Studying at the University of Verona

Here you can find information on the organisational aspects of the Programme, lecture timetables, learning activities and useful contact details for your time at the University, from enrolment to graduation.

Academic calendar

The academic calendar shows the deadlines and scheduled events that are relevant to students, teaching and technical-administrative staff of the University. Public holidays and University closures are also indicated. The academic year normally begins on 1 October each year and ends on 30 September of the following year.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates..

Definition of lesson periods
Period From To
Sem. 1A Oct 1, 2008 Nov 16, 2008
Sem. 1B Nov 17, 2008 Jan 18, 2009
Sem. 2A Feb 23, 2009 Apr 9, 2009
Sem. 2B Apr 15, 2009 Jun 1, 2009
Exam sessions
Session From To
Sessione Invernale Jan 19, 2009 Feb 22, 2009
Sessione estiva - tace dal 7 al 10 luglio Jun 3, 2009 Jul 31, 2009
Sessione autunnale Sep 1, 2009 Sep 30, 2009
Degree sessions
Session From To
Sessione straordinaria invernale A.A. 2007-2008 Mar 13, 2009 Mar 13, 2009
Sessione estiva 1° appello May 29, 2009 May 29, 2009
Sessione estiva 2° appello Jul 10, 2009 Jul 10, 2009
Sessione autunnale 1° appello Oct 23, 2009 Oct 23, 2009
Sessione autunnale 2° appello Dec 18, 2009 Dec 18, 2009
Sessione straordinaria invernale A.A. 2008-2009 Mar 19, 2010 Mar 19, 2010
Holidays
Period From To
Festività di Ognissanti Nov 1, 2008 Nov 1, 2008
Festa dell'Immacolata Concezione Dec 8, 2008 Dec 8, 2008
Vacanze di Natale Dec 22, 2008 Jan 6, 2009
Vacanze di Pasqua Apr 10, 2009 Apr 14, 2009
Festa della Liberazione Apr 25, 2009 Apr 25, 2009
Festa del Lavoro May 1, 2009 May 1, 2009
Santo Patrono - San Zeno May 21, 2009 May 21, 2009
Festa della Repubblica Jun 2, 2009 Jun 2, 2009
Vacanze estive Aug 8, 2009 Aug 16, 2009

Exam calendar

Exam dates and rounds are managed by the relevant Humanistic Studies Teaching and Student Services Unit.
To view all the exam sessions available, please use the Exam dashboard on ESSE3.
If you forgot your login details or have problems logging in, please contact the relevant IT HelpDesk, or check the login details recovery web page.

Exam calendar

Should you have any doubts or questions, please check the Enrolment FAQs

Academic staff

A B C D F G L M N P R S T Z

Amaddeo Francesco

symbol email francesco.amaddeo@univr.it symbol phone-number 045 8124930

Berra Michela

symbol email avv.michelaberra@libero.it symbol phone-number 0161602819

Bisleri Carla

Bressan Franco

symbol email franco.bressan@univr.it symbol phone-number 045 8028239

Butturini Daniele

symbol email daniele.butturini@univr.it symbol phone-number +39 045 8028882

Calafà Laura

symbol email laura.calafa@univr.it symbol phone-number +39 045 8028837

Cecchi Sergio

symbol email sergio.cecchi@univr.it symbol phone-number 0458028034

Chinato Maria Grazia

symbol email machinat@libero.it

Cordiano Alessandra

symbol email alessandra.cordiano@univr.it symbol phone-number +39 045 8028841

Dalla Chiara Roberto

symbol email roberto.dallachiara@univr.it

Duret Paolo

symbol email paolo.duret@univr.it symbol phone-number 0458425373

Fontecedro Laura

symbol email laura.fontecedro@univr.it

Forato Gianna

symbol email gianna.forato@univr.it

Frighetto Roberta

symbol email roberta.frighetto@univr.it

Gosetti Giorgio

symbol email giorgio.gosetti@univr.it symbol phone-number 045.8028650

Grigoletti Paola

symbol email paola.grigoletti@univr.it symbol phone-number 0458425317

Landuzzi Maria Gabriella

symbol email mariagabriella.landuzzi@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8547

Lonardi Cristina

symbol email cristina.lonardi@univr.it symbol phone-number 045/8028360

Lorenzetto Elisa

symbol email elisa.lorenzetto@univr.it symbol phone-number +39 045 8028821

Marangoni Giandemetrio

symbol email giandemetrio.marangoni@univr.it symbol phone-number 045 8028193

Mori Luca

symbol email luca.mori@univr.it symbol phone-number 045 802 8388

Niero Mauro

symbol email mauro.niero@univr.it

Paini Anna Maria

symbol email anna.paini@univr.it symbol phone-number +39 045802 8129

Pedrazza Monica

symbol email monica.pedrazza@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8131

Poli Albino

symbol email albino.poli@univr.it symbol phone-number 045 8027658

Rigoni Antonella

Tedoldi Leonida

symbol email leonida.tedoldi@univr.it symbol phone-number 045 8028618

Zimmermann Christa

symbol email christa.zimmermann@univr.it symbol phone-number 0458124692

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

activated in the A.Y. 2010/2011
ModulesCreditsTAFSSD
9
B
MED/25 ,MED/42 ,M-PSI/08
Prova finale
3
E
-

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




S Placements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S00726

Credits

6

Language

Italian

Scientific Disciplinary Sector (SSD)

SPS/07 - GENERAL SOCIOLOGY

To show the organization of the course that includes this module, follow this link:  Course organization

The teaching is organized as follows:

Lezione

Credits

3

Period

Sem. 1A, Sem. 1B

Academic staff

Raffaele Morello

Esercitazione

Credits

3

Period

Sem. 1A, Sem. 1B

Academic staff

Raffaele Morello

Learning outcomes

The course proposes to furnish the theoretical and methodological knowledges related to the intervention of the social work. During the course the tools will be deepened for the personalized planning applied to the person to the family and the groups. All the methodological phases of the intervention will be faced in particolar way the initial evaluation, that of result and of trial, with the relative documentation.
The students will actively have involved with the purpose to also favor the formulation of the concepts on the base of the experience already acquired. To such intention they will be proposed some jobs of group.
The students will meet some social worker with the purpose to put them to comparison with the professional practice on the field.

Program

First part
- Il Code Ethics: from the values and duties to the operational principles and the methodological corpus.
Second part
- Presentation and exemplification of the constitutive elements of the methodology of the process of help, from the taking in load to the planning with particular attention to the methods for the initial evaluation and that final.
- The professional documentation for the evaluation of the personalized project.
Third part
The social worker and the job with the groups. Elements of base and applications.

Bibliography
First Part
- Codice Deontologico ed. 2009.
- DAL PRA PONTICELLI M. voce Modelli di Servizio Sociale in Dizionario di Servizio Sociale diretto da Maria Dal Pra Ponticelli, Carocci Faber, Roma, 2005.
- DIOMEDE CANEVINI M. voce Deontologia Professionale in Dizionario di Servizio Sociale diretto da Maria Dal Pra Ponticelli, Carocci Faber, Roma, 2005.
- NEVE E. Il Servizio Sociale Fondamenti e Cultura di Una Professione, Carocci Faber, Roma, 2008 (cap. 1, 2, 6 e 7)
- ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ ICF Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, Erickson, Trento, 2002
Second Part
- FERRARIO F., Le dimensioni dell’intervento sociale, Ed. N.I.S., Roma, 1996
- LERMA M., Metodi e tecniche del processo di aiuto, Ed. Astrolabio, Roma, 1992.
- MORELLO R. L’apporto del sapere ambientale alla riabilitazione in psichiatria Studi Zancan 6/2008
- POMPEI A., COSTANZI C., RISSO A., a cura, Il lavoro per progetti individualizzati, Fondazione «E. Zancan», Padova, 2000.
- POMPEI A., BEZZE M., CORSI M., VECCHIATO T. Due nuovi strumenti per la valutazione del bisogno sociale: la scala di responsabilizzazione e il livello di protezione nello spazio di vita – Studi Zancan 6/2005
- POMPEI A., BAVAZZANO A., BEZZE M., CORSI M., VERGANI C., VECCHIATO T. Un nuovo strumento per la valutazione del bisogno: l’ Indice di copertura assistenziale – Studi Zancan 5/2004
- VECCHIATO T., BEZZE M., BAVAZZANO A., CORSI M., VERGANI C. Una strategia per la valutazione integrata dei bisogni delle persone anziane: lo schema polare Studi Zancan 5/2002.
- CORDIOLI A. Dalla Carta di Rete Sociale alla Carta di Rete Personale. In Fasolo F., Ambrosiano I., Cordioli A. Sviluppi Della Progettualità nelle reti, Cleup, Padova, 2005.
- AMBROSIANO I. Psicoterapie di Gruppo e Carte di Rete (solo la parte che interessa il colloquio Carta di Rete). In In Fasolo F., Ambrosiano I., Cordioloi A. Sviluppi Della Progettualità nelle reti, Cleup, Padova, 2005.
- TOFFANIN S. Esplorazione della Rete Sociale dei Pazienti in Trattamento Presso il Centro Riabilitativo Diurno, in Fasolo F., Cappellari L. (a cura di ) Psichiatria di territorio. Almanacco 1999, La Garangola, Padova, 1999.
- BINI L. voce DOCUMENTAZIONE, in Dizionario di Servizio Sociale diretto da Maria Dal Pra Ponticelli, Carocci Faber, Roma, 2005.
- DIOMEDE CANEVINI M. Documentazione Professionale e Valutazione degli Interventi, Fondazione E. Zancan, Padova, 1993.
- PRESTON-SHOOT M., “Le cartelle sociali: analisi dei contenuti”, in Lavoro Sociale, n.2 – 2004.
- SCORTEGAGNA R. Informatizzare la cartella sociale: Precauzioni e Prospettive, in La Rivista di Servizio Sociale 1- 2009.
- MILNER J., O’BYRNE P. L’Assessment nei servizi sociali. La valutazione iniziale dei casi: quale metodo?, in Lavoro Sociale, n.3 - 2004.
- VECCHIATO T. L’integrazione sociosanitaria: problemi e prospettive, in Studi Zancan n: 5 anno 2009.
- CAMPANINI A. (a cura di) La valutazione nel servizio sociale, Carocci Faber, Roma, 2006.
- MAURIZIO R. (a cura di) Progettare nel sociale, Fondazione Zancan, Padova, 2004.
Third part
- BARBIERI L., BOGGIAN I., LAMONACA D. Problem Solving nella riabilitazione psichiatrica, Erickson, Trento, 2008.
- CAMARLINGHI R., D’ANGELA F. (a cura di) Lavorare insieme tra operatori sociali, Supplemento di Animazione Sociale 6-7 2009 Gruppo Abele, Torino.
- DOEL M., SAWDON C. Lavorare con i gruppi, Erickson, Trento, 2001.
Altro materiale sarà fornito dal docente nel corso delle lezioni.

Examination Methods

The final evaluation will be oral.

???AdattamentoProvaEsameDSA???

Type D and Type F activities

Modules not yet included

Career prospects


Module/Programme news

News for students

There you will find information, resources and services useful during your time at the University (Student’s exam record, your study plan on ESSE3, Distance Learning courses, university email account, office forms, administrative procedures, etc.). You can log into MyUnivr with your GIA login details.

Student mentoring


Linguistic training CLA


Gestione carriere


Practical information for students


Graduation

Attachments

List of theses and work experience proposals

theses proposals Research area
Proposta tesi Various topics

Assistente Sociale

Comune e Università di Verona collaborano per la formazione alla professione di assistente sociale. 

Professione  Assistente Sociale 

Pagina aggiornata il 18/1/2022
 


Stage e Tirocini

Le attività̀ di tirocinio degli studenti si svolgono presso strutture esterne, convenzionate con l’Università degli Studi di Verona ai sensi delle vigenti disposizioni in materia. Nelle strutture esterne gli studenti svolgono le attività di tirocinio sotto la responsabilità di un assistente sociale (Tutor-supervisore), appartenente a dette strutture, coordinato a sua volta dal responsabile del tirocinio presso il Corso di Studio.
In assenza di un assistente sociale, operante nella struttura esterna, il Collegio didattico, per quanto di competenza, decide, su proposta dei responsabili del tirocinio, in ordine alle condizioni per l’effettuazione o la prosecuzione delle attività di tirocinio degli studenti interessati. Le attività di tirocinio sono obbligatorie per almeno 450 ore.
Il Collegio didattico, in deroga alle disposizioni del presente articolo, può consentire a studenti che si trovino in particolari condizioni, in specie se disabili, lavoratori o impegnati in organismi collegiali dell’Università degli Studi di Verona, di non ottemperare in parte all’obbligo di frequenza alle attività di tirocinio, predisponendo forme alternative di tirocinio, anche tramite supporti telematici e multimediali interattivi.
I responsabili delle attività di tirocinio presso il Corso di Studio, anche avvalendosi di appositi collaboratori o tutori esterni, accertano la presenza degli studenti presso le rispettive strutture. A tal fine utilizzano un apposito libretto di frequenza per ciascuno studente.
Al termine dell’attività di tirocinio, lo studente deve presentare una relazione scritta al responsabile di tale attività presso il Corso di Studio. Lo studente elabora la relazione scritta, controfirmata dal Tutor-supervisore. La relazione finale viene valutata dal responsabile del tirocinio presso il Corso di Studio e deve tenere conto degli obiettivi prefissati dal Collegio didattico.


La valutazione viene attribuita al tirocinio nel seguente modo: sufficiente = 1; buono = 2; ottimo = 3; eccellente = 4 e verrà aggiunta alla media dei voti del curriculum al momento della discussione della tesi.
Gli Uffici della Direzione Didattica e Servizi agli Studenti predispongono la documentazione necessaria allo svolgimento delle attività̀ di tirocinio, comprese attestazioni e certificazioni.
Nel caso in cui lo studente partecipi a programmi di mobilità internazionale, le attività̀ di tirocinio vengono regolamentate come segue:

A – Lo studente svolge il Tirocinio presso la sede estera.
Se lo studente svolge il Tirocinio all’estero si ritengono assolti gli obbligo relativi al Laboratorio se:
  • -  lo studente aggiorna il proprio docente/tutor con brevi relazioni mensili da inviare mezzo mail, sull’andamento del lavoro svolto presso la sede estera;
  • -  produce una relazione finale completa del tirocinio svolto.
    La valutazione finale del laboratorio di guida al tirocinio sarà̀ effettuata da parte del tutor del laboratorio sulla base della relazione dello studente tenendo conto della eventuale valutazione da parte del supervisore estero.
 
B – Lo studente non svolge il Tirocinio presso la sede estera.
Se lo studente non svolge il Tirocinio nella sede estera e lo deve fare al rientro:
lo studente effettua uno/due incontri individuali iniziali con il docente/tutor in cui predisporre quanto necessita per l’avvio del tirocinio e nei quali verranno forniti materiali, griglie ed eventuali testi di riferimento;
invia brevi relazioni mensili sull’andamento del tirocinio che sarà svolto in Italia al di fuori del periodo in cui si tiene il laboratorio di guida al tirocinio;
produce la relazione finale completa del tirocinio svolto”. 

Per altre informazioni in merito alle procedure per svolgere il tirocinio, è possibile contattare l'Ufficio Stage e Tirocini.

Student login and resources