Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Sem. 1A 25-set-2023 4-nov-2023
Sem. 1B 13-nov-2023 22-dic-2023
Sem. 2A 19-feb-2024 29-mar-2024
Sem. 2B 9-apr-2024 31-mag-2024
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione d'esame invernale 8-gen-2024 17-feb-2024
Sessione d'esame estiva 3-giu-2024 27-lug-2024
Sessione d'esame autunnale 26-ago-2024 21-set-2024
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione estiva 8-lug-2024 13-lug-2024
Sessione autunnale 4-nov-2024 9-nov-2024
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2023 1-nov-2023
Festa dell'Immacolata 8-dic-2023 8-dic-2023
Vacanze di Natale 23-dic-2023 6-gen-2024
Vacanze di Pasqua 30-mar-2024 1-apr-2024
Festa della Liberazione 25-apr-2024 25-apr-2024
Festa del Lavoro 1-mag-2024 1-mag-2024
Festa del Patrono S. Zeno 21-mag-2024 21-mag-2024
Festa della Repubblica 2-giu-2024 2-giu-2024
Vacanze estive 12-ago-2024 17-ago-2024

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Scienze Umane.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D F G M P R S T

Bevilacqua Alessia Maria Aurora

symbol email alessia.bevilacqua@univr.it symbol phone-number 045 8028383

Brondino Margherita

symbol email margherita.brondino@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8549

Burro Roberto

symbol email roberto.burro@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8743

Callegaro Carlo

symbol email carlo.callegaro@univr.it

Caputo Beniamino

symbol email beniamino.caputo@univr.it symbol phone-number 3346708113

Ceschi Andrea

symbol email andrea.ceschi@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8137

Cima Rosanna

symbol email rosanna.cima@univr.it symbol phone-number 0458028046

Cordiano Alessandra

symbol email alessandra.cordiano@univr.it symbol phone-number +39 045 8425341

Dal Toso Paola

symbol email paola.daltoso@univr.it symbol phone-number 045/8028281

Dusi Paola

symbol email paola.dusi@univr.it symbol phone-number 045/8028616

Fontecedro Laura

symbol email laura.fontecedro@univr.it

Guaraldo Olivia

symbol email olivia.guaraldo@univr.it symbol phone-number +39 045802 8066

Meneghini Anna Maria

symbol email anna.meneghini@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8602

Milana Marcella

symbol email marcella.milana@univr.it symbol phone-number +39 0458028466

Moro Valentina

symbol email Valentina.Moro@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8370

Pasini Margherita

symbol email margherita.pasini@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8558

Perini Marco

symbol email marco.perini@univr.it symbol phone-number 39 045 802 8655

Prearo Massimo

symbol email massimo.prearo@univr.it symbol phone-number 0039 0458028555

Raccanello Daniela

symbol email daniela.raccanello@univr.it symbol phone-number 045 8028157

Rimondini Michela

symbol email michela.rimondini@univr.it symbol phone-number 0458126412

Sartori Riccardo

symbol email riccardo.sartori@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8140

Scandola Michele

symbol email michele.scandola@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8407

Solla Gianluca

symbol email gianluca.solla@univr.it symbol phone-number 0458028667

Trifiletti Elena

symbol email elena.trifiletti@univr.it symbol phone-number 045 8028428

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Sarà attivato nell'A.A. 2024/2025
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Prova finale
10
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




S Stage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S007379

Crediti

9

Lingua di erogazione

Italiano

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

M-PED/03 - DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE

Periodo

Sem. 1A, Sem. 1B

Corsi Singoli

Autorizzato

Obiettivi di apprendimento

OBIETTIVI GENERALI: - Conoscere le problematiche delle persone al lavoro nei contesti organizzativi, padroneggiare gli strumenti di analisi delle pratiche formative, approfondire le caratteristiche di contesti ed interventi di formazione e sviluppo anche in una prospettiva comparativa e pedagogica. - Adoperare tecniche per intervenire sulle problematiche relative alle persone al lavoro nei contesti organizzativi, utilizzare strumenti di analisi delle pratiche formative, intervenire in contesti di formazione e sviluppo anche in una prospettiva comparativa e pedagogica. OBIETTIVI SPECIFICI: L’ermeneutica rappresenta la teoria critica circa l’azione di comprendere e interpretare testi letterari, ma la nozione di testo può essere estesa fino a comprendere anche quell’aspetto della realtà umana che sono le pratiche didattiche e formative. Per questo la ricerca didattica cerca di avvicinarsi al territorio della pratica didattica e ai testi di vario genere che ne rivelano il senso con una bussola ermeneutica. L'insegnamento mira pertanto a introdurre gli/le studenti/esse a un approccio ermeneutico allo studio delle pratiche formative; far conoscere le caratteristiche principali della ricerca ermeneutica sulle pratiche formative, attraverso l’analisi di alcuni esempi; guidare nell’analisi di pratiche formative narrate in testi filmici e letterari. L’insegnamento si pone i seguenti obiettivi formativi specifici: - conoscere e comprendere le caratteristiche principali di un approccio ermeneutico allo studio delle pratiche formative; - applicare le conoscenze acquisite all’analisi di esempi di ricerca ermeneutica; - analizzare criticamente le pratiche formative narrate in testi artistici.

Prerequisiti e nozioni di base

non sono necessari prerequisiti specifici

Programma

Il perseguimento degli obiettivi sopra indicati, avverrà affrontando i seguenti argomenti specifici:
- Le pratiche formative attuali: tipologie ed evoluzioni
- La conoscenza ermeneutica dei processi formativi: elementi fondamentali e tappe significative del pensiero ermeneutico dall’antichità al pensiero contemporaneo
- Approcci ermeneutici: clinica della formazione, formazione come transazione
- Autoriflessività del formatore, quale capacità critica di esercizio della professione
- Analisi di alcuni approcci formativi: formazione psico-sociale, (auto)biografica, autoformazione, experiential learning, apprendimento trasformativo, comunità di pratica, approccio dialogico
- Ermeneutica di alcune temi formativi nella produzione artistica (letteratura, pittura, cinema, musica)

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità didattiche

Il corso propone lezioni di differente impostazione: frontali, interattive, con utilizzo di immagini, video e testi letterari. Tutti i materiali didattici (slides utilizzate in aula) sono rese disponibili durante lo svolgimento del corso.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame è orale e viene svolto attraverso un colloquio relativo agli argomenti affrontati durante il corso e nei testi indicati in bibliografia. Non esiste differenza di modalità di esame tra frequentanti e non. E’ prevista l’elaborazione di un’esercitazione scritta, da svolgere secondo indicazioni del docente. L’esercitazione viene valutata da 1/30 a 10/30 della votazione complessiva.

Le/gli studentesse/studenti con disabilità o disturbi specifici di apprendimento (DSA), che intendano richiedere l'adattamento della prova d'esame, devono seguire le indicazioni riportate QUI

Criteri di valutazione

I criteri di valutazione dell’esame sono: comprensione dei contenuti, rielaborazione personale dei contenuti appresi, capacità di stabilire nessi e connessioni tra contenuti del corso ed altri saperi maturati in ambito accademico, lavorativo o di vita quotidiana, con particolare riferimento ad esperienze formative.

Criteri di composizione del voto finale

30/30

Lingua dell'esame

italiano

Tipologia di Attività formativa D e F

COMPETENZE TRASVERSALI

Scopri i percorsi formativi promossi dal  Teaching and learning centre dell'Ateneo, destinati agli studenti iscritti ai corsi di laurea, volti alla promozione delle competenze trasversali: https://talc.univr.it/it/competenze-trasversali

CONTAMINATION LAB

Il Contamination Lab Verona (CLab Verona) è un percorso esperienziale con moduli dedicati all'innovazione e alla cultura d'impresa che offre la possibilità di lavorare in team con studenti e studentesse di tutti i corsi di studio per risolvere sfide lanciate da aziende ed enti. Il percorso permette di ricevere 6 CFU in ambito D o F. Scopri le sfide: https://www.univr.it/clabverona

ATTENZIONE: Per essere ammessi a sostenere una qualsiasi attività didattica, incluse quelle a scelta, è necessario essere iscritti all'anno di corso in cui essa viene offerta. Si raccomanda, pertanto, ai laureandi delle sessioni di dicembre e aprile di NON svolgere attività extracurriculari del nuovo anno accademico, cui loro non risultano iscritti, essendo tali sessioni di laurea con validità riferita all'anno accademico precedente. Quindi, per attività svolte in un anno accademico cui non si è iscritti, non si potrà dar luogo a riconoscimento di CFU.

Prima parte del primo semestre Dal 25/09/23 Al 04/11/23
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Apprendimento e comunicazione nei contesti formativi: progettazione di interventi D Daniela Raccanello (Coordinatore)
1° 2° Attitudini, competenze e tecniche del colloquio psicologico in ambito clinico D Michela Rimondini (Coordinatore)
1° 2° Ciclo tematico di conferenze – sulla "leadership femminile": dati, riflessioni ed esperienze D Paola Dal Toso (Coordinatore)
1° 2° Creativita' e insight: due facce della stessa medaglia? D Roberto Burro (Coordinatore)
1° 2° Etica e deontologia nella professione di psicologo D Elena Trifiletti (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di introduzione allo sviluppo di progetti europei finanziati (Project Life Cycle) D Andrea Ceschi (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di neuropsicologia D Valentina Moro (Coordinatore)
1° 2° L'assessment della persona e dell'organizzazione: guida ragionata ai test di maggior utilizzo D Laura Fontecedro (Coordinatore)
1° 2° Trame invisibili nella realta' contemporanea - Grande Seminario di Diotima D Rosanna Cima (Coordinatore)
1° 2° Università e DSA - Metodi e strategie per affrontare lo studio e il percorso universitario D Gianluca Solla (Coordinatore)
Seconda parte del primo semestre Dal 13/11/23 Al 22/12/23
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Arte, memoria e terrorismo: il dovere di proteggere il nostro patrimonio culturale D Olivia Guaraldo (Coordinatore)
1° 2° Ciclo tematico di conferenze – sulla "leadership femminile": dati, riflessioni ed esperienze D Paola Dal Toso (Coordinatore)
1° 2° Creativita' e insight: due facce della stessa medaglia? D Roberto Burro (Coordinatore)
1° 2° Etica e deontologia nella professione di psicologo D Elena Trifiletti (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di introduzione allo sviluppo di progetti europei finanziati (Project Life Cycle) D Andrea Ceschi (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di neuropsicologia D Valentina Moro (Coordinatore)
1° 2° Trame invisibili nella realta' contemporanea - Grande Seminario di Diotima D Rosanna Cima (Coordinatore)
1° 2° Università e DSA - Metodi e strategie per affrontare lo studio e il percorso universitario D Gianluca Solla (Coordinatore)
Prima parte del secondo semestre Dal 19/02/24 Al 29/03/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Città e libertà D Giacomo Mormino (Coordinatore)
1° 2° Formazione e affettività - A 200 anni da dell'Educazione cristiana di Antonio Rosmini D Fernando Bellelli (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio APsyM Analisi dei dati quantitativi D Margherita Brondino (Coordinatore)
Seconda parte del secondo semestre Dal 09/04/24 Al 31/05/24
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Città e libertà D Giacomo Mormino (Coordinatore)
1° 2° Cliniche legali. Il ricongiungimento familiare nel diritto all’unità familiare e immigrazione D Alessia Maria Aurora Bevilacqua (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio APsyM Analisi dei dati quantitativi D Margherita Brondino (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di etica e deontologia nella professione di psicologo D Elena Trifiletti (Coordinatore)
1° 2° Laboratorio di tecniche psicologiche per la gestione delle risorse umane D Andrea Ceschi (Coordinatore)
1° 2° Progetto "TAI" - Ti Aiuto Io D Alessandra Cordiano (Coordinatore)
1° 2° Verso le elezioni europee 2024 D Massimo Prearo (Coordinatore)

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA: solo così potrai ricevere notifica di tutti gli avvisi dei tuoi docenti e della tua segreteria via mail e a breve anche tramite l'app Univr.

Prova Finale

Per il conseguimento della laurea magistrale, disciplinato dall’Art. 35 del Regolamento Didattico di Ateneo, lo studente/la studentessa, dopo aver superato le prove di valutazione relative a tutti i corsi di insegnamento e a tutte le attività formative, così come previsto nel proprio piano degli studi, deve superare una prova/esame finale, cui sono attribuiti 10 CFU.

Ai sensi degli articoli 1 e 3 della legge 8 novembre 2021, n. 163, l’esame finale per il conseguimento della laurea magistrale in Psicologia per la Formazione - classe LM-51 abilita all’esercizio della professione di psicologo. A tal fine il già menzionato esame finale comprende lo svolgimento di una Prova Pratica Valutativa (PPV) delle competenze professionali acquisite con il tirocinio interno ai corsi di studio (TPV), volta ad accertare il livello di preparazione tecnica del candidato/della candidata per l’abilitazione all’esercizio della professione, che precede la discussione della tesi di laurea.

Sono ammessi/e all’esame finale coloro che conseguono un giudizio di idoneità del TPV interno ai corsi di studio.

La PPV è finalizzata all’accertamento delle capacità del candidato/della candidata di riflettere criticamente sulla complessiva esperienza del TPV e sulle attività svolte, anche alla luce degli aspetti di legislazione e deontologia professionale, dimostrando di essere in grado di adottare un approccio professionale fondato su modelli teorici e sulle evidenze. Tale prova è volta, altresì, a un ulteriore accertamento delle competenze tecnico-professionali acquisite con il TPV svolto all’interno dell’intero percorso formativo e valutate all’esito del medesimo. Ai fini dell’accertamento del livello di preparazione tecnica del candidato/della candidata per l’abilitazione all’esercizio della professione, la commissione giudicatrice della PPV ha composizione paritetica ed è composta da almeno quattro membri. I membri della commissione giudicatrice sono, per la metà, docenti universitari iscritti all’Albo professionale degli psicologi da almeno 3 anni, uno dei quali con funzione di Presidente, designati dal Dipartimento a cui afferisce il corso, e, per l’altra metà, membri designati dal Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi, sentiti gli Ordini professionali di riferimento, iscritti da almeno cinque anni al relativo Albo professionale.

La prova, in modalità orale, è unica e verte sull’attività svolta durante il TPV e sui legami tra teorie/modelli e pratiche professionali, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

La PPV è superata con il conseguimento da parte dello studente di un giudizio di idoneità, che consente di accedere alla discussione della tesi di laurea.

La prova finale (la tesi) può consistere nella realizzazione di una rassegna critica della bibliografia su uno specifico tema, di un progetto di ricerca, di un’analisi critica di un caso professionale, di un progetto di intervento.

La preparazione della tesi, di qualsiasi tipologia scelta, deve comprendere: la definizione concettuale del fenomeno e l’analisi della letteratura, la individuazione del metodo di analisi/studio, una discussione finale, la scrittura del lavoro, seguendo i convenzionali criteri espositivi previsti dal campo disciplinare scelto e/o specifiche eventuali indicazioni di editing.

Sia nel caso del progetto di ricerca che di analisi di caso professionale si richiede la messa in atto di tutte le procedure che garantiscano la adeguatezza etico/deontologica.

Lo studente/la studentessa può proporre una tematica ed una tipologia di tesi finale ad un/una docente, che può accettare di divenire relatore/relatrice. Ogni docente dell’Ateneo può essere relatore/relatrice di tesi finale purché lo studente/la studentessa abbia superato un esame nella disciplina del settore scientifico disciplinare di afferenza del/della docente stesso/a e che il/la docente faccia parte del Collegio Didattico. Il Collegio Didattico può deliberare in deroga a questa norma, qualora se ne rilevi l’opportunità.

In accordo con il relatore/la relatrice la tesi finale può essere compilata e discussa in lingua inglese.

Di norma la commissione può attribuire fino ad un massimo di 8 punti per l’elaborato finale.

Per la determinazione del voto di laurea la media dei voti d’esame è calcolata tenendo conto di tutte le prove, in qualsiasi ambito del piano di studio individuale siano inserite, che diano luogo a un voto espresso in trentesimi. Tale media è ponderata in base al numero di CFU corrispondenti a ciascuna prova.

A tale media sono aggiunti fino ad un massimo di 4 punti, distribuiti nel seguente modo:

  • 0,5 per ogni lode fino ad un massimo di tre punti;
  • 2 punti: il Collegio Didattico di Psicologia per la formazione incentiva l’internazionalizzazione assegnando 2 (due) punti su 110 aggiuntivi a chi abbia conseguito almeno 2 CFU all’estero;
  • 1 punto per la conclusione degli studi nel periodo previsto.

Documenti

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Elaborazione di uno strumento per l’analisi dello stress lavoro correlato nella grande distribuzione e nel settore delle pulizie in provincia di Belluno Argomenti vari
Mindfulness e rigeneratività ambientale al lavoro Argomenti vari
Restoring the self-environment relationship: mechanisms and applications of green space to reduce stress in information technology settings [RestStress] Argomenti vari
Valorizzazione delle risorse del Demanio sul territorio. A partire da una sperimentazione sull’isola di Poveglia Argomenti vari

Tutorato per gli studenti

Tutti i docenti del Corso di Studio possono fornire una forma di tutorato volta ad orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi.
Le matricole, gli studenti che si approcciano al tirocinio, gli studenti in uscita e tutti gli studenti che manifestano difficoltà nel loro percorso di studi possono contattare i docenti indicati come tutor del corso di laurea magistrale in Psicologia per la formazione:
- prof. Roberto Burro (Referente);
- prof. ssa Margherita Pasini;
- prof.ssa Margherita Brondino.

Nel quadro del programma di TUTORATO, il Dipartimento di Scienze Umane ha inoltre deciso di utilizzare l’esperienza di alcuni iscritti al Dottorato di Scienze Umane  per offrire un supporto che sia il più vicino possibile a chi frequenta il CdS magistrale, sulla base della loro diretta esperienza. 
Tali Tutor studenteschi  forniranno un servizio di orientamento, sia in ingresso (vòlto a favorire un migliore inserimento nei Corsi di Studio, ovviando alle difficoltà e agli ostacoli che il passaggio dalla Triennale alla Magistrale, inevitabilmente comporta), sia in itinere, così da offrire un servizio di sostegno che sappia adeguatamente interpretare e rispondere alle esigenze di formazione e professionalizzazione di chi frequenta il CdS.
 
Tra i compiti e le attività previste vi sono: 

  • Supporto ad indagini sugli iscritti al CdS, volte a individuare potenziali criticità nel percorso, in particolare:
    • indagine sulle carriere;
    • indagine sulla presenza di studenti/esse con esigenze specifiche (ad esempio fuori sede, stranieri, lavoratori/trici, diversamente abili, con figli piccoli);
  • Individuazione e realizzazione di possibili interventi di supporto agli studenti/esse che manifestano difficoltà nel percorso, anche online.
  • Attività di sportello per l’accompagnamento, aperto a tutta la componente studentesca;
  • Avvio del monitoraggio dell’efficacia dell’intervento di tutorato (analisi della situazione iniziale e della situazione post intervento);
  • Orientamento in itinere per gli studenti del primo anno.

Il Tutorato è volto ad accompagnare gli studenti nel corso degli studi, a renderli attivamente partecipi del processo formativo e a contribuire al superamento delle difficoltà individuali.
 
Per l'a.a. 2023-2024 è stato nominato come Tutor per il CdS magistrale in Psicologia per la formazione:

Mattia Zene: mattia.zene@univr.it

Per esigenze particolari prendere appuntamento con il tutor tramite mail istituzionale.


Gestione carriere


Esercitazioni Linguistiche CLA


Guide operative per lo studente

In questa pagina lo studente potrà trovare delle guide operative, utili al completamento del proprio percorso universitario, che vanno ad integrare quanto già indicato nei Regolamenti didattici del CdS.

1- Qui si possono reperire indicazioni in merito ai riconoscimenti di carriera, ai crediti a libera scelta per lo studente e alle certificazioni linguistiche per gli studenti iscritti ai CdS afferenti al Dipartimento di Scienze Umane a partire dalla coorte 2022 (le indicazioni contenute nella Guida entrano in vigore dal 29 marzo 2023 e sono retroattive solo se a favore dello studente);

2 - Qui si possono reperire indicazioni in merito ai riconoscimenti di carriera, ai crediti a libera scelta per lo studente e alle certificazioni linguistiche per gli studenti iscritti ai CdS afferenti al Dipartimento di Scienze Umane a partire dalla coorte 2014 (le indicazioni contenute nella Guida entrano in vigore dal 29 aprile 2020 e sono retroattive solo se a favore dello studente);
3 - Qui si possono reperire indicazioni in merito al conseguimento dei crediti a libera scelta (Crediti D e F) per gli studenti iscritti ai i CdS afferenti al Dipartimento di Scienze Umane fino alla coorte 2013 (le indicazioni contenute nella Guida entrano in vigore dal 23 febbraio 2011 e sono retroattive solo se a favore dello studente).

Documenti

Titolo Info File
File pdf 1 - Guida per lo studente - AGGIORNAMENTO 2022 pdf, it, 325 KB, 02/05/23
File pdf 2 - Guida per lo studente - AGGIORNAMENTO 2020 pdf, it, 212 KB, 02/05/23
File pdf 3 - Guida per lo studente - AGGIORNAMENTO 2013 pdf, it, 131 KB, 02/05/23

Stage e Tirocini

Lo/a studente/essa tirocinante curricolare sarà chiamato/a svolgere, presso gli Enti che lo ospitano, attività che prevedono competenze associate alla figura professionale dello Psicologo, in particolare lo Psicologo per la formazione, e nello specifico:  

  • attività di progettazione, realizzazione e valutazione dell’efficacia di interventi di percorsi formativi, nonché attività volte alla facilitazione dell'apprendimento nel ciclo di vita, in particolare in contesti organizzativi;
  • attività che prevedano l’analisi delle relazioni interpersonali, dei contesti organizzativi e delle pratiche lavorative;
  • attività che prevedano la gestione di processi organizzativi complessi, per lo sviluppo e la valorizzazione delle persone all'interno delle organizzazioni;
  • attività di progettazione, realizzazione e valutazione di interventi psicologici volti all’orientamento scolastico e professionale;
  • attività che prevedono l’uso di tecniche e strumenti di analisi delle situazioni e dei contesti, di raccolta di informazioni, e di interpretazione dei risultati, principalmente in relazione ai contesti organizzativi.

 
Tali attività si svolgono in Aziende ed Enti accreditati presso l’Ateneo. Lo/la studente/essa sarà seguito da un tutor accademico e da un tutor aziendale. Alle attività di tirocinio sono attribuiti n. 9 CFU (pari a 225 ore).

Linee Guida per lo Svolgimento dei Tirocini Curriculari
 


Area riservata studenti