Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2015/2016

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Anno accademico:
Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
TPALL 1° ANNO 1° SEMESTRE AA 2015/16 5-ott-2015 22-dic-2015
TPALL 2° ANNO 1° SEMESTRE AA 2015/16 5-ott-2015 22-dic-2015
TPALL 3° ANNO 1° SEMESTRE AA 2015/16 2-nov-2015 22-dic-2015
TPALL 3° ANNO 2° SEMESTRE AA 2015/16 1-feb-2016 1-apr-2016
TPALL 1° ANNO 2° SEMESTRE AA 2015/16 1-feb-2016 29-apr-2016
TPALL 2° ANNO 2° SEMESTRE AA 2015/16 4-feb-2016 27-mag-2016
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
A.A 2015/16 - Sessione estiva 11-apr-2015 29-lug-2015
A.A 2015/16 - Sessione invernale 7-gen-2016 29-gen-2016
A.A 2015/16 - Sessione autunnale 2-set-2016 30-set-2016
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
A.A 2015/16 - Sessione autunnale 10-nov-2016 15-dic-2016
A.A 2015/16 - Sessione primaverile 10-mar-2017 15-mag-2017
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
Tirocinio Professionalizzante 3° anno Tirocinio Professionalizzante 3° anno 5-ott-2015 30-ott-2015
Tirocinio Professionalizzante 2° anno Tirocinio Professionalizzante 2° anno 1-feb-2016 1-apr-2016
Tirocinio Professionalizzante 3° anno Tirocinio Professionalizzante 3° anno 26-apr-2016 15-lug-2016
Tirocinio Professionalizzante 1° anno Tirocinio Professionalizzante 1° anno 2-mag-2016 1-lug-2016
Tirocinio Professionalizzante 2° anno Tirocinio Professionalizzante 2° anno 4-lug-2016 29-lug-2016

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N P R S T V Z

Constantin Gabriela

gabriela.constantin@univr.it 045-8027102

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Mantovani William

william.mantovani@univr.it

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Micciolo Rocco

rocco.micciolo@economia.unitn.it

Mottes Monica

monica.mottes@univr.it +39 045 8027 184

Perbellini Luigi

luigi.perbellini@univr.it +39 045 812 4295

Piccagli Vando

Princivalle Andrea

andrea.princivalle@univr.it 045 8124805

Rizzi Corrado

corrado.rizzi@univr.it 045 802 7947

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Torre Francesco

francesco.torre@apss.tn.it

Vivori Cinzia

cinzia.vivori@apss.tn.it

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zoccatelli Gianni

gianni.zoccatelli@univr.it +39 045 802 7952

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000462

Crediti

6

L'insegnamento è organizzato come segue:

Chimica organica

Crediti

2

Periodo

TPALL 1° ANNO 1° SEMESTRE AA 2015/16

Fisica applicata

Crediti

2

Periodo

FISIO ROV 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Docenti

Renzo Antolini

Chimica generale e inorganica

Crediti

2

Periodo

TPALL 1° ANNO 1° SEMESTRE AA 2015/16

Obiettivi formativi

Modulo: CHIMICA GENERALE E INORGANICA
-------
Il modulo di Chimica Generale Inorganica (2 CFU) è rivolto agli studenti del Corso di Laurea TPALL e viene svolto durante il primo semestre. Il corso fornisce i concetti basilari della disciplina chimica al fine di fornire le basi per il successivo studio della Chimica Organica. Questi prevedono: la descrizione della struttura degli atomi (composizione nucleare e configurazione elettronica) al fine di comprendere la diversa reattività dei vari elementi; la descrizione dei legami chimici (ionico, covalente) per giustificare la formazione dei vari composti chimici inorganici; la descrizione delle interazioni tra atomi e molecole per comprendere i diversi stati di aggregazione della materia e le loro transizioni di fase. In particolare è presentata la fase liquida, le soluzioni, i metodi di misura delle concentrazioni delle sostanze. Sono presentate alcune reazioni chimiche e il loro bilanciamento stechiometrico.

Sono richieste le conoscenze di base del calcolo numerico e algebrico, della geometria analitica, della fisica classica, come comunemente impartiti nelle scuole superiori.


Modulo: FISICA APPLICATA
-------



Modulo: CHIMICA ORGANICA
-------
Il corso mira a portare lo studente ad una conoscenza di base, essenzialmente descrittiva, delle proprietà chimico-fisiche delle principali classi di composti organici con particolare enfasi alle loro implicazioni nei problemi di tossicità animale ed inquinamento ambientale. In particolare si cercherà di evidenziare il ruolo centrale giocato da pochi elementi (Carbonio, Idrogeno, Azoto ed Ossigeno) nella struttura-reattività dei composti organici più rilevanti dal punto di vista ambientale.
Alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di riconoscere i gruppi funzionali presenti in un certo composto organico, prevederne la polarità e le principali caratteristiche chimico-fisiche

Programma

Modulo: CHIMICA GENERALE E INORGANICA
-------
Struttura dell'atomo, particelle fondamentali, dimensioni. Elementi e loro isotopi. Concetto di mole e numero di Avogadro, masse atomiche. Moto dell'elettrone. Orbitali atomici, loro energie, forme e dimensioni per atomi idrogenoidi e plurielettronici. Configurazioni elettroniche degli elementi, loro caratteristiche e proprietà periodiche. Volumi e raggi atomici, potenziali di ionizzazione ed affinità elettroniche.
Molecole, composti, nomenclatura, legami chimici e interazioni molecolari. Molecole e formule chimiche, pesi molecolari, numero di moli. Numeri di ossidazione. Nomenclatura dei composti chimici inorganici. Teoria del legame ionico. Legame di valenza, legame covalente, polarizzato, dativo. Legami multipli. Elettronegatività. Ibridizzazione degli orbitali atomici. Legami multipli delocalizzati, risonanza. Formule di struttura di molecole poliatomiche. Interazioni intermolecolari, deboli, dipolo-dipolo e legami a ponte d'idrogeno.
Stati di aggregazione della materia, transizioni di fase. Modello di gas perfetto, leggi dello stato gassoso. Diagramma di stato dell'acqua. Fase liquida. Soluzioni: metodi di misura della concentrazione.
Reazioni chimiche, loro bilanciamento stechiometrico. Reazioni di acidi e basi.

Il corso è articolato in un 20 ore di lezioni frontali durante nelle quali sono presenti alla lavagna i contenuti del programma. Contestualmente agli argomenti teorici di volta in volta presentati, saranno di seguito proposti esercizi numerici esplicativi a titolo di esempio ed di esercitazione.
Materiale didattico integrativo verrà fornito agli studenti alla fine di ogni paragrafo. La regolare frequenza alle lezioni è raccomandata per un più facile apprendimento dei contenuti del corso.

Testi di riferimento
Attualmente in commercio sono presenti numerosi testi universitari di Chimica, tutti ugualmente validi. Tra questi si può fare riferimento a:
a) "Elementi di Chimica", L. Palmisano e M. Schiavello, Casa Editrice EdiSES;
b) "Fondamenti di Chimica per le Tecnologie", R.A. Michelin e A. Munari, Casa Editrice CEDAM.
Durante il corso verrà messo a disposizione degli studenti che frequentano, ulteriore materiale didattico integrativo in formato elettronico. Tale materiale è organizzato in:
appunti di lezione, ovvero quanto presentato alla lavagna durante le lezioni frontali di chimica;
raccolta di esercizi numerici, con relativa risoluzione;
risoluzione dei testi dei compiti di esame eseguiti nei precedenti anni accademici.


Modulo: FISICA APPLICATA
-------



Modulo: CHIMICA ORGANICA
-------
Introduzione al corso. Le peculiarità del Carbonio. Ibridizzazioni sp3, sp2 ed sp. Forze intramolecolari (legami chimici) ed intermolecolari nei composti organici. Legame covalente nei composti del carbonio, tipi di legame,polarità dei legami. Gruppi funzionali.
Alcani:struttura, isomeria, nomenclatura, proprietà, reazione di combustione.
Alcheni: struttura, proprietà chimico-fisiche, nomenclatura, isomeria
geometrica. Reazioni di addizione elettrofila al doppio legame.
Benzene e composti aromatici: struttura, nomenclatura.
Alcoli: struttura, proprietà, nomenclatura, fonti naturali ed importanza
alimentare, acidità, ossidazione a composti carbonilici
Alogenoderivati degli idrocarburi: struttura,proprietà, reattività con reagenti nucleofili, cenni ai problemi ecologici.Fenoli: struttura, acidita', composti naturali: polifenoli, flavonoidi,
tannini, utilizzo dei polifenoli come antiossidanti negli alimenti
Aldeidi e chetoni: struttura, proprietà', fonti naturali.
Reazioni di ossidoriduzione
Acidi carbossilici: struttura, proprietà, acidità, nomenclatura
Derivati degli acidi carbossilici : esteri, ammidi,cloruri degli acidi,
anidridi. Amminoacidi
I diagrammi di stato delle sostanze organiche. Una guida alla lettura della loro scheda di sicurezza (proprietà chimico-fisiche). La scala log P

Modalità d'esame

Modulo: CHIMICA GENERALE E INORGANICA
-------
L’accertamento del modulo di Chimica Generale Inorganica è sostenuto contemporaneamente a quello di Chimica Organica attraverso il superamento di prova scritta. Un eventuale colloquio orale è richiesto solo in caso di una dubbia sufficienza dello scritto. Lo scritto consiste in un elaborato costituito da più domande aperte e da alcuni esercizi di calcolo numerico. Tipicamente il tempo a disposizione per la prova è di una ora.
Il numero e le date degli appelli sono decisi in conformità al calendario delle sessioni d'esame deliberato dalla Facoltà; queste sono rese note e pubblicate in rete all'inizio di ogni semestre. L'iscrizione all'esame, da parte dello studente, dovrà avvenire esclusivamente con le modalità del supporto informatico.


Modulo: FISICA APPLICATA
-------



Modulo: CHIMICA ORGANICA
-------
L’accertamento del modulo di Chimica Organica è sostenuto contemporaneamente a quello di Chimica Generale ed Inorganica attraverso il superamento di prova scritta. Un eventuale colloquio orale è richiesto solo in caso di una dubbia sufficienza dello scritto. Lo scritto consiste in un elaborato costituito da più domande aperte e da alcuni esercizi di calcolo numerico. Tipicamente il tempo a disposizione per la prova è di una ora.
Il numero e le date degli appelli sono decisi in conformità al calendario delle sessioni d'esame deliberato dalla Facoltà; queste sono rese note e pubblicate in rete all'inizio di ogni semestre. L'iscrizione all'esame, da parte dello studente, dovrà avvenire esclusivamente con le modalità del supporto informatico (Esse3).

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico:

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Area riservata studenti


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
- una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
- la redazione di un elaborato di tesi e sua discussione.
Si è ammessi alla discussione dell’elaborato di Tesi solo se si è superata positivamente la prova pratica. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico personale, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea, espresso in cento/decimi con eventuale lode, è formato dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 6 punti). La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a:
  • presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti;
  • partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi;
  • laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punti aggiuntivi.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.