Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2021/2022

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
1 A 27-set-2021 6-nov-2021
1 B 15-nov-2021 12-gen-2022
2 A 14-feb-2022 26-mar-2022
2 B 4-apr-2022 4-giu-2022
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione d'esame invernale 10-gen-2022 12-feb-2022
Sessione d'esame estiva 6-giu-2022 23-lug-2022
Sessione d'esame autunnale 29-ago-2022 24-set-2022
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione autunnale (a.a. 2020/21) 8-nov-2021 13-nov-2021
Sessione straordinaria (a.a. 2020/21) 28-mar-2022 2-apr-2022
Sessione estiva 11-lug-2022 16-lug-2022
Vacanze
Periodo Dal Al
Festività natalizie 24-dic-2021 2-gen-2022
Festività pasquali 15-apr-2022 19-apr-2022
Festività Santo Patrono di Verona 21-mag-2022 21-mag-2022
Chiusura estiva 15-ago-2022 20-ago-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Culture e Civiltà.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F H L M O P S T Z

Badino Massimiliano

massimiliano.badino@univr.it +39 045 802 8459

Brunetti Simona

simona.brunetti@univr.it +39 045802 8575

Butturini Daniele

daniele.butturini@univr.it +39 045 8028882

Calvi Lisanna

lisanna.calvi@univr.it +39 045 802 8673

Carradore Marco

marco.carradore@univr.it

Ceschi Andrea

andrea.ceschi@univr.it +39 045 802 8137

Cristini Monica

monica.cristini@univr.it

Cubico Serena

serena.cubico@univr.it 045 802 8132

Delfitto Denis

denis.delfitto@univr.it +39 045802 8114

Formiga Federica

federica.formiga@univr.it 045802 8123

Hatzikiriakos Alexandros Maria

alexandrosmaria.hatzikiriakos@univr.it

Leoni Federico

federico.leoni@univr.it 0458028144

Magagnino Mario

mario.magagnino@gmail.com 0458028418

Migliorati Lorenzo

lorenzo.migliorati@univr.it 045802 8135

Ophaelders Markus Georg

markus.ophalders@univr.it 045-8028732

Paini Anna Maria

anna.paini@univr.it +39 045802 8129

Pedrucci Giulia

giulia.pedrucci@univr.it

Possenti Ilaria

ilaria.possenti@univr.it +39 045802 8687

Sandrini Giuseppe

giuseppe.sandrini@univr.it 045 802 8069

Scandola Alberto

alberto.scandola@univr.it 045.8028586

Soldani Arnaldo

arnaldo.soldani@univr.it 045 - 8028648

Terraroli Valerio

valerio.terraroli@univr.it 0458028441

Tuppini Tommaso

tommaso.tuppini@univr.it 045 802 8142

Zamperini Alessandra

alessandra.zamperini@univr.it 0458028685

Zardini Alessandro

alessandro.zardini@univr.it 045 802 8565

Zorzi Margherita

margherita.zorzi@univr.it +39 045 802 7908

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Altre attività formative
6
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S008053

Crediti

12

Coordinatore

Tommaso Tuppini

L'insegnamento è organizzato come segue:

Etica della comunicazione (p)

Crediti

6

Periodo

1 B

Obiettivi formativi

Il corso si propone di analizzare alcuni temi fondamentali della prassi della comunicazione, il concetto di etica della comunicazione e il ruolo di quest’ultima nella società. Particolare attenzione verrà data al rapporto tra la comunicazione (mass)mediatica e il modello informazionale che ne sorregge il funzionamento. Il corso cerca di rendere consapevoli gli studenti circa le principali questioni teoriche della comunicazione e, attraverso lo sviluppo di una metodologia critica, circa le sue implicazioni etiche. I MODULO - FILOSOFIA DELLA COMUNICAZIONE (i) L’insegnamento serve a circoscrivere e analizzare con attenzione alcuni temi e problemi fondamentali della prassi della comunicazione. Propone in particolar modo una riflessione critica sui paradigmi che dominano la comprensione media dell’evento comunicativo, soprattutto il modello informazionale. Il corso cerca di rendere consapevoli gli studenti circa le principali questioni teoriche della comunicazione. Il carattere del corso è essenzialmente monografico e cerca di mettere a fuoco un tema rilevante della teoria della comunicazione. II MODULO - ETICA DELLA COMUNICAZIONE (p) Il corso si propone di analizzare criticamente il concetto di etica della comunicazione e il ruolo di quest’ultima nella società, con particolare attenzione al rapporto tra la comunicazione (mass)mediatica e la “persona” umana, la quale è al contempo utente, destinatario e gestore (ma, sempre più spesso, “ingranaggio”) del processo comunicativo e della tecnologia in esso impiegata. L’insegnamento mira quindi a fornire allo studente le basi concettuali e una metodologia critica atte a renderlo consapevole delle implicazioni etiche della comunicazione (relativamente ai suoi protagonisti e ai mezzi di cui si avvale), nonché consentirgli l’acquisizione di un linguaggio e di competenze che siano adeguate alla gestione delle sfide etiche di un mondo interconnesso e multiculturale.

Programma

------------------------
MM: ETICA DELLA COMUNICAZIONE (P)
------------------------
Il titolo del corso di quest'anno è "L'uso della verità". Ricostruiremo alcune grandi tappe di quella che potremmo chiamare una storia dell'etica della verità, cioè una storia delle risposte a un insieme di domande che potremmo formulare come segue: che uso è stato fatto della verità in passato? che uso facciamo oggi della verità? che uso potremmo fare della verità?
------------------------
MM: FILOSOFIA DELLA COMUNICAZIONE (I)
------------------------
DESIDERIO E COMUNICAZIONE "Lo spirito si convince a poco a poco della superiore realtà di queste immagini. Prima le subisce soltanto, poi si rende conto ch'esse blandiscono la sua razionalità, aumentano la conoscenza. Si accorge dello spazio illimitato in cui si manifestano i suoi desideri, dove i pro e i contro si annullano in continuazione, dove l'oscurità non lo delude. Viaggia trasportato dalle immagini che lo rapiscono, che gli lasciano appena il tempo di soffiare sull'incendio delle proprie dita. Questa è la più bella delle notti, la notte dei lampi: vicino a lei il giorno è notte". Sono parole di André Breton, l'inventore del Surrealismo, che celebrano la potenza creativa e il singolare linguaggio del sogno che per primo ha scoperto e analizzato Sigmund Freud. Il sogno è il linguaggio del desiderio. Il desiderio non si esprime seguendo i criteri della logica e della linearità, ma forma un teatro delle immagini che rivela al sognatore tutto ciò che nel suo desiderio supera la consapevolezza. Il sogno, dice Freud, è la "via regia verso la scoperta dell'inconscio", verso quella chiara notte del desiderio che può diventare nuova ragione di conoscenza e di significato per la nostra esistenza.

Modalità d'esame

------------------------
MM: ETICA DELLA COMUNICAZIONE (P)
------------------------
L'accertamento dei risultati d'apprendimento prevede una prova scritta che consiste in una tesina svolta su un tema che verrà comunicato a fine corso. Criteri di valutazione: proprietà di linguaggio, comprensione dei testi e capacità di rielaborare in modo autonomo le conoscenze acquisite.
------------------------
MM: FILOSOFIA DELLA COMUNICAZIONE (I)
------------------------
Esame scritto. L'accertamento dei risultati d'apprendimento prevede una prova scritta che consiste in un questionario a risposte aperte. Le domande saranno tre e riguarderanno i testi indicati in bibliografia. Per rispondere alle domande i candidati avranno a disposizione 1h e 30m. Criteri di valutazione: proprietà di linguaggio, comprensione dei testi e capacità di elaborare in modo autonomo le conoscenze acquisite dalla lettura dei testi.

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Tipologia di Attività formativa D e F

1 A CuCi Dal 27/09/21 Al 06/11/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Laboratorio di critica teatrale F Simona Brunetti (Coordinatore)
1 B CuCi (recupero lezioni dal 7 al 12 gennaio 2022) Dal 15/11/21 Al 12/01/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Laboratorio di critica teatrale F Simona Brunetti (Coordinatore)

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Esercitazioni Linguistiche CLA


Tutorato per studenti

 Tutti i docenti del Corso di Studio possono fornire nell'orario di ricevimento una forma di tutorato volta ad orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi.

Prova finale

La prova finale per il conseguimento del titolo consiste nella discussione di un elaborato scritto, tra le 30 e le 40 cartelle, su un argomento concordato con il relatore e inerente al proprio curriculum.Il voto minimo per il superamento dell'esame è di 66/110. Alla prova finale è attribuito un punteggio massimo di 5 punti. Il punteggio della prova finale viene sommato alla media ponderata dei voti conseguiti nel corso degli studi e ad eventuali bonus.Il Collegio didattico incentiva il compimento degli studi nella durata normale del corso assegnando 1 punto su 110 aggiuntivo a chi si laurei nelle sessioni dell'ultimo anno di corso. Inoltre, il Collegio Didattico assegna 2 ulteriori punti su 110 agli studenti che abbiano trascorso un periodo di studio all'estero nel quadro degli scambi promossi dall'Ateneo.

CALENDARI E INFORMAZIONI GENERALI SULL'ESAME DI LAUREA (CdS Culture e Civiltà) -> LINK [apre un una pagina]

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Laureandi Scienze della Comunicazione: vademecum Argomenti vari
Stage Area di ricerca
L'iter del libro in biblioteca Argomenti vari
POTENZIAMENTO COMUNICAZIONE E SOCIAL NETWORK Argomenti vari

Gestione carriere


Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.