firenze, Lemonnier, 2022 (seconda edizione); Introduzione alla storia medievale, a cura di G. Albertoni, S.M. Collavini, T. Lazzari, Bologna, il Mulino, 2020 (seconda edizione); A. Zorzi, Manuale di storia medievale, Novara, Utet, 2021 (seconda edizione). Coloro che ritengono di possedere una buona base scolastica in storia medievale possono adottare il più complesso: R. Bordone, G. Sergi, Dieci secoli di medioevo, Torino, Einaudi, 2009.
La preparazione si completa con la lettura di un saggio scientifico di carattere divulgativo, da scegliere sulla base del proprio interesse, su un aspetto della storia medievale, reso disponibile nel moodle dell’insegnamento introduttivo.
Per i frequentanti e gli iscritti al corso saranno resi disponibili i materiali didattici inerenti agli argomenti trattati a lezione tramite la piattaforma e-learning di ateneo; questi materiali si intendono parte integrante del programma d’esame; esse non sostituiscono in alcun modo lo studio del saggio di Sergi, di uno dei manuali e di uno dei saggi a scelta.
Gli studenti NON FREQUENTANTI potranno avere il supporto del docente per lo studio manualistico e per meglio definire il programma d’esame. Rispetto al programma riservato ai frequentanti, i non frequentanti dovranno scegliere un testo aggiuntivo tra i seguenti titoli: P. Brown, Il riscatto dell’anima. Aldilà e ricchezza nel primo cristianesimo occidentale, Torino, Einaudi, 2015; A. Barbero, Carlo Magno Un padre dell’Europa, Bari, Laterza, 2000; T. Lazzari, Le donne nell’alto Medioevo, Milano-Torino, Bruno Mondadori, 2010; A.A. Settia, Castelli medievali, Bologna, il Mulino, 2017; J.M.H. Smith, L’Europa dopo Roma. Una nuova storia culturale 500-1000, Bologna, il Mulino, 2008; G. Milani, I comuni italiani. Secoli XII-XIV, Bari, Laterza, 2005; C. Wickham, Sonnambuli verso un nuovo mondo. L’affermazione dei comuni italiani nel XII secolo, Roma, Viella, 2017; P. Grillo, Le guerre del Barbarossa. I comuni contro l’imperatore, Roma-Bari, Laterza, 2014; J.C. Maire Vigueur, E. Faini, Il sistema politico dei comuni italiani (secoli XII-XIV), Milano-Torino, B. Mondadori, 2010; A. Zorzi, Le signorie cittadine in Italia (secoli XIII-XV), Milano-Torino, B. Mondadori, 2010; P. Freedman, Il gusto delle spezie nel Medioevo, Bologna, il Mulino, 2009, C. Wickham, L’Europa nel Medioevo, Roma, Carocci, 2020; N. D’Acunto, La lotta per le investiture. Una rivoluzione medievale (998-1122), Roma, Carocci, 2020; L. Provero, Contadini e potere nel Medioevo, Roma, Carocci, 2020; G. Melville, Le comunità religiose nel Medioevo. Storia e modelli di vita, a cura di N. D’Acunto, Brescia, Morcelliana, 2020; A.A. Settia, Battaglie medievali, Bologna il Mulino, 2020; R. Santangeli Valenzani, Edilizia residenziale in Italia nnll'altomedioevo, Roma, Carocci, 2011; A. Marcone, Tarda Antichità. Profilo storico e prospettive storiografiche, Roma, Carocci, 2020. La scelta del testo aggiuntivo può essere fatta in autonomia oppure discussa con il docente durante il ricevimento o via mail.

Le/gli studentesse/studenti con disabilità o disturbi specifici di apprendimento (DSA), che intendano richiedere l'adattamento della prova d'esame, devono seguire le indicazioni riportate QUI

Criteri di valutazione

Le conoscenze e le capacità saranno verificate attraverso un colloquio con domande relative ai contenuti reperibili nei libri prescritti e nel materiale didattico caricato sulla piattaforma dell’e-learning d’ateneo. La prova dura il tempo necessario per accertare non solo il grado di comprensione dei contenuti, ma anche la capacità di esprimerli in modo adeguato, l’abilità di collegare in forma sistemica le conoscenze, la capacità analitica e quella argomentativa. Sarà valutata positivamente la partecipazione attiva durante le ore di lezione, così come agli eventuali approfondimenti didattici offerti.

Criteri di composizione del voto finale

La valutazione finale è espressa in trentesimi e verte sull’intero programma d’esame; nella prima parte sarà verificata la preparazione sul saggio di Sergi e sul manuale; in caso di preparazione adeguata si procederà con la seconda parte della prova, dedicata ai contenuti del saggio o del volume scelto.

Lingua dell'esame

Italiano

Tipologia di Attività formativa D e F

COMPETENZE TRASVERSALI

Scopri i percorsi formativi promossi dal  Teaching and learning centre dell'Ateneo, destinati agli studenti iscritti ai corsi di laurea, volti alla promozione delle competenze trasversali:

1 A CuCi Dal 27/09/21 Al 06/11/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Alla ricerca dell'equilibrio: verso uno sviluppo sostenibile F Maria Pappalardo (Coordinatore)
1° 2° 3° Chiamata per il coro poetico del XXVI canto del Purgatorio F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° Ciclo di conferenze Collegio universitario Don Mazza: “Quali paradigmi oltre la pandemia? Individuo vs Società, Pubblico vs Privato F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Dai ghiacciai del mondo ai problemi del futuro del pianeta F Maria Pappalardo (Coordinatore)
1° 2° 3° Dante in scena. Incontri con registi, attori, coreografi F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° Giornate FAI d’Autunno 2021 F Edoardo Bianchi (Coordinatore)
1° 2° 3° Girolamo Fracastoro. A 500 anni dalla nascita della moderna patologia F Carlo Chiurco (Coordinatore)
1° 2° 3° Giù la maschera! I riti delle mascherate e dei carnevali nelle Tre Venezie F Federico Barbierato (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di intercomprensione tra le lingue romanze F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° La Lessinia tra presente e futuro: solidarietá e bene comune F Maria Pappalardo (Coordinatore)
1° 2° 3° Non so nemmeno in che strada sia il Canada: la cartografia, ieri, oggi, domani F Maria Pappalardo (Coordinatore)
1° 2° 3° Playlab - laboratori sulle soft skills F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Seminari C.R.E.S. F Fabio Forner (Coordinatore)
1° 2° 3° Verona tra XIX e XX secolo: da caposaldo del Quadrilatero Austriaco a città del Regno d’Italia. La Guerra e la ricostruzione (45° Corso di storia ed arte del CTG) F Federico Barbierato (Coordinatore)
1° periodo lezioni (1B) Dal 05/11/21 Al 16/12/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Festival del futuro F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1 B CuCi (recupero lezioni dal 7 al 12 gennaio 2022) Dal 15/11/21 Al 12/01/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Ciclo di conferenze Collegio universitario Don Mazza: “Quali paradigmi oltre la pandemia? Individuo vs Società, Pubblico vs Privato F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Dante in scena. Incontri con registi, attori, coreografi F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° From fascism to populism and back F Renato Camurri (Coordinatore)
1° 2° 3° Giornata della Memoria F Renato Camurri (Coordinatore)
1° 2° 3° Giornata di studio «Dalla pergamena al digitale. Le tecnologie moderne al servizio del palinsesto veronese di Virgilio e Livio (Biblioteca Capitolare XL [38])» F Edoardo Ferrarini (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di intercomprensione tra le lingue romanze F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Playlab - laboratori sulle soft skills F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Schedare l'effimero teatrale F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Seminari C.R.E.S. F Fabio Forner (Coordinatore)
1° 2° 3° Verona tra XIX e XX secolo: da caposaldo del Quadrilatero Austriaco a città del Regno d’Italia. La Guerra e la ricostruzione (45° Corso di storia ed arte del CTG) F Federico Barbierato (Coordinatore)
2 A CuCi Dal 14/02/22 Al 26/03/22
anni Insegnamenti TAF Docente
Conoscenze per l'accesso: abilita' logico-argomentative D Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Antifascismo/i - Ragioni e percorsi F Renato Camurri (Coordinatore)
1° 2° 3° Archeologia dell’architettura e rilievo stratigrafico F Elisa Lerco (Coordinatore)
1° 2° 3° Convegno internazionale «Pier Damiani rivisitato. A 950 anni dalla morte» F Edoardo Ferrarini (Coordinatore)
1° 2° 3° Dante in scena. Incontri con registi, attori, coreografi F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° Documentazione grafica e fotografica dei reperti archeologici: dal disegno tradizionale a quello digitale F Anna Riccato (Coordinatore)
1° 2° 3° Giornate FAI di primavera F Edoardo Bianchi (Coordinatore)
1° 2° 3° Gis per l’archeologia F Filippo Carraro (Coordinatore)
1° 2° 3° Introduzione alla robotica per studenti di materie umanistiche F Paolo Fiorini (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di fotografia F Carlo Vannini (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di intercomprensione tra le lingue romanze F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di storia della miniatura F Margherita Zibordi (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di Teatro musicale F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio sulle tecniche di indagine non invasiva delle opere pittoriche F Paola Artoni (Coordinatore)
1° 2° 3° Lingue e storia dell’Italia antica: l’Etruria F Edoardo Bianchi (Coordinatore)
1° 2° 3° Political Identity and Multilingualism in the Syro-Anatolian Iron Age F Federico Giusfredi (Coordinatore)
1° 2° 3° Quali credenziali per il nostro futuro sostenibile? Aspettando Festival Terra2050 seconda edizione F Maria Pappalardo (Coordinatore)
1° 2° 3° Seminari C.R.E.S. F Fabio Forner (Coordinatore)
1° 2° 3° Verona tra XIX e XX secolo: da caposaldo del Quadrilatero Austriaco a città del Regno d’Italia. La Guerra e la ricostruzione (45° Corso di storia ed arte del CTG) F Federico Barbierato (Coordinatore)
2 B CuCi (recupero lezioni dal 30 maggio al 4 giugno 2022) Dal 04/04/22 Al 04/06/22
anni Insegnamenti TAF Docente
Conoscenze per l'accesso: abilita' logico-argomentative D Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Antifascismo/i - Ragioni e percorsi F Renato Camurri (Coordinatore)
1° 2° 3° Archeologia dell’architettura e rilievo stratigrafico F Elisa Lerco (Coordinatore)
1° 2° 3° Convegno "Con altra voce omai, con altro vello. Dante fra antico e moderno" F Cecilia Sideri (Coordinatore)
1° 2° 3° Convegno internazionale di studi “The rise of new theatre and the theatrical avant-garde: meetings and influences across boundaries (1948-1981)” F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Convegno "Pragmatica della comunicazione e testi classici" F Renata Raccanelli (Coordinatore)
1° 2° 3° Dante in scena. Incontri con registi, attori, coreografi F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° Giornate FAI di primavera F Edoardo Bianchi (Coordinatore)
1° 2° 3° Giornate FAI - Fai un giro in villa (3 CFU) F Patrizia Basso (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di fotografia F Carlo Vannini (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di intercomprensione tra le lingue romanze F Alessandra Zangrandi (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di storia della miniatura F Margherita Zibordi (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di Teatro musicale F Nicola Pasqualicchio (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio sulle tecniche di indagine non invasiva delle opere pittoriche F Paola Artoni (Coordinatore)
1° 2° 3° Lingue e storia dell’Italia antica: l’Etruria F Edoardo Bianchi (Coordinatore)
1° 2° 3° Political Identity and Multilingualism in the Syro-Anatolian Iron Age F Federico Giusfredi (Coordinatore)
1° 2° 3° Progettazione Web per i Beni Culturali F Piergiovanna Grossi (Coordinatore)
1° 2° 3° Psichiatria e fascismo: spazi, protagonisti, narrazioni F Renato Camurri (Coordinatore)
1° 2° 3° Quali credenziali per il nostro futuro sostenibile? Aspettando Festival Terra2050 seconda edizione F Maria Pappalardo (Coordinatore)
1° 2° 3° Seminari C.R.E.S. F Fabio Forner (Coordinatore)
1° 2° 3° Verona tra XIX e XX secolo: da caposaldo del Quadrilatero Austriaco a città del Regno d’Italia. La Guerra e la ricostruzione (45° Corso di storia ed arte del CTG) F Federico Barbierato (Coordinatore)
Elenco degli insegnamenti con periodo non assegnato
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Ci sto? Affare fatica F Matteo Nicolini (Coordinatore)
1° 2° 3° Ricognizione e Scavo archeologico Malga Fraselle (Giazza, Verona) F Mara Gioia Migliavacca (Coordinatore)
1° 2° 3° Ricognizione e Scavo archeologico Monte Palazzo di S. Tomio di malo (Vicenza) F Mara Gioia Migliavacca (Coordinatore)
1° 2° 3° Saxa Loquuntur. Corso Estivo di Epigrafia F Riccardo Bertolazzi (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico Aquileia mercato e mura tardoantichi F Patrizia Basso (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico - Cattedrale di Piacenza F Nicola Mancassola (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico – Chiesa Santa Maria di Castellarano (RE) F Nicola Mancassola (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico della “Villa dei Mosaici” di Negrar (VR) F Patrizia Basso (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico – Monastero di San Benedetto di Leno (BS) F Fabio Saggioro (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico – Pieve di Toano (RE) F Nicola Mancassola (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo archeologico – Piuro (SO) F Fabio Saggioro (Coordinatore)
1° 2° 3° Scavo stratigrafico e documentazione archeologica presso il Foro romano e la “domus” del Mitreo di Tarquinia F Attilio Mastrocinque (Coordinatore)
1° 2° 3° Scuola estiva internazionale di studi danteschi 2022 F Paolo Pellegrini (Coordinatore)
1° 2° 3° TERRA CHIAMA PASOLINI. I documentari di Pier Paolo Pasolini nell’occasione del centenario della nascita del regista (Bridge Film Festival) F Alberto Scandola (Coordinatore)
1° 2° 3° Workshop "L'etica e l'estetica dell'immagine" F Non ancora assegnato

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA: solo così potrai ricevere notifica di tutti gli avvisi dei tuoi docenti e della tua segreteria via mail e a breve anche tramite l'app Univr.

Prova finale

La prova finale per il conseguimento del titolo consiste nella discussione di un elaborato scritto, di circa 30 cartelle di 2500 battute, su un argomento concordato con il relatore. Alla prova finale sono riservati 6 CFU.
L’elaborato scritto verrà caricato on line dal candidato e dovrà essere approvato dal relatore prima della sua discussione.
Le discussioni dell’elaborato finale avvengono davanti a sottocommissioni di almeno tre membri, dei quali uno sarà il relatore, uno il correlatore, il terzo un altro docente dell’Ateneo oppure un esperto esterno nominato dal Presidente del Collegio didattico. La discussione si svolgerà nei giorni precedenti la proclamazione in data concordata dai componenti la sottocommissione. Il risultato della discussione e la proposta di valutazione saranno tempestivamente comunicati dal Presidente della sottocommissione al Presidente della Commissione per la prova finale.
La Commissione per la prova finale procederà alla valutazione, tenendo conto della proposta delle sottocommissioni, alla proclamazione e alla comunicazione del voto di laurea. La verbalizzazione, da compilarsi secondo la procedura denominata “firma digitale”, sarà responsabilità del Presidente della Commissione.
La decisione di voto avviene senza la presenza dello studente o di estranei. La Commissione dispone di centodieci punti; il voto minimo per il superamento dell’esame è di 66/110. Alla prova finale è attribuito il punteggio massimo di cinque/110.
Il Collegio didattico incentiva il compimento degli studi nella durata normale del corso (ovvero nella durata concordata, per gli studenti a tempo parziale), assegnando 1 punto su 110 aggiuntivo a chi si laurei nelle sessioni dell’ultimo anno di corso. Ai soli effetti di questa incentivazione, agli studenti che abbiano trascorso un periodo di studio all’estero nel quadro degli scambi promossi dall’Ateneo, la durata del corso di studi normale è incrementata della durata del periodo trascorso all’estero. Se uno studente ha speso all’estero un periodo di studio entro il quadro di un accordo Erasmus, viene aggiunto 1 punto su 110 alla media pesata.
Quando il candidato abbia ottenuto il massimo dei voti, può essere concessa la lode, purché con decisione unanime.
L’elaborato scritto, oggetto della prova finale, può essere redatto in lingua diversa dall’italiano, previa approvazione del relatore e del Collegio didattico. La discussione deve comunque essere condotta in italiano.
La discussione dell’elaborato in sede di prova finale può eventualmente essere accompagnata dall'uso di strumenti informatici o di altro genere, se essi sono utili per un migliore chiarimento dei contenuti o per l'esposizione delle metodologie impiegate.
Lo studente può ritirarsi dall’esame finale fino al momento di essere congedato dal Presidente della Commissione per dare corso alla decisione di voto.
La commissione, constatato il valore insufficiente dell’elaborato, lo può ricusare. Nel caso in cui lo studente non consegua il punteggio minimo per superare la prova finale, dovrà migliorare l'elaborato o comporne uno diverso, presentandosi ad una successiva sessione di laurea.

Per gli studenti del CdL in Beni culturali, l'Esame di laurea si svolge in due momenti distinti:
-  la discussione dell’elaborato finale, durante le due settimane precedenti la proclamazione;
-  la proclamazione di laurea, in un giorno del periodo previsto dal calendario didattico per l'Esame di laurea.

Adempimenti amministrativi e scadenze domanda di laurea

Calendari discussione e proclamazione di laurea

Informazioni generali

 

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Ambiti di tesi Art & Architecture - Art & Architecture
Stage Area di ricerca
Lavorare in archivio Argomenti vari

Gestione carriere


Esercitazioni Linguistiche CLA


Tutorato per studenti

Tutti i docenti del Corso di Studio possono fornire una forma di tutorato volta ad orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi.

Area riservata studenti