Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2020/2021

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Anno accademico:
Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
primo semestre (lauree magistrali) 5-ott-2020 23-dic-2020
secondo semestre (lauree magistrali) 1-mar-2021 1-giu-2021
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
sessione invernale 11-gen-2021 12-feb-2021
sessione estiva 7-giu-2021 23-lug-2021
sessione autunnale 23-ago-2021 17-set-2021
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
sessione autunnale (validità a.a. 2019/20) 9-dic-2020 11-dic-2020
sessione invernale (validità a.a. 2019/20) 7-apr-2021 9-apr-2021
sessione estiva (validità a.a. 2020/21) 6-set-2021 8-set-2021
Vacanze
Periodo Dal Al
Vacanze di Natale 24-dic-2020 6-gen-2021
Vacanze di Pasqua 3-apr-2021 6-apr-2021
Vacanze estive 9-ago-2021 15-ago-2021

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Economia.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C F G L M N O P R S V Z

Baruffi Maria Caterina

mariacaterina.baruffi@univr.it +39 045 8028827 - 47

Bozzola Marco

marco.bozzola@univr.it 0458312510

Broglia Angela

angela.broglia@univr.it 045 802 8240

Brunetti Federico

federico.brunetti@univr.it 045 802 8494

Bucciol Alessandro

alessandro.bucciol@univr.it 045 802 8278

Campedelli Bettina

bettina.campedelli@univr.it 045 802 8416

Corbella Silvano

silvano.corbella@univr.it 045 802 8217

Farinon Paolo

paolo.farinon@univr.it 045 802 8169 (VR) 0444/393939 (VI)

Florio Cristina

cristina.florio@univr.it 045 802 8296

Giusti Marco

marco.giusti@univr.it

Lai Alessandro

alessandro.lai@univr.it 045 802 8574

Menon Martina

martina.menon@univr.it 045 802 8420

Messina Sebastiano Maurizio

sebastianomaurizio.messina@univr.it 045 802 8052

Minozzo Marco

marco.minozzo@univr.it 045 802 8234

Noto Sergio

elefante@univr.it 045 802 8008

Ortoleva Maria Grazia

mariagrazia.ortoleva@univr.it 045 802 8052

Pasquariello Federica

federica.pasquariello@univr.it 045 802 8233

Perali Federico

federico.perali@univr.it 045 802 8486

Polin Veronica

veronica.polin@univr.it 045 802 8267

Rossato Chiara

chiara.rossato@univr.it 045 802 8620

Rossignoli Francesca

francesca.rossignoli@univr.it 0444 393941 (Ufficio Vicenza) 0458028261 (Ufficio Verona)

Santi Flavio

flavio.santi@univr.it 045 802 8239

Sommacal Alessandro

alessandro.sommacal@univr.it 045 802 8716

Stacchezzini Riccardo

riccardo.stacchezzini@univr.it 045 802 8186

Vannucci Virginia

virginia.vannucci@univr.it

Zarri Luca

luca.zarri@univr.it 045 802 8101

Zoli Claudio

claudio.zoli@univr.it 045 802 8479

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(SECS-S/03)
Due insegnamenti a scelta
9
B
(SECS-P/07)
9
B
(SECS-P/08)
Stage
6
F
-
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
Un insegnamento a scelta
9
B
(SECS-P/08)
9
B
(SECS-P/07)
Due insegnamenti a scelta
9
C
(SECS-P/08)
Prova finale
15
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(SECS-S/03)
Due insegnamenti a scelta
9
B
(SECS-P/07)
9
B
(SECS-P/08)
Stage
6
F
-

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
Un insegnamento a scelta
9
B
(SECS-P/08)
9
B
(SECS-P/07)
Due insegnamenti a scelta
9
C
(SECS-P/08)
Prova finale
15
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S004151

Coordinatore

Alessandro Lai

Crediti

9

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

SECS-P/07 - ECONOMIA AZIENDALE

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

primo semestre (lauree magistrali) dal 5-ott-2020 al 23-dic-2020.

Obiettivi formativi

ll corso si propone di offrire strumenti e categorie concettuali utili per comprendere come le imprese vengono governate, chi esercita le prerogative proprie del controllo economico delle stesse e quali logiche presidiano il riparto dei risultati della loro attività, nel contesto dei sistemi economici contemporanei. I sistemi di governance vengono investigati avuto riguardo tanto alle regole che stanno alla base della struttura e del funzionamento delle realtà aziendali, quanto all’insieme di processi volti ad indirizzarne l’attività e a controllarne la direzione di marcia, con l’obiettivo di salvaguardare e di incrementare, nel tempo, il valore per gli azionisti e per gli stakeholder tutti. Il corso propone una stretta integrazione tra l’apprendimento delle basi metodologiche necessarie per la comprensione delle problematiche di governo e la capacità di interpretare concrete situazioni che sono presentate sotto forma di casi aziendali. Al termine del processo di apprendimento dell’insegnamento e in aderenza agli obiettivi formativi del corso, che propongono un'integrazione tra l'apprendimento delle basi metodologiche e l’interpretazione di concrete situazioni aziendali, lo studente dovrà dimostrare tanto di conoscere e comprendere le tipologie aziendali operanti nel mercato, la disciplina che afferisce alla corporate governance e i processi che ne sono alla base, quanto di interpretare, commentare criticamente e risolvere, attraverso lo studio dei casi aziendali presentati durante il corso, casi-problemi applicati alla corporate governance.

Programma

Programma

1. L’evoluzione del dibattito sulla corporate governance
1.1. Il problema del governo e del controllo economico dell’impresa
1.2. Gli studi sulla corporate governance
1.3. Le concezioni di corporate governance e i sottostanti modelli economico-aziendali

2. Gli assetti proprietari delle imprese nei mercati dei capitali – le tendenze europee ed internazionali in materia di corporate governance
2.1. Modello anglosassone (US – UK)
2.2. Modello tedesco e giapponese
2.3. Modello francese e latino
2.4. Il modello di capitalismo italiano
2.5. I caratteri strutturali delle imprese italiane e la loro evoluzione

3. Il quadro normativo di riferimento per la governance
3.1. Le aree di tematiche rilevanti per la corporate governance
3.2. Il sistema normativo di corporate governance in Italia
3.3. I codici di autodisciplina
3.4. Il Codice italiano di corporate governance (edizione 2020)


4. Gli strumenti e i ruoli della governance
4.1. La mappa degli attori della governance societaria

4.2. La composizione, funzionamento e ruolo degli organi sociali

4.2.1. L’organo di amministrazione (Consiglio di Amministrazione)
4.2.2. Il Presidente
4.2.3. Gli Amministratori esecutivi e non esecutivi
4.2.4. Gli Amministratori indipendenti
4.2.5. I Comitati endoconsiliari – loro funzione, composizione e attività
4.2.6. Il comitato per le nomine e l’autovalutazione dell’organo di amministrazione
4.2.7. Il comitato remunerazione e la politica di remunerazione

4.3. La composizione, funzionamento e ruolo degli organi di controllo
4.3.1. Il sistema di controllo interno e la rilevanza dell’indipendenza dei controlli. Il Contesto internazionale – il Sarbanes Oxley Act (SOX)
4.3.2. Il Comitato controllo e rischi
4.3.3. I presidi posti a tutela della liceità e della correttezza degli atti di governo - La verifica della compliance dei processi aziendali
4.3.4. Il ruolo dell’Organismo di Vigilanza (OdV) e i modelli organizzativi previsti dal D. Lgs. 231/2001
4.3.5. Il risk management nelle attività di governo
4.3.6. L’internal auditing e la sua strumentalità all’esercizio della governance
4.3.7. Il Collegio sindacale e il Comitato per il Controllo della gestione

4.4. Altri ruoli e funzioni rilevanti:
4.4.1. Il Direttore Amministrativo e Finanziario e la rilevanza dei processi di reporting
4.4.2. L’Investor Relator

5. Le correlazioni tra governance e sistema dei rischi
5.1. Modelli di misurazione del risk management
5.2. Il risk management nelle società quotate italiane
5.3. Risk management e performance aziendale: alcune evidenze empiriche
5.4. Enterprise risk management e valore di mercato delle imprese italiane
5.5. Integrated reporting e risk disclosure: evidenze del "progetto pilota" IIRC
5.6. Il ruolo dei compliance programs nel governo di impresa
5.7. Il “3-lines of defence model” nel contenimento dei rischi operativi

6. Analisi di casi aziendali


Libri di testo

Coloro che frequentano le lezioni dell’intero corso, sono invitati – oltre che allo studio delle tematiche affrontate a lezione – a scaricare i lucidi che vengono resi disponibili sulla pagina web del corso, unitamente all’indicazione dello studio delle parti dei libri di testo che vengono indicate a supporto delle lezioni.


- Alessandro Lai, Giulia Leoni and Riccardo Stacchezzini, Accounting and governance in diverse settings – an introduction, Accounting History 2019, Vol. 24(3) 325–337, limitatamente alle pagine 325-330, scaricabile gratuitamente attraverso la VPN dell’Università dal sito: https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/1032373219862669
- Patrizia Riva (a cura di), Ruoli di corporate governance. Assetti organizzativi e DNF, Egea, Milano, 2020, prima parte: capitoli 1-13 e 15-18.
- Alessandro Lai (a cura di), Il contributo del sistema di prevenzione e gestione dei rischi alla generazione del valore d'impresa, Franco Angeli, Milano, 2013, relativamente ai capitoli: 1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 9
- Comitato per la Corporate Governance, Codice di Corporate Governance, 2020, https://www.borsaitaliana.it/comitato-corporate-governance/codice/2020.pdf

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Alessandro Lai, Giulia Leoni, Riccardo Stacchezzini Accounting and governance in diverse settings - an introduction (Edizione 24) Sage: rivista Accounting History 24(3), pp. 325-337 2019 Lo scritto è scaricabile gratuitamente attraverso la VPN dell’Università dal sito: https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/1032373219862669
Comitato per la Corporate Governance Codice di Corporate Governance http://www.borsaitaliana.it/comitato-corporate-governance/homepage/homepage.htm 2020 http://www.borsaitaliana.it/comitato-corporate-governance/homepage/homepage.htm
Alessandro Lai (a cura di) Il contributo del sistema di prevenzione e gestione dei rischi alla generazione del valore d'impresa Franco Angeli 2013 9788820490034
Patrizia Riva Ruoli di Corporate Governance. Aspetti organizzativi e DNF Egea 2020 9788823837607 Ai fini dell'esame ha rilievo la PRIMA PARTE del volume relativamente ai Capitoli 1-13 e 15-18

Modalità d'esame

La modalità di svolgimento della prova, che sarà «a distanza» e basata su un quiz scritto, verrà dettagliata più largamente in seguito, anche alla luce dell’evoluzione della situazione di emergenza in atto.
Tali modalità valgono sia per i frequentanti sia per i non frequentanti; tuttavia per i primi le domande possono indagare più a fondo le tematiche approfondite a lezione, mentre per i non frequentanti i quesiti sono prevalentemente legati a quanto lo studente è in grado di conoscere per effetto dello studio dei libri di testo.

Tipologia di Attività formativa D e F

Nei piani didattici di ciascun Corso di studio è previsto l’obbligo di conseguire un certo numero di crediti formativi mediante attività a scelta (chiamate anche "di tipologia D e F").

Oltre che in insegnamenti previsti nei piani didattici di altri corsi di studio e in certificazioni linguistiche o informatiche secondo quanto specificato nei regolamenti di ciascun corso, tali attività possono consistere anche in iniziative extracurriculari di contenuto vario, quali ad esempio la partecipazione a un seminario o a un ciclo di seminari, la frequenza di laboratori didattici, lo svolgimento di project work, stage aggiuntivo, eccetera.

Come per ogni altra attività a scelta, è necessario che anche queste non costituiscano un duplicato di conoscenze e competenze già acquisite dallo studente.

Quelle elencate in questa pagina sono le iniziative extracurriculari che sono state approvate dal Consiglio della Scuola di Economia e Management e quindi consentono a chi vi partecipa l'acquisizione dei CFU specificati, alle condizioni riportate nelle pagine di dettaglio di ciascuna iniziativa.

Si ricorda in proposito che:
- tutte queste iniziative richiedono, per l'acquisizione dei relativi CFU, il superamento di una prova di verifica delle competenze acquisite, secondo le indicazioni contenute nella sezione "Modalità d'esame" della singola attività;
- lo studente è tenuto a inserire nel proprio piano degli studi l'attività prescelta e a iscriversi all'appello appositamente creato per la verbalizzazione, la cui data viene stabilita dal docente di riferimento e pubblicata nella sezione "Modalità d'esame" della singola attività.

ATTENZIONE: Per essere ammessi a sostenere una qualsiasi attività didattica, inlcuse quelle a scelta, è necessario essere iscritti all'anno di corso in cui essa viene offerta. Si raccomanda, pertanto, ai laureandi delle sessioni di dicembre e aprile di NON svolgere attività extracurriculari del nuovo anno accademico, cui loro non risultano iscritti, essendo tali sessioni di laurea con validità riferita all'anno accademico precedente. Quindi, per attività svolte in un anno accademico cui non si è iscritti, non si potrà dar luogo a riconoscimento di CFU.

Anno accademico:
primo semestre (lauree) Dal 28/09/20 Al 23/12/20
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Il futuro conta (2 cfu) - 2020/21 D Alessandro Bucciol (Coordinatore)
1° 2° Il futuro conta (3 cfu) - 2020/21 D Alessandro Bucciol (Coordinatore)
primo semestre (lauree magistrali) Dal 05/10/20 Al 23/12/20
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Lab.: The fashion lab (1 cfu) D Maria Caterina Baruffi (Coordinatore)
1° 2° Lab.: The fashion lab (2 cfu) D Maria Caterina Baruffi (Coordinatore)
1° 2° Lab.: The fashion lab (3 cfu) D Maria Caterina Baruffi (Coordinatore)
secondo semestre (lauree) Dal 15/02/21 Al 01/06/21
anni Insegnamenti TAF Docente
Wake up Italia - 2020/2021 D Sergio Noto (Coordinatore)
1° 2° Disegno e simulazione di politiche economiche e sociali - 2020/2021 D Federico Perali (Coordinatore)
1° 2° Public debate and scientific writing - 2020/2021 D Martina Menon (Coordinatore)
Elenco degli insegnamenti con periodo non assegnato
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Ciclo di video conferenze: "L’economia del Covid, Verona e l’Italia. Una pandemia che viene da lontano?" - 2020/21 D Sergio Noto (Coordinatore)
1° 2° Ciclo tematico di conferenze (on-line): “Come saremo? Ripensare il mondo dopo il 2020” - 2020/21 D Federico Brunetti (Coordinatore)
1° 2° Integrated Financial Planning - 2020/21 D Riccardo Stacchezzini (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Analisi dei Dati con R (Verona) – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Data Visualization – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Python – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di SAP per il Data Science – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio Excel Avanzato (Verona) – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Piano di marketing - 2020/21 D Virginia Vannucci (Coordinatore)
1° 2° Programmazione in Matlab – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Programmazione in SAS – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio Excel (Verona) – 2020/21 D Marco Minozzo (Coordinatore)

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Esercitazioni Linguistiche CLA


Tirocini e stage

Nel piano didattico dei Corsi di Laurea triennale (CdL) e Magistrale (CdLM) offerti dalla Scuola di Economia e Management dell’Università di Verona è previsto uno stage come attività formativa obbligatoria. Lo stage, infatti, è ritenuto uno strumento appropriato per acquisire competenze e abilità professionali e per agevolare la scelta dello sbocco professionale futuro, in linea con le proprie aspettative, attitudini e aspirazioni. Attraverso l’esperienza pratica in ambiente lavorativo, lo studente può acquisire ulteriori competenze ed abilità relazionali.

Per informazioni specifiche, consultare l'highlight della Scuola di Economia e Management appositamente dedicato a Stage.

Gestione carriere


Prova finale

La prova finale consiste in un elaborato in forma scritta di almeno 80 cartelle, che approfondisce un tema a scelta relativo a uno degli insegnamenti previsti dal piano didattico dello studente. Il tema e il titolo dell’elaborato dovranno essere selezionati in accordo con un docente dell’Ateneo di un SSD fra quelli presenti nel piano didattico dello studente. Il lavoro deve essere sviluppato sotto la guida del docente. La tesi è oggetto di esposizione e discussione orale, in una delle date appositamente stabilite dal calendario delle attività didattiche, dinanzi a una Commissione di Laurea nominata ai sensi del RDA. In accordo con il Relatore, la tesi potrà essere redatta e la discussione potrà svolgersi in lingua inglese.

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Analisi dell'Impatto della Regolamentazione: potenziale e applicazioni concrete Argomenti vari
Costi e benefici della nuova linea ferroviaria Torino-Lione Argomenti vari
Costi e benefici del sistema di rilevazione della velocità “tutor” sulle autostrade italiane Argomenti vari
Il futuro del corporate reporting (COVID19) Argomenti vari
I Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo ex d.lgs. 231/2001 Argomenti vari
La stima del valore della qualità delle strutture ospedaliere attraverso la valutazione contingente Argomenti vari
La valutazione dell’impatto occupazionale dei grandi progetti Argomenti vari
Valutazioni d'azienda Argomenti vari

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.