Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Periodo generico 1-ott-2023 31-mag-2024
Primo semestre (lauree magistrali) 2-ott-2023 22-dic-2023
Secondo semestre (lauree magistrali) 26-feb-2024 24-mag-2024
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale (lauree magistrali) 8-gen-2024 23-feb-2024
Sessione estiva (lauree magistrali) 27-mag-2024 12-lug-2024
Sessione autunnale (lauree magistrali) 26-ago-2024 20-set-2024
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione autunnale a.a. 2022/2023 5-dic-2023 7-dic-2023
Sessione invernale a.a. 2022/2023 3-apr-2024 5-apr-2024
Sessione estiva a.a. 2023/2024 4-set-2024 6-set-2024

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria dei Corsi di Studio Economia.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F G L M N P R S V Z

Bazzani Francesca

symbol email francesca.bazzani@univr.it

Blasi Silvia

symbol email silvia.blasi@univr.it symbol phone-number 045 8028218

Brunetti Federico

symbol email federico.brunetti@univr.it symbol phone-number 045 802 8494

Capitello Roberta

symbol email roberta.capitello@univr.it symbol phone-number 045 802 8488

Cassia Fabio

symbol email fabio.cassia@univr.it symbol phone-number 0458028689

Cavallo Daniela

symbol email daniela.cavallo@univr.it

Cobelli Nicola

symbol email nicola.cobelli@univr.it symbol phone-number 0458028295

Confente Ilenia

symbol email ilenia.confente@univr.it symbol phone-number 045 802 8174

D'Alberto Riccardo

symbol email riccardo.dalberto@univr.it

Dalla Chiara Elena

symbol email elena.dallachiara@univr.it symbol phone-number 045 8028047

De Mari Michele

symbol email michele.demari@univr.it symbol phone-number 045 802 8226

Demo Edoardo

symbol email edoardo.demo@univr.it symbol phone-number 045 802 8782 (VR) 0444.393930 (VI)

Ferrari Maria Luisa

symbol email marialuisa.ferrari@univr.it symbol phone-number 045 802 8532

Florio Cristina

symbol email cristina.florio@univr.it symbol phone-number 045 802 8296

Gaeta Davide Nicola Vincenzo

symbol email davide.gaeta@univr.it symbol phone-number 045 683 5632

Genovese Anna

symbol email anna.genovese@univr.it symbol phone-number 0458028233

Giaretta Elena

symbol email elena.giaretta@univr.it symbol phone-number 045 802 8051

Gnoatto Alessandro

symbol email alessandro.gnoatto@univr.it symbol phone-number 045 802 8537

Goldoni Giovanni

symbol email giovanni.goldoni@univr.it symbol phone-number +390458028792

Lai Alessandro

symbol email alessandro.lai@univr.it symbol phone-number 045 802 8574

Melchiori Massimo

symbol email massimo.melchiori@univr.it

Menon Martina

symbol email martina.menon@univr.it

Minozzo Marco

symbol email marco.minozzo@univr.it symbol phone-number 045 802 8234

Mori Luca

symbol email luca.mori@univr.it symbol phone-number 045 802 8388

Noto Sergio

symbol email sergio.noto@univr.it symbol phone-number 045 802 8008

Riso Vincenzo

symbol email vincenzo.riso@univr.it symbol phone-number 045 8028766

Roffia Paolo

symbol email paolo.roffia@univr.it symbol phone-number 045 802 8012

Russo Ivan

symbol email ivan.russo@univr.it symbol phone-number 045 802 8161 (VR)

Signori Paola

symbol email paola.signori@univr.it symbol phone-number 0458028492

Stacchezzini Riccardo

symbol email riccardo.stacchezzini@univr.it symbol phone-number 0458028186

Vigolo Vania

symbol email vania.vigolo@univr.it symbol phone-number 045 802 8624

Zarri Luca

symbol email luca.zarri@univr.it symbol phone-number 045 802 8101

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:

1° Anno 

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Stage
6
F
-

2° Anno   Sarà attivato nell'A.A. 2024/2025

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Prova finale
15
E
-
Sarà attivato nell'A.A. 2024/2025
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Prova finale
15
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Tipologia di Attività formativa D e F

Nei piani didattici di ciascun Corso di studio è previsto l’obbligo di conseguire un certo numero di crediti formativi mediante attività a scelta (chiamate anche "di tipologia D e F").

Oltre che in insegnamenti previsti nei piani didattici di altri corsi di studio e in certificazioni linguistiche o informatiche secondo quanto specificato nei regolamenti di ciascun corso, tali attività possono consistere anche in iniziative extracurriculari di contenuto vario, quali ad esempio la partecipazione a un seminario o a un ciclo di seminari, la frequenza di laboratori didattici, lo svolgimento di project work, stage aggiuntivo, eccetera.

Come per ogni altra attività a scelta, è necessario che anche queste non costituiscano un duplicato di conoscenze e competenze già acquisite dallo studente.

Quelle elencate in questa pagina sono le iniziative extracurriculari che sono state approvate dalla Commissione didattica e quindi consentono a chi vi partecipa l'acquisizione dei CFU specificati, alle condizioni riportate nelle pagine di dettaglio di ciascuna iniziativa.

Si ricorda in proposito che:
- tutte queste iniziative richiedono, per l'acquisizione dei relativi CFU, il superamento di una prova di verifica delle competenze acquisite, secondo le indicazioni contenute nella sezione "Modalità d'esame" della singola attività;
- lo studente è tenuto a inserire nel proprio piano degli studi l'attività prescelta e a iscriversi all'appello appositamente creato per la verbalizzazione, la cui data viene stabilita dal docente di riferimento e pubblicata nella sezione "Modalità d'esame" della singola attività.
 

COMPETENZE TRASVERSALI

 

Scopri i percorsi formativi promossi dal  Teaching and learning centre dell'Ateneo, destinati agli studenti iscritti ai corsi di laurea, volti alla promozione delle competenze trasversali: https://talc.univr.it/it/competenze-trasversali

 

CONTAMINATION LAB

Il Contamination Lab Verona (CLab Verona) è un percorso esperienziale con moduli dedicati all'innovazione e alla cultura d'impresa che offre la possibilità di lavorare in team con studenti e studentesse di tutti i corsi di studio per risolvere sfide lanciate da aziende ed enti. Il percorso permette di ricevere 6 CFU in ambito D o F. Scopri le sfide: https://www.univr.it/clabverona

 

ATTENZIONE: Per essere ammessi a sostenere una qualsiasi attività didattica, incluse quelle a scelta, è necessario essere iscritti all'anno di corso in cui essa viene offerta. Si raccomanda, pertanto, ai laureandi delle sessioni di dicembre e aprile di NON svolgere attività extracurriculari del nuovo anno accademico, cui loro non risultano iscritti, essendo tali sessioni di laurea con validità riferita all'anno accademico precedente. Quindi, per attività svolte in un anno accademico cui non si è iscritti, non si potrà dar luogo a riconoscimento di CFU.

Primo semestre (lauree) Dal 25/09/23 Al 19/01/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Ciclo tematico di conferenze sulla “leadership” femminile: dati, riflessioni ed esperienze - 2023/2024 D Martina Menon (Coordinatore)
1° 2° Il festival del Futuro - 2023/2024 D Paola Signori (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio didattico sulla cartolarizzazione dei crediti - 2023/2024 D Michele De Mari (Coordinatore)
Periodo generico Dal 01/10/23 Al 31/05/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Laboratorio di analisi dei dati con R (Verona) – 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Data Visualization - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Python - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di SAP per il Data Science - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio Excel avanzato (Verona) - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio Excel (Verona) - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio sulle metodologie di ricerca aziendale (1 cfu) - 2023/2024 D Cristina Florio (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio sulle metodologie di ricerca aziendale (2 cfu) - 2023/2024 D Cristina Florio (Coordinatore)
1° 2° Pianifica il tuo futuro - 1 cfu - 2023/2024 D Paolo Roffia (Coordinatore)
1° 2° Pianifica il tuo futuro - 3 cfu - 2023/2024 D Paolo Roffia (Coordinatore)
1° 2° Piano di marketing - 2023/2024 D Fabio Cassia (Coordinatore)
1° 2° Programmazione in Matlab - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Programmazione in SAS - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
Primo semestre (lauree magistrali) Dal 02/10/23 Al 22/12/23
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Introduzione alla programmazione in Java - 2023/2024 D Alessandro Gnoatto (Coordinatore)
1° 2° Sustainable business model frameworks come strumento di analisi: applicazioni nel settore agrifood - 2023/2024 D Vincenzo Riso (Coordinatore)
1° 2° Vivi 3 giorni da Manager - 2023/2024 D Nicola Cobelli (Coordinatore)
Secondo semestre (lauree magistrali) Dal 26/02/24 Al 24/05/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Il dottore commercialista come consulente d'impresa - 2023/2024 D Riccardo Stacchezzini (Coordinatore)
1° 2° The why, the what and the how of structural equation modelling - 2023/2024 D Cristina Florio (Coordinatore)

Codice insegnamento

4S02512

Docente

Luca Zarri

Coordinatore

Luca Zarri

Crediti

6

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA

Periodo

Secondo semestre (lauree magistrali) dal 26-feb-2024 al 24-mag-2024.

Corsi Singoli

Non Autorizzato

Obiettivi di apprendimento

L'insegnamento ha come obiettivo fondamentale quello di consentire allo studente di analizzare con rigore in autonomia numerosi fenomeni economici e sociali che contraddistinguono le economie avanzate contemporanee, sulla base delle categorie analitiche e dei principali risultati ottenuti negli ultimi anni, sia a livello teorico che di ricerca empirica (e sperimentale in particolare), nell’ambito dell’economia comportamentale, con particolare riferimento ai temi della razionalità limitata del consumatore e dell’investitore (nella prima parte del corso) e dei paradossi del benessere soggettivo (nella seconda parte). Queste tematiche verranno affrontate sia mediante lezioni frontali che tramite azioni di didattica partecipativa (ad esempio, attraverso quesiti posti agli studenti in aula attraverso la piattaforma E-learning e attraverso la discussione in aula di esperimenti economici rilevanti).

Prerequisiti e nozioni di base

Si richiede famigliarità con le nozioni base di microeconomia, con particolare riferimento alla logica di scelta sottesa al comportamento del consumatore. Si consigliano, al riguardo, i capitoli relativi alla teoria del consumatore del testo “Microeconomia” di H. Varian.

Programma

L’economia comportamentale costituisce un programma di ricerca interdisciplinare finalizzato ad incrementare il potere esplicativo e previsionale della teoria economica avvalendosi di ipotesi comportamentali caratterizzate da un elevato grado di realismo. Tale obiettivo viene perseguito attraverso un dialogo sempre più stretto e fecondo con altre discipline (dalla psicologia cognitiva e sociale alle neuroscienze) e mediante il ricorso ad esperimenti economici condotti in laboratorio e sul campo.

Il corso si articola in due parti: la prima è incentrata sulla cosiddetta Razionalità Limitata, mentre la seconda si focalizza sui Paradossi del Benessere Soggettivo.

I principali punti che compongono il programma sono i seguenti:

Introduzione
• Che cos’è l’Economia Comportamentale?
• Origini e Metodologia dell'Economia Comportamentale
• Economia Comportamentale ed Economia Sperimentale

Parte Prima (1A): Dalla "Razionalità Olimpica" alla "Razionalità Limitata": Architettura della Cognizione, Euristiche e Bias Cognitivi rilevanti
• Scelta Razionale in Condizioni di Certezza: Preferenze e Utilità
• Decision Making in Condizioni di Certezza: I principali Bias Cognitivi che caratterizzano il comportamento d’acquisto dei consumatori
• Architettura della Cognizione: Sistema 1 vs Sistema 2
• La distinzione tra Utilità Decisionale e Utilità Sperimentata
• Il rapporto tra Ragione ed Emozioni nelle scelte economiche: il contributo della Neuroeconomia
• Giudizi e Decision Making in Condizioni di Rischio e Incertezza: ulteriori Bias Cognitivi ed Euristiche rilevanti

Parte Prima (1B): Dalla “Razionalità Olimpica” alla “Razionalità Limitata”: Architettura della Scelta e Nudging
• Il Paternalismo Libertario e la “Spinta Gentile” al servizio del benessere collettivo
• Chi sono gli Architetti delle Scelte?
• Il Nudging in ambito For-Profit: dai Dark Pattern ai Win-Win Nudge
• Responsabilità Sociale delle Imprese e ulteriori leve Win-Win: il ruolo chiave della Fiducia e delle Motivazioni Intrinseche
• Architettura della Scelta e Comportamenti Pro-Sociali: il Nudging nelle Organizzazioni Non Profit

Parte Seconda: I Paradossi del Benessere Soggettivo all'interno delle Economie Avanzate Contemporanee: il ruolo dei Beni Posizionali e dei Beni Relazionali

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità didattiche

Il corso prevede sia attività di didattica frontale che azioni di didattica partecipativa. Queste ultime verranno integrate sistematicamente nell’ambito dell’attività di didattica frontale al fine di migliorarne l’efficacia complessiva, prevedendo nel corso del semestre una serie di quesiti posti agli studenti e alle studentesse in aula attraverso la piattaforma di E-learning: le risposte aggregate verranno illustrate in tempo reale e discusse preliminarmente all’introduzione delle categorie analitiche fondamentali dell’insegnamento da parte del docente, nell’ambito della propria attività di didattica frontale. Ulteriori azioni di didattica partecipativa saranno realizzate mediante la discussione approfondita in aula di esperimenti economici di particolare rilievo all’interno della letteratura di riferimento, anche in questo caso al fine di consolidare il processo di trasmissione delle categorie analitiche chiave dell’insegnamento.
Durante il corso, il materiale didattico specifico relativo alle singole lezioni viene reso disponibile dal docente prima di ogni lezione sulla piattaforma di E-Learning (accessibile tanto a studenti e studentesse frequentanti che a studenti e studentesse non frequentanti). Oltre al materiale didattico fornito dal docente, il testo di riferimento del corso è il seguente:
"Economia Comportamentale. Guida alla Teoria della Scelta", di E. Angner, Hoepli, 2017.
Durante il corso, verranno inoltre inseriti nello spazio online dell’insegnamento e commentati in aula diversi articoli di attualità economica (es. dal sito lavoce.info) riconducibili ai temi affrontati in aula. Si invitano tutti gli studenti e le studentesse (frequentanti e non) a procurarsi il testo indicato e ad iscriversi al corso accedendo al portale dell'E-Learning.
La frequenza in aula, pur non essendo obbligatoria, è fortemente consigliata.

Modalità di verifica dell'apprendimento

In linea con gli obiettivi formativi del corso, l’esame mira ad accertare l’avvenuta acquisizione, da parte delle studentesse e degli studenti, della capacità di analizzare in maniera rigorosa e autonoma numerosi fenomeni economici e sociali che contraddistinguono le economie avanzate contemporanee, alla luce di una solida conoscenza delle categorie analitiche fondamentali proprie dell’economia comportamentale e dei risultati ottenuti a livello empirico (e sperimentale in particolare) in questo ambito.
A tale fine, l’esame consiste in una prova scritta a fine corso, della durata di 60 minuti, che conterrà sia (i) una serie di domande a risposta multipla di teoria che (ii) una serie di domande a risposta aperta. Le domande a risposta multipla sono finalizzate ad accertare l’avvenuta acquisizione delle nozioni base di economia comportamentale, mentre le domande aperte mirano ad accertare l’avvenuta acquisizione della capacità di ragionare e argomentare criticamente e in modo rigoroso alla luce delle categorie analitiche fondamentali illustrate durante il corso.
Le modalità d’esame sono identiche per studenti e studentesse frequentanti e non e per studenti e studentesse che partecipano al programma Erasmus+.

Le/gli studentesse/studenti con disabilità o disturbi specifici di apprendimento (DSA), che intendano richiedere l'adattamento della prova d'esame, devono seguire le indicazioni riportate QUI

Criteri di valutazione

Il voto della prova scritta sarà espresso in trentesimi. La prima componente della prova (domande a risposta multipla) assegna un massimo di 16 punti e prevede una penalizzazione in caso di risposta errata. La seconda componente (domande a risposta aperta) assegna un massimo di 14 punti. Nella valutazione delle risposte alle domande aperte, si terrà conto del rigore e dell’esaustività delle argomentazioni sviluppate.
La lode verrà attribuita in caso di risposte corrette a tutte le domande a risposta multipla e di risposte alle domande aperte che risultino eccellenti sul piano dell’esaustività e del rigore dell’argomentazione.

Lingua dell'esame

Italiano

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA: solo così potrai ricevere notifica di tutti gli avvisi dei tuoi docenti e della tua segreteria via mail e a breve anche tramite l'app Univr.

Esercitazioni Linguistiche CLA


Prova finale

La prova finale consiste in un elaborato in forma scritta di almeno 80 cartelle, che approfondisce un tema a scelta relativo a uno degli insegnamenti previsti dal piano didattico dello studente. Il tema e il titolo dell’elaborato dovranno essere selezionati in accordo con un docente dell’Ateneo di un SSD fra quelli presenti nel piano didattico dello studente. Il lavoro deve essere sviluppato sotto la guida del docente. La tesi è oggetto di esposizione e discussione orale, in una delle date appositamente stabilite dal calendario delle attività didattiche, dinanzi a una Commissione di Laurea nominata ai sensi del RDA. In accordo con il Relatore, la tesi potrà essere redatta e la discussione potrà svolgersi in lingua inglese.

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Brand identity e corporate brand storytelling Argomenti vari
Il futuro del corporate reporting (COVID19) Argomenti vari
Le scelte alimentari dei giovani italiani: quanto è importante la sostenibilità? Argomenti vari
Nuovi scenari e nuovi contesti di acquisto e consumo di bevande alcoliche Argomenti vari
Sfide e opportunità del contesto digitale Argomenti vari
Tesi di Laurea in Economia Comportamentale Argomenti vari

Tirocini e stage

Nel piano didattico dei Corsi di Laurea triennale (CdL) e Magistrale (CdLM) di area economica è previsto uno stage come attività formativa obbligatoria. Lo stage, infatti, è ritenuto uno strumento appropriato per acquisire competenze e abilità professionali e per agevolare la scelta dello sbocco professionale futuro, in linea con le proprie aspettative, attitudini e aspirazioni. Attraverso l’esperienza pratica in ambiente lavorativo, lo studente può acquisire ulteriori competenze ed abilità relazionali.

Per informazioni specifiche, consultare il servizio di Segreteria studenti appositamente dedicato a Stage.


Gestione carriere


Area riservata studenti