Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Per l'anno 2018/2019 Nessun calendario ancora disponibile

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D E F G H K L M O P R S T V W

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Berenzi Paolo

paoloberenzi@gmail.com 0471416220

Bertini Giuseppe

giuseppe.bertini@univr.it 045-802-7682

Cavada Maria Luisa

luisa.cavada@claudiana.bz.it 0471/442620

Cicoira Mariantonietta

mariantonietta.cicoira@univr.it +39 045 812 7720

Conti Michela

michela.conti@univr.it 0458123295

Fabene Paolo

paolo.fabene@univr.it 0458027267

Fava Cristiano

cristiano.fava@univr.it +39 045 8124732

Gajofatto Alberto

alberto.gajofatto@univr.it +39 0458124768

Kustatscher Astrid

astrid.kustatscher@claudiana.bz.it

Landuzzi Maria Gabriella

mariagabriella.landuzzi@univr.it +39 045 802 8547

Liziero Luciano

luciano.liziero@univr.it 0429788181/85

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Moretti Ugo

ugo.moretti@univr.it 0458027602; 0458124245

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Pilotto Sara

sara.pilotto@univr.it +390458128124

Polettini Aldo Eliano

aldo.polettini@univr.it 3337475432

Rossi Barbara

barbara.rossi@univr.it 045 8027222

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Valer Luisa

luisa.valer@claudiana.bz.it

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
8
B
MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45
6
B/C
MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45
8
B
MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
8
B
MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45
6
B/C
MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45
8
B
MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000098

Crediti

6

L'insegnamento è organizzato come segue:

Infermieristica applicata ai percorsi diagnostici e terapeutici

Crediti

2

Periodo

INF BZ - 2° anno 1° sem

Docenti

Ursula Braun

Farmacologia clinica

Crediti

2

Periodo

INF BZ - 2° anno 1° sem

Docenti

Ugo Moretti

Diagnostica per immagini e radioprotezione

Crediti

1

Periodo

INF BZ - 2° anno 1° sem

Scienze dietetiche

Crediti

1

Periodo

INF BZ - 2° anno 1° sem

Docenti

Michael Kob

Obiettivi formativi

Il corso è costituito da quattro moduli di insegnamento, Farmacologia Clinica, Infermieristica, Scienze Dietetiche, Diagnostica per Immagini e Radioprotezione, che si integrano per permettere di raggiungere l'obiettivo di una conoscenza teorico-pratica approfondita dei principali processi diagnostici e terapeutici che caratterizzano, in linea generale, l'assistenza infermieristica. Questo insegnamento si fonda sui principi della sicurezza ed efficacia delle cure per raggiungere i risultati di salute o uno stato di compenso dell'assistito e per valutare i progressi delle cure in collaborazione con il team multidisciplinare. L’approccio considera le modalità di applicazione dei processi diagnostici e terapeutici prescritti nonché le strategie di sorveglianza degli effetti.

MODULO DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOPROTEZIONE: Comprendere e descrivere i principi di formazione dell’immagine in diagnostica per immagini, radioprotezione, modalità di preparazione, di espletamento delle indagini e tecniche di somministrazione ed eventi avversi dei mezzi di contrasto.

MODULO FARMACOLOGIA CLINICA: Descrivere i principi di farmacologia clinica e la loro applicazione nella gestione delle terapie farmacologiche, con particolare riferimento al riconoscimento e alla prevenzione degli eventi avversi e all’educazione terapeutica-farmacologica.

MODULO INFERMIERISTICA APPLICATA AI PERCORSI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI: Comprendere e descrivere i principi e i metodi per gestire la terapia farmacologica in sicurezza dalla somministrazione, al monitoraggio fino all’ educazione al paziente, in un’ottica di continuità nel percorso dell’assistito con un approccio multidisciplinare, all’interno dei vari setting assistenziali (domicilio, ospedale, contesti residenziali). Descrivere le modalità di applicazione e realizzazione di interventi educativi orientati a promuovere l’autocura, il coinvolgimento e la partecipazione degli assistiti ai trattamenti indicati, nonché a garantire strategie di sorveglianza e monitoraggio degli effetti. Inoltre lo studente descrive le caratteristiche delle principali indagini diagnostiche/strumentali e le relative implicazioni assistenziali, al fine di garantire sicurezza alla persona.

MODULO SCIENZE DIETETICHE: Lo studente descriverà i principi nutritivi degli alimenti, li applicherà sui quadri clinici più frequenti nei contesti assistenziali e sulle complicanze legate ad una scorretta alimentazione. Inoltre lo studente saprà descrivere quali sono gli strumenti per all’accertamento dello stato nutrizionale degli assistiti.

Programma

------------------------
MM: SCIENZE DIETETICHE
------------------------
Fabbisogno nutrizionale nel soggetto sano, livelli di assunzione giornalieri raccomandati nella popolazione (LARN ) Fisiologia dell’assorbimento gastrointestinale dei principi nutrizionali e dell’acqua Integratori alimentari e miscele nutrizionali Approccio nutrizionale alla persona obesa, alla malnutrizione e cachessia La dieta della persona con problemi cardio-vascolari e disturbi epatici: esempi di diete
------------------------
MM: FARMACOLOGIA CLINICA
------------------------
Lo Studente alla fine dei corso dovrà essere in grado di illustrare le principali caratteristiche, il meccanismo d'azione (con riferimento agli effetti collaterali collegati) le più frequenti e/o gravi reazioni avverse, le controindicazioni, le precauzioni, eventuali problemi nella gestione (es interazioni, gestione della somministrazione), i principali usi terapeutici ed i singoli farmaci maggiormente utilizzati per ciascuna delle classi di farmaci sottoelencati: Farmaci cardiovascolari: Digitalici, Antiaritmici, Antipertensivi, Antianginosi, Diuretici, Ipocolesterolemizzanti, Anticoagulanti, Antiaggreganti piastrinici (le seguenti categorie includono anche Calcio antagonisti, Beta bloccanti, ACE-inibitori, Sartani e Statine) Farmaci dell'apparato respiratorio: Antiasmatici, Sedativi della tosse, Mucolitici Farmaci dell’apparato gastrointestinale: Antiulcera (gastroprotettori), Antiemetici, Lassativi Farmaci del Sistema nervoso: Analgesici oppiacei (terapia del dolore), Ansiolitici – Sedativo-Ipnotici (benzodiazepine), Antidepressivi. Nell'ambito del corso è prevista la discussione di uno o più casi clinici.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA APPLICATA AI PERCORSI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI
------------------------
1. Indagini di laboratorio ¬ Tipologia delle indagini di laboratorio ¬ Ciclo dei test di laboratorio ¬ Variabili che garantiscono la validità del campione 2. Principi generali della venipuntura ¬ Vene del braccio utilizzabili per il prelievo venoso ¬ Sistemi chiusi per il prelievo di sangue ¬ Prelievo venoso con sistema auto aspirante ¬ Principali problemi correlati al prelievo venoso ¬ Intervalli di riferimento dei test ematochimici di laboratorio più frequentemente effettuati 3. Prelievo di sangue venoso per emocoltura 4. Prelievo di sangue arterioso per emogasanalisi: puntura dell’arteria radiale per emogasanalisi 5. Prelievo venoso capillare 6. Esame completo delle urine: ¬ raccolta di un campione di urina per esame completo ¬ raccolta urine nelle 24 ore ¬ uro coltura 7. Raccolta campioni per copro coltura, espettorato Somministrazione sicura della terapia 1. Concetti di farmacologia generale propedeutici ad una somministrazione sicura ¬ Farmaco e forme farmaceutiche ¬ Denominazione dei farmaci ¬ Classificazione dei farmaci ¬ Fonti di informazione 2. Responsabilità dell’infermiere nel processo di terapia 3. Il processo di gestione della terapia farmacologica ¬ La prescrizione farmacologica (prescrizione verbale e per via telefonica) ¬ Sistemi di distribuzione e conservazione dei farmaci (sistemi di distribuzione in stock, automatici, a dose unitaria, conservazione dei medicinali, tracciabilità del farmaco) ¬ Somministrazione e monitoraggio del farmaco (“7 G”, sicurezza nella gestione dei farmaci ad alto livello di attenzione) 4. Somministrazione di farmaci attraverso le vie comunemente utilizzate ¬ Somministrazione di farmaci per via orale ¬ Somministrazione dei farmaci attraverso un sondino naso gastrico o PEG ¬ Farmaci per via iniettiva: Aspirazione di un farmaco da una fiala; diluizione ed aspirazione di un farmaco da un flaconcino ¬ Iniezione di farmaci per via intramuscolare ¬ Iniezione di farmaci per via sottocutanea ¬ Farmaci per via endovenosa: Indicazioni e caratteristiche delle principali soluzioni infusionali, soluzioni per la nutrizione parenterale periferica ¬ Fasi operative per la somministrazione di fluidi e farmaci: Allestimento della via infusionale, preparazione della soluzione da infondere; inserimento e avvio dell’infusione, posizionamento dell’accesso venoso periferico; mantenimento delle vie infusionali con accesso periferico e centrale; prevenzione di complicanze (flebite, occlusione, infiltrazione e stravaso) ¬ somministrazione di terapia endovenosa a domicilio ¬ compatibilità tra farmaci e soluzioni per la terapia infusionale ¬ Impostare uno schema terapeutico sulla base di una prescrizione infusionale ¬ Farmaci per via inalatoria: inalazione tramite spray dosatore pressurizzato (MDI) e distanziatore; inalazione tramite inalatore a polvere secca - es. dispositivo Diskus; dispositivo Accuhaler ¬ Applicazione di un sistema transdermico 5. Monitoraggio degli effetti terapeutici attesi 6. Abilità di calcolo necessarie per il dosaggio della terapia ¬ Calcolo delle dosi ¬ Calcolo delle velocità e tempi di infusione 7. Favorire l’aderenza alla terapia farmacologica 8. Anziano e terapia farmacologica 9. Interazione tra farmaci ed alimenti 10. Rischio clinico correlato alla terapia; farmacovigilanza 11. Stupefacenti La nutrizione parenterale 1. Nutrizione come terapia ¬ Nutrizione nei pazienti con diabete mellito, Insufficienza renale, malattie del sistema cardiocircolatorio 2. Basi nutrizionali ¬ Fabbisogno energetico ¬ Sindrome “Refeeding” ¬ Aminoacidi (fabbisogno, velocità di somministrazione) ¬ Carboidrati (fabbisogno, velocità di somministrazione) ¬ Lipidi (fabbisogno, velocità di somministrazione) ¬ Fabbisogno di liquidi 4. Gestione della nutrizione parenterale totale ¬ Indicazioni e controindicazioni ¬ Monitoraggio della nutrizione parenterale totale ¬ Complicanze della nutrizione parenterale totale ¬ Gestione pratica della nutrizione parenterale totale 5. Compatibilità e stabilità delle soluzioni nutrizionali 6. Coinvolgimento del paziente e caregiver nella nutrizione parenterale totale La nutrizione enterale 1. Gestione della nutrizione enterale tramite sondino nasogastrico e PEG 2. Soluzioni nutrizionali 3. Tipi di sondini: ¬ Indicazioni ¬ Vantaggi ¬ Svantaggi 5. Somministrazione della nutrizione enterale 6. Prevenzione e gestione dell’occlusione di un sondino 7. Somministrazione di farmaci attraverso un sondino 8. Complicanze 9. Monitoraggio Assistenza ai pazienti affetti da disfagia 1. Disfagia 2. Assistenza dei pazienti 3. Diagnosi e test di screening 4. Interventi assistenziali ¬ Prima ¬ Durante ¬ Dopo il pasto Preparazione e assistenza durante gli esami diagnostici 1. Esami endoscopici ¬ Broncoscopia (tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio, complicanze) ¬ Gastroscopia (tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio, complicanze) ¬ Colonscopia (tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio, complicanze) 2. Coronarangiografia 3. Somministrazione dei famaci (anticoagulanti) prima degli esami
------------------------
MM: DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOPROTEZIONE
------------------------
Principi di radioprotezione rispetto alle seguenti indagini: ecografia e biopsie ecoguidate, tomografia assiale computerizzata (TAC) e Risonanza Magnetica Nucleare (RSM)- angiografia a scopo diagnostico e terapeutico Indagini radiologiche speciali del tratto digerente ed urinario – saranno affrontati i seguenti aspetti: - indicazione e strutture anatomiche o fisiologiche indagate dalla procedura diagnostica - preparazione specifica della persona (es vescica piena, esami ematochimici) informazioni da trasmettere alla persona prima dell’esame - posizionamento e/o utilizzo del mezzo di contrasto, indicazioni da fornire al paziente durante l’esame per l’esecuzione ottimale dell’indagine - complicanze o disagi che possono insorgere durante o dopo un esame radiologico (reazioni avverse da mezzo di contrasto)

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Singoli moduli Vedi i libri indicati nei singoli moduli 2019
Anna Maria DI Giulio, Silvano Gabriele Cella Farmacologia generale e speciale per le lauree sanitarie (Edizione 2) Piccin 2018 9788829929429
Taglialatela Conforti Cuzzolin Leone Mattioli Moretti Pignataro Vanzetta Farmacologia per le lauree triennali e magistrali II Edizione (Edizione 2) Sorbona 2019
kaufmann moser sauer Radiologie Elsevier 2011
Battaglia E, Noè D. Elementi di Fisiologia e Scienze dell'Alimentazione. McGraw-Hill Companies 2008

Modalità d'esame

L’esame è suddiviso in tre blocchi così definiti in funzione del numero totale di ore di lezione (1 domanda per ogni ora di lezione):
Blocco A – Infermieristica Clinica 30 domande con quesiti a scelta multipla (4 o 5 scelte)
Blocco B – Diagnostica per immagini e Scienze dietetiche 24 domande (12 per ciascun modulo) con quesiti a scelta multipla (4 o 5 domande)
Blocco C – Farmacologia clinica 24 domande con quesiti a scelta multipla (4 o 5 scelte)
Lo studente supera l’esame se ottiene la sufficienza nei singoli moduli: complessivamente almeno 46 punti (14 nei blocchi B e C, 18 nel blocco A).
Lo studente può ripetere un solo blocco se arriva alla sufficienza negli altri due. Il blocco in sospeso deve comunque essere superato entro il quinto appello. Il singolo blocco può essere ripetuto solo una volta.
Il voto finale viene assegnato in funzione dei punti ottenuti secondo la seguente tabella:

PUNTI VOTO
da 75,5 a 78 voto 30 e lode
da 72 a 75 voto 30
71,5 voto 29
da 69,5 a 71 voto 28
da 66,5 a 69 voto 27
da 63,5 a 66 voto 26
da 61,5 a 63 voto 25
da 58,5 a 60 voto 24
da 55,5 a 58 voto 23
da 53,5 a 55 voto 22
da 51,5 a 53 voto 21
da 49,5 a 51 voto 20
da 47,5 a 49 voto 19
da 46 a 47 voto 18
<46 voto insufficiente

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:

  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.

 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea


Guida ai programmi degli insegnamenti

Guida ai programmi degli insegnamenti

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Guida ai programmi degli insegnamenti 1598 KB, 08/11/21 
Doc_Univr_pdf Guida ai programmi degli insegnamenti - inglese 1310 KB, 02/09/21 

Gestione carriere


Orario lezioni

Carissime Studentesse,

Carissimi Studenti,

di seguito un promemoria relativo alle modalità di erogazione della didattica per il corso di studio A.A. 2021-2022 in Infermieristica (triennale) e Scienze Infermieristiche ed Ostetriche (LM).

Il 29 giugno 2021 il Senato Accademico ed il Consiglio di Amministrazione hanno approvato le Linee guida per l’erogazione della didattica dei corsi di studio A.A. 2021-2022, che prevedono il graduale ritorno all’erogazione della didattica in presenza (previa verifica GREEN PASS) affiancato da organizzazione logistica, modalità̀, metodologie e tecnologie didattiche già̀ adottate dallo scorso anno.

In considerazione della peculiarità del corso professionalizzante, che prevede la presenza obbligatoria sia per le lezioni frontali che numerosi laboratori pratici in presenza, si ricorda che non sarà possibile ottenere la frequenza richiesta solamente con la frequenza streaming o tramite lezioni registrate. La gestione delle presenze in aula/streaming verrà quindi garantita dai coordinatori, in un piano di presenze che dovrà essere seguito dallo studente.

Nei giorni in cui i coordinatori proporranno allo studente la frequenza in streaming si sottolinea l’importanza di avere il video acceso ed una postura ed un abbigliamento consono alla lezione universitaria. In mancanza di questi elementi, la frequenza non verrà conteggiata.  La registrazione della lezione non potrà considerarsi come sostitutiva ma come elemento di supporto didattico. Non varrà quindi come frequenza.

Sperando che, anche grazie all’importantissima campagna vaccinale in corso, si possa tornare quanto prima ad una situazione pre-COVID-19, vi auguro buon lavoro!

In fede

Prof. Paolo F Fabene


Linee guida per riconoscimento cfu

Lo studente che intende chiedere il riconoscimento di moduli o insegnamenti pregressi dovrà presentare domanda, entro il 30 novembre dell’anno accademico in corso, seguendo le indicazioni indicate al link seguente: https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/segreterie-studenti/gestione-carriere-studenti-medicina-e-chirurgia/riconoscimento-crediti-acquisiti-da-una-carriera-pregressa-medicina

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf linee guida per riconoscimento cfu 295 KB, 09/11/21 

Area riservata studenti