Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2021/2022

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Sem. 1A 27-set-2021 6-nov-2021
Sem. 1B 15-nov-2021 12-gen-2022
Sem. 2A 14-feb-2022 26-mar-2022
Sem. 2B 4-apr-2022 4-giu-2022
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione Invernale 10-gen-2022 12-feb-2022
Sessione estiva 6-giu-2022 23-lug-2022
Sessione autunnale 29-ago-2022 24-set-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Scienze Umane.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C F M P R S T

Badino Massimiliano

massimiliano.badino@univr.it +39 045 802 8459

Brondino Margherita

margherita.brondino@univr.it +39 045 802 8549

Burro Roberto

roberto.burro@univr.it +39 045 802 8911

Callegaro Carlo

carlo.callegaro@univr.it

Caputo Beniamino

beniamino.caputo@univr.it 333 526 8254

Ceschi Andrea

andrea.ceschi@univr.it +39 045 802 8137

Fiorini Paolo

paolo.fiorini@univr.it 045 802 7963

Meneghini Anna Maria

anna.meneghini@univr.it +39 045 802 8602

Messetti Giuseppina

giuseppina.messetti@univr.it 045 8028780

Milana Marcella

marcella.milana@univr.it +39 0458028466

Moro Valentina

Valentina.Moro@univr.it +39 045 802 8370

Pasini Margherita

margherita.pasini@univr.it +39 045 802 8558

Perini Marco

marco.perini@univr.it 39 045 802 8655

Raccanello Daniela

daniela.raccanello@univr.it 045 8028157

Sartori Riccardo

riccardo.sartori@univr.it +39 045 802 8140

Trifiletti Elena

elena.trifiletti@univr.it 045 8028428

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(M-PSI/03)
Un insegnamento a scelta
Prova finale
12
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S007368

Coordinatore

Roberto Burro

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

M-PSI/01 - PSICOLOGIA GENERALE

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

Sem. 2A dal 14-feb-2022 al 26-mar-2022.

Obiettivi formativi

Il corso prenderà in considerazione le principali teorie del pensiero e del ragionamento includendo il ragionamento logico, probabilistico e analogico. Parte importante del corso verrà dedicata allo studio delle ricerche sul Problem Solving e Decision Making, facendo riferimento alle teorie e modelli sulla funzione dell’insight e ai bias di giudizio. L’insegnamento si pone i seguenti obiettivi formativi specifici: - acquisire il quadro di riferimento storico e i relativi costrutti in riferimento alle principali teorie e ricerche sperimentali entro le quali la psicologia del pensiero e del ragionamento si è sviluppata. - acquisire la conoscenza e la comprensione dei termini inerenti a due principali ambiti di ricerca: quello sul Decision Making e quello sul Problem Solving.

Programma

- Mente in automatico vs mente seriale
- Sistema 1 vs Sistema 2
- Interazioni tra sistema 1 e sistema 2
- Interazioni: vedere vs sapere
- Interazioni: la ricerca di un compromesso
- Sforzo cognitivo e pigrizia mentale
- Sforzo cognitivo e midriasi

- Ancora sullo sforzo cognitivo
- Sforzo cognitivo ottimale
- Sforzo cognitivo e autocontrollo
- La deplezione dell'io
- Deplezione dell'io e glucosio nel sangue
- Il pigro sistema 2
- Relazione tra intelligenza, controllo e razionalità
- Il meccanismo associativo (del sistema 1)
- L'effetto priming
- L'effetto priming ideomotorio
- L'effetto priming ideomotorio rovesciato

- Priming e stimoli
- L'effetto Lady Macbeth
- Fluidità cognitiva
- Fluidità cognitiva, illusioni mnestiche e déjà vu
- Illusioni di verità
- Come essere persuasivi
- Tensione e sforzo cognitivo
- Il piacere della fluidità cognitiva
- L'effetto esposizione
- Creatività, fluidità, umore e intuizione
- Sorpresa e normalità
- Comunicazione e normalità
- Causalità ed intenzione

- Saltare alle conclusioni ed errori intuitivi
- Saltare alle conclusioni, contesto e recenza
- Bias di credenza
- Bias di conferma
- Bias "effetto alone"
- WYSIATI: What You See Is All There Is
- WYSIATI e bias di giudizio e scelta
- Come si formano i giudizi?
- Valutazioni di base (serie e prototipi)
- Matching di intensità
- Lo "schioppo mentale"
- Sostituzione euristica delle domande
- Euristica in 3D
- Euristica dell'umore e della felicità
- Euristica dell'affetto

- Il difficile rapporto tra la mente e la statistica
- La variabilità
- La legge dei piccoli numeri
- Il bias della certezza rispetto al dubbio
- Causa e caso
- Causa, caso ed illusioni cognitive
- Effetto ancoraggio
- Effetto ancoraggio come aggiustamento e come priming
- L'indice di ancoraggio
- Ragionevolezza/casualità dell'ancoraggio
- Ancoraggio e razionamento arbitrario
- Ancoraggio e minacce
- Stimare la frequenza di una categoria
- L'euristica della disponibilità

- Euristica della disponibilità, emozione e rischio
- Pubblico vs esperti
- Cascata di disponibilità
- La valutazione del rischio
- La valutazione della probabilità
- Probabilità a priori ed euristica della rappresentatività
- Le ambiguità dell'euristica della rappresentatività
- Euristica della rappresentatività e sistema 2
- Disciplinare l'intuizione alla logica bayesiana
- Euristiche vs logica: il meno è più
- Fallacia della congiunzione
- Persuasivo vs probabile
- Valutazione singola vs valutazione congiunta
- Probabilità, denaro e valutazione congiunta
- Probabilità vs frequenza

- Le cause battono la statistica
- Stereotipi casuali
- Probabilità a priori statistiche e casuali
- Insegna di più "dal generale al particolare" o "dal particolare al generale"?
- Regressione verso la media
- Capire la regressione
- Considerazioni regressive
- Correggere le predizioni intuitive
- Intuizioni non regressive
- Una prova per la correzione delle predizioni intuitive

- L'eccessiva sicurezza: l'illusione della comprensione
- Il senno di poi e gli stati passati di conoscenza
- Il bias del senno del poi e il bias del risultato
- Le ricette del successo ed effetto alone
- L'illusione di validità
- L'illusione di abilità
- L'illusione dei guru
- Intuizioni contro formule
- Regressione multipla vs non ponderata
- L'ostilità (dei clinici) verso gli algoritmi
- La questione morale uomo-macchina
- Come fare buone previsioni: costruire un semplice algoritmo

- L'intuizione esperta, l'intuizione come riconoscimento
- Acquisire competenza
- Dubbi sull'intuizione esperta
- Intuizione esperta vs algoritmi
- Regolarità scoperte facilmente o difficilmente: il ruolo dei feedback
- Valutare la validità di una intuizione
- Visione interna vs esterna
- La fallacia della pianificazione
- Il bias ottimistico
- L'eccessiva sicurezza
- La positività dell'ottimismo
- Il metodo del "pre-mortem"

- Scelte e teorie
- La teoria dell'utilità appresa
- La posizione di Bernoulli
- La teoria del prospetto
- L'errore di Bernoulli
- Avversione alla perdita
- I punti ciechi della teoria del prospetto

- Il punto di riferimento
- Effetto dotazione
- Eventi negativi
- L'intensità asimmetrica delle motivazioni
- Riferimento soggettivo ed avversione alla perdita
- Pesi e probabilità
- Cambiare le probabilità
- Effetto possibilità ed effetto certezza
- Siamo disposti a pagare l'incertezza
- I pesi decisionali
- Lo schema a 4 celle
- Eventi rari
- Sovrastima e sovraponderazione
- Vividezza della rappresentazione
- La disattenzione per il denominatore
- Il potere del format
- Il framing

- L'effetto inclinazione
- Effetto inclinazione e fallacia dei costi sommersi
- Il rammarico
- La colpa
- Emozioni, rammarico e colpa
- L'importanza delle alternative contrastanti
- Le inversioni di preferenza
- Categorie di giudizio e matching di intensità
- Effetto framing
- Frame buoni e cattivi
- Esperienza e memoria
- Lieto fine e coincidenze
- Il benessere

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità d'esame

NB:
A seguito dell'emergenza sanitaria dovuta a Covid-19, le abituali modalità d’esame potrebbero essere modificate, in accordo con le indicazioni di Ateneo. Aggiornamenti saranno pubblicati nella pagina e-learning moodle del corso.

L’esame sostenuto durante un appello ufficiale consisterà in una prova scritta con trenta domande a risposta multipla da svolgersi in 30 minuti (3 le alternative di risposta di cui solo una è corretta. Ai fini del giudizio finale espresso in trentesimi, una risposta corretta ha valore pari a 1 punto, una risposta errata ha valore pari a 0 punti, una risposta non data ha valore pari a 0 punti).

Tipologia di Attività formativa D e F

I 9 crediti liberi a scelta dello studente (ambito “D”) hanno lo scopo di offrire allo studente la possibilità di personalizzare il proprio percorso formativo permettendo di approfondire uno o più argomenti di particolare interesse legati al proprio percorso accademico.
Per garantire questo fine, si invitano gli studenti a rispettare le seguenti indicazioni per il completamento di tale ambito:

  • almeno un’attività formativa erogata come esame universitario (con relativo voto in trentesimi) selezionato tra le attività del proprio piano non seguite in precedenza o fra gli insegnamenti dei CdLM del Dipartimento di Scienze Umane;
  • massimo 6 cfu relativi a competenze linguistiche (oltre a quelli previsti dal PdS);
  • massimo 6 cfu relativi a competenze informatiche (oltre a quelli previsti dal PdS); 
  • massimo 4 cfu di tirocinio, (oltre a quelli previsti dal PdS); 
  • massimo 6 cfu di attività laboratoriale/esercitazioni (compresi quelli previsti nei PdS per l’ambito) di regola viene riconosciuto 1 cfu ogni 25 ore di attività; 
  • massimo 6 cfu di attività seminariale/convegni/cicli di incontri/formative in genere (sia accreditata dal Dipartimento di Scienze Umane che extrauniversitaria) – di regola viene riconosciuto 1 cfu ogni 8 ore di partecipazione e/o 2 giornate salvo diversamente deliberato;
  • non vengono valutate attività svolte in Erasmus non inserite nei Learning Agreement.
Altre informazioni sono reperibili nella Guida per i crediti liberi che è possibile trovare quì.

COMPETENZE TRASVERSALI
Scopri i percorsi formativi promossi dal  Teaching and learning centre dell'Ateneo, destinati agli studenti iscritti ai corsi di laurea, volti alla promozione delle competenze trasversali:
https://talc.univr.it/it/competenze-trasversali
 
 

Prima parte del primo semestre Dal 27/09/21 Al 06/11/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Apprendimento e comunicazione nei contesti formativi: progettazione di interventi D Daniela Raccanello (Coordinatore)
1° 2° Ciclo tematico di conferenze “Quali paradigmi oltre la pandemia?" D Non ancora assegnato
1° 2° Summer School: Human Sciences and Society - (HSaS) D Massimiliano Badino (Coordinatore)
Seconda parte del primo semestre Dal 15/11/21 Al 12/01/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Ciclo tematico di conferenze “Quali paradigmi oltre la pandemia?" D Non ancora assegnato
2 A CuCi Dal 14/02/22 Al 26/03/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Introduzione alla robotica per studenti di materie umanistiche D Paolo Fiorini (Coordinatore)

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova Finale

Per il conseguimento della laurea magistrale, disciplinato dall’Art. 35 del Regolamento Didattico di Ateneo, lo/la studente/essa, dopo aver superato le prove di valutazione relative a tutti i corsi di insegnamento e a tutte le attività formative, così come previsto nel proprio piano degli studi, deve superare una prova finale, cui sono attribuiti 12 CFU.
La prova finale può consistere nella realizzazione di una rassegna critica della bibliografia su uno specifico tema, di un progetto di ricerca, di un’analisi critica di un caso professionale, di un progetto di intervento.
La preparazione della tesi, di qualsiasi tipologia scelta, deve comprendere: la definizione concettuale del fenomeno e l’analisi della letteratura, la individuazione del metodo di analisi/studio, una discussione finale, la scrittura del lavoro, seguendo i convenzionali criteri espositivi previsti dal campo disciplinare scelto e/o specifiche eventuali indicazioni di editing.
Sia nel caso del progetto di ricerca che di analisi di caso professionale si richiede la messa in atto di tutte le procedure che garantiscano la adeguatezza etico/deontologica.
Lo studente può proporre una tematica ed una tipologia di tesi finale ad un docente, che può accettare di divenire relatore. Ogni docente dell’Ateneo può essere relatore di tesi finale purché lo studente abbia superato un esame nella disciplina del settore scientifico disciplinare di afferenza del docente stesso e che il docente faccia parte del Collegio Didattico. Il Collegio Didattico può deliberare in deroga a questa norma, qualora se ne rilevi l’opportunità.
In accordo con il relatore la tesi finale può essere compilata e discussa in lingua inglese.
Di norma la commissione può attribuire fino ad un massimo di 8 punti per l’elaborato finale.
Per la determinazione del voto di laurea la media dei voti d’esame è calcolata tenendo conto di tutte le prove, in qualsiasi ambito del piano di studio individuale siano inserite, che diano luogo a un voto espresso in trentesimi. Tale media è ponderata in base al numero di CFU corrispondenti a ciascuna prova.
A tale media sono aggiunti fino ad un massimo di 4 punti, distribuiti nel seguente modo:

  • 0,5 per ogni lode fino ad un massimo di tre punti;
  • 2 punti per la partecipazione al programma Erasmus;
  • 1 punto per la conclusione degli studi nel periodo previsto.

Allegati

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Il contatto con la natura negli ambienti di lavoro PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
Tesi - Contatto intergruppi online PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
Tesi - progetto ULISSE PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
Tesi - Resilienza in tempo di pandemia PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
L'influenza dell'ambiente fisico su benessere e sicurezza dei lavoratori nelle organizzazioni Psychology - Psychology, Applied
Tesi - Contatto intergruppi online Psychology - Psychology, Applied
Tesi - progetto ULISSE Psychology - Psychology, Applied
Tesi - Resilienza in tempo di pandemia Psychology - Psychology, Applied
Il contatto con la natura negli ambienti di lavoro Psychology - Psychology, Experimental
Il contatto con la natura negli ambienti di lavoro Psychology - Psychology, Experimental
Tesi - Contatto intergruppi online Psychology - Psychology, Social
Tesi - progetto ULISSE Psychology - Psychology, Social
Tesi - Resilienza in tempo di pandemia Psychology - Psychology, Social
Benessere organizzativo, Stress lavoro correlato, qualità della vita al lavoro, clima di sicurezza in una prospettiva metodologica di misurazione Argomenti vari
Clima organizzativo e benessere nel settore no-profit Argomenti vari
Cognizione spaziale e sociale Argomenti vari
gamification e technostress al lavoro Argomenti vari
Gamification e technostress al lavoro Argomenti vari
LGBTQ+ Conspiracy Theories Argomenti vari
LGBTQ+ Leadership Argomenti vari
Rappresentazione corporea Argomenti vari
Stage Area di ricerca
Tirocinio - contatto intergruppi online PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
Tirocinio - progetto ULISSE PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
Tirocinio - Resilienza in tempo di pandemia PSYCHOLOGY - PSYCHOLOGY
Tirocinio - contatto intergruppi online Psychology - Psychology, Applied
Tirocinio - progetto ULISSE Psychology - Psychology, Applied
Tirocinio - Resilienza in tempo di pandemia Psychology - Psychology, Applied
Tirocinio - contatto intergruppi online Psychology - Psychology, Social
Tirocinio - progetto ULISSE Psychology - Psychology, Social
Tirocinio - Resilienza in tempo di pandemia Psychology - Psychology, Social

Stage e Tirocini

Lo/a studente/essa tirocinante curricolare sarà chiamato/a svolgere, presso gli Enti che lo ospitano, attività che prevedono competenze associate alla figura professionale dello Psicologo, in particolare lo Psicologo per la formazione, e nello specifico:  
  • attività di progettazione, realizzazione e valutazione dell’efficacia di interventi di percorsi formativi, nonché attività volte alla facilitazione dell'apprendimento nel ciclo di vita, in particolare in contesti organizzativi;
  • attività che prevedano l’analisi delle relazioni interpersonali, dei contesti organizzativi e delle pratiche lavorative;
  • attività che prevedano la gestione di processi organizzativi complessi, per lo sviluppo e la valorizzazione delle persone all'interno delle organizzazioni;
  • attività di progettazione, realizzazione e valutazione di interventi psicologici volti all’orientamento scolastico e professionale;
  • attività che prevedono l’uso di tecniche e strumenti di analisi delle situazioni e dei contesti, di raccolta di informazioni, e di interpretazione dei risultati, principalmente in relazione ai contesti organizzativi.
 
Tali attività si svolgono in Aziende ed Enti accreditati presso l’Ateneo. Lo/la studente/essa sarà seguito da un tutor accademico e da un tutor aziendale. Alle attività di tirocinio sono attribuiti n. 9 CFU (pari a 225 ore).

Linee Guida per lo Svolgimento dei Tirocini Curriculari

Per altre informazioni in merito alle procedure per svolgere il tirocinio, è possibile contattare l'Ufficio Stage e Tirocini.
 

Guide operative per lo studente


Gestione carriere


Esercitazioni Linguistiche CLA


Tutorato per gli studenti

Tutti i docenti del Corso di Studio possono fornire una forma di tutorato volta ad orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi.
Le matricole, gli studenti che si approcciano al tirocinio, gli studenti in uscita e tutti gli studenti che manifestano difficoltà nel loro percorso di studi possono contattare i docenti indicati come tutor del corso di laurea magistrale in Psicologia per la formazione:
- prof. Roberto Burro (Referente);
- prof. ssa Margherita Pasini;
- prof.ssa Margherita Brondino.

Nel quadro del programma di TUTORATO, il Dipartimento di Scienze Umane ha inoltre deciso di utilizzare l’esperienza di alcuni iscritti al Dottorato di Scienze Umane  per offrire un supporto che sia il più vicino possibile a chi frequenta il CdS magistrale, sulla base della loro diretta esperienza. 
Tali Tutor studenteschi  forniranno un servizio di orientamento, sia in ingresso (vòlto a favorire un migliore inserimento nei Corsi di Studio, ovviando alle difficoltà e agli ostacoli che il passaggio dalla Triennale alla Magistrale, inevitabilmente comporta), sia in itinere, così da offrire un servizio di sostegno che sappia adeguatamente interpretare e rispondere alle esigenze di formazione e professionalizzazione di chi frequenta il CdS.
 
Tra i compiti e le attività previste vi sono: 
  • Supporto ad indagini sugli iscritti al CdS, volte a individuare potenziali criticità nel percorso, in particolare:
    • indagine sulle carriere;
    • indagine sulla presenza di studenti/esse con esigenze specifiche (ad esempio fuori sede, stranieri, lavoratori/trici, diversamente abili, con figli piccoli);
  • Individuazione e realizzazione di possibili interventi di supporto agli studenti/esse che manifestano difficoltà nel percorso, anche online.
  • Attività di sportello per l’accompagnamento, aperto a tutta la componente studentesca;
  • Avvio del monitoraggio dell’efficacia dell’intervento di tutorato (analisi della situazione iniziale e della situazione post intervento);
  • Orientamento in itinere per gli studenti del primo anno.
Il Tutorato è volto ad accompagnare gli studenti nel corso degli studi, a renderli attivamente partecipi del processo formativo e a contribuire al superamento delle difficoltà individuali.
 
Per l'a.a. 2020-2021 è stata nominata come Tutor per il CdS magistrale in Psicologia per la formazione, attiva dal 1 marzo 2021 al 30 ottobre 2021:

Martina Faccini: martina.faccini@univr.it

Per esigenze particolari prendere appuntamento con il tutor tramite mail istituzionale.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.