Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
INF VI - 2° anno 1° sem 3-ott-2017 21-dic-2017
INF VI - 1° anno 1° sem 3-ott-2017 21-dic-2017
INF VI - 3° anno 1° sem 16-ott-2017 21-dic-2017
INF VI - 1° anno 2° sem 1-feb-2018 29-mar-2018
INF VI - 3° anno 2° sem 1-feb-2018 27-mar-2018
INF VI - 2° anno 2° sem 23-apr-2018 22-giu-2018
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
INF VI- sessione invernale 1-2-3 anno 8-gen-2018 31-gen-2018
INF VI- sessione estiva 3 anno (1 parte) 3-apr-2018 18-apr-2018
INF VI- sessione estiva 1 anno (1 parte) 5-apr-2018 19-apr-2018
INF VI- sessione estiva 2 anno 2-lug-2018 31-lug-2018
INF VI- sessione estiva 1 anno (2 parte) 12-lug-2018 31-lug-2018
INF VI- sessione estiva 3 anno (2 parte) 18-lug-2018 31-lug-2018
INF VI- sessione autunnale 1-2-3 anno 3-set-2018 28-set-2018
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
1^ SESSIONE 1-ott-2018 30-nov-2018
2^ SESSIONE 1-mar-2019 30-apr-2019
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2017 1-nov-2017
Festa Immacolata Concezione 8-dic-2017 8-dic-2017
Vacanze natalizie 22-dic-2017 7-gen-2018
Vacanze di Pasqua 30-mar-2018 3-apr-2018
Festa della Repubblica 2-giu-2018 2-giu-2018
VI Festa S. Patrono 8-set-2018 8-set-2018
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
INF VI 2° anno 1^ esp INF VI 2° anno 1^ esp 1-feb-2018 11-mar-2018
INF VI 2° anno 2^ esp INF VI 2° anno 2^ esp 16-mar-2018 22-apr-2018
INF VI 3° anno 1^ esp INF VI 3° anno 1^ esp 19-apr-2018 2-giu-2018
INF VI 1° anno 1^ esp INF VI 1° anno 1^ esp 23-apr-2018 27-mag-2018
INF VI 1° anno 2^ esp INF VI 1° anno 2^ esp 4-giu-2018 8-lug-2018
INF VI 3° anno 2^ esp INF VI 3° anno 2^ esp 8-giu-2018 22-lug-2018
INF VI 3° anno 3^ esp INF VI 3° anno 3^ esp 1-set-2018 19-ott-2018
INF VI 2° anno 3^ esp INF VI 2° anno 3^ esp 3-set-2018 12-ott-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D E F G L M P R S T V W Z

Azzini Anna Maria

annamaria.azzini@univr.it +39 045 8128275

Bertani Michele

michele.bertani@univr.it

Boaretti Marzia

marzia.boaretti@univr.it 045 8027661

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Chiarini Anna Maria

anna.chiarini@univr.it +39 045 802 7646

Cunico Laura

laura.cunico@univr.it

Cuzzolin Laura

laura.cuzzolin@univr.it 0458027609

Dalle Carbonare Luca Giuseppe

luca.dallecarbonare@univr.it +39 045 812 6062

De Marchi Sergio

sergio.demarchi@univr.it +39 045 8126813-4

Donadello Katia

katia.donadello@univr.it +39 045 812 4311

Fantin Francesco

francesco.fantin@univr.it +39 045 812 3577

Galie' Mirco

mirco.galie@univr.it +39.045.8027681

Gnata Chiara

chiara.gnata@libero.it

Liboi Elio Maria

elio.liboi@univr.it 0458027666

Martin Sonia

martinsonia@libero.it

Martinelli Nicola

nicola.martinelli@univr.it +39 045 812 6658

Micaglio Andrea

Moretti Ugo

ugo.moretti@univr.it 0458027602; 0458124245

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Pilati Andrea

andrea.pilati@univr.it 045 802 8444 (VR) - 0444 393938 (VI)

Pizzolo Francesca

francesca.pizzolo@univr.it 045-8126490

Poltronieri Roberto

roberto.poltronieri@univr.it +39 0458027146

Randon Giulia

giulia.randon@aulss8.veneto.it 0444/754305

Romanelli Maria

mariagrazia.romanelli@univr.it +39 045 802 7182

Ruzzenente Andrea

andrea.ruzzenente@univr.it +39 045 812 4464

Siani Roberta

roberta.siani@univr.it 045 - 812 4996

Sorio Claudio

claudio.sorio@univr.it 045 8027688

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Trombetta Maddalena

maddalena.trombetta@univr.it + 39 045 8123747

Zaffanello Marco

marco.zaffanello@univr.it +39 045 812 7126

Zanolin Maria Elisabetta

elisabetta.zanolin@univr.it +39 045 802 7654

Zoico Elena

elena.zoico@univr.it +39 045 8122537

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
8
B
MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45
6
B/C
MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45
8
B
MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
8
B
MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45
6
B/C
MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45
8
B
MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000083

Crediti

6

L'insegnamento è organizzato come segue:

Psicologia dei gruppi

Crediti

2

Periodo

INF VI - 3° anno 2° sem

Psichiatria

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 2° sem

Sociologia della famiglia

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 2° sem

Infermieristica in salute mentale

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 2° sem

Infermieristica di comunita'

Crediti

1

Periodo

INF VI - 3° anno 2° sem

Obiettivi formativi

------------------------
MM: INFERMIERISTICA DI COMUNITA'
------------------------
L'insegnamento si propone di offrire agli studenti conoscenze e riflessioni sulla comunità nelle sue diverse forme e declinazioni, al fine di saper lavorare nella comunità professionale (gruppi di lavoro), attuare interventi assistenziali integrati con la famiglia e la comunità di appartenenza dell'utente, per le diverse forme di bisogno e disagio e diventare un attizzatore di collaborazioni ed integrazioni tra i servizi sanitari sociali e le reti informali della comunità.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA IN SALUTE MENTALE
------------------------
Il corso intende offrire chiavi di lettura di base per la conoscenza del fenomeno malattia mentale e di tutte le parti coinvolte e a vario titolo interessate: il malato e la sua famiglia, i gruppi di cura e le reti formali e informali presenti e possibili, le istituzioni e i cittadini tutti. In particolare, attraverso l’analisi di casi saranno approfondite alcune manifestazioni della malattia mentale ed il contributo dell’infermiere, parte integrante del gruppo di cura, nell'accompagnare la persona malata e la sua famiglia in un cammino di rilancio della propria vita al di là del disturbo mentale.
------------------------
MM: SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA
------------------------
Il corso intende offrire gli strumenti sociologici di base per la comprensione dei significati e delle funzioni sociali della famiglia nella società contemporanea. Attraverso un percorso articolato in diverse fasi, saranno illustrati i cambiamenti socio-culturali della famiglia, le connessioni tra le nuove forme familiari e le situazioni di salute e malattia, l'emergere di nuove sfide etiche in ambito socio-sanitario, la concezione di salute, malattia e famiglia nelle culture "altre".
------------------------
MM: PSICOLOGIA DEI GRUPPI
------------------------
L'obiettivo principale del corso è quello di fornire strumenti di analisi e di riflessione per differenziare il gruppo da altri aggregati sociali. Inoltre verranno descritte le caratteristiche salienti del gruppo (ruoli, fasi, leadership ...) ed analizzate le sue diverse tipologie (gruppi di lavoro, gruppi di auto mutuo aiuto, gruppi informali e virtuali ...). Sarà poi obiettivo specifico del corso quello di valutare il ruolo giocato dal gruppo di lavoro e dal lavoro di gruppo nel contesto infermieristico.
------------------------
MM: PSICHIATRIA
------------------------
L'obbiettivo principale è quello di sviluppare nello studente la capacità di raccogliere e gestire informazioni rapportandosi con la persona affetta da un disturbo psichiatrico in modo da poterle condividere in equipe multiprofessionale. Per questo verranno affrontati i principali temi della clinica psichiatrica a partire dalla psicopatologia generale fino ai principali disturbi. Verranno anche forniti cenni sull'organizzazione del Dipartimento di Salute Mentale e la Riabilitazione Psichiatrica. Durante il corso verrà posto l'accento sul processo di stigmatizzazione delle persone affette da disturbo psichiatrico e le loro famiglie.

Programma

------------------------
MM: INFERMIERISTICA DI COMUNITA'
------------------------
Servizi socio-sanitari disponibili in risposta ai bisogni di salute nella comunità: assistenza domiciliare, cure intermedie, lungodegenze, residenze sanitarie assistenziali (RSA), centri diurni. Metodologie di intervento infermieristico domiciliare (Costruire un setting di cura a domicilio). Attivare reti di assistenza per sostenere l'utente e la famiglia in progetti di cure a lungo termine Le funzioni di cura nella famiglia: criteri per valutare e definire il carico assistenziale, strategie di supporto e servizi (posti di sollievo); identificazione precoci di segni di burnout
------------------------
MM: INFERMIERISTICA IN SALUTE MENTALE
------------------------
Il fenomeno dello stigma nella malattia mentale, le sue influenze nell’impedire i percorsi di ripresa scelti e auspicati per la persona e le strategie per affrontarne gli ostacoli e contribuire come professionisti ma anche come cittadini a ridurlo. L’assistenza infermieristica alla persona e alla sua famiglia e il contributo dell’infermiere attraverso le reti formali e informali a partire dai servizi offerti dal dipartimento di salute mentale. L’assistenza infermieristica alla persona con malattia mentale in funzione dei diversi funzionamenti indotti dal disagio e delle risorse umane, istituzionali e sociali attivabili. Il fenomeno dell’aggressività in salute mentale. L’aggressività del sistema, degli operatori sanitari, della persona malata.
------------------------
MM: SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA
------------------------
Il corso analizza nella prima parte i cambiamenti sociali e culturali avvenuti nella famiglia italiana negli ultimi cinquanta anni, con un approfondimento anche sulle caratteristiche delle famiglie immigrate che vivono in Italia. Nella seconda parte vengono presentati i concetti di cura e malattia presenti nella letteratura sociologica. Nella terza e ultima parte viene proposta una lettura in parallelo dei significati di salute e malattia che assumono in diversi sistemi culturali e le difficoltà tipiche che incontra l'operatore sanitario in Italia quando interagisce con utenti stranieri.
------------------------
MM: PSICOLOGIA DEI GRUPPI
------------------------
Identità ed appartenenza e socializzazione nel gruppo Tipologie di gruppo: gruppo di lavoro, , di gruppi di auto mutuo aiuto, virtuali, Processi dinamici e aspetti strutturali nei gruppi (entrare, stare ed uscire dal gruppo, ruoli, status e norme nel gruppo ) Discriminazione, conflitto e cooperazione nei gruppi Processi decisionali nei gruppi : leadership, reti di comunicazione, dal conflitto alla negoziazione, tecniche per decidere in gruppo e pianificazione del tempo Lo studio dei gruppi applicato al contesto nursing: regole emotive e lavoro emozionale nelle équipes multidisciplinari. La leadership partecipativa ed i suoi effetti sul gruppo infermieristico. Gruppi conflittuali, mobbing e burn out. Cenni sulle dinamiche del gruppo-famiglia per favorirne la presa in carico
------------------------
MM: PSICHIATRIA
------------------------
Cenni introduttivi sulla Psichiatria e lo psichiatra Elementi di psicopatologia generale: Disturbi della Coscienza Disturbi della Memoria Disturbi dell' Intelligenza Disturbi della Percezione Disturbi del Pensiero Disturbi dell' Affettività Concetto di Psicosi e Nevrosi Le Psicosi Schizofreniche Il Disturbo Psicotico Breve Il Distrubo Delirante Cronico Disturbi dell' Umore: Disturbo Depressivo Maggiore Disturbo Distimico Disturbo Bipolare I Disturbo Bipolare II Distrubo Ciclotimico L'ansia: Cenni di teoria cognitiva e psicoanalitica Disturbo d' Ansia Generalizzata Disturbo d' Attacchi di Panico Agorafobia Disturbo Ossessivo Compulsivo Fobie Specifiche Disturbo d' Ansia Sociale Disturbo Post Traumatico da Stress La personalità: cenni di teoria psicoanalitica cenni della teoria dei tratti Disturbi del cluster A, B e C con particolare riferimento al Disturbo Borderline di Personalità L'urgenza in Psichiatria con particolare riferimento allo scompenso psicotico. ASO e TSO L'Organizzazione dei Servizi di Psichiatria Cenni di psicoterapia e psicofarmacologia

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Paola Di Nicola Famiglia: sostantivo plurale. Nuovi orizzonti e vecchi problemi (Edizione 2) Franco Angeli 2017 9788891759672
Vincenzo Raucci, Giovanni Spaccapeli Fondamenti di infermieristica in salute mentale (Edizione 1) Maggioli Editore 2013 9788838783562
G. I. Perini - C. Pavan - A. Di Florio - F. Sessa - G. Magnolfi Il Disturbo Bipolare Fioriti Editore 2006 88-87319-71-5
Roberto Tatarelli Manuale di Psichiatria e Salute Mentale Piccin 2009 9788829919628
Giuseppina Speltini Stare in gruppo (Edizione 1) Il mulino 2002 978-88-15-08970-0
Giuseppina Speltini Stare in Gruppo Il Mulino 2011
Gilberti, Rossi Manuale di Psichiatria (Edizione 6) Piccin e Vallardi Editori, Padova 2009
Cheever K.H., Hinkle J.L. Infermieristica medico chirurgica. Brunner-Suddarth Casa editrice ambrosiana 2017
Scalorbi Infermieristica preventiva e di comunità Mc Graw Hill 2012
Salmaso, Toffanin La continuità delle cure tra ospedale e territorio Fondazione Emanuela Zancan Onlus 2013
Doran Nursing outcomes: gli esiti sensibili alle cure infermieristiche Mc Graw Hill 2013

Modalità d'esame

Prova d’esame scritta, che include tutte le materie dell’insegnamento, prevalentemente nella forma di questionario con domande a risposta multipla volte a valutare conoscenze, capacità di risoluzione di problemi e presa di decisione.
Durante l'insegnamento, per alcune materie, potranno essere previste attività, in singolo o in gruppo, da svolgersi in aula o anche oltre l’aula, che possano attivare riflessioni e approfondimenti ed esitare in elaborati scritti che saranno valutati dai docenti e concorreranno alla definizione della valutazione finale.


Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.


Guida ai programmi degli insegnamenti

Guida ai programmi degli insegnamenti

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Guida ai programmi degli insegnamenti 1598 KB, 08/11/21 
Doc_Univr_pdf Guida ai programmi degli insegnamenti - inglese 1310 KB, 02/09/21 

Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:

  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.

 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:

  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.

 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Indicazioni metodologiche per l'elaborazione della tesi 1487 KB, 18/02/22 

Gestione carriere


Orario lezioni

Carissime Studentesse,

Carissimi Studenti,

di seguito un promemoria relativo alle modalità di erogazione della didattica per il corso di studio A.A. 2021-2022 in Infermieristica (triennale) e Scienze Infermieristiche ed Ostetriche (LM).

Il 29 giugno 2021 il Senato Accademico ed il Consiglio di Amministrazione hanno approvato le Linee guida per l’erogazione della didattica dei corsi di studio A.A. 2021-2022, che prevedono il graduale ritorno all’erogazione della didattica in presenza (previa verifica GREEN PASS) affiancato da organizzazione logistica, modalità̀, metodologie e tecnologie didattiche già̀ adottate dallo scorso anno.

In considerazione della peculiarità del corso professionalizzante, che prevede la presenza obbligatoria sia per le lezioni frontali che numerosi laboratori pratici in presenza, si ricorda che non sarà possibile ottenere la frequenza richiesta solamente con la frequenza streaming o tramite lezioni registrate. La gestione delle presenze in aula/streaming verrà quindi garantita dai coordinatori, in un piano di presenze che dovrà essere seguito dallo studente.

Nei giorni in cui i coordinatori proporranno allo studente la frequenza in streaming si sottolinea l’importanza di avere il video acceso ed una postura ed un abbigliamento consono alla lezione universitaria. In mancanza di questi elementi, la frequenza non verrà conteggiata.  La registrazione della lezione non potrà considerarsi come sostitutiva ma come elemento di supporto didattico. Non varrà quindi come frequenza.

Sperando che, anche grazie all’importantissima campagna vaccinale in corso, si possa tornare quanto prima ad una situazione pre-COVID-19, vi auguro buon lavoro!

In fede

Prof. Paolo F Fabene

Allegati


Linee guida per riconoscimento cfu

Lo studente che intende chiedere il riconoscimento di moduli o insegnamenti pregressi dovrà presentare domanda, entro il 30 novembre dell’anno accademico in corso, seguendo le indicazioni indicate al link seguente: https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/segreterie-studenti/gestione-carriere-studenti-medicina-e-chirurgia/riconoscimento-crediti-acquisiti-da-una-carriera-pregressa-medicina

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf linee guida per riconoscimento cfu 295 KB, 09/11/21 

Area riservata studenti