Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre (Lingue e letterature straniere) 28-set-2020 9-gen-2021
II semestre (Lingue e letterature straniere) 15-feb-2021 29-mag-2021
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
ESAMI LINGUE - sessione invernale 11-gen-2021 13-feb-2021
ESAMI LINGUE - sessione estiva 31-mag-2021 24-lug-2021
ESAMI LINGUE - sessione autunnale 30-ago-2021 25-set-2021
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
LAUREE LINGUE - sessione autunnale (a.a. 2019/20) 2-nov-2020 7-nov-2020
LAUREE LINGUE - sessione straordinaria (a.a. 2019/20) 7-apr-2021 13-apr-2021
LAUREE LINGUE - sessione estiva (a.a. 2020/21) 5-lug-2021 10-lug-2021
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2020 1-nov-2020
Festa dell'Immacolata 8-dic-2020 8-dic-2020
Festa della liberazione 25-apr-2021 25-apr-2021
Festa del lavoro 1-mag-2021 1-mag-2021
Festa del Santo Patrono 21-mag-2021 21-mag-2021
Festa della Repubblica 2-giu-2021 2-giu-2021

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Lingue e letterature straniere.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G K L M N P R S T

Aloe Stefano

stefano.aloe@univr.it +39 045802 8409

Armentano Nicoletta

nicoletta.armentano@univr.it

Artoni Daniele

daniele.artoni@univr.it +39 045802 8465

Battisti Chiara

chiara.battisti@univr.it +39 045802 8317

Bertagna Federica

federica.bertagna@univr.it 0458028637

Bigliazzi Silvia

silvia.bigliazzi@univr.it +39 045802 8477

Bognolo Anna

anna.bognolo@univr.it +39 045802 8327

Boschiero Manuel

manuel.boschiero@univr.it +39 045802 8405

Cantarini Sibilla

sibilla.cantarini@univr.it +39 045802 8199

Cappellotto Anna

anna.cappellotto@univr.it +39 045802 8314

Cipolla Maria Adele

adele.cipolla@univr.it +39 045802 8314

Colombo Laura Maria

laura.colombo@univr.it + 39 045802 8322

Corrizzato Sara

sara.corrizzato@univr.it +39 045802 8694

Dalle Pezze Francesca

francesca.dallepezze@univr.it + 39 045802 8598

Di Maio Davide

davide.dimaio@univr.it +39 045802 8678

Formiga Federica

federica.formiga@univr.it 045802 8123

Fossaluzza Giorgio

giorgio.fossaluzza@univr.it +39 045 802 8795

Gambin Felice

felice.gambin@univr.it +39 045802 8323

Giust Anna

anna.giust@univr.it +39 045 802 8465

Gorris Rosanna

rosanna.gorris@univr.it +39 045802 8324

Kofler Peter Erwin

peter.kofler@univr.it +39 045802 8313

Lorenzetti Maria Ivana

mariaivana.lorenzetti@univr.it +39 045802 8579

Masotti Lucia

lucia.masotti@univr.it 0458028272

Miotti Renzo

renzo.miotti@univr.it +39 045802 8571

Moro Sergio

sergio.moro@univr.it +39 045 8028857

Neri Stefano

stefano.neri@univr.it +39 045802 8692

Padovan Andrea

andrea.padovan@univr.it +39 045 802 8753

Pagliaroli Stefano

stefano.pagliaroli@univr.it +39 045 8028056

Pelloni Gabriella

gabriella.pelloni@univr.it +39 045802 8328

Perazzolo Paola

paola.perazzolo@univr.it +39 045802 8412

Rabanus Stefan

stefan.rabanus@univr.it +39 045802 8490

Ragni Cristiano

cristiano.ragni@univr.it +39 045802 8410

Rizza Alfredo

alfredo.rizza@univr.it +39 045802 8587

Rospocher Marco

marco.rospocher@univr.it +39 045802 8326

Salgaro Massimo

massimo.salgaro@univr.it +39 045802 8312

Salvade' Anna Maria

annamaria.salvade@univr.it +39 045 8028110

Sartor Elisa

elisa.sartor@univr.it +39 045802 8598

Stanzani Sandro

sandro.stanzani@univr.it +39 0458028649

Stelzer Emanuel

emanuel.stelzer@univr.it +39 045802 8410

Tallarico Giovanni Luca

giovanni.tallarico@univr.it +39 045 802 8663

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:
InsegnamentiCreditiTAFSSD
1a lingua straniera
9
A
L-LIN/21
2a lingua straniera
9
B
L-LIN/21
1a letteratura straniera
2a letteratura straniera
3a lingua straniera
3
F
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
1a lingua straniera
9
A
L-LIN/21
2a lingua straniera
9
B
L-LIN/21
1a letteratura straniera
2a letteratura straniera
3a lingua straniera
3
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S008342

Crediti

9

Lingua di erogazione

Francese fr

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

L-LIN/04 - LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA FRANCESE

Periodo

II semestre (Lingue e letterature straniere) dal 13-feb-2023 al 27-mag-2023.

Obiettivi di apprendimento

Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di: - disporre di nozioni di base e strumenti metodologici che permettano lo studio della neologia in francese contemporaneo, con particolare riferimento al sistema lessicale; - applicare la metodologia acquisita a casi di neologismi presenti in testi letterari, senza trascurare la loro resa traduttiva in italiano; - dimostrare di aver raggiunto una competenza linguistica in francese corrispondente al livello C1 del QCER.

Prerequisiti e nozioni di base

Propedeuticità – competenza linguistica richiesta

Si precisa che per sostenere l'esame è NECESSARIO aver concluso gli esami di Lingua e Letteratura del II anno.

È inoltre richiesta una competenza linguistica di livello C1 o superiore relativa alla lingua francese.
La verifica della competenza linguistica si basa sulle certificazioni rilasciate dal CLA (Centro Linguistico di Ateneo) o da enti certificatori riconosciuti dal MIUR (DALF C1, DFP DALF C1; si consulti, a tale proposito, la pagina web dedicata: https://cla.univr.it/files/4-tabella_equipollenze.pdf) ed è propedeutica all’esame con il docente di Lingua francese.

*****

Pour passer l'exame il est NÉCESSAIRE d'avoir terminé les examens de Langue et de Littérature de la II année.

L'épreuve orale porte sur le programme global et ne pourra être passée qu'une fois que le niveau de compétence linguistique C1 a été acquis.
La note finale représente la moyenne entre la note de la compérence linguistique convertie en trentièmes (cf. “Vademecum normativo per gli studenti dell'Area di Lingue e Letterature Straniere") et sera en trentièmes.

Programma

La neologia nel francese contemporaneo: temi e prospettive

Il programma si compone di tre parti:

1. Approccio teorico alla neologia. Verranno affrontati i problemi di definizione legati alle nozioni di “neologia” e “neologismo”; i rapporti tra neologismi e dizionari come corpus di esclusione; i procedimenti di formazione dei neologismi (in riferimento alle matrices lexicogéniques di J.-F. Sablayrolles); le cause dei neologismi; le reazioni ai neologismi (in particolare ai prestiti e agli anglicismi); la neologia istituzionale.

2. Rilevamento semi-automatico ed analisi dei neologismi: piattaforme digitali basate su corpora di vaste dimensioni (Néoveille e Logoscope). Verranno affrontati temi quali: i candidati neologismi e il ruolo dei linguisti; il valore degli hapax; i gradi di "néologicité"; distinzione tra creatività lessicale ed evoluzione del lessico.

3. La neologia nel campo dell’editoria, della pubblicità e della letteratura: neologismi ufficiali; neologismi e giochi di parole nella pubblicità; neologismi nei testi letterari (in particolare Laforgue, Queneau, Tardieu, Novarina); tradurre i neologismi letterari: Laforgue tradotto da L. Frezza, Tardieu tradotto da A. Bobbio, gli Exercices de style di R. Queneau tradotti da U. Eco e Novarina tradotto da G. Costa.

Modalità didattiche

Studenti frequentanti

Lezioni frontali riguardanti le principali nozioni teoriche, la presentazione delle risorse digitali per lo studio dei neologismi in francese e la problematizzazione dei neologismi letterari.
I materiali del corso ed eventuali approfondimenti saranno pubblicati di volta in volta sulla piattaforma e-learning dedicata (Moodle), sulla quale si troverà la calendarizzazione dell’insieme delle lezioni e il programma complessivo e dettagliato.
Durante l’anno accademico il docente riceverà gli studenti negli orari indicati nella pagina web (senza necessità di fissare specifico appuntamento).

Studenti non frequentanti

Gli studenti non frequentanti troveranno, sulla piattaforma e-learning dedicata, i materiali e gli approfondimenti relativi agli argomenti trattati durante il corso, oltre che il programma complessivo e dettagliato. Il docente fornirà supporto durante gli orari di ricevimento.

Bibliografia:

Testi obbligatori

Frequentanti

Candel D., Humbley J., Les anglicismes. Entre réalité linguistique et fait culturel, Paris, Garnier, 2017 (disponibile in biblioteca Frinzi).

Klein J.R., « Degrés de la créativité lexicale et littéraire. Esquisse d’une typologie de la ‘néologie’ littéraire », in Ch. Jacquet-Pfau, J.-F. Sablayrolles (a cura di), La fabrique des mots français, Limoges, Lambert-Lucas, 2016, p. 123-139 (disponibile in biblioteca Frinzi).

Sablayrolles J.-F., Les néologismes. Créer des mots français aujourd’hui, Paris, Garnier, 2017 (disponibile in biblioteca Frinzi).

Non frequentanti

Klein J.R., « Degrés de la créativité lexicale et littéraire. Esquisse d’une typologie de la ‘néologie’ littéraire », in Ch. Jacquet-Pfau, J.-F. Sablayrolles (a cura di), La fabrique des mots français, Limoges, Lambert-Lucas, 2016, p. 123-139 (disponibile in biblioteca Frinzi).

Sablayrolles, J.-F., Comprendre la néologie. Conceptions, analyses, emplois, Limoges-Lambert-Lucas, 2019 (disponibile in biblioteca Frinzi).

Ulteriori riferimenti bibliografici verranno comunicati durante il corso e su Moodle.

*****

La néologie en français contemporain: thèmes et perspectives

Le programme se compose de trois parties:

1. Approche théorique de la néologie. Les thèmes suivants seront traités: problèmes de définition liés aux notions de "néologie" et "néologisme"; rapports entre néologismes et dictionnaires comme corpus d'exclusion; procédés de formation des néologismes (en relation aux matrices lexicogéniques de J.-F. Sablayrolles); les motivations des néologismes; les réactions aux néologismes (notamment aux emprunts et aux anglicismes); la néologie institutionnelle.

2. Repérage semi-automatique et analyse des néologismes: plateformes numériques basées sur des corpus de vastes dimension (Néoveille et Logoscope). Les thèmes suivants seront traités: les néologismes candidats et le rôle des linguistes; la valeur des hapax; les degrés de néologicité; la distinction entre créativité lexicale et évolution du lexique.

3. La néologie dans le domaine de l'édition, de la publicité et de la littérature: néologismes officiels; néologismes et jeux de mots dans la publicité; néologismes dans les textes littéraires (notamment Laforgue, Queneau, Tardieu, Novarina); traduire les néologismes littéraires: Laforgue traduit par L. Frezza, Tardieu traduit par A. Bobbio, les Exercices de style de R. Queneau traduits par U. Eco et Novarina traduit par G. Costa.

Bibliographie:

Textes obligatoires

Pour ceux qui suivent le cours:

Candel D., Humbley J., Les anglicismes. Entre réalité linguistique et fait culturel, Paris, Garnier, 2017 (disponible à la bibliothèque Frinzi).

Klein J.R., « Degrés de la créativité lexicale et littéraire. Esquisse d’une typologie de la ‘néologie’ littéraire », in Ch. Jacquet-Pfau, J.-F. Sablayrolles (éds.), La fabrique des mots français, Limoges, Lambert-Lucas, 2016, p. 123-139 (disponible à la bibliothèque Frinzi).

Sablayrolles J.-F., Les néologismes. Créer des mots français aujourd’hui, Paris, Garnier, 2017 (disponible à la bibliothèque Frinzi).

Pour ceux qui ne suivent pas le cours:

Klein J.R., « Degrés de la créativité lexicale et littéraire. Esquisse d’une typologie de la ‘néologie’ littéraire », in Ch. Jacquet-Pfau, J.-F. Sablayrolles (a cura di), La fabrique des mots français, Limoges, Lambert-Lucas, 2016, p. 123-139 (disponibile in biblioteca Frinzi).

Sablayrolles, J.-F., Comprendre la néologie. Conceptions, analyses, emplois, Limoges, Lambert-Lucas, 2019 (disponible à la bibliothèque Frinzi).

D'autres références bibliographiques seront communiquées pendant le cours et sur Moodle.

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità didattiche

Studenti frequentanti

Lezioni frontali riguardanti le principali nozioni teoriche, la presentazione delle risorse digitali per lo studio dei neologismi in francese e la problematizzazione dei neologismi letterari.
I materiali del corso ed eventuali approfondimenti saranno pubblicati di volta in volta sulla piattaforma e-learning dedicata (Moodle), sulla quale si troverà la calendarizzazione dell’insieme delle lezioni e il programma complessivo e dettagliato.
Durante l’anno accademico il docente riceverà gli studenti negli orari indicati nella pagina web (senza necessità di fissare specifico appuntamento).

Studenti non frequentanti

Gli studenti non frequentanti troveranno, sulla piattaforma e-learning dedicata, i materiali e gli approfondimenti relativi agli argomenti trattati durante il corso, oltre che il programma complessivo e dettagliato. Il docente fornirà supporto durante gli orari di ricevimento.

*****

Modalités pédagogiques

Étudiants qui suivent le cours

Cours magistraux concernant les principales notions théoriques, présentation des ressources numériques pour l'étude des néologismes en français et mise en perspective des néologismes littéraires.
Les matériaux du cours et d'autres textes pour approfondir seront publiés au fur et à mesure sur la plateforme e-learning dédiée (Moodle), où sera aussi disponible le programme hebdomadaire et le programme détaillé.
Pendant les cours, la permanence aura lieu dans les horaires indiqués sur le site (il ne faut pas prendre de rendez-vous).

Étudiants qui ne suivent pas le cours

Les étudiants qui ne suivent pas le cours trouveront, sur la plateforme e-learning dédiée, les matériaux et les approfondissements concernant les thèmes traités pendant le cours, en plus du programme global et détaillé.
Pendant la permanence, un soutien sera fourni aux étudiants qui le demandent.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale, interamente in lingua francese, volto ad accertare l’acquisizione delle nozioni teoriche e la capacità di applicazione a casi pratici (analisi dei neologismi).

La prova orale verte sull’intero programma e potrà essere sostenuta solo dopo aver conseguito il livello di competenza linguistica C1.

Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con il docente all’inizio del corso per delucidazioni.

Il programma, la bibliografia e le modalità d’esame sono le medesime per tutti gli studenti, compresi i non frequentanti.
Gli studenti frequentanti (almeno al 75%) potranno sostenere una parte dell'esame tramite prova in itinere (scritta).

*****

Modalités d'examen

Examen oral, entièrement en langue française, visant à évaluer l'acquisition des notions théoriques et la capacité d'application à des cas pratiques (analyse des néologismes).

Les étudiants ERASMUS sont priés de contacter le professeur dès le début du cours.

Le programme, la bibliographie et les modalités d'examen sont les mêmes pour tous les étudiants, y compris ceux qui ne suivent pas le cours.
Les étudiants qui suivent les cours pourront passer une partie de l'examen en contrôle continu.

"Propedeuticità" – compétence linguistique demandée

Pour passer l'exame il est NÉCESSAIRE d'avoir terminé les examens de Langue et de Littérature de la II année.

En outre, il est demandé une compétence linguistique de niveau C1 ou supérieur relative à la langue française.
La compétence linguistique sera vérifiée sur la base des certificats délivrés par le CLA (Centro Linguistico di Ateneo) ou par des organismes agréés par le MIUR (DALF C1, DFP DALF C1; prière de consulter, à cet égard, la page web consacrée: https://cla.univr.it/files/4-tabella_equipollenze.pdf) et elle est préalable à l'examen avec le professeur de Langue française.

Criteri di valutazione

Il colloquio orale verificherà:
- l’ampiezza e la completezza dei contenuti;
- la capacità di esemplificazione;
- la chiarezza espositiva.

*****

L'entretien oral vérifiera:
- l’ampleur et la complétude des contenus;
- la capacité d'exemplification;
- la clarté dans l'exposition.

Criteri di composizione del voto finale

Il voto finale sarà ottenuto dalla media tra quello della competenza linguistica convertito in trentesimi in base alle indicazioni presenti nel “Vademecum normativo per gli studenti dell'Area di Lingue e Letterature Straniere" e quello della prova orale e sarà espresso in 30esimi.

*****

La note finale représente la moyenne entre la note de la compérence linguistique convertie en trentièmes (cf. “Vademecum normativo per gli studenti dell'Area di Lingue e Letterature Straniere") et sera en trentièmes.

Lingua dell'esame

Francese / French

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.


Gestione carriere


Area riservata studenti


Assegnazione tutore


Attività accreditate D/F


Calendario didattico dettagliato


Cambio lingua curriculare


Competenze informatiche


Competenze linguistiche (prima e seconda lingua)


Competenze linguistiche in triennale (terza lingua CFU F)


Compilazione del piano didattico


Erasmus+ e altre esperienze all'estero


Esercitazioni Linguistiche CLA


Saperi minimi


Prova finale

La prova finale, a cui vengono attribuiti 6 CFU consiste nella preparazione e discussione di un elaborato scritto su materia di uno degli insegnamenti in cui siano stati acquisiti almeno 6 CFU.
La discussione dell'elaborato scritto avviene in presenza di una Commissione Istruttoria composta da due docenti dell'Ateneo che si riunisce nei giorni precedenti la proclamazione e che propone alla Commissione di Laurea (composta da almeno tre docenti) una valutazione. Alla prova finale potranno essere attribuiti non più di 5 punti su 110. L'attribuzione della lode avviene o su proposta del relatore, se l'elaborato è ottimo e la media dei voti conseguiti negli esami dallo Studente raggiunge almeno 110 punti, o in maniera automatica se la media raggiunge almeno 113 punti.
Il voto di laurea è formato da:
a) la media aritmetica dei voti conseguiti negli esami, rapportata a 110,
b) la valutazione dell'elaborato finale,
c) punti supplementari di incentivazione:


  • un massimo di 2 punti per le lodi (1 punto per due lodi, 2 punti per più lodi).  

  • 2 punti per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale entro la durata normale del corso di studi.
  • 1 punto per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale anche oltre la durata normale del corso di studi.
  • Lo studente vincitore del bando del Ministero dell’Università per assistente di lingua italiana all’estero o di borsa Comenius presso scuole di 1° e 2° grado dell’Unione Europea otterrà un punteggio supplementare, che sarà aggiunto alla media finale del voto di laurea: 1 punto, per una esperienza di assistentato fino a 6 mesi; 2 punti, per una esperienza di assistentato superiore a 6 mesi.

Non possono essere attribuiti punti di incentivazione per qualsiasi esperienza all’estero svolta dallo studente su iniziativa privata, anche se riconosciuta come equipollente dal Dipartimento/Collegio Didattico.


  • 2 punti per la conclusione degli studi in corso (solo per gli studenti di prima immatricolazione, senza il riconoscimento della carriera pregressa o sospensione di carriera).

Adempimenti amministrativi, scadenze domanda di laurea, calendari delle discussioni elaborato finale e proclamazioni di laurea al seguente link Sessioni di laurea

 


Stage e tirocini

Nel piano didattico della laurea triennale in Lingue e letterature per l’editoria e i media digitali (L11 ED-DH) è previsto un tirocinio/stage obbligatorio (CFU 6).

Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare interesse per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità professionali specifiche.
Le attività di stage sono svolte sotto la diretta responsabilità di un singolo docente presso studi professionali, enti della pubblica amministrazione, aziende accreditate dall’Ateneo veronese.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.


Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini

Ulteriori informazioni al seguente link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/gestione-carriere-studenti-lingue-e-letterature-straniere/stage-e-tirocini-lingue-e-letterature-straniere


Vademecum dello studente