Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Per l'anno 2016/2017 Nessun calendario ancora disponibile

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N P R S T V Z

Albertoli Giancarla

giancarla.albertoli@tin.it 045 8009841

Aleotti Renata

renata.aleotti@apss.tn.it 0461-364187 364174 o 0464 582475

Amaddeo Francesco

francesco.amaddeo@univr.it 045 8124930

Barbui Corrado

corrado.barbui@univr.it +39 0458126418

Berti Loretta

loretta.berti@univr.it +39 0458127442

Burti Lorenzo

lorenzo.burti@univr.it 045 8127441 - 42

Carpineta Sandro

carpineta.sandro@apss.tn.it 0465 339716

Cazzoletti Lucia

lucia.cazzoletti@univr.it 045 8027656

Chiesa Silvia

silvia.chiesa@apss.tn.it

Dal Prà Ilaria Pierpaola

ilaria.dalpra@univr.it +39 045 802 7161

De Stefani Renzo

destefani.r@apss.tn.it 0461 985825

Ferdeghini Marco

marco.ferdeghini@univr.it 045 812 47 84 (Segreteria) 045 802 74 89 (Segreteria di Istituto)

Fornari Valentina

valentina.fornari@virgilio.it

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Girelli Massimo

massimo.girelli@univr.it +39 0458027106

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Latterini Enrica

enrica.latterini@apss.tn.it

Laudanna Carlo

carlo.laudanna@univr.it 045-8027689

Micciolo Rocco

rocco.micciolo@economia.unitn.it

Moser Claudio

claudio.moser@apss.tn.it

Nocera Antonio

antonio.nocera@univr.it

Pertile Riccardo

riccardo.pertile@apss.tn.it 0461 904694

Poli Albino

albino.poli@univr.it 045 8027658

Raffaeta' Roberta

Ruggeri Mirella

mirella.ruggeri@univr.it 0458124953

Tagliaro Franco

franco.tagliaro@univr.it 045 8124618-045 8124246

Tam Enrico

enrico.tam@univr.it +39 045 8425149

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Trabetti Elisabetta

elisabetta.trabetti@univr.it 045/8027209

Virga Mariano

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zoccante Leonardo

leonardo.zoccante@aovr.veneto.it 045 812 4773

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000207

Crediti

2

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

M-PSI/05 - PSICOLOGIA SOCIALE

Periodo

TERP ROV 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE (1 periodo), TERP ROV 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE (2 periodo)

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare:  organizzazione dell'insegnamento

Obiettivi formativi

L’obiettivo è presentare in modo concettualmente e tematicamente integrato il comportamento sociale e la scienza che lo studia.
Lo scopo è dare agli studenti la possibilità di comprendere la Psicologia Sociale e di trarre conoscenze applicabili al proprio futuro lavoro e alla vita quotidiana.

Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
• Descrivere gli obiettivi di studio della psicologia sociale
• Riconoscere gli effetti del gruppo e del "sociale" sulla nostra percezione
• Identificare gli effetti dell'influenza sociale su opinioni e atteggiamenti
• Riconoscere e descrivere le variabili coinvolte nei rapporti sociali
• Descrivere il concetto di sè e l'autostima e identificare le modalità della loro formazione, modificazione
• Presentare i concetti di locus of control e self efficacy e descriverne l'utilizzo per la propria e l'altrui crescita
• Fornire una definizione di stress e di rischi psicosociali
• Identificare le variabili coinvolte nell'esperienza di stress e le modalità più efficaci di fronteggiamento.

Programma

Nel corso verranno trattate tre ampie aree tematiche imperniate l’una sull’altra:
1. la percezione sociale
2. l’influenza sociale
3. i rapporti sociali

Questi aspetti rappresentano il "Che cosa" studiano gli psicologi sociali. Ci occuperemo di come gli individui si percepiscono gli uni con gli altri, si influenzano a vicenda e si pongono in reciproco rapporto.

1. La percezione sociale è il modo in cui arriviamo a conoscere e a comprendere gli elementi fondamentali del nostro mondo sociale, che è formato sia da individui sia da gruppi sociali. Durante la trattazione della percezione sociale, pur ponendo in risalto il ruolo dei processi cognitivi, ribadiremo l’idea che tutta la cognizione è socialmente influenzata, persino quelle cognizioni così personali e basilari come la percezione di se stessi.

2. L'influenza sociale è l’effetto che ciascuno di noi esercita sugli altri. Ciascuno di noi influenza costantemente gli altri e ne viene costantemente influenzato. Atteggiamenti e modificazione degli stessi: la pubblicità mira al nostro portafoglio, le campagne politiche giocano sulle nostre paure, i dibattiti fanno appello alla nostra ragione. Riescono a cambiare le nostre opinioni? Se sì, in che modo? Atteggiamenti e comportamenti: in presenza di circostanze adeguate, gli atteggiamenti riflettono e guidano il comportamento. Vedremo la reciproca influenza di atteggiamenti e comportamenti. Gruppi, norme e conformismo: esamineremo in che modo i gruppi raggiungono un accordo e perché quell’accordo ha effetti dirompenti sui membri del gruppo. Norme e comportamento: gli effetti dei gruppi non solo su cosa le persone pensano, ma su cosa fanno.

3. I rapporti sociali sono i legami che ci legano gli uni agli altri, come individui e come gruppi. Uniti dall’attrazione e dalla cooperazione oppure imprigionati nell’aggressività e nel conflitto, gli individui trovano nel rapporto con gli altri una fonte di affetto e solidarietà oppure di indifferenza e ostilità. Amore e simpatia: vedremo i sentimenti di attrazione verso gli altri e la formazione e lo sviluppo di rapporti di intimità ed affetto. Vedremo anche quello che la psicologia sociale ci può dire sul perché i rapporti evolvono positivamente o negativamente. Interazione all’interno dei gruppi: i piccoli gruppi fanno funzionare la società. Vedremo come interagiamo con gli altri all’interno dei piccoli gruppi e di come i gruppi operano per portare a termine obiettivi comuni. Aggressività e conflitto: analizzeremo il percorso dei conflitti che pongono individuo contro individuo e gruppo contro gruppo: come possono sorgere, intensificarsi e, a volte, essere risolti. Altruismo e cooperazione: episodi di eroismo spinto fino all’abnegazione di sé o atti più semplici di collaborazione a beneficio di altri: perché si verificano? Esamineremo le condizioni in cui prestiamo il nostro aiuto alle persone e le ragioni che ci spingono a comportarci così.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Palmonari, Cavazza, Rubini Psicologia sociale Il Mulino 2012 ISBN 8815239537

Modalità d'esame

L'esame prevede una prova scritta con alcune domande aperte e la stesura di un breve elaborato; è inoltre previsto un colloquio orale.

Materiale Didattico

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di: - una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale; - redazione di un elaborato di una tesi e sua dissertazione. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento/decimi con eventuale lode e viene formato, a partire dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 6 punti). La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi; laurea entro i termini della durata normale del corso 2 punti aggiuntivi. È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese. La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea

Area riservata studenti