Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2021/2022

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
1° e 2° semestre (corsi annuali) PROFESSIONI SANITARIE 1-ott-2021 30-set-2022
1 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE 1-ott-2021 23-dic-2021
2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE 10-gen-2022 30-set-2022
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
FISIO ROV SESSIONE INVERNALE - 3 ANNO 10-gen-2022 28-gen-2022
FISIO ROV SESSIONE INVERNALE - 1 ANNO 10-gen-2022 4-feb-2022
FISIO ROV SESSIONE INVERNALE - 2 ANNO 21-feb-2022 11-mar-2022
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA - 2 ANNO 9-mag-2022 10-giu-2022
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA - 1 ANNO 6-giu-2022 1-lug-2022
FISIO ROV SESSIONE ESTIVA - 3 ANNO 16-giu-2022 22-lug-2022
FISIO ROV SESSIONE AUTUNNALE 1-set-2022 28-set-2022
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
FISIO SESSIONE AUTUNNALE 1-nov-2022 23-dic-2022
FISIO SESSIONE PRIMAVERILE 1-mar-2023 30-apr-2023
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Tutti i Santi 1-nov-2021 1-nov-2021
Festa dell'Immacolata 8-dic-2021 8-dic-2021
Festività natalizie 24-dic-2021 2-gen-2022
Festività pasquali 15-apr-2022 19-apr-2022
Festa della Liberazione 25-apr-2022 25-apr-2022
FESTA DEL LAVORO 1-mag-2022 1-mag-2022
Festa della Repubblica 2-giu-2022 2-giu-2022
Santo Patrono - Rovereto 5-ago-2022 5-ago-2022
Chiusura estiva 15-ago-2022 20-ago-2022
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
TIR FISIO ROV 3 ANNO - 1 SEM TIR FISIO ROV 3 ANNO - 1 SEM 15-nov-2021 22-dic-2022
TIR FISIO ROV 2 ANNO - 1 SEM TIR FISIO ROV 2 ANNO - 1 SEM 10-gen-2022 18-feb-2022
TIR FISIO ROV 3 ANNO - 2 SEM 1 PERIODO TIR FISIO ROV 3 ANNO - 2 SEM 1 PERIODO 24-feb-2022 6-dic-2022
TIR FISIO ROV 3 ANNO - 2 SEM 2 PERIODO TIR FISIO ROV 3 ANNO - 2 SEM 2 PERIODO 11-apr-2022 27-mag-2022
TIR FISIO ROV 1 ANNO - 1 SEM TIR FISIO ROV 1 ANNO - 1 SEM 26-apr-2022 27-mag-2022
TIR FISIO ROV 2 ANNO - 2 SEM TIR FISIO ROV 2 ANNO - 2 SEM 13-giu-2022 29-lug-2022
TIR FISIO ROV 1 ANNO - 2 SEM TIR FISIO ROV 1 ANNO - 2 SEM 7-lug-2022 4-ago-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F G L M N P Q R S T V Z

Bravi Elena

elena.bravi@apss.tn.it

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Cisterna Barbara

barbara.cisterna@univr.it +39 045 802 7564

Dal Prà Ilaria Pierpaola

ilaria.dalpra@univr.it +39 045 802 7161

Darra Francesca

francesca.darra@univr.it +39 045 812 7869

Feletti Alberto

alberto.feletti@univr.it 0458122695

Fiorio Mirta

mirta.fiorio@univr.it +39 0458425133

Fratta Pasini Anna Maria

annamaria.frattapasini@univr.it +39 045 8124749

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Locatelli Francesca

francesca.locatelli@univr.it 045 8027655

Mantovani William

william.mantovani@univr.it

Morandi Anita

anita.morandi@univr.it 045/8127659

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Pertile Riccardo

riccardo.pertile@apss.tn.it 0461 904694

Savazzi Silvia

silvia.savazzi@univr.it +39 0458027691

Scapini Patrizia

patrizia.scapini@univr.it 0458027556

Signoretto Caterina

caterina.signoretto@univr.it 045 802 7195

Sità Chiara

chiara.sita@univr.it 0039.045.8028572

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Tassinari Giancarlo

giancarlo.tassinari@univr.it +39 0458027153

Trabetti Elisabetta

elisabetta.trabetti@univr.it 045/8027209

Varalta Valentina

valentina.varalta@univr.it +39 0458126499

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000103

Coordinatore

Daniel Feller

Crediti

15

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

1 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE, 2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Obiettivi formativi

Il tirocinio professionale è una strategia formativa che prevede primariamente l’affiancamento dello studente ad un professionista esperto, in contesti sanitari specifici, al fine di apprendere le competenze previste dal ruolo professionale. L’apprendimento in tirocinio avviene attraverso la sperimentazione pratica, l’integrazione dei saperi teorico-disciplinari con la prassi operativa professionale ed organizza-tiva, il contatto con membri di uno specifico gruppo professionale. Il tirocinio professionale è composto da:  due esperienze effettive in servizi in cui operano fisioterapisti, in affiancamento ad un supervi-sore, della durata di circa 4-6 settimana ciascuna;  sessioni tutoriali e laboratori/esercitazioni che preparano all’esperienza;  briefing e de briefing sull’esperienza con il tutor;  studio guidato su problemi emersi nell’esperienza;  compilazione della cartella fisioterapica didattica e del report di tirocinio. Nel tirocinio del 1° anno lo studente si confronta per la prima volta e in modo intenso con: l’ ambiente clinico; la figura del paziente, portatore di bisogni, sofferenze, aspettative, valori; la richiesta di entrare attivamente nella relazione di cura; una prima verifica della motivazione che l’ha portato a scegliere questa professione ed eventuali differenze con il “cosa vuol dire essere fisioterapista” che aveva immaginato. Al termine del primo anno di corso lo studente deve essere in grado di: [PREVENZIONE]  attuare le tecniche di base per posizionamenti, spostamenti e trasferimenti del paziente, modulando l'intervento in rapporto alle alterazioni di struttura e/o funzione e/o di attività e/o di partecipazione, prevedendo l'utilizzo degli ausili più idonei, nel rispetto dei principi dell'ergonomia e della sicurezza per il paziente e per l'operatore;  applicare i principi di igiene e sicurezza atti a prevenire l'insorgenza di infezioni, durante le attività richieste sui pazienti nella struttura di tirocinio frequentata;  con il supporto del supervisore, rilevare il rischio di danni potenziali (es. da ipomobilità, …) e applicare strategie semplici di prevenzione (es. posizionamenti, mobilizzazione …); [CURA E RIABILITAZIONE]  quantificare e descrivere le alterazioni di strutture/funzioni/attività/partecipazione, secondo l’ICF, rilevate attraverso il colloquio clinico, l’osservazione, la palpazione, l’utilizzo di strumenti di misurazione nonché di test e scale di valutazione validati;  rilevare i parametri vitali e riconoscere segni di malessere (es. pallore, sudorazione, …) che necessitino dell’intervento immediato del supervisore;  con il supporto del supervisore, identificare i problemi di interesse fisioterapico e monitorarne l’andamento nel corso del processo fisioterapico osservato;  eseguire sotto supervisione tecniche base di mobilizzazione articolare e di mobilizzazione dei tessuti molli di tutti segmenti, nel rispetto dei principi di sicurezza del paziente e dell’operatore; [EDUCAZIONE TERAPEUTICA]  conoscere, osservare, descrivere le strategie pedagogiche adottate dal supervisore per un efficace insegnamento al paziente (al caregiver, alla famiglia), basate sul concetto di apprendimento motorio e sui metodi per motivare il paziente a seguire il programma di esercizi; [COMUNICAZIONE E RELAZIONE]  assumere un atteggiamento attivo nei momenti in cui il Fisioterapista Supervisore si relaziona con il paziente, con il caregiver e con l’équipe;  assumere un atteggiamento responsabile nella relazione professionale con la persona assistita, rispettando il suo vissuto, utilizzando tecniche comunicative di ascolto attivo;  negoziare obiettivi (con tutor, coordinatori, compagni di corso…), riconoscere situazioni potenziali di conflitto, implementare strategie per prevenire e /o risolvere conflitti, ricercare risorse per risolvere conflitti se necessario; [RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE]  assumere un atteggiamento coerente con i principi etici e di riservatezza (codice deontologico e normativa privacy come, ad esempio, il divieto di pubblicare su network foto e commenti degli ambienti di tirocinio) nel linguaggio e nelle azioni compiute;  agire riconoscendo i limiti delle proprie conoscenze e competenze attuali, rispettando l’esperienza, la competenza e i ruoli altrui nonché le idee, opinioni e culture diverse;  dimostrare sensibilità e rispetto per il paziente, per i suoi diritti, dignità e caratteristiche personali, inclusa età, sesso, etnia, religione, cultura, linguaggio, stile di vita, stato di salute , cognitivo e comportamentale; [GESTIONE E MANAGEMENT]  descrivere, guidato dal Supervisore, la struttura ospitante, le figure professionali presenti , il tipo di prestazioni erogate e l’organizzazione del Servizio  compilare la documentazione relativa all’attività di tirocinio e la consegna nei tempi previsti, secondo le indicazioni concordate. [FORMAZIONE ED AUTOFORMAZIONE]  riconoscere le figure di riferimento per il proprio percorso formativo;  contribuire, guidato dal Supervisore, alla modulazione dei propri obiettivi formativi e alla valutazione del raggiungimento degli stessi;  utilizzare l’autovalutazione del proprio livello formativo per mantenere il proprio sapere al più alto livello richiesto per la pratica professionale e acquisire/sviluppare capacità di autocritica;  cogliere e valorizzare con continuità le opportunità di autoapprendimento; [PRATICA BASATA SULLE PROVE DI EFFICACIA (EPB)]  interpretare i risultati di quanto rilevato sul paziente, mediante test e scale di valutazione, tenendo conto delle proprietà psicometriche degli specifici strumenti;  leggere articoli scientifici in lingua inglese e comprenderne, perlomeno sommariamente, il contenuto.  approfondire le conoscenze con riferimenti bibliografici aggiornati; utilizzare, al bisogno, i sistemi informativi ed informatici presenti nelle sedi di tirocinio.

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.
 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.