Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Per l'anno 2012/2013 Nessun calendario ancora disponibile

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F G L M N P R S T V Z

Bersani Samantha

samantha.bersani@univr.it 045 8124822

Bertoldi Mariarita

mita.bertoldi@univr.it 0458027671

Berton Giorgio

giorgio.berton@univr.it 045 8027126

Bonadonna Riccardo

riccardo.bonadonna@univr.it +39 045 8123115

Bonadonna Giovanni

giovanni.bonadonna@ulss20.verona 045/6138470

Boschi Federico

federico.boschi@univr.it +39 045 802 7272

Cabrini Giulio

giulio.cabrini@univr.it 045 812 2457

Canepari Pietro

pietro.canepari@univr.it 045 8027193

Chiamulera Cristiano

cristiano.chiamulera@univr.it +39 045 8027277

Chilosi Marco

marco.chilosi@univr.it 045 8027616

Colombatti Marco

marco.colombatti@univr.it 045 8124256

Ferdeghini Marco

marco.ferdeghini@univr.it 045 812 47 84 (Segreteria) 045 802 74 89 (Segreteria di Istituto)

Finardi Maria

mariarosaria.finardi@univr.it +039 045 8027245

Foroni Marina

marina.foroni@univr.it

Giavarina Davide

davide.giavarina@ulssvicenza.it 0444 753372

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Guidi Giancesare

giancesare.guidi@univr.it +39-0458124308

Leardini Chiara

chiara.leardini@univr.it 045 802 8222

Ligozzi Marco

marco.ligozzi@univr.it 045 8027601

Lleo'Fernandez Maria Del Mar

maria.lleo@univr.it 045 8027194

Majori Silvia

silvia.majori@univr.it +39 045 8027653

Marzola Pasquina

pasquina.marzola@univr.it 045 802 7816 (ufficio); 045 802 7614 (laboratorio)

Menapace Lia

lia.menapace@univr.it 045 802 7643

Menegazzi Marta Vittoria

marta.menegazzi@univr.it +39 045 802 7168

Minuz Pietro

pietro.minuz@univr.it +39 045 812 4414

Negri Mauro

negrivr@tin.it 045/8072157

Nicoli Aldini Nicolo

nicolo.nicolialdini@gmail.com 338 7363781

Parisi Alice

alice.parisi@ospedaleuniverona.it

Peruzzi Marco

marco.peruzzi@univr.it 045 8028838

Polettini Aldo Eliano

aldo.polettini@univr.it 3337475432

Poltronieri Roberto

roberto.poltronieri@univr.it +39 0458027146

Romanelli Maria

mariagrazia.romanelli@univr.it +39 045 802 7182

Romano Gabriele

gabriele.romano@univr.it 045 8027631

Romano Maria

maria.romano@univr.it 0458027245

Romeo Luciano

luciano.romeo@univr.it 045 8124295 - 8124969

Salvagno Gian Luca

gianluca.salvagno@univr.it 045 8124308-0456449264

Scardoni Maria

maria.scardoni@univr.it 045 8124822

Scarpa Aldo

aldo.scarpa@univr.it 045 8127457

Tafi Maria Carla

mariacarla.tafi@univr.it 045 8027238

Tortora Giampaolo

giampaolo.tortora@univr.it 0458128502

Turco Alberto

alberto.turco@univr.it 0458027189

Vassanelli Corrado

corrado.vassanelli@univr.it +39 045 812 2320

Vassanelli Aurora

aurora.vassanelli@azosp.vr.it 045 8124321

Verlato Giuseppe

giuseppe.verlato@univr.it 045 8027628

Vinante Fabrizio

fabrizio.vinante@univr.it +39 045 807 4032

Viviani Debora

debora.viviani@univr.it 0458028470

Zamboni Giuseppe

giuseppe.zamboni@univr.it; giuseppe.zamboni@sacrocuore.it +39 045 6013415; +39 045 8124846

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zanolin Maria Elisabetta

elisabetta.zanolin@univr.it +39 045 802 7654

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
8
A/B
BIO/09 ,BIO/16 ,BIO/17 ,MED/46
7
A/B
BIO/13 ,MED/03 ,MED/07 ,MED/46
7
A/B
FIS/07 ,ING-INF/06 ,ING-INF/07 ,MED/01

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000104

Docente

Maria Romano

Coordinatore

Maria Romano

Crediti

1

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

MED/46 - SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA DI LABORATORIO

Periodo

lezione 1anno 2 semestre dal 4-mar-2013 al 30-apr-2013.

Sede

VERONA

Obiettivi formativi

Il laboratorio professionale si propone di fare acquisire competenze e abilità tecnico-pratiche del Laboratorio di Analisi Chimico Cliniche ed Ematologiche sulla base di conoscenze teoriche acquisite in un ambiente sicuro e protetto per ridurre l’impatto emotivo conseguente al provarsi in situazioni reali.

Programma

Esame urine standard in manuale e successiva lettura del sedimento.
Allestimento di un vetrino di sangue e colorazione con MGG.
Costruzione della curva di taratura per via spettrofotometrica.
Utilizzo della bilancia analitica.

Lo studente prende visione, mediante osservazione della conduttrice/tutor, delle varie fasi della tecnica e successivamente esegue personalmente la prova. Vengono utilizzati gli idonei dispositivi di sicurezza collettivi e individuali. Alla fine viene richiesto un report sull’esperienza di laboratorio professionale.
Esame urine standard in manuale e successivamente lettura del sedimento
Per ottenere un campione idoneo per lo studio del sedimento urinario si utilizzano 5-10 ml di urine che vengono versati in una provetta da centrifuga a fondo conico; il campione deve essere centrifugato per 10’ a velocità moderata (fra 1000 e 1200 rpm), una velocità maggiore potrebbe distruggere gli elementi più fragili, in particolare i cilindri, perdendo interessanti elementi per una corretta interpretazione. Dopo la centrifugazione è necessario eliminare accuratamente il sovranatante e risospendere, agitando delicatamente, in modo da non danneggiare gli elementi presenti. A questo punto il sedimento risospeso può essere osservato direttamente o dopo opportuna colorazione. In entrambi i casi una piccola goccia di campione viene posta al di sopra di un vetrino portaoggetto che si copre poi con un vetrino coprioggetto evitando la formazione di bolle, oppure possono essere utilizzati vetrini con camere a spessore costante. L’osservazione al microscopio inizia utilizzando un basso ingrandimento (10X) questo permette di visualizzare campi microscopici abbastanza ampi consentendo una visione d’insieme del preparato successivamente si utilizza un maggior ingrandimento (40X) osservando numerosi campi microscopici per poter effettuare il riconoscimento e la conta degli elementi presenti. Nella valutazione del campione sono numerose le variabili pre-analitiche e analitiche che possono essere causa di errori.
Allestimento di un vetrino di sangue e colorazione con MGG
L’esecuzione dello striscio ematico è un’operazione di fondamentale importanza perché nessuna colorazione successiva potrà sopperire a un eccessivo addensamento o a una rarefazione o a una deformazione degli elementi cellulari. Per eseguire bene questa operazione è consigliabile usare un portaoggetti di 1-2 mm più stretto di quello su cui verrà strisciata la goccia di sangue. Si pone una goccia di sangue a circa 1 cm di distanza da uno dei bordi più stretti di un portaoggetti e rapidamente si pone davanti a questa goccia, dalla parte libera di area maggiore del portaoggetti il secondo vetrino in posizione inclinata di 30 ° rispetto al portaoggetti di supporto. L’operazione di strisciamento successiva permetterà di avere uno striscio sottile e regolare. Bisognerà prestare molta attenzione alla velocità di esecuzione al grado di inclinazione e alla distanza dei bordi dello striscio da quello del portaoggetto. Dopo l’allestimento dello striscio si effettua la colorazione di MGG. Si distribuisce sul vetrino asciutto la soluzione di May Grunwald e si lasci agire 4’, si lava con H2O corrente e si toglie l’H2O in eccesso, poi si distribuisce sul vetrino la soluzione Giemsa diluita 1:3 con H2O tamponata e si lascia agire 3’, si lava con H2O e si asciuga all’aria.
Costruzione della curva di taratura per via spettrofotometrica
Questo laboratorio rappresenta una valida opportunità per riprendere e applicare i concetti legati a spettroscopia elettronica, range di applicazione, intensità della radiazione, trasmittanza ed assorbanza e Legge di Lambert-Beer. Inoltre permette, soprattutto, di esercitare gli studenti sull’utilizzo delle pipette e sull’esecuzione di soluzioni e diluizioni.
Utilizzo della bilancia analitica
La bilancia analitica è uno strumento della massa avente un elevato grado di precisione. Il piatto di misura è racchiuso in un recipiente trasparente fornito di aperture dove la polvere non possa entrare e per far in modo che le correnti d’aria della stanza non falsino il delicato meccanismo e quindi la misura. L’oggetto della misura deve trovarsi a temperatura ambiente affinché non sussistano correnti connettive interne al recipiente che possano dare una misura errata. Si inizia predisponendo, dopo averlo scelto, tutto il materiale sufficiente per eseguire le operazioni e ci si assicura che la bilancia sia accesa da almeno 30’, si azzera la bilancia, a piattello scarico si preme il tasto “tara”, si contro che il display segni il valore 0,000, si ignora l’eventuale oscillazione sull’ultima cifra decimale, si posa sul piatto della bilancia il contenitore da usare (foglietto di carta), vuoto e asciutto, si ripreme il tasto “tara”, si controlla che il display segni di nuovo il valore 0,000, si aggiunge con la spatola Pasteur la sostanza da pesare nel contenitore appena tarato, si legge direttamente la massa dell’oggetto.

Modalità d'esame

Prova pratica

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del MIUR di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante all’esercizio della professione di Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico, si compone di:
Prova pratica: nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale.
Tesi: redazione e dissertazione di un elaborato.
Lo studente per il lavoro di tesi avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori in possesso almeno della laurea triennale anche se esterni al Corso di Laurea.  Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. Si ricorda che presentare tesi copiate o procurate da altri costituisce reato. (Legge 475/1925 tutt’oggi in vigore).
 
Valutazione della prova pratica
Al voto della prova pratica espresso dalla Commissione in trentesimi viene assegnato il seguente punteggio:
da 18/30 a 20/30 = 1 punto;  
da 21/30 a 23/30 = 2 punti; 
da 24/30 a 26/30 = 3 punti;
da 27/30 a 29/30 = 4 punti;   
da 30/30 a 30/30 e lode = 5 punti.
 
Valutazione della tesi
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto; contributo critico del laureando; accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
Punteggio finale
Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento decimi ed è formato:
  • Media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti nei 20 esami curriculari (arrotondata per eccesso o per difetto al numero intero più vicino);
  • Somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti);
  •  Discussione della Tesi: da 0 fino ad un massimo di 4 punti per tesi compilativa; da 0 fino ad un massimo di 6 punti per tesi sperimentale.
La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a:
  • Presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti fino ad 1 punto aggiuntivo;
  • Partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi;
  • Laurea entro i termini della durata normale del corso 2 punti aggiuntivi.
La lode può venire attribuita con parere unanime della Commissione ai candidati che conseguano un punteggio finale maggiore o uguale a centodieci. È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.

Gestione carriere


Risultati di apprendimento attesi


Orario Lezioni

Si pubblicano gli orari delle lezioni relativi al 1^anno -2° semestre: Gli orari degli anni 2 e 3 sono pubblicati alla voce "Orario " in alto a destra di questa pagina;

La frequenza in aula delle lezioni è obbligatoria ed è prevista per tutti e tre gli anni di corso.

 
Per gli studenti l’accesso in aula richiederà obbligatoriamente la preventiva prenotazione del posto tramite l’App UNIVR Lezioni.

 Permane l’obbligo da parte del docente della registrazione la cui visione non vale come certificazione di presenza.
 
 
1 ANNO: Aula F Istituti Biologici

2-3 ANNO: Aula 3 Ex Area Gavazzi

https://www.univr.it/coronavirus-info-studenti

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf LEZIONI TLB 1A 1S 2021-22 25 KB, 28/09/21 
Doc_Univr_pdf LEZIONI TLB 1A 2S 2021-22 25 KB, 22/02/22 

Documenti utili

In questa pagina è inserita la guida che detta istruzioni per i casi di infortunio durante le attività di tirocinio con la modulistica da compilare.

Una volta compilata la modulistica questa va consegnata all'Unità operativa Servizi Logistici dell'Università di Verona.

 

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_msword all.1 infortunio 2021 50 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_msword all.2 infortunio 34 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_msword all.4 infortunio 34 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_pdf ESTRATTO MANUALE SICUREZZA 948 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_msword LINEE GUIDA STESURA REPORT DI TIROCINIO 16.03.2016 46 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_pdf MANUALE EMERGENZE 2012 527 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_octet-stream modulo AON x Privacy 61 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_pdf PROCEDURA GESTIONE RECLAMI STUDENTI 1.04.2019 164 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_msword procedura infortunio 98 KB, 10/12/21 
Doc_Univr_msword Tirocinio e attività pratiche - 148 KB, 10/12/21 

Calendario Esami

in questa pagina verranno pubblicati i calendari degli esami del Corso di Laurea.

Si  allega il comunicato dell'unità di crisi del 2 maggio u.s. unitamente al modulo aggiornato da compilare per richiedere lo svolgimento degli esami a distanza da indirizzare ai docenti interessati.

La casistica che consente lo svolgimento degli esami a distanza è contenuta all'interno di detti moduli.

 

Allegati


Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_msword all.1 infortunio 2021 50 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_docx documenti cds da inserire 107 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_pdf ESTRATTO MANUALE SICUREZZA 948 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_pdf MANUALE EMERGENZE 2012 527 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_octet-stream modulo AON x Privacy 61 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_pdf PROCEDURA GESTIONE RECLAMI STUDENTI 1.04.2019 164 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_msword procedura infortunio 98 KB, 09/12/21 
Doc_Univr_msword Tirocinio e attività pratiche 148 KB, 09/12/21 

Area riservata studenti


Attività a scelta dello studente

Attività a scelta dello studente