Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Per l'anno 2018/2019 Nessun calendario ancora disponibile

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Medicina.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N P R S T V Z

Albertoli Giancarla

giancarla.albertoli@tin.it 045 8009841

Aleotti Renata

renata.aleotti@apss.tn.it 0461-364187 364174 o 0464 582475

Amaddeo Francesco

francesco.amaddeo@univr.it 045 8124930

Barbui Corrado

corrado.barbui@univr.it +39 0458126418

Berti Loretta

loretta.berti@univr.it +39 0458127442

Carpineta Sandro

carpineta.sandro@apss.tn.it 0465 339716

Cazzoletti Lucia

lucia.cazzoletti@univr.it 045 8027656

Chiesa Silvia

silvia.chiesa@apss.tn.it

Dal Prà Ilaria Pierpaola

ilaria.dalpra@univr.it +39 045 802 7161

Ferdeghini Marco

marco.ferdeghini@univr.it 045 812 47 84 (Segreteria) 045 802 74 89 (Segreteria di Istituto)

Fornari Valentina

valentina.fornari@virgilio.it

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Girelli Massimo

massimo.girelli@univr.it +39 0458027106

Gotte Giovanni

giovanni.gotte@univr.it 0458027694

Latterini Enrica

enrica.latterini@apss.tn.it

Laudanna Carlo

carlo.laudanna@univr.it 045-8027689

Meyer Anja

anja.meyer@univr.it

Micciolo Rocco

rocco.micciolo@economia.unitn.it

Nocera Antonio

antonio.nocera@univr.it

Pertile Riccardo

riccardo.pertile@apss.tn.it 0461 904694

Ruggeri Mirella

mirella.ruggeri@univr.it 0458124953

Tagliaro Franco

franco.tagliaro@univr.it 045 8124618-045 8124246

Tam Enrico

enrico.tam@univr.it +39 045 8425149

Tamburin Stefano

stefano.tamburin@univr.it +39 0458124285 (segreteria)

Tosato Sarah

sarah.tosato@univr.it 045 8124441

Trabetti Elisabetta

elisabetta.trabetti@univr.it 045/8027209

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Zoccante Leonardo

leonardo.zoccante@aovr.veneto.it 045 812 4773

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S000207

Crediti

5

Coordinatore

Loretta Berti

L'insegnamento è organizzato come segue:

Psicologia clinica

Crediti

2

Periodo

TERP ROV 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE (2 periodo)

Psicologia sociale

Crediti

2

Periodo

TERP ROV 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE (2 periodo)

Antropologia culturale

Crediti

1

Periodo

TERP ROV 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE (2 periodo)

Docenti

Marta Villa

Obiettivi formativi

L’insegnamento ha lo scopo di fornire agli studenti strumenti utili per comprendere i contesti e i processi di cura e le strategie per favorire la relazione terapeutica con le persone assistite attraverso l’analisi del comportamento sociale e individuale. A tale scopo verranno forniti strumenti che favoriscano la gestione della comunicazione e lo sviluppo dell’autoconsapevolezza nell’operatore dei propri vissuti.

MODULO ANTROPOLOGIA CULTURALE Obiettivi formativi: Comprendere e appropriarsi criticamente di strumenti teorici propri dell’antropologia per migliorare l’intervento nei contesti di cura, di assistenza e di gestione socio-sanitaria.

MODULO PSICOLOGIA CLINICA Obiettivi formativi: Fornire una matrice storico metodologica dell’approccio clinico in psicologia. Presentare strumenti comunicativi e relazionali utili a conoscere e gestire il rapporto con gli utenti e i loro familiari. Introdurre funzioni e modalità per favorire l’autoconsapevolezza nell’operatore dei propri stati emotivi.

MODULO PSICOLOGIA SOCIALE Obiettivi formativi: L’obiettivo è presentare in modo concettualmente e tematicamente integrato il comportamento sociale e la scienza che lo studia. Lo scopo è dare agli studenti la possibilità di comprendere la Psicologia Sociale e di trarre conoscenze applicabili al proprio futuro lavoro e alla vita quotidiana. Al termine del corso gli studenti saranno in grado di: • Descrivere gli obiettivi di studio della psicologia sociale • Riconoscere gli effetti del gruppo e del "sociale" sulla nostra percezione • Identificare gli effetti dell'influenza sociale su opinioni e atteggiamenti • Riconoscere e descrivere le variabili coinvolte nei rapporti sociali • Descrivere il concetto di sè e l'autostima e identificare le modalità della loro formazione, modificazione • Presentare i concetti di locus of control e self efficacy e descriverne l'utilizzo per la propria e l'altrui crescita • Fornire una definizione di stress e di rischi psicosociali • Identificare le variabili coinvolte nell'esperienza di stress e le modalità più efficaci di fronteggiamento.

Bibliografia

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
William R. Miller e Stephen Rollnick Il colloquio motivazionale Erickson 2004
Sanavio E, Cornoldi C Psicologia Clinica. Ed. Il Mulino, Bologna. 2001
Rossi N Psicologia Clinica per le professioni sanitarie. Ed. Il Mulino, Bologna. 2004
Ripamonti e Clerici Psicologia e salute Il Mulino, Bologna 2008
Palmonari, Cavazza, Rubini Psicologia sociale Il Mulino 2012 ISBN 8815239537
Lapantine F Antropologia della malattia, Sansoni 1988 Solo i seguenti capitoli: Parte Quarta. II “Lo studio della medicina popolare come indicatore del rapporto fra malattia e società con l’interposizione della religione”; III “Malattia-maledizione e malattia-punizione"
Quaranta I. Antropologia medica. I testi fondamentali Cortina 2012 Uno dei seguenti saggi a scelta da presentare a lezione nel lavoro di gruppo: - Kleinman A., Alcuni concetti e un modello per la comparazione dei sistemi medici intesi come sistemi culturali; - Taussig M. T., Reificazione e coscienza del paziente; - Young A., Antropologie della illness e della sickness; - Lock M., Scheper-Hughes N., Un approccio crtico-artico-interpretativo in antropologia medica: rituali e pratiche disciplinari e di protesta; - Kleinman A., Kleinman J., La sofferenza e la sua trasformazione professionale: verso una etnografia dell’esperienza interpersonale; - Good B. J., Un corpo che soffre. La costruzione di un mondo di dolore cronico.
Quaranta I. Corpo, potere e malattia Meltemi 2016 Solo: "Conclusione. Sofferenza, violenza strutturale e la produzione sociale della malattia".
Fabietti U., Malighetti R., Matera V. Dal tribale al globale. Introduzione all’antropologia Mondadori 2002 Solo la seguente parte: 2. Il lavoro etnografico.
Quaranta I., Ricca M. Malati fuori luogo. Medicina interculturale Cortina 2012 Un caso studio da presnetare in aula tra i seguenti: Quaranta I., Il contributo dell’antropologia medica per una medicina interculturale; Ricca M., Medicina equa e interculturale. Per una cittadinanza sanitaria e cosmopolita.
Ferrario E., Villa M. Michel Foucault. Esercizi spirituali come rituale per la costruzione del sé. Una rilettura filosofico-antropologica deComporre Edizioni 2014 Saggio a scelta da presentare a lezione nel lavoro di gruppo. Si trova in: Pozzoni I. (Ed.), Schegge di filosofia moderna XIV, deComporre Edizioni, Gaeta, pp. 125-137.
Good B. J Narrare la malattia. Lo sguardo antropologico sul rapporto medico-paziente Einaudi 2006 Solo i seguenti capitoli: “Il corpo, l’esperienza della malattia e il mondo della vita: un resoconto fenomenologia del dolore cronico”.

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova Finale

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano degli studi, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio. Alla preparazione della tesi sono assegnati 7 CFU. La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante, si compone di: - una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale; - redazione di un elaborato di una tesi e sua dissertazione. Lo studente avrà la supervisione di un docente del Corso di Laurea, detto Relatore, ed eventuali correlatori anche esterni al Corso di Laurea. Scopo della tesi è quello di impegnare lo studente in un lavoro di formalizzazione, progettazione e di ricerca, che contribuisca sostanzialmente al completamento della sua formazione professionale e scientifica. Il contenuto della tesi deve essere inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale. La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri: livello di approfondimento del lavoro svolto, contributo critico del laureando, accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica. Il punteggio finale di Laurea è espresso in cento/decimi con eventuale lode e viene formato, a partire dalla media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami di profitto, dalla somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica (fino ad un massimo di 5 punti) e nella discussione della Tesi (fino ad un massimo di 6 punti). La commissione di Laurea potrà attribuire ulteriori punti anche in base a: presenza di eventuali lodi ottenute negli esami sostenuti; partecipazione ai programmi Erasmus fino a 2 punti aggiuntivi; laurea entro i termini della durata normale del corso 2 punti aggiuntivi. È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese. La scadenza per la presentazione della domanda di laurea e relativa documentazione, verrà indicata negli avvisi dello specifico Corso di laurea

Gestione carriere


Area riservata studenti