Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2017/2018

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I sem. 2-ott-2017 31-gen-2018
II sem. 1-mar-2018 15-giu-2018
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale d'esame 1-feb-2018 28-feb-2018
Sessione estiva d'esame 18-giu-2018 31-lug-2018
Sessione autunnale d'esame 3-set-2018 28-set-2018
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione di laurea estiva 13-lug-2018 13-lug-2018
Sessione di laurea autunnale 22-ott-2018 22-ott-2018
Sessione di laurea invernale 15-mar-2019 15-mar-2019
Vacanze
Periodo Dal Al
Vacanze di Natale 22-dic-2017 7-gen-2018
Vacanze di Pasqua 30-mar-2018 3-apr-2018
Festa del Santo Patrono - S. Zeno 21-mag-2018 21-mag-2018
VACANZE ESTIVE 6-ago-2018 19-ago-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Scienze e Ingegneria.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D G H K L M S T V

Assfalg Michael

michael.assfalg@univr.it +39 045 802 7949

Astegno Alessandra

alessandra.astegno@univr.it 045802 7955

Avesani Linda

linda.avesani@univr.it +39 045 802 7839

Benini Anna

anna.benini@univr.it 045 8027603

Bentivoglio Marina

marina.bentivoglio@univr.it 045 8027158

Boaretti Marzia

marzia.boaretti@univr.it 045 8027661

Bossi Alessandra Maria

alessandramaria.bossi@univr.it 045 802 7946 (Studio) - 045 802 7833 (Laboratorio)

Cecconi Daniela

daniela.cecconi@univr.it +39 045 802 7056; Lab: +39 045 802 7087

Constantin Gabriela

gabriela.constantin@univr.it 045-8027102

Corbo Vincenzo

vincenzo.corbo@univr.it + 39 0458124830

Decimo Ilaria

Ilaria.decimo@univr.it 045 8027509

Delledonne Massimo

massimo.delledonne@univr.it 045 802 7962; Lab: 045 802 7058

Dominici Paola

paola.dominici@univr.it 045 802 7966; Lab: 045 802 7956-7086

Giorgetti Alejandro

alejandro.giorgetti@univr.it 045 802 7982

Krampera Mauro

mauro.krampera@univr.it 0458124034

Laudanna Carlo

carlo.laudanna@univr.it 045-8027689

Liptak Zsuzsanna

zsuzsanna.liptak@univr.it +39 045 802 7032

Lleo'Fernandez Maria Del Mar

maria.lleo@univr.it 045 8027194

Malerba Giovanni

giovanni.malerba@univr.it 045/8027685

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Montagnana Martina

martina.montagnana@univr.it +39 045 812 6698

Monti Francesca

francesca.monti@univr.it 045 802 7910

Signoretto Caterina

caterina.signoretto@univr.it 045 802 7195

Tagliaro Franco

franco.tagliaro@univr.it 045 8124618-045 8124246

Turco Alberto

alberto.turco@univr.it 0458027189

Vitulo Nicola

nicola.vitulo@univr.it 0458027982

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
One course to be chosen among the following
One course to be chosen among the following
Two courses to be chosen among the following
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Two courses to be chosen among the following
6
C
(MED/04)
Training
2
F
-
Final exam
40
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
One course to be chosen among the following
One course to be chosen among the following
Two courses to be chosen among the following

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Two courses to be chosen among the following
6
C
(MED/04)
Training
2
F
-
Final exam
40
E
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S003668

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

MED/04 - PATOLOGIA GENERALE

Lingua di erogazione

Inglese en

Periodo

II sem. dal 1-mar-2018 al 15-giu-2018.

Obiettivi formativi

Scopo del corso è quello di illustrare alcuni meccanismi generali di danno cellulare, fornendo informazioni che consentano di comprendere l’evoluzione dal danno molecolare alla patologia cellulare, d’organo e d’organismo. Il corso illustra i più importanti esempi di danno a strutture sub-cellulari, ed in particolare alla membrana plasmatica, descrivendo in dettaglio esempi di alterazioni del trasporto, dell’adesione e della trasduzione del segnale da parte di recettori di superficie. Vengono inoltre illustrati i diversi tipi di necrosi, i fattori determinanti rigenerazione e riparazione dei tessuti, le basi molecolari e cellulari dei processi riparativi e le conseguenze patologiche di questi.

Programma

- Introduzione ai meccanismi di malattia: dalla patologia molecolare all’alterazione dell’omeostasi di organi e dell’organismo.
- Adattamenti al danno cellulare: autofagia, UPR, alterazioni del volume e del numero di cellule.
- Modalità di morte cellulare: necrosi, apoptosi, necroptosi, nettosi.
- Aspetti generali della rigenerazione e riparazione dei tessuti: dal concetto di cellule labili, stabili e perenni a recenti aspetti della biologia delle cellule staminali.
- Cause di patologia cellulare: cause principali e dettagli sulla generazione di specie reattive dell’ossigeno come meccanismo importante di danno cellulare. Alterazioni genetiche come - causa di trasformazione neoplastica e proprietà principali delle cellule neoplastiche.
- Alterazioni delle funzioni mitocondriali come meccanismo di patologia cellulare: malattie mitocondriali, mitocondri e invecchiamento, mitocondri e apoptosis.
- Alterazioni della struttura della membrane indotta da tossine batteriche e meccanismi generali dell’azione di tossine batteriche.
- Alterazioni del trasporto di membrana: esempi di alterazioni del trasporto di anioni e cationi; la fibrosi cistica come esempio di malattia monogenica determinante patologia multiorgano; alterazioni del trasporto di lipidi dovuti a mutazioni di geni codificanti per protein ABC (Malattia di Tangier, Sitosterolemia) e aspetti generali del metabolismo delle lipoproteine; alterazioni del trasporto di ferro nell’infiammazione cronica e nell’emocromatosi.
- Alterazioni dell’espressione e funzione del recettore per LDL come esempio di patologia molecolare determinante patologia d’organismo: classificazione dei recettori per lipoproteine; ipercolesterolemia famigliare come forma genetica di alterata espressione/funzione dei recettori per LDL; meccanismi di regolazione dell’espressione di recettori per LDL da parte del colesterolo intra-cellulare; dalla riduzione dell’espressione di recettori per LDL all’aterosclerosi (ruolo di lipoproteine modificate come fattore causale di aterosclerosi e basi cellulari dell’aterosclerosi).
- Alterazione dell’espressione/funzione di recettori adesivi: aspetti generali dell’adesione cellulare; le integrine come molecule adesive implicate in interazione cellula-matrice extra-cellulare e cellula-cellula (classificazione e ligandi); meccanismi di regolazione dell’adesione integrine-dipendente (inside-out signaling).
- Interazioni adesive implicate nel reclutamento leucocitario: fisiologia e patologia.
- Interazioni adesive implicate nelle funzioni delle piastrine nelle reazioni emostatiche e meccanismi di attivazione delle piastrine.
- Il sistema della coagulazione, la componente solubile della reazione emostatica: meccanismi di attivazione e di regolazione.
- Difetti di funzione emostatica ed eziopatogenesi della trombosi.
- Fisiopatologia della trasduzione del segnale: aspetti generali e modalità di trasduzione del segnale da parte di recettori di membrana.
- Trasduzione del segnale da parte di recettori con attività tirosin chinasica intrinseca: le vie di Ras e PI3K; effettori a valle di PIP3; AKT nella regolazione della crescita, sopravvivenza e matabolismo; mutazioni di tirosin chinasi recettoriali nel cancro; sviluppo di inibitori di tirosin chinasi.
- Il recettore per l’insulina: meccanismi di trasduzione del segnale; il concetto di resistenza all’insulina e la trasduzione del segnale insulinico nel diabete di tipo 2; obesità, infiammazione e diabete di tipo 2.
- Meccanismi di trasduzione del segnale da parte di recettori accoppiati a protein G trimeriche: regolazione delle protein G trimeriche; effettori a valle di Galfa-GTP e subunità beta/gamma delle proteine G trimeriche.
- Attivazione di fosfolipasi C fosfoinositidi-specifiche e regolazione dei transiemti citosolici di calcio.
- Recettori accoppiati a protein G trimeriche, PI3Kgamma e regolazione della migrazione cellulare.
- Tirosin chinasi citoplasmatiche come trasduttrici del segnale: principali classi di tirosin chinasi citoplasmatiche; meccanismi di regolazione di chinasi della famiglia del Src e Abl; tirosin chinasi citoplasmatiche nei segnali outside-in generati da integrine e nella regolazione del riarrangiamento del citoscheletro e la sopravvivenza cellulare; tirosin chinasi citoplasmatiche e trasduzione del segnale da parte di recettori immuni.
- Altri meccanismi di trasduzione del segnale da parte di recettori di membrane: trasduzione del segnale da parte di caderine; trasduzione del segnale da parte di recettori Toll-lke e patogenesi dello shock settico.
- Patologia dovuta ad alterazioni di cellule contrattili: distrofie muscolari; meccanismi di ipertrofia cardiaca.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Kumar V, Abbas AK, Aster JC Robbins Basic Pathology (Edizione 10) Elsevier 2018

Modalità d'esame

esame orale

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova Finale

Per gli scadenziari, gli adempimenti amministrativi e gli avvisi sulle sessioni di laurea, si rimanda al servizio Sessioni di laurea - Scienze e Ingegneria.

Students earn the Master’s degree in Molecular and Medical Biotechnology after successfully completing the final examination, for which students are required to write a dissertation in English, to be presented in front of a Graduation Committee. By writing the dissertation, students will have the opportunity to demonstrate the knowledge and skills acquired. The dissertation shall be an experimental research work on a specific topic, to be carried out in university research laboratories, or in public or private institutes recognised in the biotechnology sector.
The dissertation shall be written by the student under the guidance of a Supervisor. In order to be admitted to the final examination, the student must have acquired all CFU credits in the training activities included in the Study Plan, except those specifically awarded upon completion of the dissertation.
The Graduation Committee shall evaluate each candidate, based on their achievements throughout the entire degree programme, carefully assessing the degree of consistency between educational and professional objectives, as well as their ability for independent intellectual elaboration, critical thinking, communication skills and general cultural maturity, in relation to the objectives of the programme. 40 CFU are awarded upon completion of the Master’s degree dissertation, which can be presented either in English or in Italian. Master’s degree dissertations can be either internal (written at the University or Verona) or in collaboration with an external institution/body.
For each dissertation, a Dissertation Committee shall be established: this will include one Supervisor, one or more co-supervisors (optional), and two examiners. Any professors belonging to the departments included in the areas of Science and Engineering and Life and Health Sciences of the University of Verona may act as Supervisor.
Researchers from external research institutes, research grant holders, post-doctoral fellowship holders and PhD students may act as cosupervisors.
The examiners, who must be professors in the degree programmes of the University in Biotechnology, Medicine and Surgery, or Molecular and Medical Biotechnology, shall be appointed by the 8 Graduation Committee at least 25 days before the final examination, once the student's eligibility to take the final examination has been verified.
Evaluation of the dissertation Students will be given about 30 minutes to present their dissertation.
The Dissertation Committee will evaluate the work based on the following criteria: 1) level of in-depth analysis in relation to the most recent developments in the Molecular and Medical Biotechnologies areas; 2) scientific and/or technological outcomes of the dissertation; 3) student’s critical thinking; 4) student’s experimental development; 5) student’s ability to carry out independent work (this point will not be assessed by the examiners); 6) value of the methodologies used; 7) accuracy in planning and writing the dissertation; 8) communication skills in presenting the dissertation.
Graduation mark The graduation mark (based on a 110-point scale) is a whole value between 66/110 and 110/110 and is calculated by adding together the following elements (then rounding the result to the nearest whole number, e.g. 93.50 => 94; 86.49 => 86): 1) the average of the marks gained in the modules, weighted according to CFU, converted to a 110-point scale; 2) evaluation of the dissertation and the oral presentation during the final examination, based on the following methods: a) a maximum of 11 points will be awarded for the presentation and the dissertation. These will count as follows: 8 points awarded by the Dissertation Committee, which will evaluate the dissertation and presentation by assigning each of the points 1-8 listed above a coefficient between 0 and 1 (fractional coefficient with one decimal place); b) 3 points will be awarded by the Dissertation Committee by unanimous decision, based on the student’s curriculum vitae.
Specifically, in order to award the final mark, the Committee will take into account the following: any cum laude honours obtained in the exams taken during the degree programme; participation in internships officially recognised by the University; elective modules; and the achievement of the degree in a time that is shorter than the normal duration of the degree programme.
Students who are awarded less than 11 points for their dissertation may be awarded an extra point, at the discretion of the Graduation Committee, if they have taken part in international mobility programmes.
c) the sum of the points resulting from (a) and (b).
If the resulting score is 110/110 or above, the Graduation Committee may decide to award cum laude honours, in which case the student 9 must have: · a minimum weighted average mark of 104/110 (without rounding up) or · a minimum weighted average mark of 102/110 (without rounding up) and must have been awarded cum laude honours in at least 3 modules during the degree programme. Under the current legislation, cum laude honours are conferred by unanimous decision of the committee.
External dissertations An external dissertation is a work carried out in collaboration with an institution/body other than the University of Verona. In this case, the topic of the dissertation must be agreed in advance with a Supervisor from the LM-9 degree programme. In addition, the student must indicate at least one co-supervisor belonging to the external institution/body, who will support the student during the work on the dissertation. The Supervisor and the co-supervisors must be indicated in the online graduation application.
The scientific outcomes of the dissertation will be available to all parties involved. In particular, the contents and results of the dissertation are to be considered public  

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Studio delle proprietà di luminescenza di lantanidi in matrici proteiche Synthetic Chemistry and Materials: Materials synthesis, structure-properties relations, functional and advanced materials, molecular architecture, organic chemistry - Colloid chemistry
Stampa 3D di nanocompositi polimerici luminescenti per applicazioni in Nanomedicina Synthetic Chemistry and Materials: Materials synthesis, structure-properties relations, functional and advanced materials, molecular architecture, organic chemistry - New materials: oxides, alloys, composite, organic-inorganic hybrid, nanoparticles
3D-bioprinting biofabrication laboratory Argomenti vari
Organ on-a-chip Argomenti vari

Gestione carriere


Modalità di frequenza

Come riportato al punto 25 del Regolamento Didattico per l'A.A. 2021/2022, non è previsto un obbligo generalizzato di frequenza. I singoli docenti sono tuttavia liberi di richiedere un minimo di ore di frequenza per l’ammissibilità̀ all’esame di profitto dell’insegnamento di cui sono titolari. In tal caso il controllo della frequenza alle attività didattiche è stabilito secondo modalità preventivamente comunicate agli studenti.
Per le modalità di erogazione della didattica, si rimanda alle informazioni in costante aggiornamento dell'Unità di Crisi.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.