Studying at the University of Verona

A.A. 2015/2016

Academic calendar

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates. .

Definition of lesson periods
Period From To
FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 1, 2015 Nov 20, 2015
FISIO VR 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 1, 2015 Nov 13, 2015
FISIO VR 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 5, 2015 Dec 19, 2015
FISIO VR 2^ ANNO - 2^ SEMESTRE Feb 22, 2016 Apr 22, 2016
FISIO VR 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE Feb 29, 2016 Apr 22, 2016
FISIO VR 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE Feb 29, 2016 Apr 8, 2016
Exam sessions
Session From To
FISIO VR SESSIONE INVERNALE 3 ANNO Jan 7, 2016 Jan 22, 2016
FISIO VR SESSIONE INVERNALE 1 - 2 ANNO Jan 7, 2016 Jan 29, 2016
FISIO VR SESSIONE ESTIVA Jul 4, 2016 Jul 29, 2016
FISIO VR SESSIONE AUTUNNALE Sep 1, 2016 Sep 30, 2016
Degree sessions
Session From To
FISIO SESSIONE AUTUNNALE Nov 1, 2016 Nov 30, 2016
FISIO SESSIONE PRIMAVERILE Mar 1, 2017 Mar 31, 2017
Holidays
Period From To
FESTA DELL'IMMACOLATA Dec 8, 2015 Dec 8, 2015
VACANZE DI NATALE Dec 23, 2015 Jan 6, 2016
Vancanze di Pasqua Mar 24, 2016 Mar 29, 2016
FESTA DELLA LIBERAZIONE Apr 25, 2016 Apr 25, 2016
FESTA DEL SANTO PATRONO SAN ZENO May 21, 2016 May 21, 2016
FESTA DELLA REPUBBLICA Jun 2, 2016 Jun 2, 2016
Vacanze estive Aug 8, 2016 Aug 15, 2016
Other Periods
Description Period From To
FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (1 periodo) FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (1 periodo) Nov 16, 2015 Dec 18, 2015
FISIO VR 2^ anno - 1^semestre (1 periodo) FISIO VR 2^ anno - 1^semestre (1 periodo) Nov 23, 2015 Dec 18, 2015
FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (2 periodo) FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (2 periodo) Jan 25, 2016 Feb 26, 2016
FISIO VR 1^ anno - 1^semestre FISIO VR 1^ anno - 1^semestre Feb 1, 2016 Feb 26, 2016
FISIO VR 2^ anno - 1^semestre (2 periodo) FISIO VR 2^ anno - 1^semestre (2 periodo) Feb 8, 2016 Feb 19, 2016
FISIO VR 3^ anno - 2^semestre FISIO VR 3^ anno - 2^semestre Apr 11, 2016 Jun 24, 2016
FISIO VR 2^ anno - 2^semestre FISIO VR 2^ anno - 2^semestre Apr 26, 2016 Jun 24, 2016
FISIO VR 1^ anno - 2^semestre FISIO VR 1^ anno - 2^semestre May 2, 2016 Jun 24, 2016

Exam calendar

The exam roll calls are centrally administered by the operational unit   Medicine Teaching and Student Services Unit
Exam Session Calendar and Roll call enrolment   sistema ESSE3 . If you forget your password to the online services, please contact the technical office in your Faculty or to the service credential recovery .

Exam calendar

Per dubbi o domande Read the answers to the more serious and frequent questions - F.A.Q. Examination enrolment

Academic staff

A B C D E F G K L M P R S T V Z

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Adamoli Davide

davide.adamoli@univr.it

Antoniazzi Franco

franco.antoniazzi@univr.it +39 045 812 7811-7131

Arosio Enrico

enrico.arosio@univr.it +39 045 8126807-8
Foto,  May 17, 2018

Artibani Walter

walter.artibani@univr.it +39 045 812 7702

Bazzoni Flavia

flavia.bazzoni@univr.it +39 045 802 7128

Biasi Domenico

domenico.biasi@univr.it +39 045 812 4049

Biondani Cinzia

cinzia.biondani@ospedaleuniverona.it

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Cafaro Daniela

daniela.cafaro@univr.it 0458128121

Cantalupo Gaetano

gaetano.cantalupo@univr.it +39 045 812 7123

Cattaneo Luigi

luigi.cattaneo@univr.it +39 045 802 7198

Cecchetto Simone

simone.cek@libero.it 0444/431354

Cornacchia Marta

marta.cornacchia@alice.it 045/6138715

Eccher Claudio

cleccher@fbk.eu 0461 314161

Ferrari Marcello

marcello.ferrari@univr.it +39 045 8124262

Frulloni Luca

luca.frulloni@univr.it 045 8124466

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Furri Laura

laura.furri@univr.it 045 8027678

Gandolfi Marialuisa

marialuisa.gandolfi@univr.it +39 045 812 4943

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Koncan Raffaella

raffaella.koncan@univr.it 045 802 7559

Lamberti Paola

Landuzzi Maria Gabriella

mariagabriella.landuzzi@univr.it +39 045 802 8547

Magnan Bruno

bruno.magnan@univr.it +39 045 812 3510

Majori Silvia

silvia.majori@univr.it +39 045 8027653

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Marzola Pasquina

pasquina.marzola@univr.it 045 802 7816 (ufficio); 045 802 7614 (laboratorio)

Molino Annamaria

annamaria.molino@univr.it 045 8122342

Moro Valentina

Valentina.Moro@univr.it +39 045 802 8370

Munari Daniele

daniele.munari@univr.it +39 0458124573

Perbellini Luigi

luigi.perbellini@univr.it +39 045 812 4295

Pilotto Franco

francopilotto@libero.it 049/5594050

Ribichini Flavio Luciano

flavio.ribichini@univr.it +39 045 812 2039

Romanelli Maria

mariagrazia.romanelli@univr.it +39 045 802 7182

Savazzi Silvia

silvia.savazzi@univr.it +39 0458027691

Scuma' Cristina

cristina.scuma@univr.it 045 8027240

Smania Nicola

nicola.smania@univr.it +39 045 8124573

Tassinari Giancarlo

giancarlo.tassinari@univr.it +39 0458027153

Tinazzi Michele

michele.tinazzi@univr.it +39 045 8122601

Trombetti Bice

trombetti.bice tiscali.it

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zanusso Gianluigi

gianluigi.zanusso@univr.it +39 0458124285

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

TeachingsCreditsTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)
3
E/F
(L-LIN/12)

1° Anno

TeachingsCreditsTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)
3
E/F
(L-LIN/12)

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




SPlacements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S01837

Credits

8

Coordinatore

Maria Romanelli

The teaching is organized as follows:

Biochimica

Credits

2

Period

FISIO VR 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Academic staff

Giovanni Gotte

Fisica applicata

Credits

2

Period

FISIO VR 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Academic staff

Pasquina Marzola

Statistica medica

Credits

2

Period

FISIO VR 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Academic staff

Simone Accordini

Biologia applicata

Credits

2

Period

FISIO VR 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Academic staff

Maria Romanelli

Learning outcomes

------------------------
MM: BIOCHIMICA
------------------------
Basic knowledge of general and organic chemistry preparatory for biochemistry. Structure-function relationship of the most important biological macromolecules and of the metabolic regulation at the molecular level. Cross-talk between the different biochemical pathways and the energy level changes associated.
------------------------
MM: FISICA APPLICATA
------------------------
The Course is designed to provide to the student the basic knowledge of physics, with specific focus in those principles and laws that will allow to understand biomedical topics.
------------------------
MM: STATISTICA MEDICA
------------------------
The course "Medical Statistics" is aimed at providing the basic tools for summarizing the information collected on a sample of subjects, for calculating the probability of one or more health events, and for generalizing the information collected on a sample to the target population.
------------------------
MM: BIOLOGIA APPLICATA
------------------------
Knowing the contribution of biological macromolecules to the biological organization, the functioning of the structures of living organisms and the most relevant aspects of human biology; describe the basic concepts of genetics, most common genetic disease and understand the mode of transmission of hereditary characteristics in humans.

Program

------------------------
MM: BIOCHIMICA
------------------------
PREPARATORY CHEMISTRY (several notions are included in the basic knowledge required) 1. Atomic structure and periodic properties of the elements: matter composition, atom, atomic particles; atomic theory; quantum numbers, and orbitals; electronic configuration, periodic table and chemical reactivity of the elements; electronic affinity, electronegativity. 2. The chemical bond: molecules and ions; ionic and covalent bond; intermolecular forces; hydrogen bond. 3. Solutions and acid-base reactions: concentration of the solutions, acid-base theories of Arrhenius and Brőnsted-Lowry; hydracids, hydroxides, oxyacids; acid-base reactions; pH and buffer solutions. 4. Organic chemistry notions: carbon atom properties; hybrid orbitals; organic compounds classification: functional groups; hydrocarbons; alcohols, ethers, thiols, amines, aldehydes and ketones; carboxylic acids, esters, anhydrides. BIOCHEMISTRY 1. Constitutive elements of the living matter: polymeric structure of the biological macromolecules. 2. Protein structure and function: aminoacid classification, buffering power, peptide bond, levels of protein structure; fibrous and globular proteins; hemoglobin and myoglobin: structure, function, factors influencing the oxygen bond; hemoglobin variants; enzymes: classification, role in the chemical reactions, regulation of the enzymatic activity. 3. Vitamins: hydro- and lypo-soluble vitamins; co-enzymes. 4. Bio-energetics: metabolism; chemical transformations in the cell; spontaneous and non-spontaneous reactions of the metabolic reactions; ATP as “energy exchange coin”; biologically relevant redox reactions. 5. Carbohydrates structure and metabolism: mono- and disaccharides; polysaccharides; glycoconjugates; glycolysis and its regulation; gluconeogenesis; hints of the penthose phosphate pathway; synthesis of the glycogen. 6. Citric acid cycle and oxidative phosphorylation: mitochondria; acetyl-CoA synthesis; citric acid cycle control; respiratory chain and electron transport; ATP synthesis. 7. Lipids structure and metabolism: structural lipids and biological membranes; cholesterol; stock-reserve lipids; lipids digestion and fatty acid β-oxydation; keton bodies formation; hints of fatty acids biosynthesis. 8. Aminoacid metabolism: hints of gluco- and keto-forming aminoacids; transamination and oxidative deamination; the urea cycle.
------------------------
MM: FISICA APPLICATA
------------------------
Introduction Physical quantities, Base physical quantities and derived physical quantities. Standards of length, mass and time. MKS and cgs systems of units. Cartesian frame of reference. Vector and scalar quantities. Components and magnitude of a vector. Addition and subtraction of vectors. Unit vectors. The scalar and vector products of vectors. Mechanics Displacement, Velocity, Acceleration. Average and instantaneous velocity. Particle under constant velocity. Average and instantaneous acceleration. Particle under constant acceleration. Forces . The principles of dynamics . Law of universal gravity. Weight. Friction force. Circular uniform motion. Rigid body, body center of mass and center of gravity. Moment of force. Equilibrium of a rigid boby. Definition of Work and Energy. Kinetic energy. Work-kinetic energy theorem. Conservative forces. Potential energy. Law of conservation of mechanical energy. Power. Fluids Definition of Fluid. Density. Pressure. Archimede’s principle. Variation of pressure with depth (Stevin’s Law). Pascal’s Law. Measurement of atmospheric pressure or Torricelli’s experiment. Pressure Units: atm, mmHg, Pa. Pressure measurements. Archimede’s principle. Fluid dynamics. Bernoulli’s equationU-tube manometers. Flow. Measurement of arterial blood pressure. Perfect fluid. Continuity equation for flow and its application to blood circulation. Bernoulli’s theorem and its application to stenosis and aneurysm. Real fluid and viscosity. Blood viscosity. Poiseuille’s Law. Physiological effects of hydrostatic pressure. Thermal phenomena and gases Temperatue, heat. Thermal expansion. Mercury thermometer. Celsius, Kelvin anf Farheneit Scale. Thermal capacity, specific heat. Mechanical equivalent of heat. Gas laws: First and second Gay-Lussac laws. The absolute temperature (Kelvin Scale). Boyle’s law. Avogadro’s law. Ideal gas law. Thermodynamic systems and process. First and second law of thermodynamics. Heat transport by conduction, convection and radiation. Electrical phenomena Electric charge. Coloumb’s law. Electic field, potential energy and electric potential. Electric current. Ohm’s law. Resistance and resistivity. Conductors and insulators. The electronvolt. Electromagnetism (hints). Waves Mechanical and electromagnetic waves; transverse and longitudinal waves. Period, frequency, wavelength and propagation speed. Amplitude, energy, intensity of wave, Mechanical waves: the sound. Electromagnetic waves, the speed of light, spectrum of electromagnetic waves; the photon energy. Suggested books: 1) The test can be prepared using a physics textbook for high schools 2) Borsa F., Introzzi G.L. Scannicchio D., Elementi di Fisica per Diplomi di indirizzo medico biologico, Edizioni Unicopli, 2003. 3) Monaco V., Sacchi R., Solano A., Elementi di Fisica, McGrawHill
------------------------
MM: STATISTICA MEDICA
------------------------
1) Medicine, scientific research and statistics 2) The measurement process in medicine: measurement scales, validity, precision and accuracy 3) Statistical variables and frequency distributions 4) How to summarize the distribution of one or more variables: measures of location and dispersion, contingency tables 5) An introduction to probability theory: definitions, basic rules of probability, independent and conditional probability, random variables, Gaussian distribution 6) How to assess the validity of a diagnostic tool: sensitivity and specificity, ROC curves 7) An introduction to statistical inference: an outline of sampling theory, the sampling distribution of an estimator, confidence interval, the elements of a statistical test (null hypothesis and alternative hypothesis, type I and type II errors, power of a statistical test, p-value), z test and t-test
------------------------
MM: BIOLOGIA APPLICATA
------------------------
Main characteristics of living organisms, cell structures of prokaryotes and eukaryotes; structure of viral particles; cell cycle and its regulation; reproduction and development; molecular mechanisms of hereditary transmission of genetic information; the chromosomal basis of heredity, the human genome, Mendelian genetics, pedigrees, the gene mutations

Examination Methods

------------------------
MM: BIOCHIMICA
------------------------
Written test: 10 multiple choice questions (2 points each), plus 2 open questions (0 to 5 points each).
------------------------
MM: FISICA APPLICATA
------------------------
Written test (multiple choice test) followed by an optional oral test.
------------------------
MM: STATISTICA MEDICA
------------------------
Written examination
------------------------
MM: BIOLOGIA APPLICATA
------------------------
Written and oral examination

Bibliografia

Reference texts
Author Title Publishing house Year ISBN Notes
Campbell et al. Biologia e genetica Pearson 2015

Tipologia di Attività formativa D e F

Academic year

Course not yet included

Career prospects


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Graduation


Appelli d'esame

AVVISO IMPORTANTE

Al momento non è stato comunicato come procedere per la sessione autunnale, quindi visti la collocazione della Regione Veneto in “Zona Bianca” e il comunicato dell'Unità di Crisi del 27/4 u.s., ritengo di seguire quanto scritto in quest'ultimo:

"l’Unità di crisi del nostro Ateneo ha disposto il progressivo ritorno allo svolgimento in presenza degli esami di profitto, disponendo, però, al contempo, che «qualora l’esame venga organizzato in presenza è comunque garantita la possibilità di svolgimento dell’esame in modalità a distanza agli Studenti che presentino al Docente una valida motivazione legata alla pandemia."
A tal fine, l’Unità di Crisi ha predisposto un apposito modulo di richiesta (https://www.univr.it/it/coronavirus-info-studenti).
Il modulo, compilato in ogni sua parte e firmato dalla/o Studentessa/Studente richiedente, dovrà essere inviato esclusivamente tramite la casella di posta istituzionale al Docente coordinatore dell’insegnamento al quale si chiede la possibilità di svolgere l’esame a distanza.

Agli studenti che dovessero venire a svolgere esami in presenza è richiesto di arrivare già dotati di propria mascherina e di rispettare le misure igienico-sanitarie disposte dall’Università.
Gli appelli d’esame si aprono per l’intero Insegnamento e non per singoli moduli.
Per il singolo modulo come sopra descritto, una settimana prima dell'esame, è OBBLIGATORIO comunicare, utilizzando la propria mail istituzionale o di classe, al/i docente/i, l’intenzione di sostenere l’esame stesso.

Nel file, diviso per anni, sono indicate, dove comunicate dai Coordinatori d’Insegnamento, tutte le date, gli orari, le aule  e le modalità degli esami.
 
L’iscrizione agli APPELLI D'ESAME APERTI ON LINE è OBBLIGATORIA.
 

Allegati


Gestione carriere


Tirocinio professionalizzante

a) Finalità del Tirocinio Le attività di tirocinio sono finalizzate a far acquisire allo studente le competenze specifiche previste dal profilo professionale. Per conseguire tali finalità formative, si possono attivare convenzioni con strutture che rispondano ai requisiti di idoneità per attività, dotazione di servizi e strutture. I 60 crediti minimi riservati al tirocinio sono da intendersi come impegno complessivo necessario allo studente per raggiungere le competenze professionali “core” previste dal rispettivo profilo professionale. Il tirocinio professionale comprende: - sessioni tutoriali che preparano lo studente all’esperienza; - esercitazioni e simulazioni in cui si sviluppano le abilità tecniche, relazionali e metodologiche in situazione protetta prima o durante la sperimentazione nei contesti reali; - esperienze dirette sul campo con supervisione; - sessioni tutoriali e feedback costanti; - compiti didattici, elaborati e approfondimenti scritti specifici e mandati di studio guidato. b) La valutazione delle competenze acquisite in tirocinio Le esperienze di tirocinio devono essere progettate, valutate e documentate nel percorso dello studente. Durante ogni esperienza di tirocinio lo studente riceve valutazioni formative sui suoi progressi sia attraverso colloqui e schede di valutazione. Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione certificativa per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese. Tale valutazione è la sintesi delle valutazioni formative via via documentate durante l’anno di corso, il profitto raggiunto negli elaborati scritti e le performance dimostrate all’esame di tirocinio che può essere realizzato con colloqui, prove scritte applicative, esami simulati. La valutazione annuale è certificata da una Commissione presieduta dal Coordinatore della didattica professionale e composta almeno da un docente e da un Tutor Clinico. La valutazione certificativa del tirocinio sarà espressa in trentesimi in base al livello di raggiungimento degli obiettivi. Verrà registrato come “ritirato” lo studente che sospende il tirocinio per problemi di salute, gravidanza o per motivazioni personali; sarà registrata come “respinto” quando lo studente durante il percorso o alla fine del tirocinio non ha raggiunto livelli sufficienti negli obiettivi formativi. L’esame annuale di tirocinio prevede un unico appello per anno accademico, salvo particolari situazioni per le quali la commissione didattica potrà concedere un appello straordinario. c) Prerequisiti di accesso al tirocinio Pag. 7 di 12 Il Coordinatore della didattica professionale ammette alla frequenza dell’esperienza di tirocinio previsto per l’anno di corso gli studenti che: hanno frequentato regolarmente le attività teoriche, in particolare gli insegnamenti delle discipline professionali dell’anno in corso e dell’anno precedente; hanno partecipato regolarmente ai laboratori professionali ritenuti propedeutici al tirocinio d) Assenze dal tirocinio Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi brevi (assenze inferiori ad una settimana durante l’anno solare) può recuperare tali assenze su autorizzazione del tutor/clinico salvaguardando orari che offrono opportunità di apprendimento. Non sono ammessi recuperi di giornate isolate al di fuori del periodo dedicato al tirocinio. Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi lunghi (assenze superiori ad una settimana nell’anno solare) – per gravi e giustificati motivi – deve concordare con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato. Lo studente che conclude positivamente il tirocinio di anno con un debito orario sul monte ore previsto (non superiore a 15 ore), può essere ammesso all’esame annuale di tirocinio se l’assenza non ha compromesso il raggiungimento degli obiettivi di anno e può recuperare il suddetto debito entro la fine del 3° anno. Lo studente è tenuto a documentare le ore di presenza in tirocinio nel libretto, a farle controllare e controfirmare dal tutor e segnalare tempestivamente l’esigenza di recupero di eventuali assenze. e) Sospensione dal tirocinio Le motivazioni che possono portare alla sospensione dal tirocinio sono le seguenti: Motivazioni legate allo studente: - studente potenzialmente pericoloso per la sicurezza degli utenti/tecnologia o che ha ripetuto più volte errori che mettono a rischio la vita dell’utente; - studente che non ha i prerequisiti e che deve recuperare obiettivi formativi propedeutici ad un tirocinio formativo e sicuro per gli utenti; - studente che frequenta il tirocinio in modo discontinuo. Altre motivazioni: - stato di gravidanza nel rispetto della normativa vigente; - studente con problemi psicofisici che possono comportare stress o danni per lui, per i malati o per l’équipe della sede di tirocinio o tali da ostacolare le possibilità di apprendimento delle competenze professionali core. La sospensione temporanea dal tirocinio è proposta dal tutor al Coordinatore della didattica professionale tramite apposita relazione, che verrà discussa e motivata in un colloquio con lo studente. La sospensione è formalizzata con lettera del Coordinatore della didattica professionale allo studente. La riammissione dello studente al tirocinio è concordata con tempi e modalità definite dal Coordinatore della didattica professionale sentito il tutor che l’ha proposta. Qualora persistano le difficoltà che hanno portato alla sospensione temporanea dal tirocinio o ci sia un peggioramento che impedisce l’apprendimento delle abilità professionali, il Coordinatore della didattica professionale ha facoltà di proporre al Collegio Didattico la sospensione definitiva dello studente dal tirocinio tramite apposita relazione che documenti approfonditamente le motivazioni f) Studenti ripetenti per profitto insufficiente in tirocinio. Lo studente ripetente per un profitto insufficiente in tirocinio concorda con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato sulla base dei propri bisogni formativi che potrà prevedere un prolungamento dell’attività di tirocinio. Per essere ammesso a frequentare l’esperienza di tirocinio prevista dal piano di recupero personalizzato, allo studente ripetente è richiesto di Pag. 8 di 12 aver ripetuto le esperienze di laboratorio ritenute propedeutiche al tirocinio dal Coordinatore della didattica professionale. Lo studente insufficiente in tirocinio non può ripetere più di una volta il tirocinio per ogni anno di corso. Ciò vale anche nel caso in cui lo studente sospenda il tirocinio prima del termine previsto dal calendario e non si presenti all’Esame Annuale di Tirocinio. g) Tirocinio supplementare È possibile attivare un tirocinio supplementare in due casi: - studente ripetente o fuori corso, che abbia superato positivamente il tirocinio dell’anno in corso - studente che richieda un approfondimento tematico. Lo studente che richiede di svolgere un’esperienza supplementare dovrà rivolgersi al Coordinatore della didattica professionale che risponderà alle richieste compatibilmente con le esigenze organizzative. La frequenza dell’esperienza supplementare non deve interferire con il completamento dei suoi impegni di recupero teorico. L’esperienza supplementare dovrà essere valutata e registrata a tutti gli effetti sul libretto di tirocinio a scopi assicurativi, ma non potrà essere considerata un anticipo dell’anno successivo. h) Sciopero dei dipendenti delle strutture di tirocinio In caso di sciopero del personale dipendente delle strutture convenzionate per il tirocinio, che svolga attività di Guida, le esperienze di tirocinio saranno sospese. Tale assenza non dovrà essere recuperata, le ore saranno riconosciute come studio individuale

Per maggiori informazioni consultare la pagina del servizio 

Orario lezioni


Further services

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.