Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre 1-ott-2018 31-gen-2019
I semestre - 3° anno 29-ott-2018 31-gen-2019
II semestre 4-mar-2019 14-giu-2019
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale d'esame 1-feb-2019 28-feb-2019
Sessione estiva d'esame 17-giu-2019 31-lug-2019
Sessione autunnale d'esame 2-set-2019 30-set-2019
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione di laurea estiva 19-lug-2019 19-lug-2019
Sessione di laurea autunnale 22-nov-2019 22-nov-2019
Sessione di laurea invernale 20-mar-2020 20-mar-2020
Vacanze
Periodo Dal Al
Sospensione dell'attività didattica 2-nov-2018 3-nov-2018
Vacanze di Natale 24-dic-2018 6-gen-2019
Vacanze di Pasqua 19-apr-2019 28-apr-2019
Vacanze estive 5-ago-2019 18-ago-2019

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Scienze e Ingegneria.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C F G L M P S T U V Z

Bazzani Claudia

claudia.bazzani@univr.it 0458028734

Begalli Diego

diego.begalli@univr.it +39 045 8028491

Bolzonella David

david.bolzonella@univr.it 045 802 7965

Boschi Federico

federico.boschi@univr.it +39 045 802 7272
Foto Maurizio Boselli,  19 ottobre 2013

Boselli Maurizio

maurizio.boselli@univr.it 045 6835628

Capitello Roberta

roberta.capitello@univr.it 045 802 8488

Favati Fabio

fabio.favati@univr.it +39 045 802 7919

Felis Giovanna

giovanna.felis@univr.it +390456835627

Gaeta Davide Nicola Vincenzo

davide.gaeta@univr.it 045 683 5632

Guzzo Flavia

flavia.guzzo@univr.it 045 802 7923

Lisanti Maria Tiziana

mariatiziana.lisanti@univr.it 0812532609

Meneghini Lorenzo

lorenzo.meneghini@univr.it

Pandolfini Tiziana

tiziana.pandolfini@univr.it 045 802 7918

Pezzotti Mario

mario.pezzotti@univr.it +39045 802 7951

Piccinelli Fabio

fabio.piccinelli@univr.it +39 045 802 7097

Polverari Annalisa

annalisa.polverari@univr.it 045 6835629

Sidali Katia Laura

katialaura sidali@univr it 045 802 8592

Slaghenaufi Davide

davide.slaghenaufi@univr.it +39 045 683 5615

Speghini Adolfo

adolfo.speghini@univr.it +39 045 8027900

Tornielli Giovanni Battista

giovannibattista.tornielli@univr.it 045 6835623

Torriani Sandra

sandra.torriani@univr.it 045 802 7921

Ugliano Maurizio

maurizio.ugliano@univr.it 045 683 5626

Vandelle Elodie Genevieve Germaine

elodiegenevieve.vandelle@univr.it 0458027826

Varanini Zeno

zeno.varanini@univr.it 0458027830

Zamboni Anita

anita.zamboni@univr.it +39 045 8027901

Zenoni Sara

sara.zenoni@univr.it 045 802 7941

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
A/C
MAT/05 ,SECS-S/01
Lingua inglese competenza linguistica liv. B1 (completo)
6
E
-
InsegnamentiCreditiTAFSSD
15
B/C
AGR/15
12
B
AGR/03
Tirocinio
6
F
-
InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B/C
AGR/11 ,AGR/12
12
B/C
AGR/15
Prova finale
3
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
A/C
MAT/05 ,SECS-S/01
Lingua inglese competenza linguistica liv. B1 (completo)
6
E
-

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
15
B/C
AGR/15
12
B
AGR/03
Tirocinio
6
F
-

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B/C
AGR/11 ,AGR/12
12
B/C
AGR/15
Prova finale
3
E
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S02734

Crediti

12

Coordinatore

Tiziana Pandolfini

L'insegnamento è organizzato come segue:

FISIOLOGIA VEGETALE

Crediti

6

Periodo

Vedi pagina del modulo

Docenti

Vedi pagina del modulo

BIOLOGIA VEGETALE

Crediti

6

Periodo

I semestre

Docenti

Flavia Guzzo

Obiettivi formativi

Modulo Biologia vegetale:
L’insegnamento si propone di fornire una visione d’insieme sulla struttura ed organizzazione degli organismi vegetali in quattro livelli di organizzazione, corrispondenti a livello cellulare, tissutale, di organi e di intera pianta inserita nel suo ambiente.

Modulo FisIologia vegetale:
L’insegnamento illustra i principali meccanismi fisiologici e molecolari inerenti la crescita e lo sviluppo delle piante superiori. L’obiettivo è quello di fornire le basi sul funzionamento degli organismi vegetali da applicare alle problematiche connesse alla coltivazione della vite e alla ricerca sperimentale.
Al termine del corso gli studenti dovranno essere in grado di comprendere i processi fisiologici inerenti il bilancio idrico, il trasporto xilematico e floematico, il metabolismo del carbonio, la funzione degli ormoni nella regolazione della crescita e sviluppo delle piante.
Laboratorio: l’obbiettivo è quello di illustrare alcune tecniche sperimentali inerenti lo studio della fisiologia delle piante e condurre praticamente un esperimento utilizzando materiale vegetale.Lo studente dovrà acquisire la capacità di allestire una prova sperimentale utilizzando tessuti vegetali, raccogliere i dati sperimentali, analizzarli e presentarli in forma grafica.

Programma

------------------------
MM: BIOLOGIA VEGETALE
------------------------
1) La cellula vegetale - le membrane; - il citosol ed i ribosomi; - la parete; - il citoscheletro; - il sistema di endomembrane, endocitosi ed esocitosi; - il vacuolo e la crescita della cellula per distensione cellulare; - i plastidi e i mitocondri; - il nucleo, mitosi, meiosi e citochinesi. 2) I tessuti vegetali - meristemi primari e secondari; - tessuti parenchimatici; - tessuti tegumentali; - tessuti meccanici (collenchima e sclerenchima); - tessuti conduttori. 3) Gli organi e l’organizzazione complessiva - Il germoglio ed il suo sviluppo - il fusto, struttura primaria e secondaria - la foglia ed i suoi adattamenti - la radice ed il suo sviluppo - i fiori, i frutti ed i semi - la riproduzione
------------------------
MM: FISIOLOGIA VEGETALE
------------------------
Il bilancio idrico della pianta: trasporto dell’acqua dal suolo alle radici, traslocazione dell’acqua e dei soluti attraverso lo xilema, traspirazione e movimenti stomatici, meccanismi di controllo dell’apertura degli stomi. Lo stress idrico: risposte fisiologiche alla carenza di acqua. La fotosintesi fase luminosa e ciclo di Calvin-Benson, influenza dei fattori ambientali sul processo fotosintetico.Sintesi di amido e saccarosio. La traslocazione nel floema: caricamento e scaricamento del floema, il concetto di source e sink, l’allocazione e la ripartizione degli assimilati. Concetti generali su informazione genetica, espressione genica negli eucarioti e vie di trasduzione del segnale. Fotomorfogenesi: il fitocromo, risposte della pianta indotte dal fitocromo, meccanismi cellulari e molecolari. Le risposte alla luce blu. Gli ormoni vegetali. Biosintesi, effetti fisiologici e meccanismi di azione molecolare di auxine, citochinine, gibberelline, etilene, acido abscissico, brassinosteroidi, poliammine, acido jasmonico. Laboratorio Utilizzo dei geni reporter per l’analisi dell’espressione genica con particolare attenzione allo studio della distribuzione di ormoni in risposta a determinati stimoli; Agrobacterium tumefaciens come ingegnere genetico naturale: generazione di piante transgeniche mediante Agrobacterium e metodi biolistici. Cenni sulla cultura in vitro dei tessuti vegetali. Esercitazione pratica: 1) Misurazione del potenziale idrico di tessuti vegetali. 2) Effetti dell’auxina sulla formazione di radici avventizie.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Taiz L. Zeiger E. Elementi di Fisiologia Vegetale Piccin 2013
N. Rascio Elementi di Fisiologia Vegetale EdiSES 2012 9788879597104
J D Mauseth Botanica Fondamenti di biologfia delle piante Idelson-Gnocchi 2014 9788879475822
Gabriella Pasqua e altri Botanica generale e diversità vegetale Piccin 2011 9788829920600
Pancaldi et al Fondamenti di Botanica generale (Edizione 2) McGrawHill 2019 9788838695360

Modalità d'esame

------------------------
MM: BIOLOGIA VEGETALE
------------------------
L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova orale, durante la quale verrà accertato: -l’abilità di riconoscere e descrivere strutture anatomiche ed istologiche vegetali; questa prova verrà condotta attraverso descrizione di un preparato anatomico/istologico, fra quelli contenuti nell’Atlante delle piante, (autore: Professoressa Flavia Guzzo), fornito gratuitamente agli studenti attraverso la piattaforma e.learning di Ateneo; -il grado di conoscenza in genere della materia sviluppata nel corso di studio; - la proprietà di linguaggio relativa alla materia in oggetto.
------------------------
MM: FISIOLOGIA VEGETALE
------------------------
L’esame avrà lo scopo di valutare: la conoscenza degli argomenti trattati; la proprietà di linguaggio utilizzata nell’esporre gli argomenti; la capacità di collegare le conoscenze acquisite con quelle apprese nel corso di biologia vegetale. L’esame consiste in un colloquio orale che verterà sugli argomenti trattati a lezione e reperibili sul testo consigliato, la modalità di esame sarà la stessa per studenti frequentanti e non frequentanti. Laboratorio Relazione scritta in cui vengono illustrati e commentati i risultati degli esperimenti condotti.

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova Finale

Per gli scadenziari, gli adempimenti amministrativi e gli avvisi sulle sessioni di laurea, si rimanda al servizio Sessioni di laurea - Scienze e Ingegneria.

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi. La laurea in Scienze e tecnologie viticole ed enologiche viene conseguita dallo studente superando con esito positivo l'esame di laurea e completando in questo modo i 180 CFU stabiliti dal suo piano di studi.  
La prova finale consisterà nella discussione di un elaborato scritto ed in una proclamazione solenne ed è finalizzata all'approfondimento da parte dello studente di uno specifico argomento tecnico scientifico che dovrà essere affrontato utilizzando metodologie proprie dell'indagine scientifica. La stesura dell'elaborato e la sua presentazione in sede pubblica costituiscono un ulteriore elemento di crescita delle capacità dello studente.
Su proposta del relatore la tesi finale/elaborato può essere compilata e discussa in lingua straniera.
La forma dell'esame viene concordata tra lo studente e il docente referente (relatore) il quale è membro della commissione di laurea La valutazione dell'esame è basata sul livello di approfondimento dimostrato dallo studente, sulla chiarezza espositiva e sulla capacità dello studente di inquadrare l'argomento assegnato in un contesto più ampio. Può essere relatore un docente del corso di laurea o altro docente del dipartimento di Biotecnologie e Economia Aziendale, o un altro docente dell'Ateneo previa autorizzazione del collegio didattico del corso di laurea.
Il voto di ammissione è determinato rapportando la media degli esami di profitto a 110. Per media degli esami di profitto si intende la media ponderata sui crediti.
Al voto di ammissione si aggiungono:
3 punti per la laurea in corso
1 punto per la laurea nel primo anno fuori corso
2 punti per una media ≥ 99/110
0,33 punti per ogni lode
2 punti per esperienze all'estero nell'ambito di ERASMUS-SOCRATES.
ll voto viene arrotondato all'intero più vicino, e a parità di distanza, all'intero superiore.
La Commissione di Laurea attribuisce per la prova finale un punteggio da 0 a 4 punti, in base al livello di approfondimento dimostrato dallo studente, alla chiarezza espositiva e alla capacità dello studente di inquadrare l'argomento assegnato in un contesto più ampio. L'esposizione dovrà comprendere anche una breve relazione sull'attività di tirocinio. Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Il punteggio minimo per il superamento dell'esame finale è di 66/110. La commissione di laurea per la prova finale attribuisce un punteggio da 0 a 4 punti. L'attribuzione della lode, nel caso di una votazione almeno pari a 110/110, è a discrezione della commissione di laurea e viene attribuita solo se il parere dei membri della commissione è unanime. Le modalità e le scadenze per la presentazione della domanda di laurea e del relativo elaborato sono stabilite dal collegio didattico e dalle segreterie competenti.
Alla prova finale sono assegnati 3 CFU.
 


Modalità di frequenza

Come riportato al punto 25 del Regolamento Didattico per l'A.A. 2021/2022, la frequenza è obbligatoria per le esercitazioni pratiche e di laboratorio, salvo diverse disposizione stabilite dal collegio didattico.
Per le modalità di erogazione della didattica, si rimanda alle informazioni in costante aggiornamento dell'Unità di Crisi.

Gestione carriere


Area riservata studenti