Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2019/2020

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
INF LEG - 1° anno 1° sem 7-ott-2019 20-dic-2019
INF LEG - 2° anno 1° sem 8-ott-2019 20-dic-2019
INF LEG - 3° anno 1° sem 16-ott-2019 20-dic-2019
INF LEG - 1° anno 2° sem 3-feb-2020 8-apr-2020
INF LEG - 3° anno 2° sem 2-mar-2020 30-apr-2020
INF LEG - 2° anno 2° sem 15-apr-2020 30-giu-2020
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
INF LEG - sessione invernale (1-2 anno) 7-gen-2020 31-gen-2020
INF LEG - sessione invernale (3 anno) 10-feb-2020 28-feb-2020
INF LEG - sessione estiva 1-lug-2020 31-lug-2020
INF LEG - sessione autunnale 1-set-2020 30-set-2020
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
1^ SESSIONE 1-ott-2020 30-nov-2020
2^ SESSIONE 1-mar-2021 30-apr-2021
Vacanze
Periodo Dal Al
FESTIVITA' OGNISSANTI 1-nov-2019 1-nov-2019
FESTIVITA' IMMACOLATA CONCEZIONE 8-dic-2019 8-dic-2019
Vacanze di Natale 24-dic-2019 6-gen-2020
VACANZE DI PASQUA 10-apr-2020 15-apr-2020
FESTA DELLA LIBERAZIONE 25-apr-2020 25-apr-2020
FESTIVITA' DEL LAVORO 1-mag-2020 1-mag-2020
FESTA DELLA REPUBBLICA 2-giu-2020 2-giu-2020
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
INF LEG - tirocinio 3° anno 1^ esp INF LEG - tirocinio 3° anno 1^ esp 7-gen-2020 7-feb-2020
INF LEG - tirocinio 2° anno 1^ esp INF LEG - tirocinio 2° anno 1^ esp 3-feb-2020 28-feb-2020
INF LEG - tirocinio 2° anno 2^ esp INF LEG - tirocinio 2° anno 2^ esp 2-mar-2020 8-apr-2020
INF LEG - tirocinio 1° anno 1^ esp INF LEG - tirocinio 1° anno 1^ esp 15-apr-2020 20-mag-2020
INF LEG - tirocinio 3° anno 2^ esp INF LEG - tirocinio 3° anno 2^ esp 4-mag-2020 26-giu-2020
INF LEG - tirocinio 1° anno 2^ esp INF LEG - tirocinio 1° anno 2^ esp 25-mag-2020 30-giu-2020
INF LEG - tirocinio 3° anno 3^ esp INF LEG - tirocinio 3° anno 3^ esp 1-set-2020 9-ott-2020
INF LEG - tirocinio 2° anno 3^ esp INF LEG - tirocinio 2° anno 3^ esp 1-set-2020 6-ott-2020

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G I L M P R S T V Z

Bertoldo Francesco

francesco.bertoldo@univr.it +39 045 812 6485

Boaretti Marzia

marzia.boaretti@univr.it 045 8027661

Bonetti Andrea

oncologia.medica.leg@aulsslegnago.it

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Cafaro Daniela

daniela.cafaro@univr.it 0458128121

Cecchini Maria Paola

mariapaola.cecchini@univr.it +39 045 802 7670

Cesaro Giulio

giulio.cesaro@aulsslegnago.it

Conti Michela

michela.conti@univr.it 0458123295

Cunico Laura

laura.cunico@univr.it

Cuzzolin Laura

laura.cuzzolin@univr.it 0458027609

Dalle Carbonare Luca Giuseppe

luca.dallecarbonare@univr.it +39 045 812 6062

Dal Prà Ilaria Pierpaola

ilaria.dalpra@univr.it +39 045 802 7161

Friso Simonetta

simonetta.friso@univr.it +39 045 812 6369

Laudanna Carlo

carlo.laudanna@univr.it 045-8027689

Liziero Luciano

luciano.liziero@univr.it 0429788181/85

Mariotto Sofia Giovanna

sofia.mariotto@univr.it 0458027167

Missaglia Anna

anna.missaglia@univr.it 0442622901

Pedrazzani Corrado

corrado.pedrazzani@univr.it +39 045 812 6719

Picelli Alessandro

alessandro.picelli@univr.it +39 045 8124573

Pietrobelli Angelo

angelo.pietrobelli@univr.it +39 045 812 7125

Poli Albino

albino.poli@univr.it 045 8027658

Ruzzenente Andrea

andrea.ruzzenente@univr.it +39 045 812 4464

Schweiger Vittorio

vittorio.schweiger@univr.it +39 045 812 4311

Scupoli Maria

mariateresa.scupoli@univr.it 045-8027405 045-8128425

Siani Roberta

roberta.siani@univr.it 045 - 812 4996

Tollini Morena

morena.tollini@univr.it 0442/622137

Tosato Sarah

sarah.tosato@univr.it 045 8124441

Vecchini Eugenio

eugenio.vecchini@univr.it +39 045 812 3575 - 3553 - 3549

Verlato Giuseppe

giuseppe.verlato@univr.it 045 8027628

Zaffanello Marco

marco.zaffanello@univr.it +39 045 812 7126

Zoppini Giacomo

giacomo.zoppini@univr.it +39 045 8123115

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(BIO/14 ,MED/36 ,MED/45 ,MED/49)
8
B
(MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45)
6
B/C
(MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45)
8
B
(MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(BIO/14 ,MED/36 ,MED/45 ,MED/49)
8
B
(MED/09 ,MED/13 ,MED/26 ,MED/34 ,MED/45)
6
B/C
(MED/18 ,MED/33 ,MED/41 ,MED/45)
8
B
(MED/06 ,MED/09 ,MED/10 ,MED/11 ,MED/17 ,MED/45)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000100

Crediti

8

Coordinatore

Francesco Bertoldo

L'insegnamento è organizzato come segue:

Malattie cardiovascolari

Crediti

1

Periodo

INF LEG - 2° anno 1° sem

Infermieristica clinica medica

Crediti

2

Periodo

INF LEG - 2° anno 1° sem

Pneumologia

Crediti

1

Periodo

INF LEG - 2° anno 1° sem

Medicina interna

Crediti

2

Periodo

INF LEG - 2° anno 1° sem

Oncologia medica

Crediti

1

Periodo

INF LEG - 2° anno 1° sem

Malattie infettive

Crediti

1

Periodo

INF LEG - 2° anno 1° sem

Obiettivi formativi

L’insegnamento si focalizza sull’assistenza ai pazienti con problemi medici cronici in fase di stabilità e instabilità (scompenso cardiaco, IMA e angina, BPCO e Asma). L’approccio considera i contenuti e modalità assistenziali per attivare specifici comportamenti di autocura considerando che la maggior parte dei pazienti con malattia cronica vivono a domicilio e il tempo di ospedalizzazione è molto breve. I problemi del paziente saranno affrontati considerando la loro evoluzione, la valutazione del paziente ragionata e la scelta di interventi assistenziali basati sulle evidenze, appropriatezza e bisogni del paziente. L’instabilità/riacutizzazione sarà affrontata con un protocollo assistenziale. Sarà considerato l’impatto e vissuto della malattia sulla vita del paziente e sulla famiglia ed esplorati gli aspetti di riabilitazione e palliativi rispetto ai sintomi nello stadio avanzato (es dispnea).

MODULO MALATTIE CARDIOVASCOLARI Descrivere e comprendere i meccanismi fisiopatologici che stanno alla base delle principali patologie cardiovascolari, allo scopo di comprendere ed analizzare il percorso diagnostico e terapeutico della persona ed identificare le relative implicazioni assistenziali.

MODULO INFERMIERISTICA CLINICA MEDICA Analizzare e comprendere le problematiche assistenziali e le aree di vigilanza connesse alle principali patologie cronico degenerative, nelle diverse fasi di traiettoria (acuità, stabilità, cronicità). Descrivere ed analizzare interventi finalizzati alla gestione di tali problematiche e allo sviluppo di abilità di autocura in un’ottica di continuità nei diversi setting di cura.

MODULO PNEUMOLOGIA Il corso ha l'obiettivo di far acquisire allo studente la conoscenza delle maggiori patologie in ambito polmonare e la diagnostica necessaria ad un inquadramento clinico e strumentale. Particolare attenzione verrà posta all'aspetto infermieristico delle tematiche trattate come l'insufficienza respiratoria, le neoplasie polmonari, la BPCO e l'asma bronchiale, gestione dell'ossigeno terapia, la terapia inalatoria, la ventilazione meccanica non invasiva e le modalità diagnostiche più frequenti, come ad esempio la broncoscopia o il posizionamento di un drenaggio pleurico.

MODULO MEDICINA INTERNA: Gli studenti dovranno: acquisire conoscenze di base sui meccanismi fisiopatologici dei quadri clinici che verranno affrontati durante le lezioni, conoscere le principali manifestazioni cliniche ed i possibili quadri evolutivi delle varie patologie, apprendere i fondamenti del trattamento medico e le possibilità terapeutiche, essere in grado di riflettere sui casi clinici particolari, discutere di eventuali perplessità. Finalità fondamentali da sviluppare saranno quelle di essere in grado di ragionare di fronte ai problemi in modo da saper riconoscere le criticità ed essere in grado di prendere la decisione migliore e di fare la scelta più adatta per il paziente. Dovranno inoltre essere in grado di argomentare, ricordando la centralità del ruolo professionale rispetto all’assistenza al paziente.

MODULO ONCOLOGIA MEDICA Il corso si svolgerà perseguendo 4 obiettivi sostanziali: Conoscere i principi dell'Oncologia Medica e delle Cure Palliative. • Conoscere la principale sintomatologia d'organo delle neoplasie e le relative procedure diagnostiche. • Conoscere gli obiettivi dei trattamenti, e le strategie specifiche (principi di chemioterapia, radioterapia, terapie a bersaglio molecolare). • Conoscere la rete assistenziale e saper indirizzare il paziente nella sede più adatta.

MOdULO MALATTIE INFETTIVE L’insegnamento è incentrato sull’assistenza ai pazienti con problemi infettivi acuti o cronici e sulle principali misure di prevenzione delle infezioni in ambiente ospedaliero, in particolare quelle assistenziali in cui l’infermiere svolge un ruolo essenziale. Viene dato un particolare rilievo al riconoscimento dei sintomi, segni e parametri vitali che possono configurare un’urgenzaemergenza infettivologica, ai fattori di rischio per l’acquisizione di infezioni nosocomiali e alle procedure per contribuire a prevenirne l’insorgenza. Delle patologie trattate viene fornito un quadro epidemiologico globale, nazionale e quando è possibile regionale e locale; si forniscono le nozioni essenziali sulle modalità di trasmissione e sulla fisiopatologia; vengono indicati i principali sintomi e segni clinici, alcuni test di laboratorio e rispettivi vantaggi e limiti, e alcuni cenni di terapia. Si evidenzia lo specifico ruolo e apporto della professione infermieristica sotto il profilo assistenziale, preventivo ed educativo, soprattutto nei confronti dei pazienti ad alto rischio.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Domenico Miceli, Quinto Tozzi, Paola Di Giulio, Lucia Sabbadin manuale di cardionursing; Uno strumento per l'assenza infermieristica (Edizione 3) centro Scientifico Editore 2005 88-7640-593-3
Saiani L, Brugnolli A Trattato Cure Infermieristiche (Edizione 3) Idelson Gnocchi 2020
Brugnolli Anna e Saiani Luisa Trattato di Medicina e Infermieristica - Un approccio di cure integrate Sorbona 2017
Antonelli Incalzi Raffaele Medicina Interna perScienze infermieristiche PICCIN 2012 978-88-299-2114-0

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Linee guida per riconoscimento cfu

Lo studente che intende chiedere il riconoscimento di moduli o insegnamenti pregressi dovrà presentare domanda, entro il 30 novembre dell’anno accademico in corso, seguendo le indicazioni indicate al link seguente: https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/segreterie-studenti/gestione-carriere-studenti-medicina-e-chirurgia/riconoscimento-crediti-acquisiti-da-una-carriera-pregressa-medicina

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf linee guida per riconoscimento cfu 295 KB, 09/11/21 

Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:
  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.
 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf date 1^ sessione 2020/2021 243 KB, 24/09/21 
Doc_Univr_pdf scadenziario 1^ sessione 2020/2021 179 KB, 24/09/21 

Orario lezioni

Carissime Studentesse,

Carissimi Studenti,

di seguito un promemoria relativo alle modalità di erogazione della didattica per il corso di studio A.A. 2021-2022 in Infermieristica (triennale) e Scienze Infermieristiche ed Ostetriche (LM).

Il 29 giugno 2021 il Senato Accademico ed il Consiglio di Amministrazione hanno approvato le Linee guida per l’erogazione della didattica dei corsi di studio A.A. 2021-2022, che prevedono il graduale ritorno all’erogazione della didattica in presenza (previa verifica GREEN PASS) affiancato da organizzazione logistica, modalità̀, metodologie e tecnologie didattiche già̀ adottate dallo scorso anno.

In considerazione della peculiarità del corso professionalizzante, che prevede la presenza obbligatoria sia per le lezioni frontali che numerosi laboratori pratici in presenza, si ricorda che non sarà possibile ottenere la frequenza richiesta solamente con la frequenza streaming o tramite lezioni registrate. La gestione delle presenze in aula/streaming verrà quindi garantita dai coordinatori, in un piano di presenze che dovrà essere seguito dallo studente.

Nei giorni in cui i coordinatori proporranno allo studente la frequenza in streaming si sottolinea l’importanza di avere il video acceso ed una postura ed un abbigliamento consono alla lezione universitaria. In mancanza di questi elementi, la frequenza non verrà conteggiata.  La registrazione della lezione non potrà considerarsi come sostitutiva ma come elemento di supporto didattico. Non varrà quindi come frequenza.

Sperando che, anche grazie all’importantissima campagna vaccinale in corso, si possa tornare quanto prima ad una situazione pre-COVID-19, vi auguro buon lavoro!

In fede

Prof. Paolo F Fabene

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Calendario lezioni 1° anno 1° sem. 116 KB, 23/11/21 
Doc_Univr_pdf Calendario lezioni 2° anno 1° sem. 123 KB, 15/11/21 
Doc_Univr_pdf Calendario lezioni 3° anno 1° sem. 85 KB, 22/11/21 

Guida ai programmi degli insegnamenti

Guida ai programmi degli insegnamenti

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Guida ai programmi degli insegnamenti 1598 KB, 08/11/21 
Doc_Univr_pdf Guida ai programmi degli insegnamenti - inglese 1310 KB, 02/09/21 

Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di:

  • una prova pratica che consiste in un elaborato scritto strutturato, semi-strutturata o con domande aperte su casi/situazioni esemplificative della pratica professionale. La prova deve comprendere una selezione di quesiti di problem solving e di quesiti sulla presa di decisione nelle aree di competenza infermieristica.
  • La redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.

 
Le due diverse componenti della prova finale devono concorrere in egual misura alla determinazione del voto finale. In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l’esame si interrompe e si ritiene non superato. La prova finale viene sospesa e va ripetuta interamente in una seduta successiva.
Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso viene formato sommando la media ponderata dei voti conseguiti negli esami di profitto, rapportata a 110, con il punteggio ottenuto nella prova pratica (6 punti) e nella discussione della Tesi (parimenti fino ad un massimo di 6 punti)
La Commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione progetto Erasmus fino a 1 punto aggiuntivo; laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto
Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea.
Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di Laurea

Allegati


Gestione carriere


Tirocinio professionalizzante

Finalità del Tirocinio
Le attività di tirocinio sono finalizzate a far acquisire allo studente competenze specifiche previste dal profilo professionale. Per conseguire tali finalità formative, si possono attivare convenzioni con strutture, che rispondano ai requisiti di idoneità per attività, dotazione di servizi e strutture.  
I 60 crediti minimi riservati al tirocinio sono da intendersi come impegno complessivo necessario allo studente per raggiungere le competenze professionali “core” previste dal rispettivo profilo professionale. 
Il tirocinio professionale comprende:
  • sessioni tutoriali che preparano lo studente all’esperienza;
  • esercitazioni e simulazioni in cui si sviluppano le abilità tecniche, relazionali e metodologiche in situazione protetta prima o durante la sperimentazione nei contesti reali;
  • esperienze dirette sul campo con supervisione;
  • sessioni tutoriali e feedback costanti;
  • compiti didattici, elaborati e approfondimenti scritti specifici e mandati di studio guidato.
 La valutazione delle competenze acquisite in tirocinio.
Le esperienze di tirocinio devono essere progettate, valutate e documentate nel percorso dello studente. Durante ogni esperienza di tirocinio lo studente riceve valutazioni formative sui suoi progressi sia attraverso colloqui e schede di valutazione.
Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione sommativa (certificativa) per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese. La valutazione viene effettuata da una Commissione presieduta dal Coordinatore della Didattica Professionale (CDP), e composta da almeno un docente e da un Tutor professionale. Tale valutazione è la sintesi delle valutazioni formative, via via, documentate durante l’anno di corso, il profitto raggiunto negli elaborati scritti e le performance delle abilità tecniche assistenziali e relazionali dimostrate all’esame di tirocinio che può essere realizzato con esami simulati, colloqui, prove scritte applicative.
L’esame annuale di tirocinio prevede un unico appello per anno accademico, salvo particolari situazioni per le quali la commissione didattica potrà concedere un appello straordinario.
La valutazione sommativa del tirocinio sarà espressa e registrata nella carriera in trentesimi in base al livello di raggiungimento degli obiettivi. Le modalità di registrazione del voto di profitto sono:
  1. “assente”  pre-iscritto che non ha frequentato alcuna esperienza di tirocinio;
  2. “ritirato” sospensione durante il tirocinio per problemi di salute, gravidanza o per motivazioni personali;
  3. “insufficiente” non raggiungimento del livello atteso negli obiettivi formativi (anche se lo studente ha sospeso la frequenza al tirocinio o non sostenuto l’esame finale).
 Prerequisiti di accesso al tirocinio.
Il Coordinatore della Didattica Professionale (CDP), ammette alla frequenza dell’esperienza di tirocinio previsto per l’anno di corso, gli studenti che hanno frequentato regolarmente:
  • le attività teoriche, in particolare gli insegnamenti delle discipline professionali dell’anno in corso e dell’anno precedente
  •  laboratori professionali ritenuti propedeutici al tirocinio
Ulteriori dettagli sono disciplinati dal Regolamento del corso di studio 
Per maggiori informazioni consultare la pagina del servizio 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.