Studying at the University of Verona

Here you can find information on the organisational aspects of the Programme, lecture timetables, learning activities and useful contact details for your time at the University, from enrolment to graduation.

A.A. 2016/2017

Academic calendar

The academic calendar shows the deadlines and scheduled events that are relevant to students, teaching and technical-administrative staff of the University. Public holidays and University closures are also indicated. The academic year normally begins on 1 October each year and ends on 30 September of the following year.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates..

Definition of lesson periods
Period From To
FISIO VR 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 3, 2016 Nov 11, 2016
FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 3, 2016 Nov 18, 2016
FISIO VR 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 10, 2016 Dec 21, 2016
FISIO VR 2^ ANNO - 2^ SEMESTRE Jan 30, 2017 Mar 31, 2017
FISIO VR 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE Feb 27, 2017 Mar 31, 2017
FISIO VR 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE Feb 27, 2017 May 5, 2017
Exam sessions
Session From To
FISIO VR SESSIONE INVERNALE 3 ANNO Jan 9, 2017 Jan 20, 2017
FISIO VR SESSIONE INVERNALE 1 - 2 ANNO Jan 9, 2017 Jan 27, 2017
FISIO VR SESSIONE ESTIVA Jul 3, 2017 Jul 28, 2017
FISIO VR SESSIONE AUTUNNALE Sep 1, 2017 Sep 29, 2017
Degree sessions
Session From To
FISIO SESSIONE AUTUNNALE Nov 1, 2017 Nov 30, 2017
FISIO SESSIONE PRIMAVERILE Mar 1, 2018 Mar 31, 2018
Holidays
Period From To
Festa di Tutti i Santi Nov 1, 2016 Nov 1, 2016
Festa dell'Immacolata Dec 8, 2016 Dec 8, 2016
Vacanze Natalizie Dec 23, 2016 Jan 7, 2017
Vacanze Pasquali Apr 14, 2017 Apr 18, 2017
Festa della liberazione Apr 25, 2017 Apr 25, 2017
Festa dei Lavoratori May 1, 2017 May 1, 2017
FESTA DEL SANTO PATRONO SAN ZENO May 21, 2017 May 21, 2017
Festa della Repubblica Jun 2, 2017 Jun 2, 2017
Vacanze Estive Aug 14, 2017 Aug 19, 2017
Other Periods
Description Period From To
FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (1 periodo) FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (1 periodo) Nov 14, 2016 Dec 16, 2016
FISIO VR 2^ anno - 1^semestre FISIO VR 2^ anno - 1^semestre Nov 21, 2016 Dec 21, 2016
FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (2 periodo) FISIO VR 3^ anno - 1^semestre (2 periodo) Jan 23, 2017 Feb 24, 2017
FISIO VR 1^ anno - 1^semestre FISIO VR 1^ anno - 1^semestre Jan 30, 2017 Feb 24, 2017
FISIO VR 2^ anno - 2^semestre FISIO VR 2^ anno - 2^semestre Apr 3, 2017 Jun 23, 2017
FISIO VR 3^ anno - 2^semestre FISIO VR 3^ anno - 2^semestre Apr 3, 2017 Jun 23, 2017
FISIO VR 1^ anno - 2^semestre FISIO VR 1^ anno - 2^semestre May 8, 2017 Jun 16, 2017

Exam calendar

Exam dates and rounds are managed by the relevant Medicine Teaching and Student Services Unit.
To view all the exam sessions available, please use the Exam dashboard on ESSE3.
If you forgot your login details or have problems logging in, please contact the relevant IT HelpDesk, or check the login details recovery web page.

Exam calendar

Should you have any doubts or questions, please check the Enrolment FAQs

Academic staff

A B C D E F G L M P R S T V Z

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Adamoli Davide

davide.adamoli@univr.it

Antoniazzi Franco

franco.antoniazzi@univr.it +39 045 812 7811-7131

Bazzoni Flavia

flavia.bazzoni@univr.it +39 045 802 7128

Biasi Domenico

domenico.biasi@univr.it +39 045 812 4049

Biondani Cinzia

cinzia.biondani@ospedaleuniverona.it

Bombieri Cristina

cristina.bombieri@univr.it 045-8027209

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Cafaro Daniela

daniela.cafaro@univr.it 0458128121

Cantalupo Gaetano

gaetano.cantalupo@univr.it +39 045 812 7123

Carbone Silvia

Cattaneo Luigi

luigi.cattaneo@univr.it +39 045 802 7198

Cecchetto Simone

simone.cek@libero.it 0444/431354

Cornacchia Marta

marta.cornacchia@alice.it 045/6138715

Eccher Claudio

cleccher@fbk.eu 0461 314161

Ferrari Marcello

marcello.ferrari@univr.it +39 045 8124262

Frulloni Luca

luca.frulloni@univr.it 045 8124466

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Furri Laura

laura.furri@univr.it 045 8027678

Gandolfi Marialuisa

marialuisa.gandolfi@univr.it +39 045 812 4943

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Magnan Bruno

bruno.magnan@univr.it +39 045 812 3510

Majori Silvia

silvia.majori@univr.it +39 045 8027653

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Marzola Pasquina

pasquina.marzola@univr.it 045 802 7816 (ufficio); 045 802 7614 (laboratorio)

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Molino Annamaria

annamaria.molino@univr.it 045 8122342

Moro Valentina

Valentina.Moro@univr.it +39 045 802 8370

Munari Daniele

daniele.munari@univr.it +39 0458124573

Perbellini Luigi

luigi.perbellini@univr.it +39 045 812 4295

Pilotto Franco

francopilotto@libero.it 049/5594050

Prior Manlio

manlio.prior@univr.it +39 045 812 6812

Ribichini Flavio Luciano

flavio.ribichini@univr.it +39 045 812 2039

Savazzi Silvia

silvia.savazzi@univr.it +39 0458027691

Scuma' Cristina

cristina.scuma@univr.it 045 8027240

Smania Nicola

nicola.smania@univr.it +39 045 8124573

Tassinari Giancarlo

giancarlo.tassinari@univr.it +39 0458027153

Tinazzi Michele

michele.tinazzi@univr.it +39 045 8122601

Trombetti Bice

trombetti.bice tiscali.it

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zanusso Gianluigi

gianluigi.zanusso@univr.it +39 0458124285

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

ModulesCreditsTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
3
E/F
(L-LIN/12)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)

1° Year

ModulesCreditsTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
3
E/F
(L-LIN/12)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




SPlacements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S01556

Coordinatore

Cristina Scuma'

Credits

22

Scientific Disciplinary Sector (SSD)

MED/48 - NURSING IN NEUROPSYCHIATRY AND REHABILITATION

Language

Italian

Period

FISIO VR 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE dal Feb 27, 2017 al Mar 31, 2017.

Learning outcomes


MED/48 3rd year internship

Learning objectives

At the end of the 3rd year, with reference to the core activities, the student will acquire the following skills in several areas:

CARE AND REHABILITATION
The internship of the third year is aimed at specialist studying in depth but also at the acquisition of knowledge and methodologies pertinent to the professional practice, the ability to work in a team and in
complex organizational contexts. It increases the importance assigned to the training experiences. The student can experience a gradual assumption of autonomy and responsibility with expert supervision (in the various specialist areas as neurology, cardiovascular, critical care, oncology, infectious diseases, pulmonology, maternal and infant area t and research.), Methodological skills of scientific research also in support of the thesis preparation, as well as elements of management useful to the professional development in work contexts.
This curriculum logic is also reflected in the choice of credits assigned to internship experiences which increase gradually from the 1st to the 3rd year.

Assessment methods
Formative evaluation of the clinical tutors.
Tutorial evaluation feedback during the internship (through portfolio, structured assessment sheets and clinical reports on the professional practice).
Reference texts
In-depth articles. Material of the tutorial activities . Bibliography of the introductory lessons in accordance with the teaching plan.

PREVENTION
Carry out the primary prevention of problems encountered on the risk of secondary complications for themselves and for the assisted people. Comply with the safety and hygiene standards in the workplace for preventing infections during the required tasks on the patients in the attended training facility.

THERAPEUTIC EDUCATION
Get to know, observe, describe pedagogical strategies for an effective teaching to patients with orthopedic and neurological pathology (to the caregiver and to the family), based on the concept of motor learning and on methods to motivate the patient to follow your exercise program with the physiotherapist’s supervision.

COMMUNICATION AND INTERACTION
Take an active listening attitude in the moments when the Supervisor Physiotherapist communicates with the patient, the caregiver and with the team. Use all the communication strategies in relation to the patient and his family in respect to the patient’s experience and expectations. Respect different ideas, opinions and cultures

PROFESSIONAL RESPONSIBILITY
Adhere to the ethical and confidentiality principles (code of ethics and privacy legislation) in the language and the actions performed
Identify own limits of competence and responsibility. Take responsibility of the actions carried out and to conciliate your needs with those of others in accordance with the rules of the different organizations.
Gain awareness for the responsible management of the patient’s documentation and own educational training (structures and instrumentation in both the training center and the internship)

MANAGEMENT
Identify with the tutor/guide, the training activities in line with regulatory and organizational constraints and choose the information tools useful for the definition of the physiotherapy project using the physiotherapy medical records to frame the observed patient.
Fill in the documentation related to the training activity and delivery it in time, in accordance with the instructions agreed with the study institution.

TRAINING AND SELF-TRAINING
Contribute actively, guided by the tutors, to the definition of learning outcomes (both in the university and the internship) drawing a personal self-study plan. Define with the tutor and the trainee guides the best internship opportunities to achieve the objectives and scope of the year.
Develop competent and independent problem-solving skills demonstrating the ability to continuously seek opportunities for self-learning.
Take responsibility for their own professional development and to respond to the continuous changes of knowledge and health and social needs. Use the self-assessment of their level of training to keep their knowledge at the highest level required for professional practice. Acquire self-criticism
Ask and accept feedback, reflect on their performance and self-evaluate. Verify and supplement their theoretical knowledge as needed.

PRACTICE BASED ON EFFICACY TESTING (EPB)
Increase knowledge with updated bibliographical references in choosing a treatment or when dealing with a clinical problem, seek and consider the best available evidences in the literature and/or used in the internship place.
Using the International Classification of Functioning (ICF) for the definition of a rehabilitation project.

Prerequisites
First and second year internships; 3rd year workshops and exercises; Basic knowledge of computer science, English and statistics; vocational preparatory teachings MED/48 in accordance with the teaching plan.

Program

PROGRAM

The 3rd year is aimed at specialist studying in depth specialist but also at the acquisition of knowledge and
methodologies pertinent to the professional practice, the ability to work in a team and in complex organizational settings. It increases the importance assigned to the training experiences. The student can experience a gradual assumption of autonomy and responsibility with the supervision of experts (in the various specialist areas as neurology, orthopedics, cardiovascular, critical care, oncology, infectious diseases, pulmonology, maternal and infant area and Research), methodological skills of scientific research also in support of the thesis preparation, as well as elements of management useful to the professional development in work contexts.
This curriculum logic is also reflected in the choice of credits assigned to internship experiences which increase gradually from the 1st to 3rd year.
TRAINING FOR THE CORE COMPETENCES OF THE THIRD YEAR

- Guided five-week-internship in the geriatric rehabilitation services with adults and seniors with acute or post-acute (conservatively or post-surgical treatment) or chronic problems taking into account the co-morbidity.
- Guided five-week-internship in community services for the rehabilitation of children.
(Cerebral palsy, etc.).
- Guided five-week-internship in critical-visceral area with acute or post-acute illness (conservatively or post-surgical treatment).
- Guided five-week-internship in the neurological rehabilitation services to adults and seniors with neurological problems.
- Internship chosen by the student choice in regard to the personal self-study plan.
- Three months experience in a European partner university for the winners of the ERASMUS project scholarship.

GUIDED INTERNSHIP
Briefing activities and reflection and revision/debriefing at the end of each experience.
Areas of expertise:
communication/interaction; care and rehabilitation; training/self-training; administration and management; professional liability; prevention.
User type:
adult or elderly patients with musculoskeletal and neurological and neuromotor system problems in both inpatient and outpatient.
Post-surgical patients in hospital or outpatient hospitalization; patients with chronic diseases during phases of relapse with failure of the respiratory system.
Children with abnormalities in the age of development.

Teaching methods
Support by the clinical tutor/trainee guide; integration of theoretical and practical skills exercises, briefing and debriefing, compilation of educational physiotherapy medical records and internship report.
- Guided tutorial activities by the coordinator and tutor of the course, in group and individual student, for the definition of the training objectives, re-elaboration of the training experience, theoretical insights workshops/tutorials, case reports "on paper" and skill-lab activities with professionals experts.

Bibliografia

Reference texts
Author Title Publishing house Year ISBN Notes
J.-J. Guilbert GUIDA PEDAGOGICA PER IL PERSONALE SANITARIO (Edizione 4) Pelisciani e Lotti 2002 978-88-7553-024-2
Emilia Velletri La responsabilità professionale del fisioterapista Key Editore 2016 9788869596384
AIFI Linee guida per la formazione del fisioterapista - Core competence Masson 2003 9788821427220

Examination Methods

Learning assessment methods
TRAINING FOR THE CORE COMPETENCES OF THE THIRD YEAR
- TRAINING FOR THE CORE COMPETENCES OF THE SECOND YEAR
- Elaboration of the learning contract by the educational tutor, formative evaluation of internship by the tutor/trainee guide by filling out evaluation sheets of middle and end experience.
The mandatory participation in seminars/workshops/tutorials is required.

Requirements for the admission to the exam
- The student must:
- Have participated in the internship’s introductory workshops
- Have successfully passed the introductory workshops
- Have attended the clinical training throughout the total amount of hours scheduled
- Have reported positive results in the formative evaluation of the clinical training
- Have submitted the internship papers: internship report and thesis project.

- THE CHOICE OF THE TOPIC OF THE INTERNSHIP REPORT IS AT THE DISCRETION OF THE STUDENT AND SUBJECT TO TUTORIAL EVALUATION IN ORDER TO LEAD THE STUDENT TO THE BEST POSSIBLE DEFINITION OF THE THESIS PROJECT.
- GUIDED DEFINITION OF THE SELF-TEACHING PLAN FOR THE THESIS PROJECT, INCLUDING A BIBLIOGRAPHIC RESEARCH TARGETED TO THE SUPPORT OF THE PROJECT.

Assessment methods and criteria
INTERNSHIP EXAMINATION: CLINICAL CASE "ON PAPER" THEORETICAL-PRACTICAL TEST and summative evaluation of internships - FINAL GRADE.

Type D and Type F activities

Modules not yet included

Career prospects


Module/Programme news

News for students

There you will find information, resources and services useful during your time at the University (Student’s exam record, your study plan on ESSE3, Distance Learning courses, university email account, office forms, administrative procedures, etc.). You can log into MyUnivr with your GIA login details.

Orario lezioni

Si pubblicano gli orari delle lezioni relativi al 1^-2^-3^anno -1° semestre: Gli orari potrebbero subire alcune modifiche; pertanto si consiglia di consultare l'orario delle lezione giornalmente nell‘area riservata MyUnivr e/o ORARIO LEZIONI.

La frequenza in aula delle lezioni è prevista per tutti e tre gli anni di corso.
Le lezioni si svolgeranno in sicurezza, con un’occupazione degli spazi limitata al 50% dei posti disponibili 
 
L’accesso in aula richiederà obbligatoriamente la preventiva prenotazione del posto tramite l’App UNIVR Lezioni. Per consentire a tutta la comunità studentesca di frequentare le attività didattiche in presenza, potrà essere utilizzato il principio di turnazione ovvero l’alternanza tra la possibilità di frequentare in presenza. Verrà data priorità di accesso all’aula alle studentesse e agli studenti con esigenze specifiche di apprendimento e alle studentesse e agli studenti internazionali che lo richiederanno
 
La Commissione Didattica del Corso di Laurea ha deliberato che le lezioni saranno erogate in presenza a metà studenti e l’altra metà in streaming per tutti e tre gli anni di corso, attraverso l’utilizzo di Zoom e che essendo  la frequenza prevista dal regolamento obbligatoria ( 75% per l'insegnamento e 50% del modulo), pena l'esclusione all’esame. Quest‘ultima è considerarata valida se lo studente è presente in aula/streaming.

IMPORTANTE: PER POTER SEGUIRE LE LEZIONI IN STREAMING, I POSTI A SEDERE IN AULA, DOVRANNO RISULTARE TUTTI OCCUPATI

1 ANNO il giorno 4/10 " Presentazione del Corso di Studio......" VI TROVERETE SULL'APP UNIVR LEZIONI "TIROCINIO 1 anno": OBBLIGO DI PRENOTAZIONE

Lo studente è obbligato a mantenere accesa la telecamera mentre il microfono può essere spento.

Permane l’obbligo da parte del docente della registrazione la cui visione non vale come certificazione di presenza.
 
IMPORTANTE: le aule della Lente dedicate al corso sono la E,G e prevedono rispettivamente 13 e 12 posti a sedere. E‘ obbligatorio che il n. di studenti  prenotati per queste aule siano gli stessi numeri/persone per:
 
1 ANNO: palestra e Aula C – Cà Vignal
2-3 ANNO: palestra

https://www.univr.it/coronavirus-info-studenti

Attachments


Appelli d'esame

AVVISO IMPORTANTE

Al momento non è stato comunicato come procedere per la sessione autunnale, quindi visti la collocazione della Regione Veneto in “Zona Bianca” e il comunicato dell'Unità di Crisi del 27/4 u.s., ritengo di seguire quanto scritto in quest'ultimo:

"l’Unità di crisi del nostro Ateneo ha disposto il progressivo ritorno allo svolgimento in presenza degli esami di profitto, disponendo, però, al contempo, che «qualora l’esame venga organizzato in presenza è comunque garantita la possibilità di svolgimento dell’esame in modalità a distanza agli Studenti che presentino al Docente una valida motivazione legata alla pandemia."
A tal fine, l’Unità di Crisi ha predisposto un apposito modulo di richiesta (https://www.univr.it/it/coronavirus-info-studenti).
Il modulo, compilato in ogni sua parte e firmato dalla/o Studentessa/Studente richiedente, dovrà essere inviato esclusivamente tramite la casella di posta istituzionale al Docente coordinatore dell’insegnamento al quale si chiede la possibilità di svolgere l’esame a distanza.

Agli studenti che dovessero venire a svolgere esami in presenza è richiesto di arrivare già dotati di propria mascherina e di rispettare le misure igienico-sanitarie disposte dall’Università.
Gli appelli d’esame si aprono per l’intero Insegnamento e non per singoli moduli.
Per il singolo modulo come sopra descritto, una settimana prima dell'esame, è OBBLIGATORIO comunicare, utilizzando la propria mail istituzionale o di classe, al/i docente/i, l’intenzione di sostenere l’esame stesso.

Nel file, diviso per anni, sono indicate, dove comunicate dai Coordinatori d’Insegnamento, tutte le date, gli orari, le aule  e le modalità degli esami.
 
L’iscrizione agli APPELLI D'ESAME APERTI ON LINE è OBBLIGATORIA.
 

Attachments


Gestione carriere


Tirocinio professionalizzante

a) Finalità del Tirocinio Le attività di tirocinio sono finalizzate a far acquisire allo studente le competenze specifiche previste dal profilo professionale. Per conseguire tali finalità formative, si possono attivare convenzioni con strutture che rispondano ai requisiti di idoneità per attività, dotazione di servizi e strutture. I 60 crediti minimi riservati al tirocinio sono da intendersi come impegno complessivo necessario allo studente per raggiungere le competenze professionali “core” previste dal rispettivo profilo professionale. Il tirocinio professionale comprende: - sessioni tutoriali che preparano lo studente all’esperienza; - esercitazioni e simulazioni in cui si sviluppano le abilità tecniche, relazionali e metodologiche in situazione protetta prima o durante la sperimentazione nei contesti reali; - esperienze dirette sul campo con supervisione; - sessioni tutoriali e feedback costanti; - compiti didattici, elaborati e approfondimenti scritti specifici e mandati di studio guidato. b) La valutazione delle competenze acquisite in tirocinio Le esperienze di tirocinio devono essere progettate, valutate e documentate nel percorso dello studente. Durante ogni esperienza di tirocinio lo studente riceve valutazioni formative sui suoi progressi sia attraverso colloqui e schede di valutazione. Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione certificativa per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese. Tale valutazione è la sintesi delle valutazioni formative via via documentate durante l’anno di corso, il profitto raggiunto negli elaborati scritti e le performance dimostrate all’esame di tirocinio che può essere realizzato con colloqui, prove scritte applicative, esami simulati. La valutazione annuale è certificata da una Commissione presieduta dal Coordinatore della didattica professionale e composta almeno da un docente e da un Tutor Clinico. La valutazione certificativa del tirocinio sarà espressa in trentesimi in base al livello di raggiungimento degli obiettivi. Verrà registrato come “ritirato” lo studente che sospende il tirocinio per problemi di salute, gravidanza o per motivazioni personali; sarà registrata come “respinto” quando lo studente durante il percorso o alla fine del tirocinio non ha raggiunto livelli sufficienti negli obiettivi formativi. L’esame annuale di tirocinio prevede un unico appello per anno accademico, salvo particolari situazioni per le quali la commissione didattica potrà concedere un appello straordinario. c) Prerequisiti di accesso al tirocinio Pag. 7 di 12 Il Coordinatore della didattica professionale ammette alla frequenza dell’esperienza di tirocinio previsto per l’anno di corso gli studenti che: hanno frequentato regolarmente le attività teoriche, in particolare gli insegnamenti delle discipline professionali dell’anno in corso e dell’anno precedente; hanno partecipato regolarmente ai laboratori professionali ritenuti propedeutici al tirocinio d) Assenze dal tirocinio Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi brevi (assenze inferiori ad una settimana durante l’anno solare) può recuperare tali assenze su autorizzazione del tutor/clinico salvaguardando orari che offrono opportunità di apprendimento. Non sono ammessi recuperi di giornate isolate al di fuori del periodo dedicato al tirocinio. Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi lunghi (assenze superiori ad una settimana nell’anno solare) – per gravi e giustificati motivi – deve concordare con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato. Lo studente che conclude positivamente il tirocinio di anno con un debito orario sul monte ore previsto (non superiore a 15 ore), può essere ammesso all’esame annuale di tirocinio se l’assenza non ha compromesso il raggiungimento degli obiettivi di anno e può recuperare il suddetto debito entro la fine del 3° anno. Lo studente è tenuto a documentare le ore di presenza in tirocinio nel libretto, a farle controllare e controfirmare dal tutor e segnalare tempestivamente l’esigenza di recupero di eventuali assenze. e) Sospensione dal tirocinio Le motivazioni che possono portare alla sospensione dal tirocinio sono le seguenti: Motivazioni legate allo studente: - studente potenzialmente pericoloso per la sicurezza degli utenti/tecnologia o che ha ripetuto più volte errori che mettono a rischio la vita dell’utente; - studente che non ha i prerequisiti e che deve recuperare obiettivi formativi propedeutici ad un tirocinio formativo e sicuro per gli utenti; - studente che frequenta il tirocinio in modo discontinuo. Altre motivazioni: - stato di gravidanza nel rispetto della normativa vigente; - studente con problemi psicofisici che possono comportare stress o danni per lui, per i malati o per l’équipe della sede di tirocinio o tali da ostacolare le possibilità di apprendimento delle competenze professionali core. La sospensione temporanea dal tirocinio è proposta dal tutor al Coordinatore della didattica professionale tramite apposita relazione, che verrà discussa e motivata in un colloquio con lo studente. La sospensione è formalizzata con lettera del Coordinatore della didattica professionale allo studente. La riammissione dello studente al tirocinio è concordata con tempi e modalità definite dal Coordinatore della didattica professionale sentito il tutor che l’ha proposta. Qualora persistano le difficoltà che hanno portato alla sospensione temporanea dal tirocinio o ci sia un peggioramento che impedisce l’apprendimento delle abilità professionali, il Coordinatore della didattica professionale ha facoltà di proporre al Collegio Didattico la sospensione definitiva dello studente dal tirocinio tramite apposita relazione che documenti approfonditamente le motivazioni f) Studenti ripetenti per profitto insufficiente in tirocinio. Lo studente ripetente per un profitto insufficiente in tirocinio concorda con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato sulla base dei propri bisogni formativi che potrà prevedere un prolungamento dell’attività di tirocinio. Per essere ammesso a frequentare l’esperienza di tirocinio prevista dal piano di recupero personalizzato, allo studente ripetente è richiesto di Pag. 8 di 12 aver ripetuto le esperienze di laboratorio ritenute propedeutiche al tirocinio dal Coordinatore della didattica professionale. Lo studente insufficiente in tirocinio non può ripetere più di una volta il tirocinio per ogni anno di corso. Ciò vale anche nel caso in cui lo studente sospenda il tirocinio prima del termine previsto dal calendario e non si presenti all’Esame Annuale di Tirocinio. g) Tirocinio supplementare È possibile attivare un tirocinio supplementare in due casi: - studente ripetente o fuori corso, che abbia superato positivamente il tirocinio dell’anno in corso - studente che richieda un approfondimento tematico. Lo studente che richiede di svolgere un’esperienza supplementare dovrà rivolgersi al Coordinatore della didattica professionale che risponderà alle richieste compatibilmente con le esigenze organizzative. La frequenza dell’esperienza supplementare non deve interferire con il completamento dei suoi impegni di recupero teorico. L’esperienza supplementare dovrà essere valutata e registrata a tutti gli effetti sul libretto di tirocinio a scopi assicurativi, ma non potrà essere considerata un anticipo dell’anno successivo. h) Sciopero dei dipendenti delle strutture di tirocinio In caso di sciopero del personale dipendente delle strutture convenzionate per il tirocinio, che svolga attività di Guida, le esperienze di tirocinio saranno sospese. Tale assenza non dovrà essere recuperata, le ore saranno riconosciute come studio individuale

Per maggiori informazioni consultare la pagina del servizio 

Graduation


Further services

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.