Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2020/2021

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Sem 1 - sede TN 14-set-2020 18-dic-2020
CuCi IA 21-set-2020 31-ott-2020
CuCi IB 9-nov-2020 9-gen-2021
Sem 2 - sede TN 15-feb-2021 28-mag-2021
CuCi IIA 15-feb-2021 1-apr-2021
CuCi IIB 14-apr-2021 29-mag-2021
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
sessione d'esame invernale CuCi 11-gen-2021 13-feb-2021
sessione d'esame estiva CuCi 7-giu-2021 24-lug-2021
sessione d'esame autunnale CuCi 23-ago-2021 18-set-2021
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
sessione di laurea invernale 19-20 7-apr-2021 13-apr-2021
sessione di laurea estiva 20-21 5-lug-2021 10-lug-2021
Sessione autunnale di laurea a.a. 2020/21 8-nov-2021 13-nov-2021
Sessione straordinaria di laurea a.a. 2020/21 28-mar-2022 2-apr-2022
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2020 1-nov-2020
Chiusura Ateneo ponte Immacolata 7-dic-2020 7-dic-2020
Festa dell'Immacolata 8-dic-2020 8-dic-2020
Vacanze di Natale 24-dic-2020 6-gen-2021
Vacanze di Pasqua 2-apr-2021 6-apr-2021
Festa della liberazione 25-apr-2021 25-apr-2021
Festa del lavoro 1-mag-2021 1-mag-2021
Festa del Santo Patrono 21-mag-2021 21-mag-2021
Sospensione delle lezioni 22-mag-2021 22-mag-2021
Festa della Repubblica 2-giu-2021 2-giu-2021
Vacanze estive 9-ago-2021 15-ago-2021

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Culture e Civiltà.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G I L M N O P R S T U V Z

Barbierato Federico

federico.barbierato@univr.it 045 802 8351

Bassetti Massimiliano

massimiliano.bassetti@univr.it 045802 8376

Basso Patrizia

patrizia.basso@univr.it +39 045802 8638

Borghetti Vincenzo

vincenzo.borghetti@univr.it +39 045 802 8584

Brunetti Simona

simona.brunetti@univr.it +39 045802 8575

Camurri Renato

renato.camurri@univr.it +39 045 802 8635

Ciancio Luca

luca.ciancio@univr.it +39 045802 8122

Coden Fabio

fabio.coden@univr.it 045802 8365

Dal Pozzolo Enrico

enrico.dalpozzolo@univr.it +39 045802 8569

Danelon Fabio

fabio.danelon@univr.it 045/8028378

De Paolis Paolo

paolo.depaolis@univr.it +39 045 802 8371

Fossaluzza Giorgio

giorgio.fossaluzza@univr.it +39 045 802 8795

Franco Tiziana

tiziana.franco@univr.it +39 045802 8380

Guidarelli Gianmario

gianmario.guidarelli@univr.it

Mariutti Gianpaolo

gianpaolo.mariutti@univr.it 045 802 8241

Mastrocinque Attilio

attilio.mastrocinque@univr.it +39 045802 8386

Molteni Monica

monica.molteni@univr.it 045 8028021

Moro Sergio

sergio.moro@univr.it +39 045 8028857

Natale Massimo

massimo.natale@univr.it 045 802 8117

Ophaelders Markus Georg

markus.ophalders@univr.it 045-8028732

Paini Anna Maria

anna.paini@univr.it +39 045802 8129

Pasqualicchio Nicola

nicola.pasqualicchio@univr.it 0458028585

Pellegrini Paolo

paolo.pellegrini@univr.it +39 045 802 8559

Prandi Luisa

luisa.prandi@univr.it +39 045 802 8718

Rodighiero Andrea

andrea.rodighiero@univr.it +39 045 802 8643

Romagnani Gian Paolo

gianpaolo.romagnani@univr.it +39 045802 8377

Rossi Mariaclara

mariaclara.rossi@univr.it 045 802 8380

Saggioro Fabio

fabio.saggioro@univr.it +39 045 802 8113

Scandola Alberto

alberto.scandola@univr.it 045.8028586

Stoffella Marco

marco.stoffella@univr.it +39 045802 8376

Terraroli Valerio

valerio.terraroli@univr.it 0458028441

Ugolini Gherardo

gherardo.ugolini@univr.it +39 0458028665

Varanini Gian Maria

gianmaria.varanini@univr.it

Zamperini Alessandra

alessandra.zamperini@univr.it 0458028685

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Quattro insegnamenti a scelta
6
C
(L-FIL-LET/08)
6
C
(M-STO/08)
6
C
(M-FIL/04)
6
C
(L-ART/08)
6
C
(L-ART/07)
6
C
(L-ART/07)
6
C
(L-ART/02)
Prova finale
30
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Quattro insegnamenti a scelta
6
C
(L-FIL-LET/08)
6
C
(M-STO/08)
6
C
(M-FIL/04)
6
C
(L-ART/08)
6
C
(L-ART/07)
6
C
(L-ART/07)
6
C
(L-ART/02)
Prova finale
30
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°
Tra gli anni: 1°- 2°
Altre attività formative
6
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S003875

Docente

Denis Viva

Coordinatore

Denis Viva

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

L-ART/03 - STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

Sem 1 - sede TN dal 14-set-2020 al 18-dic-2020.

Obiettivi formativi

Comprensione e capacità di analisi delle opere d'arte contemporanea; acquisizione dei principali strumenti critici e storiografici che caratterizzano la disciplina; capacità di avviare ricerche autonome inerenti la storia dell'arte contemporanea; approfondita conoscenza degli argomenti di carattere monografico affrontati dal corso.

Programma

A lungo dimenticata e negletta, l'arte italiana del ventennio fascista fu oggetto di un profondo riesame e di una rivalutazione soltanto a partire dagli anni Settanta del Novecento. A contribuire in modo determinante a questa riscoperta furono alcune mostre che si tennero a partire dalla celebre "Arte moderna in Italia 1915-1935", di Carlo Ludovico Ragghianti, tenutasi a Firenze nel 1967, fino alla controversa ed attuale mostra "Post zang tumb tuum. Art Life and Politics: Italia 1918-1943" (a cura di Germano Celant, Fondazione Prada, Milano, 2018).
Il corso di Storia dell'arte contemporanea di quest'anno sarà dedicato alla storia di queste esposizioni come mezzo di rilettura storiografica di un passato scomodo e problematico: la prima parte del corso sarà dedicata al contesto storico e al dibattito storiografico sull'epoca fascista, non solo dal punto di vista artistico; la parte centrale del corso sarà dedicata ad un approfondimento, pratico e teorico, sull'esposizione come strumento per la ricostruzione storica, il quale si caratterizza per le sue forme organizzative e comunicative peculiari (allestimento, apparati didattici, catalogo, selezione delle opere, ecc.). L'ultima parte del corso prenderà in esame proprio alcune fra le mostre fondamentali per la rilettura dell'arte italiana d'epoca fascista. Una lezione sulla storiografia sul fascismo sarà tenuta dal dott. Umberto Tulli (Università di Trento) e una lezione sulla mostra milanese del 2018 sarà tenuta dalla dott.ssa Sharon Hecker (sharonhecker.com) e il dott. Raffaele Bedarida (Cooper Union, New York).

Il corso prevede delle ezioni frontali con proiezione di riproduzioni fotografiche di opere d'arte, interpretazione delle immagini e lettura di un'antologia di testi di critica con il coinvolgimento degli studenti. Soprattutto nella parte centrale e finale del corso è richiesta una partecipazione attiva degli studenti con una discussione aperta sui testi condivisi e sui documenti espositivi disponibili. Il corso si svolgerà in modalità blended: le lezioni più interattive, circa il 40% del totale, saranno tenute in videoconferenza sincrona (Zoom) e in aula; la restante parte sarà tenuta con videoregistrazioni asincrone. In ogni caso, sarà sempre possibile seguire le lezioni a distanza.

Modalità d'esame

L'esame prevede la redazione di un breve dossier (un elaborato di 10 cartelle + gli apparati documentari) e la presentazione orale di tale dossier (accompagnata da diapositive o altri media). L'argomento di tale dossier dovrà essere un'esposizione (o un suo aspetto specifico, come il catalogo, l'allestimento, ecc.) dedicata all'arte italiana del ventennio fascista. Dopo la presentazione orale, è prevista una discussione con il docente circa i rapporti tra il caso esaminato e i contenuti del corso (i cinque saggi scelti dalla bibliografia e gli appunti delle lezioni).

L'argomento dovrà essere concordato con il docente e sarà possibile lavorare in gruppo su un argomento comune (offrendo però presentazioni ed elaborati individuali). Ulteriori informazioni sulle modalità d'esame verranno fornite dal docente durante le lezioni.

L'esame è volto ad accertare la conoscenza degli argomenti del corso monografico, il grado di autonomia nel condurre ricerche e analisi storico-artistiche, l'acquisizione di uno spirito critico e di una consapevolezza teorica negli argomenti trattati.

Lo/a studente/ssa dovrà selezionare da questa bibliografia cinque saggi da mettere in relazione, nella discussione con il docente, con l'argomento della sua tesina.

Cataloghi delle mostre analizzate durante il corso:

Arte moderna in Italia 1915-1935, a cura di Carlo Ludovico Ragghianti, catalogo della mostra (Palazzo Strozzi, Firenze, 26 febbraio-28 maggio 1967) Marchi&Bertolli, Firenze 1967. (saggio introduttivo di Carlo Ludovico Ragghianti)

Les realismes 1919-1939, a cura di Gérard Reigner, catalogo della mostra (Centre Georges Pompidou, Parigi, 17 dicembre 1980-20 aprile 1981; Staatliche Kunsthalle, Berlino ovest, 10 maggio-30 giugno 1981) Centre Pompidou, Parigi 1980. (saggio di Jean Clair)

Annitrenta. Arte e cultura in Italia, a cura di Renato Barilli et al., catalogo della mostra (Galleria del Sagrato, ex Arengario, Palazzo Reale, Milano, 26 gennaio-23 maggio 1982) Mazzotta, Milano 1982 (saggi di Renato Barilli, Vittorio Fagone)

Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918-1943, a cura di Germano Celant (Fondazione Prada, Milano, 18 febbraio-25 giugno 2018) Fondazione Prada, Milano 2018. (saggi di Germano Celant, Marla Stone)

(I cataloghi sono consultabili presso la Biblioteca del Mart di Rovereto)

Alcuni studi sulle mostre analizzate:

Denis Viva, Postmodernisme et antimodernisme dans l'historiographie de l'art italien du XXe siècle (1973-1983), in Le Postmoderne: un paradigme pertinent dans le champ artistique?, a cura di Fabien Danesi, Katia Schneller, Hélène Trespeuch, atti del convengo (INHA, Grand Palais, Parigi, 30-31 maggio 2008) HiCSA (edizione online), 2013, https://hicsa.univ-paris1.fr/page.php?r=133&id=593&lang=fr
Saggio disponibile al link: https://www.academia.edu/1112454/Postmodernism_and_Antimodernism_in_the_Historiography_of_Contemporary_Italian_Art (la versione originale in inglese verrà fornita dal docente).

Luca Quattrocchi, Esporre l'arte dell'era fascista. Cronache e storia, in "Italia Contemporanea", n. 279, 2015, pp. 529-44.
Saggio disponibile al link: https://www.academia.edu/38053815/Luca_Quattrocchi_2015_Esporre_l_arte_dell_era_fascista._Cronache_e_storia_in_Italia_contemporanea_n._279_pp._529-544

Ilaria Schiaffini, "Anni '30. Arti in Italia oltre il fascismo". Note storiografiche attorno al successo delle mostre sull'arte tra le due guerre, in "Italia Contemporanea", n. 279, 2015, pp. 544-55.

Susanna Arangio, L'iconografia mussoliniana. Un percorso tra rimozioni e riscoperte nelle mostre italiane dal secondo dopoguerra ad oggi, in "Pianob", vol. III, n. 1, 2018, pp. 52-85. https://pianob.unibo.it/article/view/8983/8890

Carlo Ludovico Ragghianti e l'arte in Italia tra le due guerre. Nuove ricerche intorno e a partire dalla mostra del 1967 "Arte moderna in Italia 1915-1935", a cura di Paolo Bolpagni, Mattia Patti, atti del convegno (Fondazione Ragghianti, Lucca, Università di Pisa, 13-15 dicembre 2017) Edizioni Fondazione Ragghianti Studi sull'Arte, Lucca 2020.

Gli studenti Erasmus possono effettuare la loro presentazione in inglese, spagnolo, francese.
I non frequentanti dovranno concordare con il docente (denis.viva@unitn.it) un programma totalmente differente dall'argomento di questo corso.

Tipologia di Attività formativa D e F

CuCi IB Dal 09/11/20 Al 09/01/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Laboratorio di interpretazione della produzione artistica bizantina F Fabio Coden (Coordinatore)
CuCi IIA Dal 15/02/21 Al 01/04/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Cicli di incontri sulla storia dell'arte contemporanea F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Contemporanei, contemporanee F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Corso di introduzione al sistema informatico Sigecweb F Ada Gabucci (Coordinatore)
1° 2° Iconografia e iconologia F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Il museo di Palazzo Maffei: dall'arte antica alla contemporaneità F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Storia dell'oreficeria F Paola Venturelli (Coordinatore)
1° 2° Tecniche dell'oreficeria F Paola Venturelli (Coordinatore)
CuCi IIB Dal 14/04/21 Al 29/05/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Blast learning, How to tell a story and why we should tell it in a certain way? F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Cicli di incontri sulla storia dell'arte contemporanea F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Contemporanei, contemporanee F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Convegno dottorale 2021: margins and forgotten places F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° Corso di introduzione al sistema informatico Sigecweb F Ada Gabucci (Coordinatore)
1° 2° Iconografia e iconologia F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Il museo di Palazzo Maffei: dall'arte antica alla contemporaneità F Valerio Terraroli (Coordinatore)
1° 2° Its Dark Materials. Incontri/confronti sulle tecniche e la conservazione dell'arte contemporanea F Monica Molteni (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di analisi dei manufatti artistici del medioevo latino F Fabio Coden (Coordinatore)
1° 2° Storia dell'oreficeria F Paola Venturelli (Coordinatore)
1° 2° Tecniche dell'oreficeria F Paola Venturelli (Coordinatore)

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Doppio Titolo

Grazie ad una rete di accordi con Atenei esteri, l’Università di Verona offre percorsi formativi internazionali che consentono l’acquisizione di un doppio titolo di studio. L’ammissione ad un CdS a doppio titolo consente di conseguire contemporaneamente, nel tempo di un normale ciclo di studi (di cui una parte viene svolta all'estero), sia il titolo di studio dell’Università di Verona che il titolo rilasciato dall'Ateneo partner, garantendo di vedere riconosciuto il diploma di laurea in entrambi i Paesi.
L'accesso al doppio titolo (così come l’eventuale sostengo finanziario) è regolato da uno specifico bando, e il numero di posti è limitato.

⇒ Per informazioni vedi LINK


Gestione carriere


Prova finale

Alla prova finale per il conseguimento della laurea magistrale in Arte sono assegnati 30 CFU.
La prova finale consiste nella preparazione e nella discussione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un docente relatore; è prevista la figura del correlatore. L'argomento della prova finale deve riguardare uno degli insegnamenti del piano di studi. I laureati devono saper dimostrare con il lavoro di tesi di aver applicato le loro conoscenze, capacità di comprensione e abilità nella risoluzione di problemi e nell'affrontare tematiche nuove in modo autonomo e in un contesto di ricerca e di progettazione originale.
La discussione della prova finale ha luogo davanti a una Commissione composta secondo le relative norme del Regolamento didattico di Ateneo. Per la prova finale è previsto un massimo di 7 punti. La votazione è espressa in centodecimi, a cui la Commissione può aggiungere, in casi di eccellenza, la distinzione della lode.

CALENDARI E INFORMAZIONI GENERALI SULL'ESAME DI LAUREA (CdS Culture e Civiltà) -> LINK [apre un una pagina]
 

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Ambiti di tesi Art & Architecture - Art & Architecture

Area riservata studenti


Esercitazioni Linguistiche CLA


Tutorato per studenti

Le studentesse e gli studenti possono rivolgersi, durante l'orario di ricevimento o fissando un appuntamento, ai docenti referenti del CdLM per parlare di eventuali difficoltà incontrate nel cammino formativo, nell’organizzazione del piano di studi, nella preparazione degli esami e in tutte le altre situazioni in cui può essere utile farsi aiutare o ricevere un consiglio.
I docenti indicati come tutor del CdLM sono:
Fabio Coden  (sede VR), fabio.coden@univr.it;
Aldo Galli (sede TN), aldo.galli@unitn.it.
È inoltre attiva in seno al CdLM una Sottocommissione paritetica deputata appositamente a raccogliere le esperienze degli studenti in relazione al corpo docente, agli spazi dipartimentali, ai servizi offerti, alla didattica e molto altro.
I componenti sono:
prof.ssa Anna Paini (rappresentante del corpo docente), anna.paini@univr.it
dott.ssa Giulia Giatti (rappresentante del corpo studentesco), giulia.giatti@studenti.univr.it.
 
Per ogni aspetto della vita all'interno della Corso di laurea e per il rapporto con gli organi decisionali, la rappresentante degli studenti è:
dott.ssa Silvia Migliaccio, silvia.migliaccio_1@studenti.univr.it.

Stage e tirocini: FAQ

Laurea Magistrale interateneo in Arte LM-89
Università degli Studi Trento e Università degli Studi di Verona
 
FAQ degli studenti in materia di TIROCINIO o STAGE, e relative risposte
 
1- Posso attivare un tirocinio o uno stage già dal primo anno?
Certamente: consigliamo di progettare questa esperienza e avviare la procedura il prima possibile.
 
2- Il tirocinio comporta sempre l’acquisizione di 6 CFU corrispondenti a 150 ore?
Sì, dato che riteniamo che solo così lo studente possa fare un’esperienza di lavoro davvero proficua.
In UniTn è anche possibile svolgere uno stage più lungo, ma i CFU acquisibili sono sempre al massimo 6.
In UniVr i CFU maturati dipendono dal monte ore svolto; quelli registrabili per tirocinio sono previsti dal piano in un massimo di 6 e vanno in ambito F.
 
3- Posso valutare eventuali proposte di stage indicate dall’Università di Trento o dall’Università di Verona, indipendentemente dall’Ateneo cui sono iscritta/o?
Certamente: la nostra è una laurea interateneo a tutti gli effetti. Una volta individuato il tirocinio nell’offerta formativa di UniTn o di UniVr, lo studente effettuerà l’attivazione nell’ateneo in cui la convenzione è attiva; pertanto, la gestione organizzativa è sempre in seno alla sede che possiede quello specifico accordo. Lo studente quindi sceglierà come tutor un docente incardinato in quello specifico ateneo, ma l’esperienza formativa sarà registrata nella carriera dalla sede che ha in capo la gestione amministrativa del corso di Laurea Magistrale in Arte [n.b.: la sede amministrativa si alterna fra i due atenei, con scadenza biennale; dal 2018/19 al 2019/20 la sede è UniTn, dal 2020/2021 al 2021/2022 la sede sarà invece UniVr].
 
4- Posso scegliere autonomamente l’istituzione o l'azienda in cui svolgere il tirocinio, o devo limitarmi alle possibilità di stage già convenzionate con UniTn e UniVr?
Certo: caldeggiamo le scelte autonome, anche al fine di ampliare i contatti del nostro corso di laurea con chiunque lavori nell’ambito dei beni culturali.
 
5- Dove trovo l’elenco delle istituzioni e aziende con cui UniTn e UniVr hanno già avviato una convenzione?
È possibile prendere visione di tutte le imprese/enti che hanno attivo un contatto per stage nel modo seguente:
- con l’Università di Trento entrando in Esse3: https://www.esse3.UniTrento.it/Home.do (> fare login con le credenziali UniTn; > cliccare dal Menù su Stage e Lavoro; > Aziende). In calce a questo documento sono indicate alcune fra le principali istituzioni attive nel campo dei beni culturali in Trentino-Alto Adige, che spesso offrono ai nostri studenti la possibilità di svolgere un tirocinio.
- con l’Università di Verona entrando in Esse3: https://UniVerona.esse3.cineca.it/Home.do, oppure sul sito del Comune di Verona al link: https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=1419, dove lo studente ha la possibilità di individuare autonomamente la struttura ospitante in relazione alle proprie esigenze. È possibile prendere visione di molte imprese/enti che hanno attivo un contatto per stage con l’Università di Verona nell’elenco in calce
 
6- Come si attiva una nuova convenzione?
Il procedimento, più semplice di quanto si possa immaginare, è descritto sul portale UniTn, nella sezione curata da JOB GUIDANCE https://www.jobguidance.UniTrento.it/, alla voce “attivazione stage” [nota bene: la procedura richiede di norma 15 giorni lavorativi].
Attenzione però: prima di chiedere all’azienda individuata di avviare le pratiche per attivare una convenzione con UniTn o UniVr, è bene che lo studente sottoponga tale proposta (anche con una semplice mail) a uno dei due responsabili degli stage per tutto il corso di Laurea Magistrale in Arte [n.b.: al momento tali responsabili sono i professori Alessandra Galizzi Kroegel e Denis Viva, entrambi di UniTn].
La procedura di attivazione del tirocinio per quanto riguarda UniVr è descritta nell’area Intranet MYUniVr nella sezione:
- studenti: http://www.UniVerona.it/  (MyUniVr > Servizi> Didattica > Stage e Tirocini)
- aziende: http://www.UniVerona.it/it/i-nostri-servizi/servizi-per-aziende/stage-e-tirocini
 
7- Una volta scelto dove svolgere lo stage, devo fare sempre riferimento all’ateneo in cui in quel momento la Laurea Magistrale in Arte ha la sua sede amministrativa, oppure posso appoggiarmi all’ateneo cui sono iscritta/o, ad esempio nella scelta del tutor universitario?
Poiché il tirocinio può essere svolto a Verona come a Trento (o altrove), in linea di massima lo studente può scegliere il tutor universitario che ritiene più adatto in relazione ai contenuti e agli obiettivi formativi del tirocinio. D’altra parte, come si è già indicato al punto 3 di queste FAQ, per l’attivazione di uno stage convenzionato con UniTn si dovrà scegliere un docente dell’Ateneo di Trento; viceversa, per l’attivazione di uno stage convenzionato con UniVr si dovrà scegliere un docente dell’Ateneo di Verona.
 
8- Una volta che ho scelto sia l’azienda/ente presso cui svolgere lo stage, e che ho contattato i miei due tutor (quello aziendale e quello universitario), come devo procedere?
In UniTn, il tutor aziendale dovrà compilare, con il supporto dello studente, la bozza di progetto formativo in Esse3. Successivamente la bozza di progetto dovrà esser sottoposta dallo studente al suo tutor universitario, che dovrà dichiararsi d’accordo. A questo punto lo studente potrà inviare una mail con quella bozza (mettendo il tutor universitario in CC) a uno dei due responsabili degli stage per tutto il corso di Laurea Magistrale in Arte (vedi sopra). Spetta infatti a questa/o responsabile dare l’approvazione finale al progetto, necessaria ad avviare lo stage a tutti gli effetti.
Per le convenzioni attivate attraverso UniVr, il tutor aziendale accede ad Esse3 per compilare il progetto formativo e di orientamento concordato con lo studente. Lo studente accede al proprio profilo on line Esse3 dal menù in alto a destra cliccando su “Tirocini e stage - Gestione tirocini”, alla voce “I miei stage”:
- clicca sul pulsante "Accetta progetto formativo";
- clicca sul pulsante "Stampa progetto formativo" per stampare n. 3 copie di progetti formativi (una per l’ufficio, una per lo stagista, una per l’azienda) e nel frattempo ottiene le firme necessarie;
- clicca sul pulsante "Richiedi riconoscimento crediti";
- attendi la stipula della convenzione (se l’azienda/ente ospitante non ha già una convenzione attiva) e verifica che sia attiva consultando il referente aziendale;
- effettua il corso sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (obbligatorio per legge) e consegna l’attestato di superamento al tutor aziendale; il corso è disponibile nella sezione "MyUniVr" nella sezione “Altre attività on-line cui sono iscritto”;
- consegna all’Ufficio Stage e Tirocini n. 3 progetti formativi almeno 7 giorni prima dell’inizio dello stage; tutti e 3 i progetti devono essere firmati dallo stagista, dal tutor aziendale e dal tutor accademico (un docente scelto dallo stagista tra i docenti appartenenti al proprio corso di studio);
- i progetti possono essere consegnati durante l’orario di apertura dello sportello (lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 10 alle ore 13, oppure giovedì dalle ore 14 alle ore 16).  
 
9- Quando nel Regolamento UniTn si parla di "stage interno", si intende un’esperienza da svolgersi esclusivamente presso l'Università di Trento o è previsto anche l’Ateneo di Verona?
No, si intende solo un’attività da svolgere presso l’Ateneo trentino.
Allo stesso modo, per stage interni a UniVr si intendono le esperienze attivate in strutture, dipartimenti e laboratori dell’Ateneo di Verona.
 
10- Il tirocinio è obbligatorio, oppure può essere sostituito con esami di ambito D o F?
Il tirocinio può essere sostituito solo da attività corrispondenti a crediti F.
 
Presso le istituzioni e le aziende del Trentino-Alto Adige/Südtirol indicate di seguito, tutte già convenzionate con UniTn, gli studenti trovano spesso la possibilità di svolgere uno stage (n.b.: esistono numerose convenzioni di Unitn con enti di questa o di altre regioni, così come con istituzioni straniere, che lo studente potrà trovare elencati come descritto al punto 5):
  • MART Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto
  • MART Galleria Civica, Trento
  • Museo Diocesano Tridentino, Trento
  • MUSE Museo della scienza, Trento
  • Castello del Buonconsiglio, Trento
  • Soprintendenza per i beni culturali Trento
  • Museo Storico del Trentino, Trento
  • Annamaria Gelmi, artista, Trento
  • Museo Storico Italiano della Guerra, Rovereto
  • Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele all’Adige
  • Biblioteca di San Bernardino, Trento
  • Museo della Scuola, Bolzano
  • Museo Civico, Bolzano
  • Fondazione Museion, Bolzano
  • MAG Museo Alto Garda, Riva del Garda e Arco
  • Studio d’Arte Raffaelli, Trento
  • Fondazione Museo Civico, Rovereto
 
Di seguito sono riportate alcune delle strutture già convenzionate con UniVr, presso le quali può essere effettuato il tirocinio per gli studenti che scelgono l’ateneo di Verona:
  • Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere, Verona
  • AGEC - azienda gestione edifici comunali del comune di Verona
  • Associazione Culturale Urbs Picta, Verona
  • Associazione Pro Terra Sancta, Milano
  • Casa Shakespeare Impresa Sociale, Verona
  • Centro Internazionale di Studi di Architettura 'Andrea Palladio', Vicenza
  • Circolo Noi - Oratorio San Zeno, Bagnolo
  • Comitato per il Verde, Verona
  • Comuni di Brescia, Garda, Grezzana, San Giovanni Lupatoto, Valdagno, Verona
  • Confederazione Italiana Associazioni e Fondazioni per la Musica Lirica e Sinfonica, Verona
  • Cooperativa sociale Cultura e Valori, Verona
  • Festival Opera Prima E.T.S., Rovigo
  • Fondazione Brescia Musei, Brescia
  • Fondazione CUOA, Altavilla Vicentina
  • Fondazione Discanto, Mozzecane
  • Fondazione La Biennale di Venezia, Venezia
  • Fondazione Magnani Rocca, Mamiano di Traversetolo
  • Fondazione Palazzo Te, Mantova
  • Fondazione PInAC, Virle
  • Fondazione Trentina A. De Gasperi, Trento
  • Fondazione Ugo da Como, Lonato del Garda
  • Fondazione Verona Minor Hierusalem Verona
  • Gallerie degli Uffizi, Firenze
  • Impresa Zambelli srl, Verona
  • Infoval srl, Grezzana
  • La Melagrana, Società Cooperativa
  • Libre! Società Cooperativa, Verona
  • Libreria Terza Pagina, Villafranca di Verona
  • Manpower s.r.l., Verona
  • Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Archivio di Stato di Verona, Verona
  • MART Museo d'arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto
  • Museo Diocesano Tridentino, Trento
  • Museo Storico Italiano della Guerra, Rovereto
  • MV Eventi, Lonigo
  • Opera Diocesana S. Pietro Martire per la preservazione della Fede, Novaglie
  • Prefettura di Verona - Ufficio Territoriale del Governo, Verona
  • Progetto Arte Poli s.r.l., Verona
  • Provincia Autonoma di Trento, Trento
  • Provincia di Verona, Verona
  • Studio d'Arte Raffaelli, Trento
  • Studio La Città, Verona
  • Ualuba.org Associazione Culturale Non Profit, Brescia
  • Camino Barcelona, Barcellona, Spagna
  • Instituto Hispanico de Murcia, Murcia, Spagna
  • Musée du Louvre, Parigi, Francia
  • Estudio de Conservacione y Restauracion maite bejar, Siviglia, Spagna
  • Museum Funf Kontinente, Monaco di Baviera, Germania
 
 
 

Percorso formativo 24 cfu: FAQ


Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.