Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2010/2011

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
4°anno 1°semestre 15-nov-2010 12-mar-2011
4°anno 2°semestre 2-mag-2011 30-giu-2011
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione Invernale 14-mar-2011 30-apr-2011
Sessione Estiva 1-lug-2011 31-lug-2011
Sessione autunnale 1-set-2011 30-set-2011
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2010 1-nov-2010
Festa dell'Immacolata Concezione 8-dic-2010 8-dic-2010
Vacanze Natalizie 22-dic-2010 6-gen-2011
Vacanze Pasquali 22-apr-2011 26-apr-2011
Festa del Lavoro 1-mag-2011 1-mag-2011
Festa del Santo Patrono di Verona S.Zeno 21-mag-2011 21-mag-2011
Festa della Repubblica 2-giu-2011 2-giu-2011
Vacanze Estive 9-ago-2011 15-ago-2011

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D G L M P R S V Z

Bassetto Maria Antonietta

mariaantonietta.bassetto@univr.it 045/8027670

Capiluppi Claudio

claudio.capiluppi@univr.it 045/802.8621

De Marco Roberto

roberto.demarco@univr.it 045 8027629

Di Giulio Paola

paola.digiulio@unito.it 011/5705824

Di Nicola Paola

paola.dinicola@univr.it +39 045 802 8040

Lo Cascio Vincenzo

vincenzo.locascio@univr.it 045 812 4262

Locatelli Francesca

francesca.locatelli@univr.it 045 8027655

Mazzoni Valentina

valentina.mazzoni@univr.it 8028154

Palese Alvisa

alvisa.palese@dstb.uniud.it

Pancheri Loredana

info@loredanapancheri.it 0461264569

Peruzzi Marco

marco.peruzzi@univr.it 045 8028838

Poli Albino

albino.poli@univr.it 045 8027658

Romano Gabriele

gabriele.romano@univr.it 045 8027631

Saiani Luisa

luisa.saiani@univr.it 045 8027253

Vivori Cinzia

cinzia.vivori@apss.tn.it

Zanolin Maria Elisabetta

elisabetta.zanolin@univr.it +39 045 802 7654

Zimmermann Christa

christa.zimmermann@univr.it 0458124692

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(MED/01 ,SECS-S/02 ,SECS-S/05)
8
B
(IUS/07 ,IUS/09 ,MED/42 ,SECS-P/02)
6
B
(MED/02 ,MED/45 ,MED/47 ,M-FIL/02)
6
B
(MED/45 ,M-PED/01 ,M-PSI/08)
3
E/F
(L-LIN/12)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
13
B
(BIO/14 ,MED/06 ,MED/09 ,MED/18 ,MED/40 ,MED/41 ,MED/45)
30
B
(MED/45)
Seminari
1
F
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(MED/01 ,SECS-S/02 ,SECS-S/05)
8
B
(IUS/07 ,IUS/09 ,MED/42 ,SECS-P/02)
6
B
(MED/02 ,MED/45 ,MED/47 ,M-FIL/02)
6
B
(MED/45 ,M-PED/01 ,M-PSI/08)
3
E/F
(L-LIN/12)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
13
B
(BIO/14 ,MED/06 ,MED/09 ,MED/18 ,MED/40 ,MED/41 ,MED/45)
30
B
(MED/45)
Seminari
1
F
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000454

Crediti

5

Coordinatore

Albino Poli

L'insegnamento è organizzato come segue:

Metodologie avanzate di educazione alla salute

Crediti

2

Periodo

4°anno 1°semestre

Sanita' pubblica

Crediti

1

Periodo

4°anno 1°semestre

Docenti

Albino Poli

Sociologia della famiglia e delle reti assistenziali

Crediti

2

Periodo

4°anno 1°semestre

Obiettivi formativi

Modulo: SANITA' PUBBLICA
-------



Modulo: SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RETI ASSISTENZIALI
-------
Il corso si pone l’obiettivo di analizzare il ruolo e la funzione della famiglia e delle reti sociali primarie (parentela, amicizia e vicinato) nella società complessa. La prospettiva fenomelogica (tipologia e quantità dei beni e servizi ‘prodotti’ dalla famiglia e dalle reti sociali primarie, ricostruzione del circuito della reciprocità e del dono, effetti delle reti sociali sulla salute-malattia-benessere), sarà integrata da una introduzione all’approccio relazionale e al paradigma di rete nell’ambito della scienze sociologiche. Lo sviluppo del concetto teorico-empirico di ‘capitale sociale’ (inteso come insieme delle risorse prodotte dalle reti relazionali) consentirà di affrontare il tema delle reti sociali primarie in tutta la sua complessità.
Parole chiavi: Rete sociale primaria; Welfare mix; Care giver; Famiglia.


Modulo: METODOLOGIE AVANZATE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE
-------
1. Analizzare concetti e strategie di promozione della salute, educazione alla salute, educazione sanitaria, educazione terapeutica.
2. Approfondire i costrutti che facilitano la modifica degli stili di vita nelle persone ed i modelli teorici per la pianificazione di interventi educativi rivolti al singolo (sano o malato) e alla comunità.

Programma

Modulo: SANITA' PUBBLICA
-------



Modulo: SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RETI ASSISTENZIALI
-------
Nell’ambito delle lezioni saranno affrontati i seguenti temi:
- Mutamento delle strutture e delle relazioni familiari nella società complessa: riduzione dell’ampiezza media della famiglia e processi di de-istituzionalizzazione
- Il lavoro di cura della e nella famiglia: la cura come elemento distintivo e peculiare delle funzioni della famiglia nella società contemporanea
- Domiciliarità e personalizzazione delle azioni assistenziali: il difficile raccordo tra competenze familiari e competenze professionali. Famiglia e istituzioni di welfare
- Famiglia e risorse relazionali nel welfare societario (le potenzialità e i limiti delle cure della e nella comunità)


Modulo: METODOLOGIE AVANZATE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE
-------
1 Aspetti psicosociali legati al concetto di salute e di benessere e la teoria della resilienza
1.2 Distinzione fra determinanti di salute fattori di rischio e fattori protettivi
1.3 L’empowerment come presupposto per la promozione della salute e del benessere
1.4 La misurazione dell’efficacia nella promozione della salute

2.1 Approcci basati sulle capacità di vita o life skills (OMS 1993)
2.2 La teoria dell’azione ragionata
2.3 Il modello degli stadi del cambiamento (o transteoretico) di J. O. Prochaska e Di Clemente

3.1 Autoefficacia e comportamenti salutari (teoria di A. Bandura)
3.2 Teoria dello stile di attribuzione (health locus of control)
3.3 Il modello delle “Hardiness” (Kobasa 1979)
3.4 Strategie di coping

4.1 La progettazione di interventi di in educazione alla salute: il modello PRECEDE- PROCEED
4.2 Diagnosi: sociale, epidemiologica, dei comportamenti e dell’ambiente, educativa e organizzativa, amministrativa e politica
4.3 Implementazione dell’intervento, valutazione di processo, d’impatto, di risultato

5.1 Approfondimento su alcuni aspetti della progettazione d’interventi di educazione terapeutica: la diagnosi educativa, il contratto educativo, il monitoraggio e la valutazione
5.2Bisogni educativi del malato cronico, contenuti dell’educazione per il paziente e la sua famiglia
5.3 Tipologia di utenti cronici in funzione dei loro bisogni di salute

6.1 Competenze dei coordinatori dell’educazione nei diversi settings
6.2 Vantaggi e limiti nella realizzazione dei programmi educativi

Modalità d'esame

Modulo: SANITA' PUBBLICA
-------



Modulo: SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RETI ASSISTENZIALI
-------
Integrato con colloquio orale


Modulo: METODOLOGIE AVANZATE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE
-------
Gli studenti devono preparare un elaborato scritto che verrà poi discusso in un colloquio orale il giorno dell’esame di corso integrato.

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Stage

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf 00.Elenco sedi stage accreditate 376 KB, 23/06/21 
Doc_Univr_pdf 00.Guida allo stage 386 KB, 23/06/21 
Doc_Univr_msword 01.Modulo firma presenze 198 KB, 23/06/21 
Doc_Univr_docx 02.Progetto formativo 1296 KB, 23/06/21 
Doc_Univr_docx 03.Progetto formativo LOMBARDIA 1321 KB, 23/06/21 
Doc_Univr_msword 04.Modulo autoapprendimento per tutor 44 KB, 23/06/21 
Doc_Univr_msword 05.Modulo valutazione 104 KB, 23/06/21 

Gestione carriere


Orario lezioni

Ultimo aggiornamento orario lezioni: 30 novembre 2021

Allegati


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. La prova finale consiste nella redazione e dissertazione, davanti ad una Commissione di esame, di una tesi elaborata in modo originale sulla base di un lavoro di natura sperimentale o teorico-applicativa riguardante l’approfondimento di aspetti manageriali, di ricerca, formativi e di metodologie professionali avanzate specifiche del proprio ambito professionale. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate agli obiettivi della Laurea Magistrale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto e rigore scientifico, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata, significatività della tematica sviluppata. Il punteggio finale di Laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode e viene formato dalla somma della media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, con la valutazione ottenuta nella discussione della Tesi. La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: a. presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; b. stage presso Servizi Sanitari di altri Paesi fino a 1 punto aggiuntivo; c. laurea entro i termini della durata normale del corso 1 punto aggiuntivo. Il punteggio minimo per il superamento dell'esame finale è di 66/110. Qualora la somma finale raggiunga 110/110, la Commissione di Laurea può decidere l'attribuzione della lode, se il parere è unanime. Il Collegio Didattico pubblica annualmente sul sito del Corso di studio le linee guida per la stesura e le indicazioni dei vari adempimenti di natura amministrativa e organizzativa.

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf 01.Guida alla stesura tesi di laurea 223 KB, 23/06/21 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.