Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2010/2011

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre 4-ott-2010 28-gen-2011
II semestre 28-feb-2011 3-giu-2011
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione invernale 31-gen-2011 25-feb-2011
Sessione estiva 6-giu-2011 15-lug-2011
Sessione autunnale 29-ago-2011 30-set-2011
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione invernale 7-mar-2011 18-mar-2011
Sessione estiva 18-lug-2011 29-lug-2011
Sessione autunnale 10-ott-2011 21-ott-2011
Sessione straordinaria A.A. 2010/2011 19-mar-2012 30-mar-2012
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2010 1-nov-2010
Festa dell'Immacolata 8-dic-2010 8-dic-2010
Vacanze Natalizie 22-dic-2010 6-gen-2011
Vacanze Pasquali 22-apr-2011 26-apr-2011
Festa della Liberazione 25-apr-2011 25-apr-2011
Festa del Lavoro 1-mag-2011 1-mag-2011
Festa del Santo Patrono di Verona S.Zeno 21-mag-2011 21-mag-2011
Festa della Repubblica 2-giu-2011 2-giu-2011
Vacanze Estive 8-ago-2011 15-ago-2011

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Segreteria Corsi di Studio Scienze Motorie.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N P R S T V Z

Ardigo' Luca Paolo

luca.ardigo@univr.it +39 045 842 5117

Azzini Anna Maria

annamaria.azzini@univr.it +39 045 8128275

Bertinato Luciano

luciano.bertinato@univr.it +39 0458425168

Buffelli Mario Rosario

mario.buffelli@univr.it +39 0458027268

Campara Andrea

campara@csssport.com +39 045 8922179

Capelli Carlo

carlo.capelli@univr.it +39 045 8425140

Castelli Sergio

sergio.castelli@univr.it 0458028706

Cesari Paola

paola.cesari@univr.it 045 8425124

Cevese Antonio

antonio.cevese@univr.it +39 0458425134

Chiamulera Cristiano

cristiano.chiamulera@univr.it +39 045 8027277

Cordiano Alessandra

alessandra.cordiano@univr.it +39 045 8028841

Cuoghi Ezio

ezio.cuoghi@tin.it

Della Bianca Vittorina

vittorina.dellabianca@univr.it 045 802 7125

Donadelli Massimo

massimo.donadelli@univr.it 0458027281

Donati Donatella

donatella.donati@univr.it 045 8425168

Durigon Valter

vdurigon@katamail.com

Farinon Paolo

paolo.farinon@univr.it 045 802 8169 (VR) 0444/393939 (VI)

Filippi Natale

natale.filippi@univr.it 0444970630 - 045 8425135 (Scienze Motorie)

Fumagalli Guido Francesco

guido.fumagalli@univr.it 045 802 7605 (dipartimento)

Galmonte Alessandra

alessandra.galmonte@univr.it +39 045 842 5112

Girelli Massimo

massimo.girelli@univr.it +39 0458027106

Gottin Leonardo

leonardo.gottin@univr.it +39 045 812 7250

Lanza Massimo

massimo.lanza@univr.it +39 0458425118

Larocca Francesco

franco.larocca@univr.it 045 8425138 (Scienze Motorie)

Leone Roberto

roberto.leone@univr.it 0458027612

Malatesta Manuela

manuela.malatesta@univr.it +39 045 802 7569

Mascalzoni Dino

dino.mascalzoni@univr.it

Milanese Chiara

chiara.milanese@univr.it 045 8425173

Moghetti Paolo

paolo.moghetti@univr.it +39 045 8123114

Morandi Carlo

carlo.morandi@univr.it 0458027186 (Med) 0458425122 (Sc.Mot)

Palmieri Marta

marta.palmieri@univr.it 045 8027169

Pogliaghi Silvia

silvia.pogliaghi@univr.it 045 8425128

Pravadelli Graziano

graziano.pravadelli@univr.it +39 045 802 7081

Ricci Matteo

matteo.ricci@univr.it +39 045 812 3549-3553-3575

Romanelli Maria

mariagrazia.romanelli@univr.it +39 045 802 7182

Ronzon Francesco

checco@eudoramail.com +39 045 802 8375

Sanguanini Bruno

bruno.sanguanini@univr.it

Schena Federico

federico.schena@univr.it +39 045 842 5143 - +39 045 842 5120 - +39 0464 483 506

Vitali Francesca

francesca.vitali@univr.it +39 045 842 5147

Zamparo Paola

paola.zamparo@univr.it +39 0458425113

Zancanaro Carlo

carlo.zancanaro@univr.it 045 802 7157 (Medicina) - 8425115 (Scienze Motorie)

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:
InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
A/F
(- ,M-EDF/01)
5
A
(BIO/13)
8
A/C
(L-FIL-LET/10 ,M-PED/01)
10
B/C
(M-PSI/05 ,M-PSI/06 ,M-PSI/08)
Lingua straniera
2
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
9
A/F
(- ,M-EDF/01)
5
A
(BIO/13)
8
A/C
(L-FIL-LET/10 ,M-PED/01)
10
B/C
(M-PSI/05 ,M-PSI/06 ,M-PSI/08)
Lingua straniera
2
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S00303

Coordinatore

Carlo Morandi

Crediti

5

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

BIO/13 - BIOLOGIA APPLICATA

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

I semestre dal 4-ott-2010 al 28-gen-2011.

Obiettivi formativi

Il Corso si propone di:
• educare lo studente al “metodo critico” ed alla discussione, mediante la de¬scrizione di esperimenti che sono patrimonio della storia della biologia oltre che della cultura di ogni tempo
• fornire una visione generale ed aggiornata delle tematiche e problematiche biologiche che trovano applicazione nella nella professione di chinesiologo e di esperto di attività sportive
• familiarizzare l’aspirante chinesiologo con le tecniche moderne di tipo biologico, che possono venire utilizzate nella diagnostica ai fini del benessere mediato dalla attività motoria e dallo sport

Programma

Al termine del Corso lo studente dovrà conoscere i seguenti argomenti:
1. gli eventi che caratterizzarono probabilmente l'inizio della vita sulla terra; il ruolo dei batteri estremofili e fotosintetici e la loro responsabilità nella formazione della atmosfera attuale; l'esperimento di Urey e di Miller; la datazione degli eventi mediante isotopi radioattivi e il ciclo del 14C.

2. le osservazioni e gli esperimenti che hanno portato alla scoperta del materiale genetico da Frederick Miescher all’ipotesi di A. Garrod sull'alcaptonuria; gli esperimenti di. Griffith e poi di Avery, McLeod e McCarty sull’identificazione del DNA; il dogma centrale della Biologia, per cui dal DNA derivano RNA e dall’RNA le Proteine; le osservazioni di A. Garrod, l’alcaptonuria e l’omogentisico ossidasi; la scoperta della struttura del DNA da Erwin Chargaff a Rosalind Franklin a J. Watson e F. Crick ed infine a Meselson e Stahl (replicazione semiconservativa).

3. le differenze morfologiche e funzionali esistenti tra virus, batteri ed eucarioti ivi compresi i protisti:
3.1 per quanto riguarda il mondo dei virus, utilizzando il concetto di virus come parassita endocellulare, descrivere i meccanismi più semplici di crescita virale e quindi applicare la conoscenza di tali meccanismi
nell'interpretazione dell’azione di alcuni agenti patogeni per l'uomo (per es., virus dell'AIDS);
3.2 per quanto riguarda il regno monera:
l'organizzazione strutturale di un batterio e i meccanismi che ne regolano la sua crescita in termini di autotrofia e di auxotrofia, il significato di “GRAM” positività e negatività, la scoperta della penicillina, le -lattamasi ed i meccanismi di diffusione epidemica delle malattie trasmesse episomicamente e i fenomeni di resistenza multipla agli antibiotici.
3.3 per quanto riguarda tutti gli organismi viventi:
a) il cromosoma eucariotico ed i fenomeni di regolazione ed espressione dei geni (siano essi di origine procariotica che eucariotica) come fenomeni d'interazione di loci specifici del DNA con proteine specifiche per quei loci; interpretare l'accensione o lo spegnimento dell'attività di un gene come risposta a uno stimolo ambientale, sia esso interno od esterno alla cellula; interpretare i fenomeni di differenziamento e di crescita cellulare mediante meccanismi di tipo autocrino, paracrino ed endocrino, descrivere il ciclo cellulare.
b) il ciclo cellulare e dunque i meccanismi che presiedono alla divisione cellulare (mitosi) ed alla gametogenesi sia maschile che femminile (meiosi)
c) i principi della genetica mendeiana, l’allelismo ed i concetti di dominanza e recessività
3.4 per quanto riguarda la specie umana:
a) interpretare e costruire gli alberi genealogici con particolare riferimento ai caratteri (gruppi sanguigni, tipologia delle fibre muscolari, altezza, menarca) ed alcune delle patologie genetiche umane a gene conosciuto (e.g. Ipercolesterolemia famigliare, fibrosi cistica, emofilia ecc.)
b) i principi della genetica di popolazione e sapere descrivere la legge di Hardy e Wineberg con i suoi cinque requisiti, la selezione naturale, il possibile vantaggio dell’eterozigote “the survival of the fittest vs the survival of the luckiest”, intolleranza al lattosio, diffusione gruppi umani e loro marcatori. Essere quindi in grado di discutere il concetto di specie e di razze (utilizzabile solo per gli animali) e l’inaccettabilità del luogo comune per cui esistono diverse RAZZE UMANE
3.5 per quanto riguarda differenziamento e sviluppo:
a) i foglietti embrionali ed il loro destino
b) i meccanismi coinvolti nell’invecchiamento di tutti gli esseri viventi:dai fattori genetici a quelli ambientali, gli esperimenti di Hayflick sui fibroblasti il ruolo dei radicali liberi, gli antiossidanti, gli esperimenti in Drosofile transgeniche, l’accorciamento dei telomeri, i programmi genetici che determinano la vita media di una specie, il DNA mitocondriale (eteroplasmia ed omoplasmia) e le sue mutazioni.
c) la differenza tra mutazioni geniche e cromosomiche, mutazioni spontanee e l’equilibrio cheto-enolico delle basi, gli agenti mutageni e la loro azione, il test di “fluttuazione”, il test di Ames, la correlazione tra mutagenesi e cancro, la correlazione tra il fumo e il cancro, i danni da U.V. ed i meccanismi riparativi, lo Xerodema Pigmentosum, i vari tipi di mutazione e di mutageni, gli intercalanti, il rapporto tra radiazioni ionizzanti e mutazioni, il danno genetico provocato dalle mutazioni, le unità di misura, l’effetto provocato dai raggi X, radiazione e dose occupazionale, legge di Begonie e Tribondeau.

4. Le membrane cellulari:
4.1 il doppio strato di fosfolipidi, il colesterolo e le proteine di membrana, la relazione esistente tra antigeni presenti sulla membrana degli eritrociti ed i gruppi sanguigni, inoltre; riallacciandosi ai concetti assimilati nel corso di Chimica, la legge di “Nernst” in senso biologico, collegandola al potenziale di membrana ed alle leggi che regolano il trasporto sia attivo che passivo di molecole e di ioni tra l’interno e l’esterno della cellula per mezzo di permeasi, canali e pompe, argomenti che saranno poi approfonditi nel corso di fisiologia
4.2 la morfologia della cellula muscolare e della cellula nervosa, la placca neuromuscolare ed i neurotrasmettitori, la sinapsi e la sua organizzazione e gli enzimi coinvolti
4.3 la depolarizzazione della membrana, la catena di eventi che porta alla trasmissione del segnale da sinapsi a sinapsi attraverso l’assone, le cellule di schwann e gli oligodendrociti, il potenziale di azione e la contrazione muscolare.
4.4 gli inibitori della acetilcolina e della acetilcolinesterasi, l’azione della tossina tetanica e della tossina botulinica, l’uso indiscriminato del BOTOX
4.5 la cellula muscolare, molecole, enzimi e proteine coinvolti nella contrazione della fibra muscolare,
4.6 i tipi di fibre muscolari e loro caratteristiche, la crescita della massa muscolare correlata all’allenamento, la funzione delle cellule satellite, la funzione della miostatina e dei suoi inibitori
4.7 l’origine dei traumi muscolari e loro classificazione

5.0 Obiettivi Biotecnologici:
5.1 denaturazione e di rinaturazione del DNA, l’ibridazione molecolare, le tecniche molecolari quali “Southern blotting” l’ibridazione “in situ” (FISH) su cromosomi metafasici, basate sull’uso di sonde molecolari radioattive o coniugate con gruppi cromogeni, fluorescenti (conoscere le basi della fluorescenza) e chemiluminescenti, il cariotipo, ed infine sapere cos’è uno spettrofotometro ed a cosa serve.

Modalità d'esame

Una prova scritta con domande aperte e con quiz a risposta multipla.

Materiale Didattico

Tipologia di Attività formativa D e F

Insegnamenti non ancora inseriti

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Prova finale

La prova finale consiste nella presentazione e discussione di fronte ad una specifica commissione di un elaborato scritto su tematiche relative alle scienze e alla cultura del movimento e dello sport oppure ad ambiti a questi strettamente correlati.
L'elaborato viene predisposto dallo studente sotto la guida di un docente di riferimento ed eventuali suoi associati.
 
Per informazioni dettagliate relative alle scadenze per la presentazione della domanda di laurea, ai criteri di valutazione e di attribuzione del punteggio della tesi, consultare la seguente pagina web Prova finale
 

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
ANTROPOMETRIA E COMPOSIZIONE CORPOREA NEL CALCIO Argomenti vari
ANTROPOMETRIA TRIDIMENSIONALE - ESEMPI APPLICATIVI Argomenti vari
Attività motorie preventive e sistema gastroenterico Argomenti vari
Controllo posturale e locomozione in età evolutiva Argomenti vari
EFFETTO DELLA VIBRAZIONE CORPOREA TOTALE SU PEDANA Argomenti vari
Feedback Aumentativo e Apprendimento Motorio Argomenti vari
La sigaretta elettronica: uso tra gli sportivi Argomenti vari
Neurotrofine ed movimento: il ruolo del neurotrofismo nell'esercizio Argomenti vari

Tutorato per gli studenti

Il servizio di Tutorato prevede la presenza di
  • tutor docenti che svolgono attività di counseling agli studenti durante lungo tutto il percorso di studio, al fine di renderli attivamente partecipi del processo formativo e di assisterli nel superamento di eventuali difficoltà;
  • tutor studenti che svolgono attività di orientamento e di supporto agli studenti lungo il percorso di studi

Orario lezioni

L'orario è diviso in due file excel distinti (laurea triennale e lauree magistrali),
all'interno, ogni file è composto da più fogli (linguette), ognuna delle quali corrisponde ad un preciso anno/curriculum.

Le lezioni verranno erogate in presenza e verrà inoltre messa a disposizione per gli studenti la videoregistrazione per almeno 1 mese dalla data della lezione stessa.
Le esercitazioni e i laboratori verranno organizzati in sottogruppi dai singoli docenti responsabili dei corsi e non sarà necessaria la prenotazione del posto in quanto la presenza verrà rilevata dal docente il giorno stesso.
E' confermato l'obbligo di frequenza al 70% (in presenza o in videoregistrazione), come da Regolamento dei corsi di laurea e laurea magistrale.

PRENOTAZIONE DEL POSTO IN AULA
Per accedere alle lezioni che si terranno in presenza è OBBLIGATORIO prenotare il proprio posto in aula, che sarà disponibile a breve.
Tutte le informazioni relative all'utilizzo della app Univr Lezioni, FAQ e guida all'utilizzo sono disponibili al link:
https://www.univr.it/it/app-univr-lezioni

 

Allegati


Tirocini e stage

Le attività di tirocinio (25 ore per CFU) si svolgono in maniera integrata con gli insegnamenti del corso e sono finalizzate allo sviluppo di specifiche competenze pratiche ed operative nell’ambito proprio delle attività motorie e sportive.
In collaborazione con l’UO Stage e Tirocini, la UO Didattica e Studenti di Scienze motorie ha attivato uno specifico servizio dedicato agli iscritti al corso di Laurea triennale e ai corsi di laurea magistrale dell’ambito per la realizzazione del tirocinio curriculare, supportando lo studente nell’intero iter, dai contatti con gli enti e le associazioni sportive all’avvio dell’esperienza, fino alla registrazione dei crediti formativi maturati. 
E' possibile svolgere attività di tirocinio finalizzate all'esame finale di laurea anche presso sedi universitarie estere convenzionate.
 
Il Servizio è accessibile tramite lo SPORTELLO VIRTUALE, da lunedì a venerdì, orario: 10.00 - 13.00
Si accede con le credenziali GIA personali dal seguente link Zoom 

Informazioni e modulistica per studenti, docenti e aziende:
TIROCINIO - SPAZIO STAGE AZIENDE SCIENZE MOTORIE
TIROCINIO negli ENTI ESTERNI - Laurea Triennale 3° anno e Lauree Magistrali: info per studenti e docenti
TIROCINIO INTERNO LAUREA TRIENNALE - ATTIVITA' DIDATTICA INTEGRATIVA
TIROCINIO a SCIENZE MOTORIE- Laurea triennale 3° anno e Lauree Magistrali
TIROCINIO ALL’ESTERO

 

Area riservata studenti


Esperienze di studio e tirocinio all'estero

Informazioni per lo studio e il tirocinio all'estero per le studentesse e gli studenti di scienze motorie.
 

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Tirocinio all'estero 309 KB, 04/08/21 

Gestione carriere


Competenze linguistiche

Il piano didattico del corso di laurea in scienze delle attività motorie e sportive prevede l’acquisizione di 2 CFU di Lingua straniera -competenza linguistica di livello b1 informatizzato.
Lo studente può scegliere tra le lingue offerte dal CLA – Centro Linguistico di Ateneo – frequentare il corso previsto e ottenere la certificazione di livello - con la registrazione dei crediti nel libretto - previo superamento di un esame al termine. Per informazioni dettagliate cliccare sul link seguente:
https://cla.univr.it/it/didattica#EsercitazioniLing

N.B. Lo studente, dopo aver ottenuto l'idoneità presso il CLA, si dovrà iscrivere su Esse3 al primo appello utile di "Lingua straniera" per verbalizzare il voto in carriera.

Gli studenti già in possesso di certificazioni linguistiche ottenute presso enti esterni possono richiederne il riconoscimento al CLA, in modo da avere riconosciuta l'idoneità linguistica nella propria carriera. Per accedere al servizio cliccare il link:  https://cla.univr.it/it/servizi/riconoscimento-delle-certificazioni-linguistiche-esterne

ATTENZIONE: NOTA
Agli studenti che intendano proseguire gli studi in una Laurea Magistrale di Scienze motorie sono richieste competenze linguistiche di livello B1 informatizzato (o superiore) specificamente nella sola lingua inglese.
Tali competenze costituiscono requisito di accesso necessario per poter partecipare alla prova di selezione oppure per iscriversi.

Si invita a leggere con attenzione i bandi di concorso annuali per l'ammissione ai corsi di laurea magistrali per maggiori informazioni - consultare nel sito del corso di studio anche la sezione "Iscriversi".