Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2015/2016

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività .

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
primo semestre 28-set-2015 8-gen-2016
secondo semestre 18-feb-2016 28-mag-2016
Secondo Semestre Magistrali 22-feb-2016 1-giu-2016
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
appelli sessione invernale 11-gen-2016 13-feb-2016
appelli sessione estiva 6-giu-2016 9-lug-2016
Appelli sessione autunnale 29-ago-2016 16-set-2016
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
sessione autunnale 11-dic-2015 18-dic-2015
sessione invernale 6-apr-2016 8-apr-2016
sessione estiva 13-set-2016 14-set-2016
Vacanze
Periodo Dal Al
vacanze natalizie 23-dic-2015 5-gen-2016
vacanze pasquali 25-mar-2016 29-mar-2016
vacanze estive 8-ago-2016 27-ago-2016

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa   Didattica e Studenti Economia
Consultazione e iscrizione agli appelli d'esame   sistema ESSE3 . Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali .

Calendario esami

Per dubbi o domande Leggi le risposte alle domande più frequenti - F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D G M R S Z

Baccarani Claudio

claudio.baccarani@univr.it

Borghesi Antonio

antonio.borghesi@univr.it +39 045 802 8218

Brunetti Federico

federico.brunetti@univr.it 045 802 8494

Capitello Roberta

roberta.capitello@univr.it 045 802 8488

Castellani Paola

paola.castellani@univr.it 045 802 8127

Cavallo Daniela

daniela.cavallo@univr.it

Corbella Silvano

silvano.corbella@univr.it 045 802 8217

Dalla Rosa Elisa

elisa.dallarosa@univr.it

Demo Edoardo

edoardo.demo@univr.it 045 802 8782 (VR) 0444.393930 (VI)

Gaeta Davide Nicola Vincenzo

davide.gaeta@univr.it 045 683 5632

Goldoni Giovanni

giovanni.goldoni@univr.it 045 802 8792

Mussini Mauro

mauro.mussini@univr.it

Russo Ivan

ivan.russo@univr.it 045 802 8161 (VR)

Secondulfo Domenico

domenico.secondulfo@univr.it - domenico.secondulfo3@gmail.com

Signori Paola

paola.signori@univr.it 0444 393942 (VI) 045 802 8492 (VR)

Stacchezzini Riccardo

riccardo.stacchezzini@univr.it 045 802 8186

Zarri Luca

luca.zarri@univr.it 045 802 8101

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:
InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(SECS-S/03)
6
B
(SECS-P/12)
6
F
(-)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
C
(AGR/01)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(SECS-S/03)
6
B
(SECS-P/12)
6
F
(-)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
C
(AGR/01)
Insegnamenti Crediti TAF SSD

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S003250

Coordinatore

Antonio Borghesi

Crediti

9

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

SECS-P/08 - ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

primo semestre dal 28-set-2015 al 8-gen-2016.

Obiettivi formativi

Il corso si propone di approfondire le tematiche della comunicazione d’impresa analizzandola in prospettiva di Marketing verso la comprensione e la costruzione di un adeguato Communication Mix, con attenta gestione e verifica dei risultati di comunicazione. Le nuove tendenze del marketing sono inoltre analizzate. Lo studente al termine del corso avrà gli strumenti adeguati per comprendere le dinamiche utili alla decisione, pianificazione, gestione e valutazione della comunicazione aziendale.

I capisaldi di una buona comunicazione di marketing sono il target di riferimento, il messaggio e i media, la cui integrazione e interattività sono requisiti fondamentali. Il contesto in cui essi agiscono è fortemente dinamico e turbolento: i consumatori vivono in un mondo saturato dai mezzi di informazione avendo davanti un'incredibile possibilità di scelta tra marche; l'impatto della tecnologia ha modificato il nostro modo di vedere, di leggere e di comunicare. La necessità di coinvolgere il pubblico con un messaggio convincente è assolutamente fondamentale per le comunicazioni di marketing di successo. Si devono esaminare a 360 gradi le campagne di pianificazione. Per questo bisogna conoscere adeguatamente:

1. Gli strumenti tradizionali di comunicazione: pubblicità, relazioni pubbliche, direct marketing, personale di e attività promozionali.

2. Gli strumenti di comunicazione "ibridi".

3. I nuovi sviluppi emergenti che hanno avuto la comunicazione di marketing al di là del tradizionale mix di strumenti e mezzi.

4. contesti diversi (ad esempio, attività non a scopo di lucro e business to business) che prevedono sfide uniche alle comunicazioni di marketing.

5. La crescita di contenuti generati dagli stessi consumatori.

Programma

Coordinatore del Corso: prof. Antonio Borghesi
Altro docente:Prof. Paola Signori

Dettaglio del programma:
I. INTRODUCTION TO MARKETING COMMUNICATIONS


1. Introduction to Marketing Communications
Meaning in Communications.How Marketing Communications Links to Buyer Behaviour. Brand Narrative in Marketing Communications. Trans-Media and Media-Neutral Planning in Communications.

2. How Marketing Communications Works
Branding and the Power of Marketing Communications. Brand Encounters. Brand Conversations . The Mechanics of the Marketing Communications Process. Conventional Approaches to How Marketing Communications Works. The Influence of Intermediaries in the Dissemination of Information. Word of Mouth and Peer-to-Peer Communications . Different Marketing Communications Process Perspectives. Approaches to How Consumers Process Marketing Communications in Making Purchase Decisions



II. ANALYSIS AND PLANNING FOR MARKETING COMMUNICATIONS


3. Analysis of Target Audiences
Marketing Communications and Buyer Behaviour. The Nature of Consumer Decisions . The Role of Marketing Communications in Consumer Decision Making. Products, Consumers and Situations.

4. Effects and Objectives
Target Audience Segmentation. Communication Effects. Communication Objectives.

5. Strategy and Planning
Why do Marketing Communications have to be Integrated? Is it Promotional Strategy or Marketing Communications Strategy? The 5Rs of Marketing Communications Planning. Strategic Marketing Communications. The Contexts of Marketing Communications. Planning Marketing Communications. Campaign Planning Framework. Setting Budgets for Marketing Communications.

6. Strategic Positioning
Planning for Brand Positioning. Brand Positioning Strategy and Tactics. Positioning from a Customers Perspective. Positioning and Categorization. Positioning the Product Category. Changing Category Perceptions. Positioning in New and Emerging Market. Positioning in Mature Markets. Positioning in Different Contexts.

7. Tactics and Techniques of Positioning
The Link between Positioning Strategy and Tactics. Communication Effects Required. Tactical Positioning Guidelines. Brand Name. Logotypes. Typefaces. Packaging. Other Tactical Elements.Improve the Position. The Cumulative Memetic Effects of Positioning.


III. IMPLEMENTATION AND CONTROL OF MARKETING COMMUNICATIONS


8. Building Brand Equity
Understanding what Branding is. Dimensions of Brands. Functions of Branding. Introducing Brand. Equity. Brand Identity. Brand Personality. Building Brands. Brand Architecture. Measuring the Value of Brand Equity.

9. Brand Narrative and Relational Management
Evolving Brand Communications. Brand Meaning. The Need for Brand Narratives. Relationship Marketing and Relationship Branding. Investing in Relationships with Customers. Building Retail Customer Relationships through Loyalty Cards. Brand Communities.

10. The Marketing Communications Mix
What is the Communications Mix? Description of Communications Mix Tools. Advertising Strategy.

11. Advertising Strategy
Brand Positioning and Narrative Development. Target Audience Characteristics. Target Audience Relationship with the Brand and Advertising. Communication Objectives. Informational Content. Activity and Engagement. Strength of Argument. Argument Level: Means-End Chains. Number of Arguments. Appealing to Informational and Transformational Needs. Attitude towards the Communication. Requirements for Informational and Transformational Advertising Appeals. Flexibility.

12. Advertising Creativity
What is Advertising Creativity? Advertising Tactics to Achieve Attention Processing Conviction. Tools for Grabbing Attention. Tools for Learning and Conviction.

13. Media Concepts and Media Planning
Trends in Media. Media Concepts. Analysing Market Situations and Conditions Responding to Competitors Media Expenditure. Share of Voice. Asymmetric Competition. Media Planning Objectives. Media Selection Criteria. The Media Budget. Media Planning and Scheduling. Creative Media Planning. Integrated Marketing Communications.

14. Public Relations and Hybrid Marketing Communications
Targets for Public Relations. Tools of Public Relations. Strategy and Tactics of Public Relations.

15. Sales and Sales Promotion
The Nature of Sales and Sales Promotion. Sales and Sales Promotion in the Context of the Marketing Communications Mix. Sales and Sales Promotional Objectives. Sales and Sales Promotion as Part of Strategy. Sales Force Selling. Sales Promotional Tactics. Direct Marketing Promotions.

16. Beyond Traditional Marketing Communications
Brand Building through Marketing Communications. The Social Web in Context. The Changing Nature of Marketing Communications. Factors Affecting the Transformation of Marketing Communications. Social Web. Digital Conversation Platforms. Reinventing TV Advertising.

17. Evaluating Marketing Communications
Evaluating the Application of Marketing Communications in a Brand-Driven Organization. Primary Purpose of Evaluating Marketing Communications. Evaluation and Measurement Focus. Methods of Evaluating Marketing Communications. Environmental Issues in Marketing Communications. Ethical Considerations. Regulatory Controls. Green and Eco-Friendly Considerations.


Testi di studio:
- Micael Dahlen, Fredrik Lange, Terry Smith, Marketing Communications: A Brand Narrative Approach, Wiley,2010



Il materiale didattico fornito dai docenti e messo online nell'area e-learning è inteso solo come supporto e non come sostitutivo del materiale da studiare.

Modalità d'esame

L'esame è scritto e orale.
L'esame scritto si divide in due parti.
La prima parte consiste in 9 domande con risposte chiuse. La mancata risposta è considerata risposta errata. La risposta errata non dà luogo ad addebiti. Per ogni risposta corretta saranno assegnati 2/30 (Per tutte le risposte corrette dunque 18/30). Chi dovesse rispondere correttamente a meno di 5 domande su 9 non potrà accedere alla correzione della seconda parte dell'esame scritto. Per l'effettuazione della prova saranno disponibili 10 minuti.
La seconda parte consiste in una domanda aperta vertente su un caso aziendale rispetto al quale lo studente dovrà proporre idonea soluzione. Per la prova sarà disponibile un tempo di 40 minuti.

L'esame orale dovrà essere svolto solo da coloro per i quali il docente ritenga di non avere sufficienti elementi di giudizio dall'esame scritto.

L'esame orale consiste nell'accertamento della conoscenza critica dei contenuti del materiale di studio.

L'ISCRIZIONE ALL'ESAME E' OBBLIGATORIA SEGUENDO LE PROCEDURE ELETTRONICHE.

NON INVIARE email al docente per le modalità di iscrizione all'esame. Alle email con tale oggetto non sarà data risposta.

Gli esami si tengono nei giorni stabiliti, non si fanno eccezioni

Tipologia di Attività formativa D e F

Anno accademico

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Esercitazioni Linguistiche CLA


Tirocini e stage

Nel piano didattico dei Corsi di Laurea triennale (CdL) e Magistrale (CdLM) offerti dalla Scuola di Economia e Management dell’Università di Verona è previsto uno stage come attività formativa obbligatoria. Lo stage, infatti, è ritenuto uno strumento appropriato per acquisire competenze e abilità professionali e per agevolare la scelta dello sbocco professionale futuro, in linea con le proprie aspettative, attitudini e aspirazioni. Attraverso l’esperienza pratica in ambiente lavorativo, lo studente può acquisire ulteriori competenze ed abilità relazionali.

Per informazioni specifiche, consultare l'highlight della Scuola di Economia e Management appositamente dedicato a Stage.

Prova finale

La prova finale consiste in un elaborato in forma scritta di almeno 80 cartelle, che approfondisce un tema a scelta relativo a uno degli insegnamenti previsti dal piano didattico dello studente. Il tema e il titolo dell’elaborato dovranno essere selezionati in accordo con un docente dell’Ateneo di un SSD fra quelli presenti nel piano didattico dello studente. Il lavoro deve essere sviluppato sotto la guida del docente. La tesi è oggetto di esposizione e discussione orale, in una delle date appositamente stabilite dal calendario delle attività didattiche, dinanzi a una Commissione di Laurea nominata ai sensi del RDA. In accordo con il Relatore, la tesi potrà essere redatta e la discussione potrà svolgersi in lingua inglese.

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Il futuro del corporate reporting (COVID19) Argomenti vari
Le nuove sfide per le supply chain (COVID19) Argomenti vari
Le scelte alimentari dei giovani italiani: quanto è importante la sostenibilità? Argomenti vari
Nuovi scenari e nuovi contesti di acquisto e consumo di bevande alcoliche Argomenti vari
Proposte di argomenti per tesi sulla sostenibilità Argomenti vari
Sfide e opportunità del contesto digitale Argomenti vari
Tesi di Laurea in Economia Comportamentale Argomenti vari

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.