Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2016/2017

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
FISIO VI 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE 3-ott-2016 18-nov-2016
FISIO VI 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE 3-ott-2016 11-nov-2016
FISIO VI 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE 10-ott-2016 21-dic-2016
FISIO VI 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE 27-feb-2017 12-apr-2017
FISIO VI 2^ ANNO - 2^ SEMESTRE 27-feb-2017 28-apr-2017
FISIO VI 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE 6-mar-2017 12-mag-2017
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
FISIO VI SESSIONE INVERNALE 2 e 3 ANNO 19-dic-2016 27-gen-2017
FISIO VI SESSIONE INVERNALE 1 ANNO 9-gen-2017 3-feb-2017
FISIO VI SESSIONE ESTIVA 3-lug-2017 28-lug-2017
FISIO VI SESSIONE AUTUNNALE 4-set-2017 29-set-2017
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
FISIO SESSIONE AUTUNNALE 1-nov-2017 30-nov-2017
FISIO SESSIONE PRIMAVERILE 1-mar-2018 31-mar-2018
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2016 1-nov-2016
Festa dell'Immacolata 8-dic-2016 8-dic-2016
Vacanze Natalizie 23-dic-2016 7-gen-2017
Vacanze Pasquali 14-apr-2017 18-apr-2017
Festa della Liberazione 25-apr-2017 25-apr-2017
Festa dei Lavoratori 1-mag-2017 1-mag-2017
Festa della Repubblica 2-giu-2017 2-giu-2017
Vacanze Estive 14-ago-2017 19-ago-2017
FESTA DEL SANTO PATRONO Vicenza 8-set-2017 8-set-2017
Altri Periodi
Descrizione Periodo Dal Al
FISIO VI 3^ anno - 1^semestre (1° esperienza) FISIO VI 3^ anno - 1^semestre (1° esperienza) 14-nov-2016 16-dic-2016
FISIO VI 2^ anno - 1^semestre (1° esperienza) FISIO VI 2^ anno - 1^semestre (1° esperienza) 21-nov-2016 16-dic-2016
FISIO VI 3^ anno - 1^semestre (2° esperienza) FISIO VI 3^ anno - 1^semestre (2° esperienza) 30-gen-2017 24-feb-2017
FISIO VI 2^ anno - 1^semestre (2° esperienza) FISIO VI 2^ anno - 1^semestre (2° esperienza) 30-gen-2017 24-feb-2017
FISIO VI 1^ anno - 1^semestre FISIO VI 1^ anno - 1^semestre 6-feb-2017 3-mar-2017
FISIO VI 3^ anno - 2^semestre FISIO VI 3^ anno - 2^semestre 19-apr-2017 23-giu-2017
FISIO VI 2^ anno - 2^semestre FISIO VI 2^ anno - 2^semestre 2-mag-2017 23-giu-2017
FISIO VI 1^ anno - 2^semestre FISIO VI 1^ anno - 2^semestre 15-mag-2017 23-giu-2017

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D E F G L M N P R S T Z

Bettale Fernanda

fernanda.bettale@ulssvicenza.it 0444 753218

Bombieri Cristina

cristina.bombieri@univr.it 045-8027209

Bortolotti Federica

federica.bortolotti@univr.it 045 8124618

Cantalupo Gaetano

gaetano.cantalupo@univr.it +39 045 812 7123

Cecchetto Simone

simone.cek@libero.it 0444/431354

Cecchin Enrica

enrica.cecchin@aulss8.veneto.it 0444753218

Cerruto Maria Angela

mariaangela.cerruto@univr.it +39 045 812 7728

Cuzzolin Laura

laura.cuzzolin@univr.it 0458027609

Della Libera Chiara

chiara.dellalibera@univr.it +39 0458027219

De Marchi Sergio

sergio.demarchi@univr.it +39 045 8126813-4

Domenicali Chiara

Eccher Claudio

cleccher@fbk.eu 0461 314161

Fumene Feruglio Paolo

paolo.fumeneferuglio@univr.it +39 0458027680

Gabbrielli Armando

armando.gabbrielli@univr.it +39 045 812 4153

Galie' Mirco

mirco.galie@univr.it +39.045.8027681

Giacomuzzi Renata

Goracci Giada

giada.goracci@univr.it giada.goracci@libero.it

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Locatelli Francesca

francesca.locatelli@univr.it 045 8027655

Mansueto Giancarlo

giancarlo.mansueto@univr.it 0458124301

Mariotti Raffaella

raffaella.mariotti@univr.it 0458027164

Mazzariol Annarita

annarita.mazzariol@univr.it 045 8027690

Moro Valentina

Valentina.Moro@univr.it +39 045 802 8370

Nai Fovino Federica

fnajf@yahoo.it 0444/753603

Negrin Rolando

segreteria.pneumo@ulssvicenza.it 0444/753634

Pavan Silvana

pavan.silvana@ulss4.veneto.it

Pilotto Franco

francopilotto@libero.it 049/5594050

Princivalle Andrea

andrea.princivalle@univr.it 045 8124805

Prior Manlio

manlio.prior@univr.it +39 045 812 6812

Ramondo Angelo Bruno

Randon Fabio Mario

Rigoni Sergio

Sergiorigoni@hotmail.com 0424604326

Rizzello Carla

carizzello@libero.it 0445 599757

Rossini Maurizio

maurizio.rossini@univr.it +39 045 8124049

Sartori Riccardo

riccardo.sartori@univr.it +39 045 802 8140

Scapin Mario

Scarton Cinzia

Scuma' Cristina

cristina.scuma@univr.it 045 8027240

Sorio Claudio

claudio.sorio@univr.it 045 8027688

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Tardivo Stefano

stefano.tardivo@univr.it +39 045 802 7660

Tinazzi Michele

michele.tinazzi@univr.it +39 045 8122601

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
1
F
(INF/01)
3
E/F
(L-LIN/12)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(MED/26 ,MED/27)
4
A/B
(BIO/14 ,MED/05 ,MED/07)
4
B
(MED/48 ,MED/50 ,M-PSI/02)
9
B
(MED/16 ,MED/33 ,MED/34 ,MED/48)
5
B
(MED/38 ,MED/39 ,MED/48)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A/B
(BIO/16 ,BIO/17 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,MED/48)
6
A/B
(BIO/09 ,M-PSI/01)
1
F
(INF/01)
3
E/F
(L-LIN/12)
5
A/B
(M-DEA/01 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/48)
5
A/B
(MED/34 ,MED/48 ,M-PED/01)
8
A/B
(BIO/10 ,BIO/13 ,FIS/07 ,MED/01)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
B
(MED/26 ,MED/27)
4
A/B
(BIO/14 ,MED/05 ,MED/07)
4
B
(MED/48 ,MED/50 ,M-PSI/02)
9
B
(MED/16 ,MED/33 ,MED/34 ,MED/48)
5
B
(MED/38 ,MED/39 ,MED/48)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S02742

Crediti

4

Coordinatore

Claudio Sorio

L'insegnamento è organizzato come segue:

Farmacologia

Crediti

1

Periodo

FISIO VI 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Microbiologia

Crediti

1

Periodo

FISIO VI 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Patologia generale

Crediti

2

Periodo

FISIO VI 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Obiettivi formativi

Il Corso è strutturato in 3 moduli (Farmacologia, Patologia generale, Microbiologia) tra loro integrati per raggiungere l'obiettivo di acquisire le conoscenze teoriche di base necessarie per la professione del fisioterapista. All'interno dei singoli moduli sono indicati gli obiettivi formativi specifici.
------------------------
MM: FARMACOLOGIA
------------------------
Il Corso è mirato a fornire allo studente gli strumenti conoscitivi e metodologici di base necessari per conoscere il ruolo svolto dai farmaci in ambito terapeutico, attraverso quali modalità agiscono per modificare lo stato di salute del paziente, quali sono i rischi connessi al loro uso, quali sono i fattori che possono modificare la risposta a un trattamento farmacologico.
------------------------
MM: PATOLOGIA GENERALE
------------------------
Al termine del corso lo studente deve essere in grado di:
• Acquisire i concetti di eziologia e patogenesi del danno cellulare e della malattia che ne consegue
• Conoscere le cause generali di alterazioni delle funzioni cellulari (esempi di cause chimiche, fisiche e biologiche di malattia)
• Descrivere le principali cause di malattie e i loro esiti, assimilare il concetto di omeostasi e dei molteplici fattori coinvolti nella sua regolazione e mantenimento
• Riconoscere le manifestazioni locali e generali nella flogosi acuta, distinguere una flogosi acuta da una flogosi cronica e indicare i meccanismi patogenetici dell’una e dell’altra; riconoscere e descrivere i principali tipi di essudato, definirne gli aspetti particolari e indicarne le possibili conseguenze; conoscere il ruolo che i processi flogistici hanno in alcune importanti patologie che conducono all’insufficienza di sistemi (epatopatia, broncopneumopatia, arteriosclerosi). Conoscere i meccanismi con i quali si attiva la risposta immunitaria e le alterazioni locali e sistemiche che ne conseguono. Individuare situazioni indicative di risposte immunologiche in eccesso e in difetto.
• Riconoscere e distinguere le strutture che compongono il sistema immunitario e le principali interazioni che intervengono tra tali strutture
• Descrivere lo sviluppo della risposta immunitaria in grado di neutralizzare l’azione di agenti potenzialmente patogeni e di riportare il sistema immunitario all’equilibrio omeostatico iniziale; conoscere i maggiori sistemi antigenici delle cellule del sangue e distinguere le problematiche della immunologia della trasfusione e dei trapianti
• Basi molecolari e cellulari della trasformazione neoplastica.
------------------------
MM: MICROBIOLOGIA
------------------------
Il Corso si propone di dare le informazioni essenziali sui processi infettivi sostenuti da virus e batteri, sulle modalità di crescita e di diffusione di questi microrganismi e sulle misure preventive: informazioni di base che ogni operatore sanitario dovrebbe possedere per salvaguardare se stesso e i pazienti.

Programma

Il programma del Corso è costituito dai programmi dei singoli moduli di insegnamento.
------------------------
MM: FARMACOLOGIA
------------------------
PRINCIPI GENERALI DI FARMACOLOGIA. Definizione di farmaco, specialità medicinale, farmaco generico, biosimilare, preparato galenico e magistrale. Origine dei farmaci e fasi che portano alla loro commercializzazione. Differenze tra farmaci sintomatici, curativi, preventivi e sostitutivi. Diverse azioni dei farmaci: azione sistemica o locale, diretta o indiretta, primaria o secondaria, collaterale, immediata o tardiva. Farmacocinetica: assorbimento (meccanismi, vie di somministrazione), distribuzione (legame farmaco-proteico, vascolarizzazione, barriere emato-encefalica e placentare), metabolismo dei farmaci (principali processi di biotrasformazione, induzione ed inibizione enzimatica), vie di eliminazione dei farmaci. Cenni di farmacodinamica: meccanismi generali attraverso i quali i farmaci agiscono, definizione di recettore, interazione farmaco-recettore, agonismo e antagonismo, affinità e attività intrinseca. Le reazioni avverse da farmaci. PRINCIPI GENERALI DI FARMACOTERAPIA. Definizione dei termini “placebo” e “compliance”. Dose, dose massima, dose efficace, posologia, indice terapeutico. Livelli ematici terapeutici, picco ematico, finestra terapeutica, accumulo, concentrazioni tossiche. Interazioni tra farmaci. Variabilità nella risposta ai farmaci. FARMACOLOGIA SPECIALE. Farmaci antinfiammatori steroidei e non steroidei: meccanismo d’azione, azioni farmacologiche, modalità d’uso, principali reazioni avverse. Analgesici oppioidi e non oppioidi (FANS e Paracetamolo): meccanismi d’azione, azioni farmacologiche, usi terapeutici, tollerabilità. Farmaci antiparkinson.
------------------------
MM: PATOLOGIA GENERALE
------------------------
Introduzione alla patologia:
• Il processo patologico come alterazione dell’omeostasi a livello cellulare e di organismo.
• Meccanismi di alterazione omeostatica cellulare: il concetto di “lesione biochimica”. Distretti cellulari sede di lesione biochimica: i) la membrana plasmatica: danni dovuti ad alterazioni di lipidi (azione di fosfolipasi); danni dovuti ad alterazione della funzione di proteine (alterazioni di recettori, alterazioni di proteine implicate nel trasporto di molecole); ii) gli organelli intracellulari: mitocondri, il sistema vacuolare (le malattie di accumulo lisosomiale); iii) il citoplasma: accumulo di sostanze in eccesso; iv) il nucleo: anomalie del cariotipo.
• Conseguenze di alterazioni dell’omeostasi cellulare: l’”adattamento”, la necrosi, rigenerazione cellulare e riparazione di danni cellulari.
• Esempi di adattamento cellulare: Le alterazioni degli stati stazionari e della differenziazione cellulare (atrofie ed ipertrofie, iperplasie e ipoplasie; metaplasie e anaplasie).
Cause di malattia e meccanismi di danno cellulare:
• Classificazione generale delle cause di malattia.
• Cause genetiche di malattia: meccanismi con i quali una mutazione genica può causare malattia (l’esempio della fibrosi cistica). Interazioni tra cause genetiche ed ambientali e patologia multifattoriale: l’esempio dell’aterosclerosi.
• Cause fisiche e chimiche di danno cellulare: i) radiazioni: meccanismi di produzione di radicali dell’ossigeno da parte di radiazioni ionizzanti e danni da radicali; ii) danno da alcool.
• Guarigione e riparazione.
Gli edemi.
Introduzione alla risposta immmunitaria e al danno immunologico:
• Meccanismi dell’immunità e differenza tra immunità innata ed acquisita.
• Caratteristiche generali della risposta immunitaria: presentazione dell’antigene, sottoclassi principali di linfociti T, immunità umorale e immunità cellulo-mediata, il sistema del complemento.
• Il sistema MHC e i trapianti.
• I gruppi sanguigni.
• Meccanismi di danno immunologico: i) anafilassi; ii) meccanismi di attivazione del complemento ed effetti litici del complemento; iii) ruolo di anticorpi e di recettori per il frammento Fc nel danno cellulare; iv) citotossicità da linfociti T citotossici.
L’infiammazione:
• Modificazioni vascolari caratterizzanti il processo flogistico: iperemia attiva e passiva, alterazioni di permeabilità. Mediatori responsabili (istamina, prostaglandine, chinine).
• Cellule implicate nell’ infiammazione.
• Classificazione dei differenti tipi di infiammazione sulla base delle caratteristiche prevalenti: infiammazione eritematosa, sierosa, fibrinosa, catarrale, purulenta, necrotico-emorragica.
• Differenze tra infiammazione acuta ed infiammazione cronica.
• Le citochine e il ruolo nel regolare l’infiammazione e la riparazione dei danni tessutali.
Le neoplasie:
• Differenze principali fra tumori benigni e maligni.
• Proprietà principali delle cellule neoplastiche maligne: caratteristiche di crescita, invasività e differenziazione.
• Classificazione dei tumori: i) tumori originanti da cellule epiteliali; ii) tumori originanti da cellule mesenchimali, del neuroectoderma e germinali; iii) tumori delle cellule del sangue.
• Storia naturale di tumori in vivo: lesioni precancerose, carcinomi in situ, metastatizzazione. La preferenzialità metastatica. La stadiazione TNM.
• Basi molecolari della trasformazione neoplastica: protooncogeni ed oncogeni, geni soppressori dei tumori. Meccanismi di attivazione degli oncogeni.
• Cause dei tumori: fisiche, chimiche, biologiche (virus a DNA ed RNA inducenti tumori).
• Meccanismi di danno dei tumori: danni da compressione, sindromi paraneoplastiche, cachessia.
• I marcatori di neoplasia e loro rilevanza clinica
------------------------
MM: MICROBIOLOGIA
------------------------
Introduzione alla microbiologia. Batteriologia: struttura e funzione della cellula batterica e delle spore. Replicazione batterica. Patogenicità dei batteri. Virologia: struttura e composizione dei virus. Replicazione virale, infezioni virali. Modalità di trasmissione delle infezioni e loro prevenzione.



Modalità d'esame

La modalità d'esame è scritta. Il compito prevede in totale 45 domande con risposte a scelta multipla (1-2 corrette tra 4-5 possibili) riferite ai programmi di tutti i singoli moduli, 15 domande per ciascuno dei tre moduli. L'esame viene superato se si raggiunge la sufficienza (voto minimo 18) in tutti e tre i moduli. L'esame potrà prevedere, in alcuni casi, un colloquio orale ad integrazione del compito scritto.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Pontieri GM Patologia e Fisiopatologia Generale Piccin Editore, Padova 2002
PONTIERI-RUSSO-FRATI PATOLOGIA GENERALE (Edizione 3) PICCIN 2005
Conforti A., Cuzzolin L., Leone R., Moretti U., Pignataro G., Taglialatela M., Vanzetta M. Farmacologia per le professioni sanitarie Idelson-Gnocchi Sorbona 2015 978-88-7947-592-1

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di: - una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale; - redazione dell’elaborato di una tesi e sua dissertazione. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento/decimi con eventuale lode e viene formato, a partire dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 5 punti). In caso di valutazione insufficiente alla prova pratica, l’esame si interromperà e si riterrà non superato. La prova finale verrà quindi sospesa e dovrà essere interamente in una delle sessioni successive. La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti in base a: -presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; -partecipazione ai programmi Erasmus prevede 2 punti aggiuntivi; È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese. La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea. Commissioni decreto e specifiche sul numero componenti

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.