Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Periodo generico 1-ott-2023 31-mag-2024
Primo semestre (lauree magistrali) 2-ott-2023 22-dic-2023
Secondo semestre (lauree magistrali) 26-feb-2024 24-mag-2024
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale (lauree magistrali) 8-gen-2024 23-feb-2024
Sessione estiva (lauree magistrali) 27-mag-2024 12-lug-2024
Sessione autunnale (lauree magistrali) 26-ago-2024 20-set-2024
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione autunnale a.a. 2022/2023 5-dic-2023 7-dic-2023
Sessione invernale a.a. 2022/2023 3-apr-2024 5-apr-2024
Sessione estiva a.a. 2023/2024 4-set-2024 6-set-2024

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria dei Corsi di Studio Economia.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F G M P R Z

Bottiglia Roberto

symbol email roberto.bottiglia@univr.it symbol phone-number 045 802 8224

Bracco Emanuele

symbol email emanuele.bracco@univr.it symbol phone-number 045 802 8293

Bucciol Alessandro

symbol email alessandro.bucciol@univr.it symbol phone-number 045 802 8278

Carluccio Emanuele Maria

symbol email emanuelemaria.carluccio@univr.it symbol phone-number 045 802 8487

Chiaramonte Laura

symbol email laura.chiaramonte@univr.it

Cortese Mauro

symbol email mauro.cortese@univr.it

D'Alberto Riccardo

symbol email riccardo.dalberto@univr.it

De Mari Michele

symbol email michele.demari@univr.it symbol phone-number 045 802 8226

Faccincani Lorenzo

symbol email lorenzo.faccincani@univr.it symbol phone-number 045 802 8610

Florio Cristina

symbol email cristina.florio@univr.it symbol phone-number 045 802 8296

Gnoatto Alessandro

symbol email alessandro.gnoatto@univr.it symbol phone-number 045 802 8537

Mancini Cecilia

symbol email cecilia.mancini@univr.it

Mazzon Andrea

symbol email andrea.mazzon@univr.it

Menon Martina

symbol email martina.menon@univr.it

Minozzo Marco

symbol email marco.minozzo@univr.it symbol phone-number 045 802 8234

Munari Cosimo

symbol email cosimo.munari@univr.it

Pichler Flavio

symbol email flavio.pichler@univr.it symbol phone-number 045 802 8273

Roffia Paolo

symbol email paolo.roffia@univr.it symbol phone-number 045 802 8012

Zoli Claudio

symbol email claudio.zoli@univr.it symbol phone-number 045 802 8479

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:

2° Anno   Sarà attivato nell'A.A. 2024/2025

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
C
SECS-S/06
Un insegnamento a scelta
Stage
6
F
-
Prova finale
15
E
-
Sarà attivato nell'A.A. 2024/2025
InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
C
SECS-S/06
Un insegnamento a scelta
Stage
6
F
-
Prova finale
15
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Tipologia di Attività formativa D e F

Nei piani didattici di ciascun Corso di studio è previsto l’obbligo di conseguire un certo numero di crediti formativi mediante attività a scelta (chiamate anche "di tipologia D e F").

Oltre che in insegnamenti previsti nei piani didattici di altri corsi di studio e in certificazioni linguistiche o informatiche secondo quanto specificato nei regolamenti di ciascun corso, tali attività possono consistere anche in iniziative extracurriculari di contenuto vario, quali ad esempio la partecipazione a un seminario o a un ciclo di seminari, la frequenza di laboratori didattici, lo svolgimento di project work, stage aggiuntivo, eccetera.

Come per ogni altra attività a scelta, è necessario che anche queste non costituiscano un duplicato di conoscenze e competenze già acquisite dallo studente.

Quelle elencate in questa pagina sono le iniziative extracurriculari che sono state approvate dalla Commissione didattica e quindi consentono a chi vi partecipa l'acquisizione dei CFU specificati, alle condizioni riportate nelle pagine di dettaglio di ciascuna iniziativa.

Si ricorda in proposito che:
- tutte queste iniziative richiedono, per l'acquisizione dei relativi CFU, il superamento di una prova di verifica delle competenze acquisite, secondo le indicazioni contenute nella sezione "Modalità d'esame" della singola attività;
- lo studente è tenuto a inserire nel proprio piano degli studi l'attività prescelta e a iscriversi all'appello appositamente creato per la verbalizzazione, la cui data viene stabilita dal docente di riferimento e pubblicata nella sezione "Modalità d'esame" della singola attività.
 

COMPETENZE TRASVERSALI

 

Scopri i percorsi formativi promossi dal  Teaching and learning centre dell'Ateneo, destinati agli studenti iscritti ai corsi di laurea, volti alla promozione delle competenze trasversali: https://talc.univr.it/it/competenze-trasversali

 

CONTAMINATION LAB

Il Contamination Lab Verona (CLab Verona) è un percorso esperienziale con moduli dedicati all'innovazione e alla cultura d'impresa che offre la possibilità di lavorare in team con studenti e studentesse di tutti i corsi di studio per risolvere sfide lanciate da aziende ed enti. Il percorso permette di ricevere 6 CFU in ambito D o F. Scopri le sfide: https://www.univr.it/clabverona

 

ATTENZIONE: Per essere ammessi a sostenere una qualsiasi attività didattica, incluse quelle a scelta, è necessario essere iscritti all'anno di corso in cui essa viene offerta. Si raccomanda, pertanto, ai laureandi delle sessioni di dicembre e aprile di NON svolgere attività extracurriculari del nuovo anno accademico, cui loro non risultano iscritti, essendo tali sessioni di laurea con validità riferita all'anno accademico precedente. Quindi, per attività svolte in un anno accademico cui non si è iscritti, non si potrà dar luogo a riconoscimento di CFU.

Primo semestre (lauree) Dal 25/09/23 Al 19/01/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Ciclo tematico di conferenze sulla “leadership” femminile: dati, riflessioni ed esperienze - 2023/2024 D Martina Menon (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio didattico sulla cartolarizzazione dei crediti - 2023/2024 D Michele De Mari (Coordinatore)
Periodo generico Dal 01/10/23 Al 31/05/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Laboratorio di analisi dei dati con R (Verona) – 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Data Visualization - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di Python - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di SAP per il Data Science - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio Excel avanzato (Verona) - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio sulle metodologie di ricerca aziendale (1 cfu) - 2023/2024 D Cristina Florio (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio sulle metodologie di ricerca aziendale (2 cfu) - 2023/2024 D Cristina Florio (Coordinatore)
1° 2° Pianifica il tuo futuro - 1 cfu - 2023/2024 D Paolo Roffia (Coordinatore)
1° 2° Pianifica il tuo futuro - 3 cfu - 2023/2024 D Paolo Roffia (Coordinatore)
1° 2° Programmazione in Matlab - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° Programmazione in SAS - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio Excel (Verona) - 2023/2024 D Marco Minozzo (Coordinatore)
Primo semestre (lauree magistrali) Dal 02/10/23 Al 22/12/23
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Elements of financial risk management 2023/2024 D Claudio Zoli (Coordinatore)
1° 2° English for business and economics D Claudio Zoli (Coordinatore)
1° 2° Introduzione alla programmazione in Java - 2023/2024 D Alessandro Gnoatto (Coordinatore)
1° 2° Topics in applied economics and finance - 2023/2024 D Claudio Zoli (Coordinatore)
Secondo semestre (lauree magistrali) Dal 26/02/24 Al 24/05/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Digital experiments in economics - 2023/2024 D Claudio Zoli (Coordinatore)
1° 2° Professional communication for economics – 2023/2024 D Claudio Zoli (Coordinatore)
1° 2° The why, the what and the how of structural equation modelling - 2023/2024 D Cristina Florio (Coordinatore)
1° 2° Topics in economics and ethics of artificial intelligence- 2023/2024 D Claudio Zoli (Coordinatore)

Codice insegnamento

4S02479

Coordinatore

Michele De Mari

Crediti

9

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE

Periodo

Secondo semestre (lauree magistrali) dal 26-feb-2024 al 24-mag-2024.

Corsi Singoli

Autorizzato

Obiettivi di apprendimento

Il Corso si propone di studiare, attraverso l’analisi delle fonti comunitarie, nazionali e della regolamentazione secondaria: 1) i "servizi e le attività d'investimento" disciplinati dall’ordinamento giuridico italiano ed i soggetti operanti nel settore finanziario (banche e imprese d'investimento). In questa prospettiva vengono considerate, in particolare, i servizi e le attività di intermediazione mobiliare, nonché i soggetti abilitati all’esercizio di tali attività e le tecniche di vigilanza adottate dalle Autorità di settore (e, segnatamente, dalla Banca d’Italia e dalla Consob) con riferimento sia ai controlli in sede di accesso al mercato finanziario sia a quelli afferenti allo svolgimento delle attività vigilate; 2) il governo societario delle banche e degli altri intermediari del mercato mobiliare ed il loro sistema dei controlli interni. In questo ambito tematico sono studiate le funzioni societarie di programmazione, gestione e controllo sotto il profilo strutturale e funzionale, le funzioni aziendali di controllo, nonché il sistema dei controlli interni e delle procedure interne. Il Corso vuole fornire una conoscenza specialistica della regolamentazione relativa alle aree tematiche sopra individuate ed addestrare lo studente all'uso consapevole del linguaggio giuridico di settore e all'acquisizione del metodo e delle competenze proprie della materia d'esame. Al termine del Corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito tali conoscenze e competenze, padroneggiare il ragionamento giuridico e saper combinare ed applicare le regole giuridiche conosciute per ricavarne una regola di giudizio del singolo caso. Il Corso è articolato in lezioni nelle quali viene privilegiato il collegamento tra l’esposizione teorica degli argomenti e il diritto applicato. E’ valutata positivamente la partecipazione “attiva” degli studenti alle lezioni, anche al fine di coglierne l’attitudine e la capacità al discorso orale e scritto. Sarà costante il confronto con gli orientamenti delle Autorità di vigilanza domestiche e sovranazionali, con la giurisprudenza e la dottrina, anche al fine di sviluppare competenze trasversali alla materia d'esame. Il Corso intende fornire le basi concettuali e metodologiche per una corretta interpretazione della materia e favorire altresì un approccio olistico alla stessa.

Prerequisiti e nozioni di base

Si presuppone una conoscenza di base del diritto privato patrimoniale (obbligazioni, contratti e responsabilità) e del governo societario e del sistema dei controlli interni

Programma

Il programma d'esame verte sui seguenti argomenti:
1) LE FONTI NORMATIVE
2) I SOGGETTI
3) I SERVIZI E LE ATTIVITA' D'INVESTIMENTO E GLI STRUMENTI E I PRODOTTI FINANZIARI
4) LA DISCIPLINA
5) LA VIGILANZA E LE AUTORITÀ DI CONTROLLO
6) L'ENFORCEMENT DELLA NORMATIVA DI SETTORE
5) IL GOVERNO SOCIETARIO E I REQUISITI GENERALI DI ORGANIZZAZIONE DELLE BANCHE E DELLE IMPRESE D'INVESTIMENTO
6) IL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI E LE FUNZIONI AZIENDALI DI CONTROLLO
6) Il FINTECH
7) LE CRIPTO-ATTIVITA' NON FINANZIARIE (MICAR)
8) I SERVIZI DI CROWDFUNDING (LENDING E INVESTMENT CROWDFUNING)
MODALITA' DIDATTICHE
Le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione delle nozioni basilari e specialistiche delle categorie chiave e degli strumenti applicativi fondamentali. L'offerta didattica è impartita anche attraverso il metodo dialogico e casistico con l'illustrazione di fattispecie oggetto di decisioni delle autorità di settore o di casi pratici particolarmente significativi, utili all’implementazione delle conoscenze. Inoltre, anche grazie alla piattaforma elearning di Ateneo, vengono proposte specifiche letture di aggiornamento e di approfondimento e formulati quesiti di apprendimento agli studenti.
Durante tutto l’anno accademico è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente, negli orari indicati sulla pagina web dell'insegnamento e anche attraverso la piattaforma on line di Ateneo. Gli studenti possono altresì in ogni momento porre quesiti scritti via email al docente che vengono evasi tempestivamente. La formulazione di quesiti on line consente agli studenti di misurarsi anche con il linguaggio giuridico scritto e di esercitarsi dialetticamente.
Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono nella costante cura da parte del docente dei non frequentanti attraverso il supporto individuale, anche a distanza, nello studio dei libri di testo consigliati.
Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni tenute in aula è aderente al programma. Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma elearning dell’insegnamento. Eventuali ulteriori aggiornamenti sono resi disponibili in tempo utile allo studente anche mediante avvisi appositamente dedicati.
TESTI CONSIGLIATI
Il Diritto Bancario e dei Mercati Finanziari è soggetto a modifiche ed innovazioni pressoché continue e manifesta una evoluzione assai rapida e non facilmente prevedibile: anche in considerazione di ciò è fortemente consigliato frequentare le lezioni. Si presuppone da parte degli studenti una buona conoscenza del diritto commerciale e del diritto privato patrimoniale (obbligazioni, contratti, responsabilità) e delle nozioni di base del diritto amministrativo.
Il programma d'esame verte sulle tematiche trattate durante il Corso, integrate dallo studio dei saggi, articoli e altri materiali che saranno indicati a lezione o attraverso la piattaforma elearning.
I testi di riferimento di supporto sono:
de Mari M., Diritto delle imprese e dei servizi di investimento, Cedam Wolters Kluwer, 2024 (2^ ediz.)
A lezione saranno indicate altre letture e saggi integrativi per la preparazione all'esame di profitto.
Lo studio delle tematiche sopra indicate va sempre compiuto attraverso la lettura e l’analisi delle fonti normative di riferimento. E’ pertanto obbligatorio munirsi, oltre che di un codice civile aggiornato, anche dell’ultima versione del D.lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 (c.d. TUF) e del d.lgs. n. 385 del 1° settembre 1993 (c.d. TUB), nonché della legislazione europea e delle versioni vigenti dei regolamenti della Consob e della Banca d’Italia relative alle materie oggetto del Corso che saranno indicati nel corso delle lezioni o mediante avvisi per gli studenti non frequentanti. Nella sezione elearning sono depositati ulteriori materiali dei quali è fortemente raccomandata la lettura e lo studio.

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità didattiche

Le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione delle nozioni di base e specialistiche, delle categorie chiave e degli strumenti applicativi fondamentali. L'offerta didattica è impartita anche attraverso il metodo casistico con l'illustrazione di fattispecie oggetto di pronunzie giurisprudenziali o di casi pratici particolarmente significativi, utili all’implementazione delle conoscenze. Inoltre, anche grazie alla piattaforma e-learning di Ateneo, vengono proposte specifiche letture di aggiornamento.
Durante tutto l’anno accademico è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente al termine delle lezioni o previa prenotazione via email o anche tramite la piattaforma on line di Ateneo. Gli studenti possono altresì in ogni momento porre quesiti scritti via email al docente che vengono evasi tempestivamente. La formulazione di quesiti on line consente agli studenti di misurarsi anche con il linguaggio giuridico scritto e di esercitarsi dialetticamente.
E' valutata positivamente la partecipazione "attiva" degli studenti alle lezioni.
Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono nella costante cura da parte del docente dei non frequentanti attraverso il supporto individuale nello studio dei libri di testo consigliati.
Il contenuto dei libri di testo e delle lezioni tenute in aula è aderente al programma. Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento.
Eventuali ulteriori aggiornamenti sono resi disponibili in tempo utile anche mediante avvisi appositamente dedicati.

Modalità di verifica dell'apprendimento

MODALITA' D'ESAME
La verifica dell'acquisizione da parte degli studenti del metodo, delle nozioni, delle competenze e degli obiettivi formativi sopra indicati, nonché del linguaggio specialistico del Diritto Bancario e del Diritto dei Mercati Finanziari avviene tramite esame scritto sull'intero programma al termine del corso.
L’esame consiste in una unica prova scritta in lingua italiana sull’intero programma della durata di 1 ora strutturata in 3 gruppi di domande a risposta aperta. Si svolge contestualmente per tutti i presenti. Il punteggio è in trentesimi ed il punteggio minimo è di 18/30. Il superamento della prova implica direttamente il conseguimento del voto. A discrezione del docente potrà essere chiesta una integrazione orale dell’esame.
Sono ammesse le sole fonti normative non commentate, né annotate con la giurisprudenza e la dottrina.
Gli esiti dell’esame sono verbalizzati entro 5 giorni dallo svolgimento dell’esame previa comunicazione degli stessi agli studenti tramite l'applicativo Esse3. Lo studente potrà ritirarsi dall’esame sino alla registrazione del voto; il ritiro dovrà essere segnalato tempestivamente mediante Esse3.
E’ valutata positivamente, ai fini della prova d'esame, la partecipazione “attiva” degli studenti durante le lezioni, considerata utile anche per cogliere l’attitudine e la capacità degli studenti al discorso orale e scritto.

Le/gli studentesse/studenti con disabilità o disturbi specifici di apprendimento (DSA), che intendano richiedere l'adattamento della prova d'esame, devono seguire le indicazioni riportate QUI

Criteri di valutazione

Nella correzione della prova sarà considerata:
- la profondità e l’ampiezza delle conoscenze maturate;
- la proprietà di linguaggio giuridico specialistico;
- l’abilità di collegare in forma sistematica le conoscenze;
- la capacità analitica ed argomentativa e la capacità di utilizzare le fonti normative di riferimento.

Criteri di composizione del voto finale

Il punteggio è in trentesimi ed il punteggio minimo è di 18/30.

Lingua dell'esame

italiano

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA: solo così potrai ricevere notifica di tutti gli avvisi dei tuoi docenti e della tua segreteria via mail e a breve anche tramite l'app Univr.

Prova finale

La prova finale consiste in un elaborato in forma scritta di almeno 80 cartelle, che approfondisce un tema a scelta relativo a uno degli insegnamenti previsti dal piano didattico dello studente. Il tema e il titolo dell’elaborato dovranno essere selezionati in accordo con un docente dell’Ateneo di un SSD fra quelli presenti nel piano didattico dello studente. Il lavoro deve essere sviluppato sotto la guida del docente. La tesi è oggetto di esposizione e discussione orale, in una delle date appositamente stabilite dal calendario delle attività didattiche, dinanzi a una Commissione di Laurea nominata ai sensi del RDA. In accordo con il Relatore, la tesi potrà essere redatta e la discussione potrà svolgersi in lingua inglese.

Per maggiori informazioni e la consultazione delle scadenze e delle commissioni di laurea si rimanda all'apposita sezione dei Servizi di Segreteria studenti.

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Tesi di laurea magistrale - Tecniche e problemi aperti nel credit scoring Statistics - Foundational and philosophical topics
Fattori ESG e valutazione d'azienda Argomenti vari
Il metodo Monte Carlo per la valutazione di opzioni americane Argomenti vari
Il Minimum Requirement for own funds and Eligible Liabilities (MREL) Argomenti vari
L'acquisto di azioni proprie Argomenti vari
Proposte Tesi A. Gnoatto Argomenti vari

Esercitazioni Linguistiche CLA


Gestione carriere


Tirocini e stage

Nel piano didattico dei Corsi di Laurea triennale (CdL) e Magistrale (CdLM) di area economica è previsto uno stage come attività formativa obbligatoria. Lo stage, infatti, è ritenuto uno strumento appropriato per acquisire competenze e abilità professionali e per agevolare la scelta dello sbocco professionale futuro, in linea con le proprie aspettative, attitudini e aspirazioni. Attraverso l’esperienza pratica in ambiente lavorativo, lo studente può acquisire ulteriori competenze ed abilità relazionali.

Per informazioni specifiche, consultare il servizio di Segreteria studenti appositamente dedicato a Stage.


Area riservata studenti