Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2016/2017

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
1° e 2° SEMESTRE 3-ott-2016 3-giu-2017
1° SEMESTRE 3-ott-2016 22-dic-2016
2° SEMESTRE 20-feb-2017 3-giu-2017
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
SESSIONE INVERNALE INSEGNAMENTI DEL 1° SEMESTRE A.A. 2016/2017 9-gen-2017 17-feb-2017
SESSIONE ESTIVA A.A. 2016/2017 5-giu-2017 28-lug-2017
SESSIONE ESTIVA LAUREANDI A.A. 2016/2017 5-giu-2017 10-lug-2017
SESSIONE AUTUNNALE A.A.2016/2017 1-set-2017 30-set-2017
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
SESSIONE INVERNALE A.A 2015/2016 6-mar-2017 17-mar-2017
SESSIONE ESTIVA A.A.2016/2017 20-lug-2017 31-lug-2017
SESSIONE AUTUNNALE A.A. 2016/2017 13-ott-2017 27-ott-2017
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Tutti i Santi 1-nov-2016 1-nov-2016
Festa dell'Immacolata Concezione 8-dic-2016 8-dic-2016
Vacanze di Natale 23-dic-2016 6-gen-2017
Vacanze di Pasqua 13-apr-2017 18-apr-2017
Festa della Liberazione 25-apr-2017 25-apr-2017
Festa dei Lavoratori 1-mag-2017 1-mag-2017
Festa del Santo Patrono - San Zeno 21-mag-2017 21-mag-2017
Festa della Repubblica 2-giu-2017 2-giu-2017

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G I L M N P R S T U Z

Accordini Simone

simone.accordini@univr.it +39 045 8027657

Albanese Massimo

massimo.albanese@univr.it +39 045 812 4251/4024

Bellavite Paolo

paolo.bellavite@univr.it 0458027554

Bertini Giuseppe

giuseppe.bertini@univr.it 045-802-7682

Bertossi Dario

dario.bertossi@univr.it +39 045 812 4096

Busetto Giuseppe

giuseppe.busetto@univr.it +39 0458027290

Chiamulera Cristiano

cristiano.chiamulera@univr.it +39 045 8027277

D'Agostino Antonio

antonio.dagostino@univr.it +39 045 812 4023

Dalla Preda Mila

mila.dallapreda@univr.it

De Franceschi Lucia

lucia.defranceschi@univr.it 0458124918

De Leo Domenico

domenico.deleo@univr.it +39 045 812 4942

De Santis Daniele

daniele.desantis@univr.it +39 045 812 4251 - 4097

Fabene Paolo

paolo.fabene@univr.it 0458027267

Fabrizi Gian Maria

gianmaria.fabrizi@univr.it +39 0458124461

Faccioni Fiorenzo

fiorenzo.faccioni@ospedaleuniverona.it +39 045 812 4251 - 4868

Gerosa Roberto

roberto.gerosa@univr.it 0458124863

Girelli Massimo

massimo.girelli@univr.it +39 0458027106

Girolomoni Giampiero

giampiero.girolomoni@univr.it +39 045 812 2547

Gisondi Paolo

paolo.gisondi@univr.it +39 045 812 2547

Iacono Calogero

calogero.iacono@univr.it +39 045 812 4412

Lleo'Fernandez Maria Del Mar

maria.lleo@univr.it 045 8027194

Lombardo Giorgio

giorgio.lombardo@univr.it +39 045 812 4867

Maffeis Claudio

claudio.maffeis@univr.it +39 045 812 7664

Majori Silvia

silvia.majori@univr.it +39 045 8027653

Malchiodi Luciano

luciano.malchiodi@univr.it +39 045 812 4855

Mansueto Giancarlo

giancarlo.mansueto@univr.it 0458124301

Marchini Giorgio

giorgio.marchini@univr.it +39 045 812 6140

Marchioni Daniele

daniele.marchioni@univr.it +39 045 812 7669

Martignoni Guido

guido.martignoni@univr.it

Menegazzi Marta

marta.menegazzi@univr.it +39 045 802 7168

Mottes Monica

monica.mottes@univr.it +39 045 8027 184

Nicoli Aldini Nicolo

nicolo.nicolialdini@gmail.com 338 7363781

Nocini Pier Francesco

pierfrancesco.nocini@univr.it + 39 045 812 4251

Polati Enrico

enrico.polati@univr.it +39 045 812 7430 - 4311

Romanelli Maria

mariagrazia.romanelli@univr.it +39 045 802 7182

Ruggeri Mirella

mirella.ruggeri@univr.it 0458124953

Salvagno Gian Luca

gianluca.salvagno@univr.it 045 8124308-0456449264

Schweiger Vittorio

vittorio.schweiger@univr.it +39 045 812 4311

Tinazzi Michele

michele.tinazzi@univr.it +39 045 8122601

Trevisiol Lorenzo

lorenzo.trevisiol@univr.it +39 045 812 4023

Ugel Stefano

stefano.ugel@univr.it 045-8126451

Zanolin Maria Elisabetta

elisabetta.zanolin@univr.it +39 045 802 7654

Zerman Nicoletta

nicoletta.zerman@univr.it + 39 045 812 4251 - 4857

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
10
A
(BIO/16)
7
A
(BIO/10)
6
A
(FIS/07)
7
B
(L-LIN/12)
7
A
(BIO/17)
13
A/B/C
(INF/01 ,MED/01 ,MED/02 ,M-PED/03 ,M-PSI/01)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A
(BIO/10)
9
A
(BIO/09)
13
B
(MED/04 ,MED/07 ,MED/42)
20
B/C/F
(- ,INF/01 ,MED/28 ,MED/43 ,MED/50)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
5
B/F
(- ,MED/28)
3
B/F
(- ,MED/28)
4
B
(MED/43)
4
B/F
(- ,MED/25 ,MED/26)
13
B/F
(- ,MED/18 ,MED/35 ,MED/41)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B/F
(- ,MED/28)
7
B/F
(- ,MED/28 ,MED/38)
12
B/F
(- ,MED/28)
8
B/F
(- ,MED/28)
6
B/F
(- ,MED/28)
10
B/C/F
(- ,MED/28 ,MED/29 ,MED/31)
5
B/F
(- ,MED/28)

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
10
A
(BIO/16)
7
A
(BIO/10)
6
A
(FIS/07)
7
B
(L-LIN/12)
7
A
(BIO/17)
13
A/B/C
(INF/01 ,MED/01 ,MED/02 ,M-PED/03 ,M-PSI/01)

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
A
(BIO/10)
9
A
(BIO/09)
13
B
(MED/04 ,MED/07 ,MED/42)
20
B/C/F
(- ,INF/01 ,MED/28 ,MED/43 ,MED/50)

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
7
B
(BIO/14)
14
B/C/F
(- ,BIO/12 ,MED/09 ,MED/30)

4° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
5
B/F
(- ,MED/28)
3
B/F
(- ,MED/28)
4
B
(MED/43)
4
B/F
(- ,MED/25 ,MED/26)
13
B/F
(- ,MED/18 ,MED/35 ,MED/41)

5° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B/F
(- ,MED/28)
7
B/F
(- ,MED/28 ,MED/38)
12
B/F
(- ,MED/28)
8
B/F
(- ,MED/28)
6
B/F
(- ,MED/28)
10
B/C/F
(- ,MED/28 ,MED/29 ,MED/31)
5
B/F
(- ,MED/28)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S01530

Coordinatore

Monica Mottes

Crediti

8

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

BIO/13 - BIOLOGIA APPLICATA

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

2° SEMESTRE dal 20-feb-2017 al 3-giu-2017.

Obiettivi formativi

Fornire le conoscenze di base della biologia umana in una visione evoluzionistica che enfatizzi i processi molecolari e cellulari comuni agli organismi viventi.
Educare lo studente alla valutazione critica dei dati sperimentali, descrivendo e discutendo importanti esperimenti del passato e contemporanei
Illustrare i meccanismi di base relativi ai processi di: duplicazione, trasmissione, espressione dell’informazione biologica ereditaria, le modalità di insorgenza delle sue variazioni e l’organizzazione del genoma umano.
Illustrare l’interazione e l’ordine gerarchico di espressione di geni-chiave nello sviluppo dei denti.
Fornire conoscenze aggiornate sugli strumenti, le metodiche e le applicazioni della tecnologia del DNA ricombinante, con particolare riferimento alle applicazioni biotecnologiche pertinenti l’ambito specialistico dell’Odontoiatria.
Fornire le conoscenze necessarie per saper riconoscere le modalità di trasmissione dei caratteri ereditari normali e patologici e di illustrare condizioni genetiche che compromettono la salute dentale

Programma

Le molecole che caratterizzano gli esseri viventi. Ipotesi di evoluzione chimica; l'esperimento di Urey e Miller. Gli eventi che caratterizzarono probabilmente l'inizio della vita sulla terra. La datazione degli eventi mediante isotopi radioattivi e il ciclo del 14C. Le caratteristiche universali dei viventi. Teoria cellulare
MACROMOLECOLE BIOLOGICHE: caratteristiche. Alcuni metodi di analisi e studio (centrifugazione, spettrofotometria, cristallografia, uso di radioisotopi, elettroforesi)
LA TEORIA EVOLUZIONISTICA proposta da Darwin. La moderna teoria sintetica dell’evoluzione: “Nothing in biology makes sense, but in the light of evolution” (T.Dobshansky) L’evoluzione della specie umana (cenni) Lo studio di Organismi modello in biologia.
L’albero della vita ha tre ramificazioni principali: batteri, archea, eucarioti.
Procarioti: caratteristiche generali, habitat, interazioni con altri organismi e con l’ambiente. Scissione binaria. Dai procarioti agli eucarioti: teoria endosimbiontica. La struttura delle membrane
EUCARIOTI: organelli cellulari, struttura e funzioni (cenni). Cenni su lavoro cellulare e metabolismo energetico
I protisti: eucarioti unicellulari primitivi
Dagli unicellulari ai pluricellulari: tappe dell’evoluzione (Volvox, Trichoplax adhaerens).
Adesione e comunicazione intercellulare. Le molecole segnale
Nozioni di base su CRESCITA E DIVISIONE CELLULARE: ciclo cellulare e suo controllo. Mitosi.
Nucleo: cromatina, cromosomi. Morte cellulare: necrosi e apoptosi. Ploidia e strategie riproduttive: riproduzione asessuata e riproduzione sessuata. Meiosi e gametogenesi umana.
Il cariotipo umano normale. Metodi di analisi pre e post-natali. Citogenetica. Anomalie cromosomiche di numero e struttura.
Le osservazioni e gli esperimenti storici che hanno portato alla SCOPERTA DEL MATERIALE GENETICO: F.Miescher; gli esperimenti di Griffith, di Avery, McLeod e McCarty, di Hershey e Chase sull’identificazione del DNA; la struttura della doppia elica (R.Franklin, M. Wilkins, J Watson e F Crick), la complementarietà delle basi (E Chargaff), la replicazione semiconservativa (Meselson e Stahl),. Anche RNA è molecola depositaria dell’informazione (Fraenkel-Conrat)
DNA polimerasi e replicazione del DNA “in vivo” (in procarioti ed eucarioti) e “in vitro” (tecnica della PCR).
Telomerasi e replicazione dei telomeri. Denaturazione, rinaturazione, ibridazione del DNA. Gli enzimi di restrizione. Le sonde molecolari. (applicazioni: Southern blotting, FISH,)
FLUSSO INFORMAZIONALE: dal DNA alle proteine. Gli studi di A. Garrod, l’ipotesi “un gene-un enzima” di Beadle e Tatum, il “dogma centrale” della biologia molecolare. Vari tipi di RNA, loro ruolo nelle tappe del flusso informazionale. La trascrizione nei procarioti: il gene, il promotore, RNA polimerasi. mRNA policistronici. La trascrizione negli eucarioti: il gene, il promotore, altre sequenze regolative, RNA pol II, maturazione dei trascritti, splicing alternativo.
Traduzione nei procarioti e negli eucarioti: i protagonisti e le tappe del processo. Codice genetico: decifrazione caratteristiche. Aminoacidi e codoni, teoria del vacillamento. Codoni di terminazione. Sintesi proteica nella cellula eucariotica, modificazioni post-traduzionali e destino delle proteine.
Regolazione dell’espressione genica nei procarioti: operoni lac e trp.
Regolazione dell’ espressione genica negli eucarioti. Struttura della cromatina (l’esempio dell’inattivazione del cromosoma X nei mammiferi). Interruttori molecolari: modi di interazione con il DNA. Ruolo di RNA non codificanti (ncRNA) nel silenziamento genico. Esempio di controllo spazio-temporale di espressione genica: i geni delle globine.
Biologia dello sviluppo: lo sviluppo rappresenta l’espressione differenziale del genoma.
Geni selettori con ruolo “gerarchicamente superiore” (esempi: geni omeotici).
Geni coinvolti nello sviluppo dei denti, loro mutazioni e conseguenze fenotipiche (agenesie semplici e sindromi complesse)
E’ possibile tornare indietro nella via del differenziamento? Gli esperimenti di Briggs & King; Wilmut e la pecora Dolly. La riprogramma zione cellulare (S.Yamanaka)
Espressione genica e determinazione del sesso nell’uomo: SRY e DSS.
ORGANIZZAZIONE DEL GENOMA UMANO E SUA PLASTICITÀ: elementi trasponibili, le famiglie geniche, pseudogeni, sequenze ripetute, amplificazione genica. Evoluzione dei genomi.
MUTAZIONE. Preadattatività (test di piastramento in replica). Mutazioni e selezione, il concetto di fitness adattativa. Mutazioni nelle regioni codificanti, nelle regioni regolative, nelle regioni non codificanti. Variabilità genetica individuale. Mutazioni spontanee: tautomeria delle basi, errori nella replicazione (Cenni al MMR, mismatch repair) Mutazioni indotte: agenti mutageni chimici: tipi e modo d’azione. Identificazione di sostanze mutagene: test di Ames. Mutageni fisici: radiazioni UV, radiazioni ionizzanti. Cenni di radiobiologia: tipi di radiazioni, LET e EBR.
Mutazioni somatiche e cancro: classi di geni mutati nei tumori (oncogèni, geni oncosopressori, geni della riparazione) e tipologia delle mutazioni (guadagno di funzione, perdita di funzione)
BIOLOGIA DELL’INVECCHIAMENTO: cause molecolari e genetiche, ruolo dei radicali liberi, effetti protettivi degli anti-ossidanti e delle restrizioni caloriche. Senescenza cellulare, limite di Hayflick, accorciamento dei telomeri, mutazioni del DNA mitocondriale
Introduzione alla Tecnologia del DNA ricombinante: vettori di clonaggio, genoteche e cDNAteche.
Come si possono produrre proteine di interesse farmacologico (esempi: insulina, HbS Ag, vaccini sperimentali anti-carie). Animali transgenici (topi “knock in” e topi “knock out”) nella ricerca biomedica.
GENETICA generale e UMANA
Gli esperimenti di G.Mendel. Le leggi dell'ereditarietà: la segregazione degli alleli, l'assortimento indipendente dei geni.
Gli esperimenti della scuola di T.H. Morgan. Associazione e ricombinazione. Geni concatenati
Genetica dei gruppi sanguigni (ABO, Rh).
Vari tipi di ereditarietà: autosomica dominante, autosomica recessiva, legata al sesso
Modalità di trasmissione delle malattie genetiche nell’uomo, vari esempi di malattie AD, AR, legate all’X. Malattie ereditarie di interesse per l’odontoiatra. Malattie genetiche e salute dentale
Interpretazione e discussione di alberi genealogici
Eccezioni al mendelismo: le mutazioni dinamiche, il fenomeno dell’imprinting, le disomie uniparentali
L’eredità citoplasmatica (mitocondriale)
Frequenze alleliche e genotipiche nelle popolazioni. Legge di Hardy-Weinberg

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Reece Urry Cain Wasserman Minorsky Jackson Campbell Biologia e Genetica (Edizione 1) Pearson 2015 9788865189320

Modalità d'esame

L’esame si svolge mediante prova scritta (quiz a scelta multipla e domande aperte). In caso di superamento della prova scritta segue colloquio orale . Lo studente ha facoltà di rifiutare il voto proposto: in tal caso dovrà iscriversi ad appello successivo e ripetere sia prova scritta sia colloquio orale.

Corsi Elettivi

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Area riservata studenti


Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano didattico e aver adempiuto a tutti gli obblighi amministrativi, in conformità con quanto stabilito nel Manifesto degli Studi. 
La prova finale consiste nella discussione pubblica, dinanzi a una apposita commissione, di una tesi elaborata dallo studente in modo originale, in forma scritta, sotto la guida di un relatore.
 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.