Studying at the University of Verona

Here you can find information on the organisational aspects of the Programme, lecture timetables, learning activities and useful contact details for your time at the University, from enrolment to graduation.

Academic calendar

The academic calendar shows the deadlines and scheduled events that are relevant to students, teaching and technical-administrative staff of the University. Public holidays and University closures are also indicated. The academic year normally begins on 1 October each year and ends on 30 September of the following year.

Academic calendar

Course calendar

The Academic Calendar sets out the degree programme lecture and exam timetables, as well as the relevant university closure dates..

Definition of lesson periods
Period From To
LOGO 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 2, 2018 Nov 23, 2018
LOGO 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 2, 2018 Nov 23, 2018
LOGO 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Oct 2, 2018 Nov 23, 2018
LOGO 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE Jan 7, 2019 Feb 28, 2019
LOGO 2^ ANNO - 2^ SEMESTRE Jan 7, 2019 Feb 28, 2019
LOGO 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE Jan 7, 2019 Feb 28, 2019
Exam sessions
Session From To
LOGO SESSIONE INVERNALE Dec 3, 2018 Dec 21, 2018
LOGO SESSIONE ESTIVA Jul 1, 2019 Jul 31, 2019
LOGO SESSIONE AUTUNNALE Sep 2, 2019 Sep 30, 2019
Degree sessions
Session From To
LOGO SESSIONE AUTUNNALE Nov 1, 2019 Dec 30, 2019
LOGO SESSIONE PRIMAVERILE Mar 1, 2020 Apr 30, 2020
Holidays
Period From To
Festa di Ognissanti Nov 1, 2018 Nov 1, 2018
Festa dell’Immacolata Dec 8, 2018 Dec 8, 2018
VACANZE DI NATALE Dec 24, 2018 Jan 6, 2019
VACANZE DI PASQUA Apr 19, 2019 Apr 28, 2019
Festa della liberazione Apr 25, 2019 Apr 25, 2019
Festa del lavoro May 1, 2019 May 1, 2019
Festa del Santo Patrono - S. Zeno May 21, 2019 May 21, 2019
Festa della Repubblica Jun 2, 2019 Jun 2, 2019
Vacanze estive Aug 5, 2019 Aug 18, 2019
Other Periods
Description Period From To
LOGO 1^ anno - 1^semestre LOGO 1^ anno - 1^semestre Mar 1, 2019 Apr 18, 2019
LOGO 2^ anno - 1^semestre LOGO 2^ anno - 1^semestre Mar 1, 2019 Apr 5, 2019
LOGO 3^ anno - 1^semestre LOGO 3^ anno - 1^semestre Mar 1, 2019 Apr 5, 2019
LOGO 3^ anno - 2^semestre (1 periodo) LOGO 3^ anno - 2^semestre (1 periodo) Apr 8, 2019 May 24, 2019
LOGO 2^ anno - 2^semestre (1 periodo) LOGO 2^ anno - 2^semestre (1 periodo) Apr 8, 2019 May 24, 2019
LOGO 1^ anno - 2^semestre LOGO 1^ anno - 2^semestre Apr 24, 2019 Jun 14, 2019
LOGO 3^ anno - 2^semestre (2 periodo) LOGO 3^ anno - 2^semestre (2 periodo) May 27, 2019 Jun 28, 2019
LOGO 2^ anno - 2^semestre (2 periodo) LOGO 2^ anno - 2^semestre (2 periodo) May 27, 2019 Jun 28, 2019

Exam calendar

Exam dates and rounds are managed by the relevant Medicine Teaching and Student Services Unit.
To view all the exam sessions available, please use the Exam dashboard on ESSE3.
If you forgot your login details or have problems logging in, please contact the relevant IT HelpDesk, or check the login details recovery web page.

Exam calendar

Should you have any doubts or questions, please check the Enrolment FAQs

Academic staff

A B C D F G I L M N P R S T V Z

Aragno Anna Maria Rosa

symbol email anna.aragno@univr.it symbol phone-number +39 045 812 2330

Bernardelli Stefano

symbol email bernardelli.stefano@alice.it symbol phone-number 045 8122139

Boaretti Marzia

symbol email marzia.boaretti@univr.it symbol phone-number 045 8027661

Brondino Margherita

symbol email margherita.brondino@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8549

Cattaneo Luigi

symbol email luigi.cattaneo@univr.it symbol phone-number +39 045 802 7198

Colognato Patrizia

symbol email patrizia.colognato@univr.it symbol phone-number 045 8027504

Darra Francesca

symbol email francesca.darra@univr.it symbol phone-number +39 045 812 7869

Del Piccolo Lidia

symbol email lidia.delpiccolo@univr.it symbol phone-number +39 045 812 4441

Fabrizi Gian Maria

symbol email gianmaria.fabrizi@univr.it symbol phone-number +39 0458124461

Fantin Francesco

symbol email francesco.fantin@univr.it symbol phone-number +39 045 812 3577

Ferdeghini Marco

symbol email marco.ferdeghini@univr.it symbol phone-number 045 812 47 84 (Segreteria) 045 802 74 89 (Segreteria di Istituto)

Fontecedro Laura

symbol email laura.fontecedro@univr.it

Girelli Massimo

symbol email massimo.girelli@univr.it symbol phone-number +39 0458027106

Isoli Sara

symbol email sara.isoli@univr.it

Landuzzi Maria Gabriella

symbol email mariagabriella.landuzzi@univr.it symbol phone-number +39 045 802 8547

Laudanna Carlo

symbol email carlo.laudanna@univr.it symbol phone-number 045-8027689

Malatesta Manuela

symbol email manuela.malatesta@univr.it symbol phone-number +39 045 802 7569

Marchioni Daniele

symbol email daniele.marchioni@univr.it symbol phone-number +39 045 812 7669

Marcon Alessandro

symbol email alessandro.marcon@univr.it symbol phone-number +39 045 802 7668

Melloni Chiara

symbol email chiara.melloni@univr.it symbol phone-number +39 045802 8119

Menegazzi Marta Vittoria

symbol email marta.menegazzi@univr.it symbol phone-number +39 045 802 7168

Minuz Pietro

symbol email pietro.minuz@univr.it symbol phone-number +39 045 812 4414

Moro Maria

Nadalet Sylvain Giovanni

symbol email sylvain.nadalet@univr.it symbol phone-number +39 045 8028848

Nocini Pier Francesco

symbol email pierfrancesco.nocini@univr.it symbol phone-number + 39 045 812 4251

Pelizzari Nicola

symbol email nicola.pelizzari@univr.it

Perbellini Luigi

symbol email luigi.perbellini@univr.it symbol phone-number +39 045 812 4295

Piacentini Giorgio

symbol email giorgio.piacentini@univr.it symbol phone-number +39 045 812 7120

Poli Albino

symbol email albino.poli@univr.it symbol phone-number 045 8027658

Sacchetto Luca

symbol email luca.sacchetto@univr.it symbol phone-number +39 045 812 7538

Simonati Alessandro

symbol email alessandro.simonati@univr.it symbol phone-number +39 0458126625/4883

Smania Nicola

symbol email nicola.smania@univr.it symbol phone-number +39 045 8124573

Tagliaro Franco

symbol email franco.tagliaro@univr.it symbol phone-number 045 8124618-045 8124246

Trabetti Elisabetta

symbol email elisabetta.trabetti@univr.it symbol phone-number 045/8027209

Trombetti Bice

symbol email trombetti.bice tiscali.it

Turco Alberto

symbol email alberto.turco@univr.it symbol phone-number 0458027189

Veronese Sheila

symbol email sheila.veronese@univr.it symbol phone-number 045.8027680

Zanolin Maria Elisabetta

symbol email elisabetta.zanolin@univr.it symbol phone-number +39 045 802 7654

Zoccante Leonardo

symbol email leonardo.zoccante@aovr.veneto.it symbol phone-number 045 812 4773

Study Plan

The Study Plan includes all modules, teaching and learning activities that each student will need to undertake during their time at the University. Please select your Study Plan based on your enrolment year.

1° Year

ModulesCreditsTAFSSD
6
A/B
MED/07 ,MED/36 ,MED/42 ,MED/44 ,MED/45
8
A/B
FIS/07 ,MED/32 ,MED/50 ,M-FIL/05
6
A
BIO/10 ,BIO/13 ,MED/03
3
E/F
L-LIN/12

Legend | Type of training activity (TTA)

TAF (Type of Educational Activity) All courses and activities are classified into different types of educational activities, indicated by a letter.




S Placements in companies, public or private institutions and professional associations

Teaching code

4S006057

Credits

8

Language

Italian

The teaching is organized as follows:

LOGOPEDIA GENERALE

Credits

2

Period

LOGO 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Location

VERONA

Academic staff

Anna Cinì

FISICA ACUSTICA

Credits

2

Period

LOGO 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Location

VERONA

Academic staff

Sheila Veronese

SEMEIOTICA DELLA COMUNICAZIONE E DEL LINGUAGGIO

Credits

2

Period

LOGO 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Location

VERONA

Academic staff

Anna Maria Rosa Aragno

AUDIOLOGIA

Credits

2

Period

LOGO 1^ ANNO - 1^ SEMESTRE

Location

VERONA

Academic staff

Anna Maria Rosa Aragno

Learning outcomes

Illustrare le proprietà dei suoni, l'acustica psicofisica, il funzionamento dell’apparato uditivo e le cause che determinano disturbi dell’udito nell’età infantile, adulta e geriatrica e la correlazione tra ipoacusia e comunicazione.

MODULO AUDIOLOGIA Obiettivi formativi: Il corso si propone di fornire allo studente le nozioni di base sul funzionamento dell’apparato uditivo e sulle cause che determinano disturbi dell’udito nell’età infantile, in quella adulta e geriatrica, con particolare attenzione alla correlazione tra ipoacusia e comunicazione. Al termine del modulo, lo studente conosce le cause e la ricaduta di tali patologie sulla funzione comunicativa acustico-verbale. 12

MODULO FISICA ACUSTICA Obiettivi formativi: Il modulo ha l'obiettivo di introdurre alcuni concetti fisici caratteristici dell'acustica. Si focalizza, pertanto, sulla definizione e le proprietà dei suoni, sia nel dominio del tempo, sia nel dominio frequenziale e sulla loro propagazione in campo libero e in ambienti chiusi. Viene, inoltre, approfondita l'acustica psicofisica: viene sviluppato il concetto di sensazione acustica e vengono chiariti gli effetti del rumore sull'uomo. Inoltre, viene introdotta la fisica dell'orecchio, mediante la descrizione di quei fenomeni fisici che si legano alla fisiologia dell'orecchio. Viene dato un cenno alla fisica della fonazione. Da ultimo, viene introdotto il concetto di bionica uditiva e vengono descritti i principali sussidi bionici e i loro meccanismi di elaborazione del suono.

MODULO LOGOPEDIA GENERALE Obiettivi formativi: 1. Cenni storici rispetto alla storia della logopedia in Italia e in Europa: nascita ed evoluzione 2. Codice deontologico nell’agire professionale e nei rapporti con gli altri professionisti 3. Descrizione del profilo professionale e gli ambiti della logopedia 4. Descrizione dei ruoli e delle competenze delle altre professioni della riabilitazione e delle altre figure sanitarie 5. Ruolo del logopedista in ambito di prevenzione, abilitazione- riabilitazione, educazionerieducazione, monitoraggio e counselling 6. Definizione del concetto di valutazione e degli strumenti necessari per farla 7. Definizione di profilo comunicativo-linguistico e bilancio logopedico ; descrizione di come si struttura un intervento logopedico 8. Definizione e teorie della comunicazione verbale e non verbale

MODULO SEMEIOTICA DELLA COMUNICAZIONE E DEL LINGUAGGIO Obiettivi formativi: Al termine del corso lo studente è in grado di descrivere gli aspetti generali della comunicazione e del linguaggio umano. In particolare possiede le basi per illustrare la fisiologia della produzione vocale, descrivendo il funzionamento degli organi fono-articolatori, come avviene la percezione uditiva e come interviene il SNC in tale processo.

Program

------------------------
MM: LOGOPEDIA GENERALE
------------------------
-History of speech therapy in Italy and abroad -More representative organs -Core competence and core curriculum - Speech therapy evaluation, interview, functional profile and logopedic balance - Verbal and non-verbal communication: theories and approaches
------------------------
MM: FISICA ACUSTICA
------------------------
INTRODUCTORY CONCEPTS: uniform circular motion, harmonic motion. THE SOUND: the speed of propagation, the acoustic Ohm's law. Introduction of the concepts of sound pressure, sound intensity and sound power. Identification of links between sound intensity and power and between pressure and sound power. Introduction of the concept of sound density. DEFINITION OF SOUND LEVELS. Logarithms and their properties. Definition of loudness. THE SPREAD OF SOUND: 1- IN FREE FIELD The presence of obstacles: introduction of the concepts of reflection, refraction and diffraction. Resonance definition. The outdoor sound propagation. Attenuation phenomena of sound level. Effects of directivity of the source. Description of the Doppler effect. 2. INDOOR Reverberation definition ACOUSTIC BAND ANALYSIS ACOUSTIC PSYCHOPHYSICS: definition of loudness. Introduction of the physiological effects produced by noise. EAR PHYSICs: introduction of concepts of physics and electronics on the pinna, the external ear canal, the middle ear and the inner ear. Definition of action potentials, with their properties. PHYSICS OF SPEECH: description of a sounding board. Introduction of Bernoulli effect. BIONIC HEARING: definition. Description of the main bionic subsidies and of their sound processing mechanisms for middle and inner ear. Hearing aids. Implantable hearing aids. Cochlear implants. Auditory brainstem implants. Experimental implants: inferior colliculus implants and PABI.
------------------------
MM: SEMEIOTICA DELLA COMUNICAZIONE E DEL LINGUAGGIO
------------------------
Syllabus The following concepts will be discussed: ➢ Linguistic and communicative competence ➢Communication: definition, parameters and degrees of sophistication, the communication channel definition ➢Verbal and nonverbal communication, proxemics, the haptic, the suprasegmental traits. ➢Anatomical and physiological basis of speech and language: ° Input mechanisms: the parameters of auditory perception, the acoustic optimization process. ° Output mechanisms: anatomy and physiology of the phono-articulatory organs. ° CNS and cortical areas of language. The hemispheric dominance, brain plasticity, the critical periods.
------------------------
MM: AUDIOLOGIA
------------------------
Syllabus Anatomy and physiology of outer, middle and inner ear • Eardrum-ossicular dynamic and tubal functionality • Anatomy and physiology of facial nerve • Cochlear physiology: movement of the endo-cochlear liquids; basilar membrane vibration; ciliated cells; mechanical -electrical transduction • Physiology of the auditory nerve pathways: auditory nerve; central auditory system; perception system • The binaural hearing • Anatomy and physiology of the vestibular system • Otologic symptoms: hearing loss, tinnitus, ear pain, otorrhea. • Hearing loss classification • Hearing loss causes in children and adults • Newborn screening • Social, cognitive and linguistic consequences of childhood deafness • Presbycusis • Communication in the old age; psycho-social aspects of presbycusis

Bibliography

Reference texts
Author Title Publishing house Year ISBN Notes
autori vari Manuale di Otorinolaringoiatria Piccin 2010
De Campora - Pagnini Otorinolaringoiatria Elsevier 2014
Federazione Logopedisti Italiani Il core competence e il core curriculum del logopedista (Edizione 1) springer 2009 978-88-470-1414-5
L.Lena, A. Pinton, B. Trombetti Valutare linguaggio e comunicazione (Edizione 6) Carocci-Faber 2004
Oskar Schindler “La voce. Fisiologia patologia clinica e terapia” omega 2010
Rossi Trattato di otorinolaringoiatria (Edizione 6) Minerva Medica 1997

Examination Methods

------------------------
MM: LOGOPEDIA GENERALE
------------------------
the exam will be in writing and a possible oral integration will be possible
------------------------
MM: FISICA ACUSTICA
------------------------
Written open question test
------------------------
MM: SEMEIOTICA DELLA COMUNICAZIONE E DEL LINGUAGGIO
------------------------
Written examination
------------------------
MM: AUDIOLOGIA
------------------------
Assessment methods and criteria The exam consists of a written test based on some multiple-choice questions and two / three open-ended questions. In open response questions, it is required the ability to match the synthesis and clarity. The closed questions allocate 2 points if the answer is correct; -0.4 if the answer is wrong, 0 points if not answered. Each of the open questions is evaluated from 0 to 10 points, according to: a) relevance of the answer b) ability to synthesize c) properties of language

Career prospects


Module/Programme news

News for students

There you will find information, resources and services useful during your time at the University (Student’s exam record, your study plan on ESSE3, Distance Learning courses, university email account, office forms, administrative procedures, etc.). You can log into MyUnivr with your GIA login details.

Graduation


Gestione carriere


Tirocinio professionalizzante

a) Finalità del Tirocinio Le attività di tirocinio sono finalizzate a far acquisire allo studente le competenze specifiche previste dal profilo professionale. Per conseguire tali finalità formative, si possono attivare convenzioni con strutture che rispondano ai requisiti di idoneità per attività, dotazione di servizi e strutture. I 60 crediti minimi riservati al tirocinio sono da intendersi come impegno complessivo necessario allo studente per raggiungere le competenze professionali “core” previste dal rispettivo profilo professionale. Il tirocinio professionale comprende: - sessioni tutoriali che preparano lo studente all’esperienza; - esercitazioni e simulazioni in cui si sviluppano le abilità tecniche, relazionali e metodologiche in situazione protetta prima o durante la sperimentazione nei contesti reali; - esperienze dirette sul campo con supervisione; - sessioni tutoriali e feedback costanti; - compiti didattici, elaborati e approfondimenti scritti specifici e mandati di studio guidato. b) La valutazione delle competenze acquisite in tirocinio Le esperienze di tirocinio devono essere progettate, valutate e documentate nel percorso dello studente. Durante ogni esperienza di tirocinio lo studente riceve valutazioni formative sui suoi progressi, sia attraverso colloqui che con schede di valutazione. Al termine di ciascun anno di corso viene effettuata una valutazione certificativa per accertare i livelli raggiunti dallo studente nello sviluppo delle competenze professionali attese. Tale valutazione è la sintesi delle valutazioni formative via via documentate durante l’anno di corso, il profitto raggiunto negli elaborati scritti e le performance dimostrate all’esame di tirocinio che può essere realizzato con colloqui, prove scritte applicative, esami simulati. La valutazione annuale è certificata da una Commissione presieduta dal Coordinatore della didattica professionale e composta almeno da un docente e/o da un Tutor Clinico. La valutazione certificativa del tirocinio sarà espressa in trentesimi in base al livello di raggiungimento degli obiettivi. Verrà registrato come “ritirato” lo studente che sospende il tirocinio per problemi di salute, gravidanza o per motivazioni personali; sarà registrata come “respinto” quando lo studente durante il percorso o alla fine del tirocinio non ha raggiunto livelli sufficienti negli obiettivi formativi. L’esame annuale di tirocinio prevede un unico appello per anno accademico, salvo particolari situazioni per le quali la commissione didattica potrà concedere un appello straordinario. c) Prerequisiti di accesso al tirocinio Il Coordinatore della didattica professionale ammette alla frequenza dell’esperienza di tirocinio previsto per l’anno di corso gli studenti che: -hanno frequentato regolarmente le attività teoriche, in particolare gli insegnamenti delle discipline professionali dell’anno in corso e dell’anno precedente; -hanno partecipato regolarmente ai laboratori professionali ritenuti propedeutici al tirocinio d) Assenze dal tirocinio Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi brevi (assenze inferiori ad una settimana durante l’anno solare) può recuperare tali assenze su autorizzazione del tutor/clinico salvaguardando orari che offrono opportunità di apprendimento. Non sono ammessi recuperi di giornate isolate al di fuori del periodo dedicato al tirocinio. Lo studente che si assenta dal tirocinio per periodi lunghi (assenze superiori ad una settimana nell’anno solare) – per gravi e giustificati Pag. 7 di 11 motivi – deve concordare con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato. Lo studente che conclude positivamente il tirocinio di anno con un debito orario sul monte ore previsto (non superiore a 20 ore), può essere ammesso all’esame annuale di tirocinio se l’assenza non ha compromesso il raggiungimento degli obiettivi di anno e può recuperare il suddetto debito entro la fine del 3° anno. Lo studente è tenuto a documentare le ore di presenza in tirocinio nel libretto, a farle controllare e controfirmare dal tutor e segnalare tempestivamente l’esigenza di recupero di eventuali assenze. e) Sospensione dal tirocinio Le motivazioni che possono portare alla sospensione dal tirocinio sono le seguenti: Motivazioni legate allo studente: - studente potenzialmente pericoloso per la sicurezza degli utenti/tecnologia o che ha ripetuto più volte errori che mettono a rischio la vita dell’utente; - studente che non ha i prerequisiti e/o che deve recuperare obiettivi formativi propedeutici ad un tirocinio formativo e sicuro per gli utenti; - studente che frequenta il tirocinio in modo discontinuo. Altre motivazioni: - stato di gravidanza nel rispetto della normativa vigente; - studente con problemi psicofisici che possono comportare stress o danni per lui, per i malati o per l’équipe della sede di tirocinio o tali da ostacolare le possibilità di apprendimento delle competenze professionali core. La sospensione temporanea dal tirocinio è proposta dal tutor al Coordinatore della didattica professionale tramite apposita relazione, che verrà discussa e motivata in un colloquio con lo studente. La sospensione è formalizzata con lettera del Coordinatore della didattica professionale allo studente. La riammissione dello studente al tirocinio è concordata con tempi e modalità definite dal Coordinatore della didattica professionale, sentito il tutor che l’ha proposta. Qualora persistano le difficoltà che hanno portato alla sospensione temporanea dal tirocinio, o ci sia un peggioramento che impedisce l’apprendimento delle abilità professionali, il Coordinatore della didattica professionale ha facoltà di proporre al Collegio Didattico la sospensione definitiva dello studente dal tirocinio tramite apposita relazione che documenti approfonditamente le motivazioni f) Studenti ripetenti per profitto insufficiente in tirocinio. Lo studente ripetente per un profitto insufficiente in tirocinio concorda con il Coordinatore della didattica professionale un piano di recupero personalizzato sulla base dei propri bisogni formativi, che potrà prevedere un prolungamento dell’attività di tirocinio. Per essere ammesso a frequentare l’esperienza di tirocinio prevista dal piano di recupero personalizzato, allo studente ripetente è richiesto di aver ripetuto le esperienze di laboratorio ritenute propedeutiche al tirocinio dal Coordinatore della didattica professionale. Lo studente insufficiente in tirocinio non può ripetere più di una volta il tirocinio per ogni anno di corso. Ciò vale anche nel caso in cui lo studente sospenda il tirocinio prima del termine previsto dal calendario e non si presenti all’Esame Annuale di Tirocinio. g) Tirocinio supplementare È possibile attivare un tirocinio supplementare in due casi: - studente ripetente o fuori corso, che abbia superato positivamente il tirocinio dell’anno in corso - studente che richieda un approfondimento tematico. Lo studente che richiede di svolgere un’esperienza supplementare dovrà rivolgersi al Coordinatore della didattica professionale che risponderà alle richieste compatibilmente con le esigenze organizzative. Pag. 8 di 11 La frequenza dell’esperienza supplementare non deve interferire con il completamento dei suoi impegni di recupero teorico. L’esperienza supplementare dovrà essere valutata e registrata a tutti gli effetti sul libretto di tirocinio a scopi assicurativi, ma non potrà essere considerata un anticipo dell’anno successivo. h) Sciopero dei dipendenti delle strutture di tirocinio In caso di sciopero del personale (che svolga attività di Guida) dipendente delle strutture convenzionate per il tirocinio, le esperienze di tirocinio saranno sospese. Tale assenza non dovrà essere recuperata, le ore saranno riconosciute come studio individuale.  

Per maggiori informazioni consultare la pagina del servizio 

Appelli d'esame

AVVISO IMPORTANTE
 

Potranno chiedere di fare l’esame a distanza solo le studentesse e gli studenti in isolamento in quanto positivi al SARS-CoV-2. Il modulo, rev.02/05/2022, compilato in ogni sua parte e firmato dalla studentessa o dallo studente richiedente, dovrà essere inviato esclusivamente tramite la casella di posta istituzionale, al Coordinatore dell’insegnamento per il quale si chiede la possibilità di svolgere l’esame a distanza. L’accoglimento o meno della richiesta è di esclusiva competenza del Coordinatore che dovrà tenere conto sia delle motivazioni addotte sia degli aspetti organizzativi dell’esame. 

Gli appelli d’esame si aprono per l’intero Insegnamento e non per singoli moduli.
Per il singolo modulo di cui non è stato aperto appello, come sopra descritto, una settimana prima dell'esame, è OBBLIGATORIO comunicare, utilizzando la propria mail istituzionale o di classe, al/i docente/i, l’intenzione di sostenere l’esame stesso.

Negli allegati, divisi per anno, sono indicate, dove comunicate dai Coordinatori d’Insegnamento, tutte le date, gli orari, le aule  e le modalità degli esami.

L’iscrizione agli APPELLI D'ESAME APERTI ON LINE è OBBLIGATORIA

Attachments


Orario lezioni

Si pubblicano gli orari delle lezioni relativi 1° semestre: Gli orari potrebbero subire alcune modifiche; pertanto si consiglia di consultare l'orario delle lezioni giornalmente nell‘area riservata MyUnivr e/o ORARIO LEZIONI.

Al seguente link si riporta comunicazione del Rettore e dell'Unità di Crisi

COMUNICAZIONE DEL RETTORE 25.07.22

COMUNICATO UNITA' DI CRISI 15.09.22

Si ricorda che rimane in vigore la prenotazione del posto in aula tramite l’App UNIVR Lezioni, tranne per alcune aule che non sono censite e quindi non è possibile.

Attachments


Area riservata studenti


Attività Seminariali/a scelta dello studente

Calendario delle Attività Seminariali tip F/a scelta dello studente