Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2016/2017

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I sem. 3-ott-2016 31-gen-2017
II sem. 1-mar-2017 9-giu-2017
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale Appelli d'esame 1-feb-2017 28-feb-2017
Sessione estiva Appelli d'esame 12-giu-2017 31-lug-2017
Sessione autunnale Appelli d'esame 1-set-2017 29-set-2017
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione estiva Appelli di Laurea 18-lug-2017 18-lug-2017
Sessione autunnale Appelli di laurea 22-nov-2017 22-nov-2017
Sessione invernale Appelli di laurea 20-mar-2018 20-mar-2018
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2016 1-nov-2016
Festa dell'Immacolata Concezione 8-dic-2016 8-dic-2016
Vacanze di Natale 23-dic-2016 8-gen-2017
Vacanze di Pasqua 14-apr-2017 18-apr-2017
Anniversario della Liberazione 25-apr-2017 25-apr-2017
Festa del Lavoro 1-mag-2017 1-mag-2017
Festa della Repubblica 2-giu-2017 2-giu-2017
Vacanze estive 8-ago-2017 20-ago-2017

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Scienze e Ingegneria.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F G L M O P Q T U V Z

Bicego Manuele

manuele.bicego@univr.it +39 045 802 7072

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Capaldi Stefano

stefano.capaldi@univr.it +39 045 802 7907

Cicalese Ferdinando

ferdinando.cicalese@univr.it +39 045 802 7969

Combi Carlo

carlo.combi@univr.it 045 802 7985

Delledonne Massimo

massimo.delledonne@univr.it 045 802 7962; Lab: 045 802 7058

Dominici Paola

paola.dominici@univr.it 045 802 7966; Lab: 045 802 7956-7086

D'Onofrio Mariapina

mariapina.donofrio@univr.it 045 802 7801

Drago Nicola

nicola.drago@univr.it 045 802 7081

Farinelli Alessandro

alessandro.farinelli@univr.it +39 045 802 7842

Fiorini Paolo

paolo.fiorini@univr.it 045 802 7963

Franco Giuditta

giuditta.franco@univr.it +39 045 802 7045

Giachetti Andrea

andrea.giachetti@univr.it +39 045 8027998

Giorgetti Alejandro

alejandro.giorgetti@univr.it 045 802 7982

Giugno Rosalba

rosalba.giugno@univr.it 0458027066

Gobbi Bruno

bruno.gobbi@univr.it

Gregorio Enrico

Enrico.Gregorio@univr.it 045 802 7937

Lovato Pietro

pietro.lovato@univr.it +39 045 802 7035

Manca Vincenzo

vincenzo.manca@univr.it 045 802 7981

Masini Andrea

andrea.masini@univr.it 045 802 7922

Menegaz Gloria

gloria.menegaz@univr.it +39 045 802 7024

Muradore Riccardo

riccardo.muradore@univr.it +39 045 802 7835

Oliboni Barbara

barbara.oliboni@univr.it +39 045 802 7077

Piccinelli Fabio

fabio.piccinelli@univr.it +39 045 802 7097

Posenato Roberto

roberto.posenato@univr.it +39 045 802 7967

Quaglia Davide

davide.quaglia@univr.it +39 045 802 7811

Trabetti Elisabetta

elisabetta.trabetti@univr.it 045/8027209

Valenti Maria Teresa

mariateresa.valenti@univr.it +39 045 812 8450

Villa Tiziano

tiziano.villa@univr.it +39 045 802 7034

Zanatta Marco

marco.zanatta@univr.it +39 045 802 7093

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
(MAT/02)
12
C
(CHIM/03 ,CHIM/06)
6
A
(FIS/01)
12
A
(INF/01)
Lingua inglese competenza linguistica - liv.b1(completo)
6
E
-
InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B
(INF/01)
6
C
(BIO/18)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
Altre attivita' formative
3
F
-
Prova finale
3
E
(-)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
(MAT/02)
12
C
(CHIM/03 ,CHIM/06)
6
A
(FIS/01)
12
A
(INF/01)
Lingua inglese competenza linguistica - liv.b1(completo)
6
E
-

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B
(INF/01)
6
C
(BIO/18)

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
Altre attivita' formative
3
F
-
Prova finale
3
E
(-)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S00021

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

MAT/06 - PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICA

Lingua di erogazione

Italiano

L'insegnamento è organizzato come segue:

Teoria

Crediti

4

Periodo

II sem.

Docenti

Bruno Gobbi, Bruno Gobbi

Laboratorio [II turno]

Crediti

2

Periodo

II sem.

Docenti

Bruno Gobbi, Bruno Gobbi

Laboratorio [I turno]

Crediti

2

Periodo

II sem.

Docenti

Bruno Gobbi, Bruno Gobbi

???OrarioLezioni???

Obiettivi formativi

Il corso si propone di introdurre i concetti base della statistica descrittiva e del calcolo delle probabilità, in relazione alla possibilità di modellizzare problemi concreti attraverso l'uso di metodi probabilistici e, nel contempo, di sottolineare la naturale applicazione di tali concetti alla statistica matematica.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di utilizzare le principali metodologie statistiche per l'analisi e la stima dei fenomeni, sia da un punto di vista teorico che tramite l'utilizzo del software R-Studio.

Programma

Statistica descrittiva. Le medie: generalità; le medie potenziate; la media aritmetica; la media armonica; la media geometrica; la media quadratica; la media cubica e le altre medie potenziate; le medie lasche; la mediana; le altre medie di posizione: quartili, decili, percentili o quantili; la moda.
Gli indici di variabilità: la variabilità; gli intervalli di variazione; il campo di variazione; la differenza interquartile; gli scarti da un valore medio; gli scostamenti semplici medi; lo scarto quadratico medio; la varianza, la varianza di una trasformazione lineare, della somma di variabili, del miscuglio; la standardizzazione.
La simmetria: il coefficiente skewness di Pearson.
Il test di indipendenza nelle tabelle a doppia entrata.
La regressione lineare.
Introduzione alla probabilità: approccio classico, frequentista, soggettivo. Richiami di teoria degli insiemi, operazioni logiche su eventi ed interpretazione insiemistica. Definizione assiomatica di probabilità: prime definizioni e proprietà. Probabilità condizionate: prime definizioni e conseguenze immediate della probabilità condizionata: formula delle probabilità composte, formula delle probabilità totali.
Elementi di calcolo combinatorio: disposizioni, permutazioni, combinazioni.
Variabili casuali e distribuzioni di probabilità: funzioni di ripartizione proprietà. Variabili casuali discrete e variabili casuali continue. Principali esempi di distribuzioni di probabilità: v.c. binomiale e schema delle prove ripetute, v.c. geometrica, v.c. ipergeometrica, v.c. di Poisson, v.c. esponenziale, v.c. gaussiana. Momenti di variabili casuali: valore atteso e varianza e rispettive proprietà.
Statistica inferenziale: stima dei parametri e test di ipotesi.

Modalità d'esame

Esame scritto e prova con il linguaggio di programmazione R.

L'esame è diviso in due parti: un modulo di Teoria (22 punti) ed un modulo di Laboratorio (8 punti), da sostenersi durante lo stesso appello d'esame.
La prova consisterà di:
- 3 esercizi, da svolgere con carta, penna e calcolatrice, relativi al modulo di Teoria;
- 2 esercizi riguardanti il linguaggio di programmazione R, da svolgere con carta e penna, relativi al modulo di Laboratorio.

Non è consentito l'utilizzo di libri di testo, manuali o appunti durante la prova. E' possibile l'utilizzo di una calcolatrice scientifica.

Bibliografia

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Teoria P. Baldi Calcolo delle Probabilità e Statistica Mc Graw-Hill   8838607370
Teoria D. OLIVIERI Fondamenti di statistica (Edizione 3) Cedam, Padova 2007
Teoria OLIVIERI D. Temi svolti di statistica (2001-2007) CEDAM 2008

Materiale Didattico

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova Finale

Per gli scadenziari, gli adempimenti amministrativi e gli avvisi sulle sessioni di laurea, si rimanda al servizio Sessioni di laurea - Scienze e Ingegneria.

Alla prova finale sono riservati 3 crediti. L'esame di laurea consiste in un colloquio che può essere basato su un breve elaborato scritto, un esame orale, o un esame scritto. La forma e i contenuti dell'esame vengono concordati tra lo studente e il docente referente (relatore), il quale sarà anche membro della Commissione d'esame. Il colloquio può riguardare approfondimenti di argomenti non trattati durante la normale attività didattica, oppure può mettere in luce problematiche e metodologie affrontate durante un'attività di tirocinio. Su proposta del relatore la prova finale/elaborato può essere compilata e discussa in lingua straniera.
Il punteggio finale di Laurea è stabilito da una apposita Commissione di Laurea secondo le modalità indicate nel Regolamento di Ateneo, che esprime un giudizio finale in centodecimi con eventuale lode.
Il relatore dell'esame di laurea potrà essere un qualunque docente strutturato dell'Ateneo che soddisfa almeno uno dei seguenti requisiti: componente del Collegio Didattico del corso di laurea, oppure componente del Dipartimento di Informatica, oppure che insegna in un SSD presente nel piano del corso di laurea.
Il punteggio minimo per il superamento dell'esame finale è di 66/110. II voto di ammissione è determinato rapportando la media pesata sui CFU degli esami di profitto a 110 e successivamente arrotondando il risultato all'intero più vicino. A parità di distanza, si arrotonda all'intero superiore. Per media degli esami di profitto si intende la media ponderata sui crediti. E' previsto un incremento al massimo di 8/110 rispetto al voto di ammissione, di cui 4 punti riservati alla valutazione dell'esame di laurea da parte della commissione di esame composta da due docenti e 4 punti riservati alla valutazione del curriculum della/o studentessa/studente. La valutazione del curriculum avviene attraverso un calcolo basato sul seguente schema (che tiene conto in maniera positiva di eventuali lodi e periodi Erasmus ed in maniera negativa di eventuali anni fuori corso): se in corso: 3,5 + 0,2 * numero lodi; se fuori corso: 3,5 –0,5 * numero anni fuori corso + 0,1 * numero lodi; 1 punto ogni 3 mesi di Erasmus effettuato.
L'attribuzione della lode, nel caso di un incremento che porti ad una votazione che raggiunga o superi 110/110, è a discrezione della Commissione di Laurea nonché attribuita se il parere dei membri della commissione è unanime.  
 

Elenco delle proposte di tesi e stage

Stage Area di ricerca
Correlated mutations Argomenti vari

Gestione carriere


Modalità di frequenza

Come riportato al punto 25 del Regolamento Didattico per l'A.A. 2021/2022, la frequenza al corso di studio non è obbligatoria.
Per le modalità di erogazione della didattica, si rimanda alle informazioni in costante aggiornamento dell'Unità di Crisi.

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.