Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2015/2016

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività .

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
2°anno 1°semestre 1-ott-2015 21-dic-2015
1°anno 1°semestre 1-ott-2015 28-nov-2015
3°anno 1°semestre 9-nov-2015 18-dic-2015
1°anno 2°semestre 1-mar-2016 16-apr-2016
3°anno 2°semestre 1-mar-2016 6-apr-2016
2°anno 2°semestre 11-apr-2016 10-giu-2016
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale 1-feb-2016 27-feb-2016
Sessione estiva 1°anno 18-apr-2016 20-mag-2016
Sessione estiva 3°anno 23-mag-2016 25-giu-2016
Sessione estiva 2°anno 6-giu-2016 2-lug-2016
Sessione autunnale triennio 1-set-2016 30-set-2016
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
1° Sessione 1-ott-2016 30-nov-2016
2° Sessione 1-mar-2017 30-apr-2017
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2015 1-nov-2015
Festa dell'Immacolata 8-dic-2015 8-dic-2015
Festa della Liberazione 25-apr-2016 25-apr-2016
Festa dei Lavoratori 1-mag-2016 1-mag-2016
Festa del S. Patrono S. Zeno 21-mag-2016 21-mag-2016
Festa della Repubblica 2-giu-2016 2-giu-2016
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
Tirocinio 3°anno Tirocinio 3°anno 12-ott-2015 28-set-2016
Tirocinio 2°anno Tirocinio 2°anno 9-nov-2015 28-set-2016
Tirocinio 1°anno Tirocinio 1°anno 7-gen-2016 28-set-2016

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa   Didattica e Studenti Medicina
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame   sistema ESSE3 . Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali .

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G M N P R S T U V Z

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Ambrosetti Achille

achille.ambrosetti@univr.it +39 045 812 4797

Bombieri Cristina

cristina.bombieri@univr.it 045-8027209

Boschi Federico

federico.boschi@univr.it +39 045 802 7816 - 7272 (lab.)

Bravi Elena

elena.bravi@apss.tn.it

Busa Emanuela

emanuelabusa@virgilio.it

Cafaro Daniela

daniela.cafaro@univr.it 0458128121

Calderan Laura

laura.calderan@univr.it 0458027562

Camoglio Francesco Saverio

francesco.camoglio@univr.it +39 045 812 7129-7130-7318

Carfagna Marina

mcarfagna@ausl-cesena.emr.it

Donadelli Massimo

massimo.donadelli@univr.it 0458027281

Fava Cristiano

cristiano.fava@univr.it +39 045 8124732

Franchi Massimo Piergiuseppe

massimo.franchi@univr.it +39 045 812 2720

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Gaino Stefania

Gibellini Davide

davide.gibellini@univr.it +390458027559

Maffeis Claudio

claudio.maffeis@univr.it +39 045 812 7664

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Nadalet Sylvain Giovanni

sylvain.nadalet@univr.it +39 045 8028848

Pagliarusco Anna

anapaglia@yahoo.it

Parisi Alice

alice.parisi@ospedaleuniverona.it

Passarin Anna

anna.passarin@gmail.com

Pietrobelli Angelo

angelo.pietrobelli@univr.it +39 045 812 7125

Poli Albino

albino.poli@univr.it 045 8027658

Pollini Giovanni Paolo

giovanni.pollini@univr.it +39 045 812 7322

Raffaelli Ricciarda

ricciarda.raffaelli@univr.it +39 045 812 2720

Riolfi Rita Ivana

rita.riolfi@univr.it +039 045 812 4482

Schweiger Vittorio

vittorio.schweiger@univr.it +39 045 812 4311

Tagliaro Franco

franco.tagliaro@univr.it 045 8124618-045 8124246

Tosato Sarah

sarah.tosato@univr.it 045 8124441

Turco Alberto

alberto.turco@univr.it 0458027189

Urli Nadia

nadia.urli@univr.it +39 045 812 4736 - +39 045 812 4408

Valletta Sabrina

sabrina.valletta@ospedaleuniverona.it 0458027236

Zanon Rosaria

rosaria.zanon@ospedaleuniverona.it

Zoppini Giacomo

giacomo.zoppini@univr.it +39 045 8123115

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A/B
(MED/07 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/47)
6
A
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/03)
5
A/B
(BIO/14 ,MED/40 ,MED/47)
3
E/F
(L-LIN/12)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
5
B
(BIO/14 ,MED/05 ,MED/09 ,MED/40 ,MED/49)
8
A/B
(MED/13 ,MED/17 ,MED/18 ,MED/24 ,MED/25 ,MED/47)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A/B
(MED/07 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/47)
6
A
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/03)
5
A/B
(BIO/14 ,MED/40 ,MED/47)
3
E/F
(L-LIN/12)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
5
B
(BIO/14 ,MED/05 ,MED/09 ,MED/40 ,MED/49)
8
A/B
(MED/13 ,MED/17 ,MED/18 ,MED/24 ,MED/25 ,MED/47)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000031

Crediti

6

Coordinatore

Cristina Bombieri

L'insegnamento è organizzato come segue:

Biochimica

Crediti

3

Periodo

1°anno 1°semestre

Fisica applicata

Crediti

1

Periodo

1°anno 1°semestre

Biologia applicata

Crediti

1

Periodo

1°anno 1°semestre

Genetica medica

Crediti

1

Periodo

1°anno 1°semestre

Obiettivi formativi

------------------------ MM: BIOCHIMICA ------------------------ Conoscere i processi biomolecolari che stanno alla base delle funzioni della cellula e dell'organismo. Conoscere come avvengono e come sono regolate le trasformazioni biochimiche che costituiscono il metabolismo. Conoscere la bioenergetica, il metabolismo cellulare e dell’intero organismo. ------------------------ MM: FISICA APPLICATA ------------------------ Familiarizzazione con i concetti base di meccanica e fluidodinamica. ------------------------ MM: BIOLOGIA APPLICATA ------------------------ Ottenere le conoscenze di base di biologia al fine di comprendere i meccanismi molecolari dei processi cellulari e degli organismi viventi, con particolare riguardo ai meccanismi di trasferimento dell’informazione biologica e i concetti fondamentali di genetica umana per comprendere la trasmissione dei caratteri ereditari e le basi molecolari delle malattie genetiche. ------------------------ MM: GENETICA MEDICA ------------------------ Conoscenze di base di genetica umana e medica per poter comprendere i  principi  della trasmissione dei caratteri ereditari normali e patologici e le modalità dell'insorgenza della variazione biologica ereditaria, normale e patologica.

Programma

------------------------
MM: BIOCHIMICA
------------------------
- Carboidrati: monosaccaridi, disaccaridi, polisaccaridi, aldosi e chetosi, glicogeno, amido, cellulosa. Glicosamminoglicani, proteoglicani e glicoproteine. - Amminoacidi: struttura e caratteristiche. Proteine: livelli di struttura delle proteine, legame peptidico. Proteine: alfa-elica, foglietto-beta, proteine globulari e fibrose (cenni), mioglobina ed emoglobina (cenni), regolazione allosterica. - Enzimi: classificazione degli enzimi, sito attivo, specificità ed isoenzimi, Cofattori e coenzimi, vitamine. Regolazione dell'attività enzimatica, enzimi allosterici. - Lipidi e loro funzioni. Lipidi: acidi grassi ed acilgliceroli, fosfolipidi, terpeni, steroidi, colesterolo, vitamine liposolubili, eicosanoidi, lipoproteine. - Introduzione al metabolismo: catabolismo ed anabolismo. ATP e fosfocreatina, coenzimi ossidoriduttivi (NAD e FAD), vie metaboliche e regolazione. - Metabolismo dei carboidrati: glicolisi e sua regolazione, via del pentoso fosfato, fermentazione alcolica e lattica. - Sintesi di acetil-coenzima A, decarbossilazione ossidativa del piruvato. Ciclo di Krebs, gluconeogenesi e ciclo di Cori. Glicogeno: glicogenolisi e glicogenosintesi (non approfondita). Regolazione ormonale (glucagone, insulina ed adrenalina), il diabete mellito (cenni). - Fosforilazione ossidativa: catena respiratoria mitocondriale, potenziale standard di riduzione, trasporto degli elettroni e pompe protoniche, ATP sintasi mitocondriale. - Metabolismo dei lipidi: beta-ossidazione degli acidi grassi, corpi chetonici. Biosintesi dei lipidi, acido-grasso sintasi. Metabolismo degli amminoacidi: transaminazione e ciclo dell'urea, biosintesi degli amminoacidi (cenni). - Sintesi di acetil-coenzima A, decarbossilazione ossidativa del piruvato. Ciclo di Krebs, gluconeogenesi e ciclo di Cori. Glicogeno: glicogenolisi e glicogenosintesi (non approfondita). Regolazione ormonale (glucagone, insulina ed adrenalina), il diabete mellito (cenni). - Fosforilazione ossidativa: catena respiratoria mitocondriale, potenziale standard di riduzione, trasporto degli elettroni e pompe protoniche, ATP sintasi mitocondriale. - Metabolismo dei lipidi: beta-ossidazione degli acidi grassi, corpi chetonici. Biosintesi dei lipidi, acido-grasso sintasi. Metabolismo degli amminoacidi: transaminazione e ciclo dell'urea, biosintesi degli amminoacidi (cenni). Bibliografia: “Introduzione alla biochimica di Lehninger”. D. L. Nelson, M. M. Cox (Zanichelli). “Chimica e Biochimica”. M. Samaja, R. Paroni (Piccin).
------------------------
MM: FISICA APPLICATA
------------------------
Grandezze fisiche, vettori, esercizi. Derivata di una funzione, calcolo, esempi ed esercizi. MECCANICA: Posizione, spostamento, moto unidimensionale vario, moto rettilineo uniforme. Velocità media e velocità istantanea. Esercizi. Accelerazione, moto rettilineo uniformemente accelerato. Esercizi. Leggi del moto (I, II, III).. Massa inerziale. Forza Peso. Esercizi. Lavoro di una forza. Energia cinetica. Teorema dell’energia cinetica. Forze conservative. Energia potenziale. Energia potenziale gravitazionale. Teorema dell’energia meccanica. Esercizi Potenza. FLUIDODINAMICA: Pressione, densità, peso specifico, legge di Stevino, pressa idraulica, barometro di Torricelli, manometro a tubo aperto, principio di Archimede. Esercizi. Fluido ideale, moto stazionario, moto non turbolento, Portata. Equazione di continuità. Tubo di Venturi. Esercizi. Teorema di Torricelli (serbatoio). Applicazioni. Esercizi. Forza di Stokes. Attrito nei fluidi.
------------------------
MM: BIOLOGIA APPLICATA
------------------------
- Caratteristiche generali degli esseri viventi. Origine della vita e evoluzione. Simbiosi. Concetto di autotrofia e Eterotrofia. Teoria cellulare. - Acqua: caratteristiche e importanza biologica. - Cellula procariota ed eucariota: caratteristiche generali e differenze. Teoria endosimbiontica. Evoluzione degli organismi pluricellulari. - Ciclo cellulare e sua regolazione. Morte cellulare. Mitosi e riproduzione sessuata. Meiosi e riproduzione sessuata. Crossing-over. - Basi molecolari dell'informazione genetica: DNA struttura, funzione, replicazione e suo ruolo nell’ereditarietà. Struttura e composizione dei cromosomi e della Cromatina. Definizione di gene. Flusso dell'informazione genetica: trascrizione, maturazione RNA, Codice genetico, traduzione e sintesi proteica. Mutazioni del DNA. - Trasmissione dei caratteri ereditari e leggi di Mendel. Genetica dei gruppi sanguigni ABO e Rh. (per maggiori informazioni vedere file Programma Dettagliato 2015_16, nella sezione “Materiale didattico”)
------------------------
MM: GENETICA MEDICA
------------------------
Genomica, Genetica ed Epigenetica Il genoma umano. Alberi genealogici. Trasmissione mendeliana di caratteri monogenici. Eredità non tradizionale (non mendeliana). Citogenetica Cariotipo umano standard. Struttura e organizzazione dei cromosomi umani. Citogenetica molecolare (FISH, aCGH). Anomalie cromosomiche di numero e di struttura. Genetica Clinica e Bioetica La consulenza genetica. Diagnosi prenatale. Diagnosi Preimpianto (PGD). Test genetici. Cellule staminali e medicina rigenerativa. Problematiche bioetiche, giuridiche e sociali. Testo consigliato Dallapiccola e Novelli. Genetica Medica Essenziale, CIC Ed Internazionali, 2012

Modalità d'esame

------------------------
MM: BIOCHIMICA
------------------------
Esame scritto, domande a risposta multipla e domande aperte. Eventuale integrazione orale.
------------------------
MM: FISICA APPLICATA
------------------------
Esame scritto con 5-10 esercizi a domanda aperta. Durata 1 ora circa. No libri o appunti. Portare calcolatrice e penna.
------------------------
MM: BIOLOGIA APPLICATA
------------------------
Prova scritta comprendente quiz con risposte a scelta multipla e domande aperte. Contestuale alle altre materie di corso integrato.
------------------------
MM: GENETICA MEDICA
------------------------
Modalità d’esame: Prova scritta contestuale alle altre materie di corso integrato.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Roberti, Antognelli, Bistocchi, Talesa Biochimica e Biologia per le professioni sanitarie (Edizione 2) McGraw-Hill 2013
Solomon, Berg, Martin Elementi di Biologia (Edizione 6) EdiSES 2013
Sadava, Hillis, Craig Heller, Hacker Elementi di Biologia e Genetica (Edizione 5) Zanichelli 2019 9788808820655

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Orario lezioni, appelli d’esame


Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio.
Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
 
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
 
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante alla professione di Ostetrica, si compone di:
•               una prova pratica che consiste nella discussione di un caso clinico proposto dalla commissione dove lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
•               redazione e dissertazione di un elaborato di una tesi.
 
Entrambe le componenti della prova concorrono alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente nella prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato.
La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
*Si ricorda che presentare tesi copiate o procurate da altri costituisce reato. (Legge 475/1925 tutt’oggi in vigore)
 
Valutazione della prova pratica:
al voto della prova pratica espressa dalla Commissione in trentesimi viene assegnato il seguente punteggio:
da 18/30 a 21/30 = 1 punto
da 22/30 a 24/30 = 2 punti
da 25/30 a 27/30 = 3 punti
da 28/30 a 30/30 = 4 punti
  30/30 e lode = 5 punti
 
Valutazione della tesi
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri:
•               livello di approfondimento del lavoro svolto,
•               contributo critico del laureando,
•               accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
 
Punteggio finale
Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento/decimi e viene formato dalla:
•               media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti nei 20 esami curriculari (arrotondata per eccesso o per difetto al numero intero più vicino);
•               somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti);
•               discussione della Tesi: da 0 fino a un massimo di 6 punti.
 
La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a:
•               presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti;
 
 
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea. 
.

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Cellule staminali da placenta e liquido amniotico Argomenti vari

Tirocinio professionalizzante

Durante l'esperienza di tirocinio la supervisione dello studente è garantita da un sistema di tutorato articolato su 2 o 3 livelli e, di norma, assunto da operatori dello stesso profilo professionale degli studenti:

Tutor professionale con competenze avanzate sia pedagogiche che professionali; collabora all'organizzazione e gestione dei tirocini, alla progettazione e conduzione di laboratori di formazione professionale. Seleziona le opportunità formative, integra l'esperienza pratica con la teoria appresa, presidia in particolare le prime fasi di apprendimento di un intervento o di una competenza. Si occupa dei processi di apprendimento degli studenti in difficoltà, facilita i processi di valutazione dell'apprendimento in tirocinio e tiene i rapporti con le sedi di tirocinio. I Tutor Professionali sono scelti in accordo con le strutture sanitarie presso cui si svolge l'attività formativa e assegnati con incarichi triennali alla struttura didattica.

Guida di Tirocinio/tutor clinico è l'operatore che guida lo studente nella sede di tirocinio mentre svolge le sue normali attività lavorative. E' garante della sicurezza dello studente e degli utenti, vigila affinché gli utenti ricevano una prestazione di qualità anche quando essa venga delegata agli studenti, si assicura che gli stessi siano informati e diano il loro consenso ad essere assistiti da uno studente.
Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione certificativa per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese.

Tutor CdS Ostetricia: Dott.ssa Sabrina Valletta

Per ulteriori informazioni consultare la pagina del servizo 

Allegati


Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.