Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Anno accademico:
Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Presentazione corsi di laurea 1-ott-2012 1-ott-2012
I semestre 2-ott-2012 12-gen-2013
II semestre 25-feb-2013 31-mag-2013
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione esami invernale 14-gen-2013 23-feb-2013
Sessione esami estiva 3-giu-2013 27-lug-2013
Sessione esami autunnale 2-set-2013 30-set-2013
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione lauree autunnale 22-nov-2012 24-nov-2012
Sessione lauree invernale 25-mar-2013 27-mar-2013
Sessione lauree estiva 10-lug-2013 13-lug-2013
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2012 1-nov-2012
Festa dell'Immacolata Concezione 8-dic-2012 8-dic-2012
Vacanze di Natale 24-dic-2012 6-gen-2013
Vacanze di Pasqua 29-mar-2013 2-apr-2013
Festa della Liberazione 25-apr-2013 25-apr-2013
Festa del Lavoro 1-mag-2013 1-mag-2013
Festa del Santo Patrono di Verona - San Zeno 21-mag-2013 21-mag-2013
Festa della Repubblica 2-giu-2013 2-giu-2013

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Lingue e letterature straniere.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G K L M N P S T Z

Alber Birgit

birgit.alber@univr.it

Aloe Stefano

stefano.aloe@univr.it +39 045802 8409

Babbi Anna Maria

annamaria.babbi@univr.it +39 045 802 8325

Bezrucka Yvonne

yvonne.bezrucka@univr.it +39 045802 8580

Boschiero Manuel

manuel.boschiero@univr.it +39 045802 8405
foto,  10 dicembre 2008

Busch Bernard Walter

Cantarini Sibilla

sibilla.cantarini@univr.it +39 045802 8199

Cipolla Maria Adele

adele.cipolla@univr.it +39 045802 8314

Colombo Laura Maria

laura.colombo@univr.it + 39 045802 8322

Cristani Matteo

matteo.cristani@univr.it 045 802 7983

De Beni Matteo

matteo.debeni@univr.it +39 045 802 8540

De Lotto Cinzia

cinzia.delotto@univr.it

Forner Fabio

fabio.forner@univr.it + 39 045 802 8194

Fossaluzza Giorgio

giorgio.fossaluzza@univr.it +39 045 802 8795

Frassi Paolo

paolo.frassi@univr.it +39 045802 8408

Gagliardi Cesare

cesare.gagliardi@univr.it +39 045 802 8347

Genetti Stefano

stefano.genetti@univr.it +39 045802 8412

Kofler Peter Erwin

peter.kofler@univr.it +39 045802 8313
Foto,  17 settembre 2008

Ligas Pierluigi

pierluigi.ligas@univr.it +39 045 802 8408
foto,  29 luglio 2014

Locher Elmar

elmar.locher@univr.it +39 045802 8311

Lorenzetti Maria Ivana

mariaivana.lorenzetti@univr.it +39 045802 8579

Miotti Renzo

renzo.miotti@univr.it +39 045802 8571

Monti Silvia

silvia.monti@univr.it

Navarro Maria Del Carmen

carmen.navarro@univr.it +39 045802 8598

Pravadelli Graziano

graziano.pravadelli@univr.it +39 045 802 7081

Salgaro Massimo

massimo.salgaro@univr.it +39 045802 8312

Salgaro Silvino

silvino.salgaro@univr.it +39 045802 8272

Siedina Giovanna

giovanna.siedina@univr.it +39 045802 8405

Tallarico Giovanni Luca

giovanni.tallarico@univr.it +39 045 802 8663

Tomaselli Alessandra

alessandra.tomaselli@univr.it +39 045802 8315
Michelangelo Zaccarello,  23 marzo 2004

Zaccarello Michelangelo

michelangelo.zaccarello@univr.it +39 045 802 8330

Zanfei Anna

anna.zanfei@univr.it +39 045802 8347

Zinato Susanna

susanna.zinato@univr.it +39 045802 8318

Zinato Andrea

andrea.zinato@univr.it +39 045802 8339

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
L-FIL-LET/10
Prima letteratura straniera anno I
Seconda letteratura straniera anno I
Prima lingua straniera anno I
9
A
L-LIN/21
Seconda lingua straniera anno I
9
B
L-LIN/21
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Prima letteratura straniera anno II
Seconda letteratura straniera anno II
Prima lingua straniera anno II
9
B
L-LIN/21
Seconda lingua straniera anno II
9
B
L-LIN/21
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Una filologia a scelta
6
B
L-FIL-LET/15
6
B
L-FIL-LET/09
9
A
L-FIL-LET/13
Prima lingua straniera anno III
Seconda lingua straniera anno III
Prova finale
6
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
L-FIL-LET/10
Prima letteratura straniera anno I
Seconda letteratura straniera anno I
Prima lingua straniera anno I
9
A
L-LIN/21
Seconda lingua straniera anno I
9
B
L-LIN/21

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Prima letteratura straniera anno II
Seconda letteratura straniera anno II
Prima lingua straniera anno II
9
B
L-LIN/21
Seconda lingua straniera anno II
9
B
L-LIN/21

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Una filologia a scelta
6
B
L-FIL-LET/15
6
B
L-FIL-LET/09
9
A
L-FIL-LET/13
Prima lingua straniera anno III
Seconda lingua straniera anno III
Prova finale
6
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S00844

Coordinatore

Susanna Zinato

Crediti

9

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

L-LIN/10 - LETTERATURA INGLESE

Periodo

II semestre dal 25-feb-2013 al 31-mag-2013.

Obiettivi formativi

Il corso mira a fornire agli studenti competenze relative ad autori e modalità di genere rappresentativi della letteratura e della cultura inglese nell’ambito della periodizzazione prevista per il primo anno, offrendo strumenti mirati all’analisi critica dei testi e dei generi letterari nei loro contesti.

Programma

Il genere short story, tra Joyce e Kureishi. Successivamente ad un segmento di lezioni introduttive sulle tecniche formali/narratologiche della narrazione, gli studenti saranno guidati lungo un percorso di studio delle modalità di realizzazione del genere short story, a partire dal periodo modernista che ne ha sancito la piena autonomia. Un genere ‘borderline’, quello oggetto d’analisi, che, pur dotato di sue proprie convenzioni, si è dimostrato fertile arena di sperimentalismo attirando a sé gli approcci teorici più pioneristici e la cui compattezza strutturale ben si presterà al close reading praticato in classe.
BIBLIOGRAFIA/BIBLIOGRAPHY
Testi primari/Primary sources
J. JOYCE, Dubliners (1914, qualsiasi edizione integrale), in particolare: “The Sisters”, “Araby”, “Eveline”, “A Little Cloud”, “Clay”, “A Painful Case”.
V. WOOLF, “The Mark on the Wall”, “Kew Gardens”, “The Evening Party”, “An Unwritten Novel”, “Monday or Tewsday”.
K. MANSFIELD, “Prelude”, “Je ne Parle pas Français”, “Bliss”, “Miss Brill”, “Her First Ball”, At the Bay”, “The Garden Party”, “The Fly”.
J. FRAME, “The Lagoon”, “The Reservoir”, “Keel and Kool”, “”The Day of the Sheep”, “The Teacup”, Ian Godfrey”, “A Relative of the Famous”, “The Terrible Screaming”.
H. KUREISHI, da Love in a Blue Time (1997, Faber and Faber), “We’re not Jews”, “My Son the Fanatic”, “Lately”, “The Flies”.
Inoltre, gli studenti dovranno aver letto i seguenti racconti:
E.A. POE, “The Tell-Tale Heart”
A. Cechov, “L’uomo nell’astuccio” (in originale o in trad. italiana)
G. FLAUBERT, “Un coeur simple” (in originale o in trad. italiana)

Testi secondary/Secondary sources
-C.E. MAY, da The New Short Story Theories, Ohio UP, 1994: E.A. Poe, “Poe on Short Fiction” (pp.59-72); B.M. Èjxenbaum, “O. Henry and the Theory of the Short Story” (pp.81-90); M.L. PRATT, “The Short Story. The Long and the Short of it” (pp.91-113); A. Chekhov, “The Short Story” (pp.195-198); C.E. May, “Chekhov and the Modern Short Story” (pp.199-217); J. Cortàzar, “Some Aspects of the Short Story” (pp.245-267); N. Gordimer, “The Flash of Fireflies” (pp.263-267).
-A. HUNTER , The Cambridge Introduction to the Short Story in English, Cambridge UP, 2007, Part I (“The Nineteenth Century”) e Part II (“The Modernist Short Story”);
-S. ZINATO, “Screaming Silence: Language and Fear in Janet Frame’s Short Fiction”, pp.181-194 in A. Righetti (a cura di), Theory and Practice of the Short Story: Australia, New Zealand, The South Pacific, collana “Saggi e Testi”, Università di Verona, 2006;
-B. BUCHANAN, Hanif Kureishi, Palgrave, Macmillan, 2007 (le parti che verranno indicate a lezione)
Manuali/Handbooks
Il manuale di riferimento consigliato per il contesto storico-letterario (dal tardo Vittorianesimo al XX secolo), è:
A. Sanders, The Short Oxford History of English Literature, Clarendon Press, 2004
Per quanto attiene agli aspetti formali dei testi oggetto d’analisi si consigliano i seguenti testi di riferimento, del tutto facoltativi:
A. Marchese, L’officina del racconto: semiotica della narratività, Mondadori,
1983; A. Marchese, Dizionario di retorica e stilistica, Mondadori,1981; B. Mortara Garavelli, Manuale di retorica, Bompiani, 1999
Altre fonti in generale, del tutto facoltative, sulla short story in inglese che possono essere utilmente consultate sono:
C. Hanson (ed.), Re-reading the Short Story, 1989 e C. May, The Short Story. The Reality of Artifice, Routledge, 2002 (Ch.1: “Overview”).

BIBLIOGRAFIA SUPPLETIVA PER GLI STUDENTI NON-FREQUENTANTI
Gli studenti non-frequentanti sono tenuti ad integrare la suddetta bibliografia con i seguenti testi:
S. CHATMAN, Story and Discourse. Narrative structure in fiction and film, Cornell U.P., 1978, ch.3: 108-134; ch.4: 173-186; ch.5: 197-215 ;
D. HEAD, The Modernist Short Story. A Study in Theory and Practice, Cambridge UP, 2009, ch.s 1,2,3,4;
G. LEONARD, “Dubliners”, in D. Attridge (ed.), The Cambridge Companion to James Joyce, Cambridge UP, 2006;
K.C. KALETA, Hanif Kureishi. Postcolonial Storyteller, University of Texas Press, 1998 (pagine sulla narrativa breve).
Il corso sarà tenuto in italiano e in inglese

Modalità d'esame

l’esame sarà orale ma potrà avvalersi di una prova scritta facoltativa a fine corso.

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico:

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.


Area riservata studenti


Assegnazione tutore


Attività accreditate D/F


Calendario didattico dettagliato


Cambio lingua curriculare


Competenze informatiche


Competenze linguistiche (prima e seconda lingua)


Competenze linguistiche in triennale (terza lingua CFU F)


Compilazione del piano didattico


Erasmus+ e altre esperienze all'estero


Esercitazioni Linguistiche CLA


Prova finale

La prova finale, a cui vengono attribuiti 6 CFU consiste nella preparazione e discussione di un elaborato scritto su materia di uno degli insegnamenti in cui siano stati acquisiti almeno 6 CFU.
La discussione dell'elaborato scritto avviene in presenza di una Commissione Istruttoria composta da due docenti dell'Ateneo che si riunisce nei giorni precedenti la proclamazione e che propone alla Commissione di Laurea (composta da almeno tre docenti) una valutazione. Alla prova finale potranno essere attribuiti non più di 5 punti su 110. L'attribuzione della lode avviene o su proposta del relatore, se l'elaborato è ottimo e la media dei voti conseguiti negli esami dallo Studente raggiunge almeno 110 punti, o in maniera automatica se la media raggiunge almeno 113 punti.
Il voto di laurea è formato da:
a) la media aritmetica dei voti conseguiti negli esami, rapportata a 110,
b) la valutazione dell'elaborato finale,
c) punti supplementari di incentivazione:
  • un massimo di 2 punti per le lodi (1 punto per due lodi, 2 punti per più lodi).  

  • 2 punti per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale entro la durata normale del corso di studi.
  • 1 punto per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale anche oltre la durata normale del corso di studi.
  • Lo studente vincitore del bando del Ministero dell’Università per assistente di lingua italiana all’estero o di borsa Comenius presso scuole di 1° e 2° grado dell’Unione Europea otterrà un punteggio supplementare, che sarà aggiunto alla media finale del voto di laurea: 1 punto, per una esperienza di assistentato fino a 6 mesi; 2 punti, per una esperienza di assistentato superiore a 6 mesi.
Non possono essere attribuiti punti di incentivazione per qualsiasi esperienza all’estero svolta dallo studente su iniziativa privata, anche se riconosciuta come equipollente dal Dipartimento/Collegio Didattico.
  • 2 punti per la conclusione degli studi in corso (solo per gli studenti di prima immatricolazione, senza il riconoscimento della carriera pregressa o sospensione di carriera).

Adempimenti amministrativi, scadenze domanda di laurea, calendari delle discussioni elaborato finale e proclamazioni di laurea al seguente link Sessioni di laurea

 

 


Stage e tirocini

Nel piano didattico della laurea triennale in Lingue e culture per l’editoria (L11 ED) è previsto un tirocinio/stage obbligatorio (CFU 6).

Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare interesse per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità professionali specifiche.
Le attività di stage sono svolte sotto la diretta responsabilità di un singolo docente presso studi professionali, enti della pubblica amministrazione, aziende accreditate dall’Ateneo veronese.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.


Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini

Ulteriori informazioni al seguente link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/gestione-carriere-studenti-lingue-e-letterature-straniere/stage-e-tirocini-lingue-e-letterature-straniere


Vademecum dello studente