Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2021/2022

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Anno accademico:
Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
1° e 2° semestre (corsi annuali) PROFESSIONI SANITARIE 1-ott-2021 30-set-2022
1 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE 1-ott-2021 23-dic-2021
1° SEMESTRE TPALL 4-ott-2021 20-dic-2021
2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE 10-gen-2022 30-set-2022
2° SEMESTRE TPALL 1-feb-2022 30-apr-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C F G L M N P R S T V Z

Liboi Elio Maria

elio.liboi@univr.it 0458027666

Lievens Patricia

patricia.lievens@univr.it 0458027218

Longo Daniele

daniele.longo@apss.tn.it

Mantovani William

william.mantovani@univr.it

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Micciolo Rocco

rocco.micciolo@economia.unitn.it

Pertile Riccardo

riccardo.pertile@apss.tn.it 0461 904694

Purgato Marianna

marianna.purgato@univr.it +039045 8124884

Scapini Patrizia

patrizia.scapini@univr.it 0458027556

Simonato Barbara

barbara.simonato@univr.it +39 045 802 7832; Lab. 7960

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Torre Francesco

francesco.torre@apss.tn.it

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zoccatelli Gianni

gianni.zoccatelli@univr.it +39 045 802 7952

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S006097

Crediti

9

Coordinatore

Gianni Zoccatelli

L'insegnamento è organizzato come segue:

Processi e tecnologie alimentari

Crediti

2

Periodo

2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Chimica - farmaceutica applicata alla tutela della salute

Crediti

1

Periodo

2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Docenti

Ines Mancini

Tecniche della prevenzione nell'igiene degli alimenti

Crediti

1

Periodo

2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Docenti

Non ancora assegnato

Modelli e metodi di prevenzione e controllo per la sicurezza alimentare

Crediti

1

Periodo

2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Igiene degli alimenti e della nutrizione

Crediti

2

Periodo

2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Chimica degli alimenti

Crediti

2

Periodo

2 SEMESTRE PROFESSIONI SANITARIE

Obiettivi formativi

Lo studente dovrà acquisire le nozioni basilari inerenti la chimica degli alimenti ed il rapporto tra produzione, consumo e la salute sia dei consumatori che degli operatori dell’’industria alimentare. Lo studente dovrà essere inoltre in grado di effettuare verifiche nell’ambito della filiera agroalimentare, individuare i fattori di rischio e proporre le misure correttive. MODULO CHIMICA - FARMACEUTICA APPLICATA ALLA TUTELA DELLA SALUTE 13 Obiettivi formativi: L’insegnamento ha lo scopo di fornire le conoscenze di base peculiari della chimica applicata ai farmaci e prodotti affini, utili per lo svolgimento della professione di tecnico della prevenzione in questo particolare settore. Saranno acquisite competenze fondamentali sulla composizione, preparazione, biodisponibilità e degradazione di un farmaco, oltre che di prodotti affini (nutraceutici, integratori alimentari, erboristici, omeopatici), con una particolare attenzione agli aspetti legislativi. MODULO CHIMICA DEGLI ALIMENTI Obiettivi formativi: Scopo del corso è fornire le nozioni basilari della chimica degli alimenti con particolare attenzione al rapporto tra il consumo e la produzione di alimenti e la salute sia dei consumatori quanto degli operatori addetti all’industria alimentare. In particolare gli studenti verranno introdotti alla complessità delle matrici alimentari e varranno loro fornite le basi molecolari per la comprensione dei processi della tecnologia alimentare. MODULO IGIENE DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE Obiettivi formativi: Al termine del corso, lo studente dovrà conoscere i principi fondamentali del rapporto tra ambiente di vita e salute umana, le principali caratteristiche dell’ambiente, inteso come determinante della salute, i principali fattori in grado di influenzare la qualità delle matrici ambientali (aria e acqua) e i principali inquinanti di interesse per la salute umana, le modalità di insorgenza di una malattia legata all'ambiente; lo studente deve inoltre saper descrivere le principali caratteristiche epidemiologiche e le modalità di prevenzione delle malattie correlabili all'ambiente. MODULO MODELLI E METODI DI PREVENZIONE E CONTROLLO PER LA SICUREZZA ALIMENTARE Obiettivi formativi: Favorire l’acquisizione di competenze di base sui compiti correlati al controllo ufficiale nell’ambito della filiera agroalimentare. MODULO PROCESSI E TECNOLOGIE ALIMENTARI Obiettivi formativi: Il corso fornisce agli studenti nozioni relative ai trattamenti di conservazione e preparazione di alimenti. Saranno fornite, inoltre, conoscenze specifiche circa la qualità e le proprietà nutrizionali degli alimenti. Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà essere in grado di comprendere le potenziali cause di alterazione dei diversi alimenti e di individuare i metodi di conservazione idonei ad aumentarne la conservabilità. Lo studente dovrà, inoltre, dimostrare di conoscere le proprietà ed i processi di preparazione di alcuni prodotti alimentari studiati nell'ambito del corso. MODULO TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'IGIENE DEGLI ALIMENTI Obiettivi formativi: Attraverso la normativa di riferimento, cogliere gli obiettivi, i metodi, gli strumenti (anche di verifica) che l'Operatore del Settore Alimentare ha a disposizione per predisporre attuare e mantenere l'integrità della filiera "dal campo alla tavola"".

Programma

MODULO CHIMICA - FARMACEUTICA APPLICATA ALLA TUTELA DELLA SALUTE
Definizione di farmaco e principio attivo. I prodotti naturali come agenti ad attività farmacologica. Prodotti naturali e prodotti di sintesi. Classificazione dei principi attivi in base ai loro principali effetti terapeutici. Proprietà chirali: il caso della talidomide.
Eccipienti e forme farmaceutiche.
Cenni di biofarmaceutica: trasporto attraverso le membrane cellulari, misura di biodisponibilità. Farmaci bioequivalenti. Stabilità e degradazione di un principio attivo; valutazioni cinetica del periodo di validità di un farmaco; data di scadenza.
Operazioni per preparazioni farmaceutiche e affini.
Prodotti fitoterapici ed erboristici. Integratori alimentari, Prodotti omeopatici e cosmetici. Cenni a radiofarmaci di uso diagnostico-ospedaliero. Prodotti nutraceutici da piante; attività anti-ossidante.
Normative italiana ed europea in vigore. Etichettatura. Prodotti galenici e norme di buona preparazione.

MODULO CHIMICA DEGLI ALIMENTI
I componenti principali (glucidi, lipidi, proteine) e minoritarie (vitamine, additivi) delle matrici alimentari. Descrizione delle attività biologiche e delle modificazioni indotte su questi composti chimici dai processi della tecnologia alimentare e dalla conservazione, come reazione di Maillard e ossidazione dei lipidi. Descrizione della struttura, funzione e modalità d’impiego dei principali additivi alimentari, in particolare conservanti e antiossidanti. Introduzione alle sostanze indesiderabili negli alimenti.

MODULO IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE
Il corso fornisce agli studenti conoscenze relative alle cause del deterioramento degli alimenti e dei metodi di conservazione impiegati dall’industria alimentare, nel rispetto delle qualità nutrizionali dei cibi. Saranno fornite conoscenze relative ai metodi fisici, chimici e chimico-fisici di conservazione degli alimenti.
• Trattamenti termici di conservazione (pastorizzazione, sterilizzazione);
• Trattamenti basati sulle basse temperature (refrigerazione, congelamento/surgelazione);
• Processi di concentrazione e disidratazione;
• Alte pressioni idrostatiche;
• Irraggiamento;
• Affumicamento;
• Processi di fermentazione/conservazione;
• Conservanti naturali;
Verranno, inoltre, trattati esempi di produzione di alimenti trasformati:
• Latte e latti modificati, yogurt, formaggio, burro;
• Olio di Oliva;
• Bevande fermentate;
• Frumento, pane, pasta;
• Carne e derivati;

MODELLI E METODI DI PREVENZIONE E CONTROLLO PER LA SICUREZZA ALIMENTARE
Introduzione ai modelli di prevenzione e controllo - definizione di modello e metodo, sistemi obbligatori e sistemi di certificazione volontari;
rintracciabilità ai sensi Reg.CE 178/02 - definizione, scopo e modelli di controllo.
Sistema HACCP e Autocontrollo alimentare: i Prerequisiti igienico sanitari del Reg.CE 852/04 - definizione e metodi di gestione.
Struttura del Piano /Manuale di Autocontrollo
Non Conformità - come identificarle, annotare, gestire e chiudere.
Monitoraggio infestanti - modelli e metodi di controllo
Sistemi di gestione volontari:
introduzione agli standard di certificazione;
ISO 9001:2015 applicata alla sicurezza alimentare;
ISO 22000:2018.
BRS /IFS

Modalità d'esame

L'esame sarà scritto diviso in 2 parti contenente domande aperte e a risposta multipla.

Per superare l’esame gli studenti dovranno dimostrare:
- di conoscere le caratteristiche chimiche delle diversi classi di sostanze che compongono un alimento e la funzione che queste rivestono all’interno del sistema, e come i processi di trasformazione e conservazione agiscono su queste sostanze nonché sulle caratteristiche sensoriali dell’alimento;
- di conoscere i concetti fondamentali alla base dell’assorbimento e dell’attività biologica dei nutrienti e delle sostanze farmacologicamente attive presenti in prodotti naturali, integratori e alimenti funzionali
- di conoscere le principali tecniche di controllo dell’igiene degli alimenti
- di conoscere la legislazione attinente la sicurezza degli alimenti e la gestione del sistema qualità secondo diversi standard.
- di saper applicare tali conoscenze al fine di poter risolvere problemi pratici.



Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico:

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
- una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
- la redazione di un elaborato di tesi e sua discussione.
Si è ammessi alla discussione dell’elaborato di Tesi solo se si è superata positivamente la prova pratica. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico personale, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea, espresso in cento/decimi con eventuale lode, è formato dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 6 punti). La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a:
  • presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti;
  • partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi;
  • laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punti aggiuntivi.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.