Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2021/2022

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
I semestre (Lingue e letterature straniere) 27-set-2021 8-gen-2022
Annuale (Lingue e letterature straniere) 27-set-2021 28-mag-2022
II semestre (Lingue e letterature straniere) 14-feb-2022 28-mag-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Lingue e letterature straniere.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G H M P R S T U V Z

Aloe Stefano

stefano.aloe@univr.it +39 045802 8409

Baratta Rossella

rossella.baratta@univr.it

Bertollo Sabrina

sabrina.bertollo@univr.it +39 045802 8753

Bisetto Barbara

barbara.bisetto@univr.it +39 045802 8597

Borello Giuliana

giuliana.borello@univr.it 045 802 8273

Calabrese Bernardo

bernardo.calabrese@univr.it

Cantarini Sibilla

sibilla.cantarini@univr.it +39 045802 8199

Cassia Fabio

fabio.cassia@univr.it 0458028689

Corsi Corrado

corrado.corsi@univr.it 045 802 8452 (VR) 0444/393937 (VI)

Dalla Rosa Elisa

elisa.dallarosa@univr.it

De Beni Matteo

matteo.debeni@univr.it +39 045 802 8540

De Crescenzo Veronica

veronica.decrescenzo@univr.it 045 802 8163

Ferrari Maria Luisa

marialuisa.ferrari@univr.it 045 802 8532

Fossaluzza Giorgio

giorgio.fossaluzza@univr.it +39 045 802 8795

Franceschi Valeria

valeria.franceschi@univr.it +39 045802 8729

Frassi Paolo

paolo.frassi@univr.it +39 045802 8408

Hartle Sharon

sharon.hartle@univr.it +39 045802 8259

Hourani Martin Dunia

dunia.houranimartin@univr.it

Mannoni Michele

michele.mannoni@univr.it +39 045802 8597

Masotti Lucia

lucia.masotti@univr.it 0458028272

Menegotto Andrea

andrea.menegotto@univr.it

Moggi Sara

sara.moggi@univr.it 045 802 8290

Pizzamiglio Maurizio

maurizio.pizzamiglio@univr.it

Rodriguez Abella Rosa Maria

rosa.rodriguez@univr.it +39 045802 8571

Scappini Beatrice

beatrice.scappini@hotmail.it

Tallarico Giovanni Luca

giovanni.tallarico@univr.it +39 045 802 8663

Ugolini Marta Maria

marta.ugolini@univr.it + 39 045 802 8126

Vigolo Vania

vania.vigolo@univr.it 045 802 8624

Zanfei Anna

anna.zanfei@univr.it +39 045802 8347

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°
Tra gli anni: 1°- 2°
Project work/stage
9
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S002971

Crediti

9

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

L-LIN/07 - LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLA

Lingua di erogazione

Spagnolo es

Periodo

II semestre (Lingue e letterature straniere) dal 14-feb-2022 al 28-mag-2022.

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente saprà individuare e distinguere le nozioni di genere testuale e di tipologie testuali e saprà riconoscere la struttura organizzativa – macrostruttura e microstrutture – dei testi nell'ambito del turismo e del commercio internazionale. Particolare attenzione sarà rivolta anche alla competenza traduttiva dei testi specialistici. È inoltre prevista l'acquisizione di una competenza linguistica in spagnolo corrispondente al livello C2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Programma

Nel corso si affronterà dal punto di vista teorico e pratico, anche in ottica contrastiva con l'italiano, la lingua del turismo e del commercio internazionale.
Le modalità didattiche dell'insegnamento prevedono lezioni frontali sui seguenti argomenti principali:

-Le lingue di specialità: denominazioni, definizioni e caratteristiche
-Lingue di specialità e variazione linguistica
-Neologia e formazione delle parole
-Testo, genere e tipologie testuali
-Il linguaggio economico
-Il linguaggio del turismo

Bibliografia
Per gli studenti non frequentanti:
- ALCARAZ VARÓ, ENRIQUE, JOSÉ MATEO MARTÍNEZ y FRANCISCO YUS RAMOS (2007): Las lenguas profesionales y académicas, Barcelona, Ariel, CAP. 7, 10 y 11 (PTUR-RCINT); cap. 8 y 16 (RCINT); cap.19 (PTUR)
- ÁLVAREZ, MIRIAM (2003): Tipos de escrito IV: Escritos comerciales, Madrid, Arco Libros (RCINT)
- CALVI, MARIA VITTORIA, CRISTINA BORDONABA ZABALZA, GIOVANNA MAPELLI y JAVIER SANTOS LÓPEZ (2009): Las lenguas de especialidad en español, Roma, Carocci, Cap. 1, 2 y 3 (PTUR-RCINT); 6 (RCINT); cap. 9 (PTUR).
-RODRÍGUEZ ABELLA, ROSA MARÍA (2013): «El discurso de la promoción turística institucional en Internet» en CHIERICHETTI, Luisa y Giovanni GAROFALO (eds.), Discurso profesional y lingüística de corpus. Perspectivas de investigación, Bergamo, CELSB, 217-242 [en línea]: (PTUR).
-RODRIGUEZ ABELLA R. M. (2019), «Nuevas palabras para nuevas realidades. Algunas notas sobre las creaciones neológicas a partir del sustantivo turismo». In Memorias XI Conferencia Internacional Lingüística 2019/La Habana [en línea]: (PTUR).
-ROMERO GUALDA M. V. (2017),«Operatividad de la metáfora y lo coloquial.Notas». In Calvi M. V., Hernán-Gómez Prieto B. y G. Mapelli (a cura di), La comunicazione specialistica. Aspetti linguistici, culturali e sociali, pp. 154-166, Milano: FrancoAngeli (PTUR-RCINT).
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Programa del curso
Las lenguas de especialidad: el lenguaje del turismo y el comercio internacional
- Las lenguas de especialidad: denominaciones, definiciones y características generales
- Lenguas de especialidad y variación lingüística
- Neología y formación de palabras
- Texto, género y tipologías textuales
- El lenguaje económico
- El lenguaje del turismo

Bibliografía de lectura obligatoria para los alumnos que no asistan a clase:

- ALCARAZ VARÓ, ENRIQUE, JOSÉ MATEO MARTÍNEZ y FRANCISCO YUS RAMOS (2007): Las lenguas profesionales y académicas, Barcelona, Ariel, CAP. 7, 10 y 11 (PTUR-RCINT); cap. 8 y 16 (RCINT); cap.19 (PTUR)
- ÁLVAREZ, MIRIAM (2003): Tipos de escrito IV: Escritos comerciales, Madrid, Arco Libros (RCINT)
- CALVI, MARIA VITTORIA, CRISTINA BORDONABA ZABALZA, GIOVANNA MAPELLI y JAVIER SANTOS LÓPEZ (2009): Las lenguas de especialidad en español, Roma, Carocci, Cap. 1, 2 y 3 (PTUR-RCINT); 6 (RCINT); cap. 9 (PTUR).
-RODRÍGUEZ ABELLA, ROSA MARÍA (2013): «El discurso de la promoción turística institucional en Internet» en CHIERICHETTI, Luisa y Giovanni GAROFALO (eds.), Discurso profesional y lingüística de corpus. Perspectivas de investigación, Bergamo, CELSB, 217-242 [en línea]: (PTUR).
-RODRIGUEZ ABELLA R. M. (2019), «Nuevas palabras para nuevas realidades. Algunas notas sobre las creaciones neológicas a partir del sustantivo turismo». In Memorias XI Conferencia Internacional Lingüística 2019/La Habana [en línea]: (PTUR).
-ROMERO GUALDA M. V. (2017),«Operatividad de la metáfora y lo coloquial.Notas». In Calvi M. V., Hernán-Gómez Prieto B. y G. Mapelli (a cura di), La comunicazione specialistica. Aspetti linguistici, culturali e sociali, pp. 154-166, Milano: FrancoAngeli (PTUR-RCINT).

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità d'esame

Per gli studenti non frequentanti:
L'esame consiste in una prova scritta composta da dieci domande volte all'accertamento di conoscenze puntuali sugli argomenti del corso. Ad ogni risposta viene assegnato un punteggio compresso tra 0 e 3.
Il voto finale dell’esame di Variedades del español 1 è dato dall’esito delle prove di verifica delle abilità linguistiche ( C2-CLA) e dalla verifica del corso ufficiale; tutte le prove devono essere sufficienti. La valutazione finale è espressa in 30esimi.

Per gli studenti frequentati:
Valutazione continua: la valutazione verrà assegnata sulla base della partecipazione attiva alle iniziative del corso, l’esposizione di temi specifici, la presentazione orale di lavori con strumenti informatici, ecc. La valutazione finale si baserà sulle rilevazioni fatte durante l’intero arco del corso e sull’esame scritto composto da dieci domande volte all'accertamento di conoscenze puntuali sugli argomenti del corso (appunti delle lezioni e la bibliografia indicata dal docente). Si rammenta che questa prova è riservata ai soli studenti frequentanti e ai soli appelli di giugno/luglio 2022.
Il voto finale dell’esame di Variedades del español 1 è dato dall’esito delle prove di verifica delle abilità linguistiche ( C2-CLA) e dalla verifica del corso ufficiale; tutte le prove devono essere sufficienti. La valutazione finale è espressa in 30esimi.

PROPEDEUTICITÀ - COMPETENZA LINGUISTICA RICHIESTA
È richiesta una competenza linguistica di livello C2.
La verifica della competenza linguistica si basa sulle certificazioni rilasciate dal CLA (Centro Linguistico di Ateneo) o dall’Instituto Cervantes ed è propedeutica all’esame con il docente di Variedades del español 1. Come indicato nel "Vademecum normativo per gli studenti dell'Area di Lingue e Letterature Straniere" la validità della certificazione linguistica C2 è di sei anni dalla data di conseguimento.



Gli studenti Erasmus sono pregati di prendere contatto con la docente all'inizio del corso per concordare insieme le modalità didattiche e delle prove di accertamento.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Procedimientos de evaluación

En esta esta asignatura se contemplan dos formas de evaluación dependiendo de la asistencia a clase:

- Evaluación continua. A los alumnos que asistan regularmente a clase se les pedirá que presenten un trabajo en forma de ejercicio práctico. La evaluación final se basará en este trabajo y en un examen escrito de conocimientos detallados sobre la asignatura que deberán realizar en la primera o segunda convocatoria oficial de exámenes (junio/julio 2022).

- Examen final. En caso de no cumplir la condición de asistencia, la prueba consistirá en un examen escrito (diez preguntas) de conocimientos detallados sobre la asignatura.

Tipologia di Attività formativa D e F

Nei piani didattici di ciascun Corso di studio è previsto l’obbligo di conseguire un certo numero di CFU di tipologia D e di tipologia F.

CFU D (attività a scelta dello studente) possono essere acquisiti mediante:

  • insegnamenti non obbligatori nel proprio piano didattico, previa approvazione del Presidente del Collegio didattico
  • attività accreditate dal Collegio didattico
  • competenze linguistiche (diverse o ulteriori) rispetto a quelle obbligatorie
  • tirocini o stage.
Il numero di CFU D va calcolato complessivamente sull’intero triennio/biennio e non è legato all'annualità.
CFU F sono solitamente relativi ad abilità informatiche, competenze linguistiche, stage e tirocini e ulteriori attività formative accreditate in questa tipologia dal Collegio Didattico.
Nel corso di laurea magistrale in Lingue per la promozione turistica e commerciale sono previste le seguenti tipologie:
- 6 CFU di ulteriori competenze linguistiche
- 9 CFU per stage o project work 
Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare utilità per l’inserimento nel mondo del lavoro, coerenti con il percorso di studi, e per l’acquisizione di abilità specifiche d’interesse professionale.

I semestre (Lingue e letterature straniere) Dal 27/09/21 Al 08/01/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Lingua portoghese brasiliana alfabetizzazione F Non ancora assegnato
Elenco degli insegnamenti con periodo non assegnato
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° Lingua catalana alfabetizzazione F Non ancora assegnato
1° 2° Lingua catalana post alfabetizzazione F Non ancora assegnato

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Esercitazioni Linguistiche CLA


Gestione carriere


Stage e tirocini

Nel piano didattico della laurea magistrale in Lingue per la comunicazione turistica e commerciale (LM38) è previsto un periodo di stage/project work (CFU 9).
 
Le attività di stage sono finalizzate a far acquisire allo studente una conoscenza diretta in settori di particolare utilità per l’inserimento nel mondo del lavoro e per l’acquisizione di abilità specifiche d’interesse professionale. Tali attività possono essere svolte in aziende nazionali ed estere che operano nel settore del turismo e che presentano sbocchi di mercato internazionali, accreditate presso l’Ateneo Veronese, nonché presso Enti della Pubblica Amministrazione, Laboratori e Centri di Servizi pubblici (sono da intendersi in questo novero anche i Centri di Servizio ed i Laboratori che fanno capo all’Ateneo). Tali attività possono svolgersi anche nel contesto di project work organizzati sotto la diretta responsabilità di un docente o di un esperto del settore incaricato dal Collegio Didattico.
I crediti maturati in seguito ad attività di stage saranno attribuiti secondo quanto disposto nel dettaglio dal “Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti maturati negli stage universitari” vigente.
Tutte le informazioni in merito agli stage sono reperibili al link https://www.univr.it/it/i-nostri-servizi/stage-e-tirocini.

Ulteriori competenze linguistiche

Per coprire i  6 CFU F riservati alla terza Lingua straniera lo studente deve acquisire almeno 3 CFU di livello B1 (o livello superiore) in una lingua diversa da quelle acquisite in triennale e compresa nella tabella riportata sul Vademecum.
I livelli di competenza linguistica (B1, B2, C1, C2) vengono riconosciuti nel corso di laurea magistrale, solo se non sono già stati registrati i livelli inferiori nella laurea triennale.
Lo studente che nella laurea triennale ha ottenuto:
- capacità e competenze equivalenti a quelle di una competenza linguisticamediante uno o più esami di lingua o prove di lingua 
- una competenza linguistica propriamente detta
- una certificazione linguistica rilasciata da enti certificatori MIUR
dovrà sostenere competenze linguistiche di livello B2 o superiore. In caso di dubbi, fare richiesta mediante il servizio Help desk.

Nota bene: Tutti i CFU F, non hanno voto, bensi l’idoneità (“approvato”).
 

Prova finale

La prova finale, cui sono attribuiti 15 CFU, consiste nella discussione di un elaborato prodotto sotto la guida di un relatore. Essa contribuirà ad affinare le capacità dello Studente di elaborare autonomamente un argomento e di discuterlo criticamente con il supporto delle fonti e risorse bibliografiche disponibili in Università.
La discussione della tesi avviene in presenza di una Commissione di Laurea composta da non meno di 5 docenti dell’Ateneo.
Alla prova finale potranno essere attribuiti non più di 11 punti su 110.
Lo studente potrà chiedere l’assegnazione di un argomento per la tesi dopo aver acquisito almeno 50 CFU del biennio.
Per le altre disposizioni, si rimanda espressamente al Regolamento Didattico di Ateneo e al Regolamento di Ateneo per gli studenti.
Il voto di laurea è formato da: 
a) la media aritmetica dei voti conseguiti negli esami, rapportata a 110, 
b) la valutazione dell’esame di laurea: un massimo di 11 punti riservati alla tesi magistrale e relativa discussione. Al candidato che abbia ottenuto il massimo dei voti può essere concessa la distinzione della lode, se la Commissione è unanime nel giudicare eccellente la tesi e ottima la discussione in sede di esame. A tesi particolarmente significative può essere riconosciuta anche la dignità di stampa.
c) punti supplementari di incentivazione: 
  • un massimo di 2 punti per le lodi (1 punto per due lodi, 2 punti per più lodi).

  • 2 punti per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale entro la durata normale del corso di studi.
  • 1 punto per la partecipazione al Programma Erasmus o assimilato, a condizione che lo studente: abbia acquisito almeno 12 CFU per un semestre di mobilità nel corso del ciclo di studi (24 CFU per due semestri di mobilità) e consegua il titolo finale anche oltre la durata normale del corso di studi.
Non possono essere attribuiti punti di incentivazione per qualsiasi esperienza all’estero svolta dallo studente su iniziativa privata, anche se riconosciuta come equipollente dal Dipartimento/Collegio Didattico.
 

Allegati


Vademecum per lo studente

In allegato il vademecum normativo per gli studenti dell'area Lingue e letterature straniere.

Allegati

Titolo Info File
pdf Vademecum normativo area Lingue e letterature straniere 1009 KB, 07/07/21 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.