Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2017/2018

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Sem. 1A 25-set-2017 11-nov-2017
Sem. 1B 13-nov-2017 20-gen-2018
Sem. 2A 26-feb-2018 21-apr-2018
Sem. 2B 23-apr-2018 9-giu-2018
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione d'esame invernale 22-gen-2018 24-feb-2018
Sessione d'esame estiva 11-giu-2018 28-lug-2018
Sessione d'esame autunnale 27-ago-2018 22-set-2018
Sessioni di lauree
Sessione Dal Al
Sessione estiva 16-lug-2018 21-lug-2018
Sessione autunnale 12-nov-2018 17-nov-2018
Sessione invernale 1-apr-2019 6-apr-2019
Vacanze
Periodo Dal Al
Festa di Ognissanti 1-nov-2017 1-nov-2017
Festa dell'Immacolata 8-dic-2017 8-dic-2017
Vacanze di Natale 22-dic-2017 7-gen-2018
Vacanze di Pasqua 30-mar-2018 3-apr-2018
Festa della liberazione 25-apr-2018 25-apr-2018
Festa del lavoro 1-mag-2018 1-mag-2018
Festa del Santo Patrono - S. Zeno 21-mag-2018 21-mag-2018
Festa della Repubblica 2-giu-2018 2-giu-2018
Vacanze Estive 13-ago-2018 18-ago-2018

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Culture e Civiltà.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

A B C D F G L M N O P R S T U V Z

Arcangeli Alessandro

alessandro.arcangeli@univr.it +39 045802 8351
Guido Avezzù,  23 luglio 2019

Avezzu' Guido

guido.avezzu@univr.it

Barbierato Federico

federico.barbierato@univr.it 045 802 8351

Bassetti Massimiliano

massimiliano.bassetti@univr.it 045802 8376

Bigliazzi Silvia

silvia.bigliazzi@univr.it +39 045802 8477

Bondì Davide

davide.bondi@univr.it 045 8028389

Borghetti Vincenzo

vincenzo.borghetti@univr.it +39 045 802 8584

Brunetti Simona

simona.brunetti@univr.it +39 045802 8575

Buonopane Alfredo

alfredo.buonopane@univr.it +39 0458028120

Calabrese Evita

evita.calabrese@univr.it

Camurri Renato

renato.camurri@univr.it +39 045 802 8635

Carnero Roberto

roberto.carnero@univr.it

Cavarzere Alberto

alberto.cavarzere@univr.it
Foto,  29 agosto 2018

Chiecchi Giuseppe

giuseppe.chiecchi@univr.it +39 045802 8117

Ciancio Luca

luca.ciancio@univr.it +39 045802 8122

Concina Chiara Maria

chiara.concina@univr.it +39 045 802 8325

Cotticelli Paola

paola.cotticelli@univr.it +39 045802 8587

Dal Pozzolo Enrico

enrico.dalpozzolo@univr.it +39 045802 8569

Danelon Fabio

fabio.danelon@univr.it 045/8028378

Demo Edoardo

edoardo.demo@univr.it 045 802 8782 (VR) 0444.393930 (VI)

De Prisco Antonio

antonio.deprisco@univr.it +39 045 802 8553

Facchini Giuliana Maria

giuliana.facchini@univr.it +39 045802 8391

Formiga Federica

federica.formiga@univr.it 045802 8123

Forner Fabio

fabio.forner@univr.it + 39 045 802 8194

Franco Tiziana

tiziana.franco@univr.it +39 045802 8380

Genetti Stefano

stefano.genetti@univr.it +39 045802 8412

Giusfredi Federico

federico.giusfredi@univr.it +39 045802 8481

Gonzato Federica

federica.gonzato@univr.it

Lerco Elisa

elisa.lerco@univr.it

Lupi Francesco

francesco.lupi@univr.it

Mastrocinque Attilio

attilio.mastrocinque@univr.it +39 045802 8386

Melloni Chiara

chiara.melloni@univr.it +39 045802 8119

Minozzi Stefano

stefano.minozzi@univr.it +39 045 8028553

Neri Stefano

stefano.neri@univr.it +39 045802 8692

Ophaelders Markus Georg

markus.ophalders@univr.it 045-8028732

Pagliaroli Stefano

stefano.pagliaroli@univr.it +39 045 8028056

Paini Anna Maria

anna.paini@univr.it +39 045802 8129

Palma Flavia

flavia.palma@univr.it
Foto,  14 aprile 2018

Pasini Roberto

pasini.roberto@univr.it +39 045802 8121

Pasqualicchio Nicola

nicola.pasqualicchio@univr.it 0458028585

Pellegrini Paolo

paolo.pellegrini@univr.it +39 045 802 8559

Pelloni Gabriella

gabriella.pelloni@univr.it +39 045802 8328
Marco Peresani,  30 marzo 2016

Peresani Marco

Piovan Dino

dino.piovan@univr.it

Ponchia Simonetta

simonetta.ponchia@univr.it +39 045802 8365
Foto 11/18,  31 gennaio 2019

Pozzo Riccardo

riccardo.pozzo@univr.it +390458028053

Prandi Luisa

luisa.prandi@univr.it +39 045 802 8718

Raccanelli Renata

renata.raccanelli@univr.it 0458028366

Ricottilli Licinia

licinia.ricottilli@univr.it +39 045802 8366

Rima Matteo

matteo.rima@univr.it 0458028440

Rodighiero Andrea

andrea.rodighiero@univr.it +39 045 802 8643

Romagnani Gian Paolo

gianpaolo.romagnani@univr.it +39 045802 8377

Rossi Mariaclara

mariaclara.rossi@univr.it 045 802 8380

Sandrini Giuseppe

giuseppe.sandrini@univr.it 045 802 8069

Scandola Alberto

alberto.scandola@univr.it 045.8028586

Scattolin Paolo

paolo.scattolin@univr.it +39 045 802 8645

Stanzani Sandro

sandro.stanzani@univr.it +39 0458028649

Tani Stefano

stefano.tani@univr.it +39 045802 8110

Tedoldi Leonida

leonida.tedoldi@univr.it 045 8028618

Trovato Sonia

sonia.trovato@univr.it

Ugolini Gherardo

gherardo.ugolini@univr.it +39 0458028665

Vantini Sandra

sandra.vantini@univr.it +39 045802 8548

Varanini Gian Maria

gianmaria.varanini@univr.it +39 045802 8178

Viola Corrado

corrado.viola@univr.it +39 045802 8194

Zangrandi Alessandra

alessandra.zangrandi@univr.it 0458028115

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

CURRICULUM TIPO:
InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
A
(L-FIL-LET/10)
Lingua straniera competenza linguistica liv. B1 (informatizzato)
3
E
-
InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
(M-GGR/01)
Un insegnamento a scelta
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-FIL-LET/02)
Due insegnamenti a scelta
6
B
(L-FIL-LET/05)
6
B
(L-LIN/01)
6
B
(L-FIL-LET/04)
Un insegnamento a scelta
6
B
(L-FIL-LET/02)
Un insegnamento a scelta
12
B
(L-ANT/02)
12
B
(M-STO/02)
12
B
(L-ANT/03)
InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B
(L-FIL-LET/10)
Un insegnamento a scelta
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-FIL-LET/02)
Prova finale
6
E
-

1° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
A
(L-FIL-LET/10)
Lingua straniera competenza linguistica liv. B1 (informatizzato)
3
E
-

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
6
A
(M-GGR/01)
Un insegnamento a scelta
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-FIL-LET/02)
Due insegnamenti a scelta
6
B
(L-FIL-LET/05)
6
B
(L-LIN/01)
6
B
(L-FIL-LET/04)
Un insegnamento a scelta
6
B
(L-FIL-LET/02)
Un insegnamento a scelta
12
B
(L-ANT/02)
12
B
(M-STO/02)
12
B
(L-ANT/03)

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
12
B
(L-FIL-LET/10)
Un insegnamento a scelta
6
B
(L-FIL-LET/09)
6
B
(L-FIL-LET/02)
Prova finale
6
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Altre attività formative
6
F
-

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S01967

Coordinatore

Angela Alaimo

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

M-GGR/01 - GEOGRAFIA

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

Sem. 1A, Sem. 1B

Obiettivi formativi

Il corso di Geografia Urbana intende stimolare l’apprendimento di nuovi punti di vista per l’analisi delle città, attraverso un percorso che miri a una comprensione non soltanto dei fatti, ma anche delle interpretazioni che gli abitanti o utenti danno degli stessi fatti, secondo il paradigma ermeneutico della conoscenza. A tal fine, il corso intende invogliare gli studenti a sviluppare curiosità scientifica nei confronti del territorio analizzato (in primis le città) e degli attori sociali che lo abitano.

Metodi didattici:
Il corso mira al coinvolgimento attivo degli studenti nella attività di gruppo. Alle lezioni frontali con uso di materiali didattici e supporto informatico, sono affiancate attività di gruppo (dibattiti, costruzione di scenari, presentazione di casi studio, presentazioni di gruppo, realizzazione di mappe concettuali ed esercitazione pratiche).

Risultati di apprendimento attesi:
1. CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE

Acquisizione degli strumenti necessari a comprendere le evoluzioni più recenti della storia urbana (globalizzazione, disurbanizzazione, ecc.) e le implicazioni teoriche dell’uso di carte e modelli. Tali conoscenze serviranno agli allievi per orientarsi nel panorama degli studi urbani, adottando un approccio caratteristico delle scienze sociali.
Le modalità attraverso cui viene perseguito questo obiettivo sono lezioni frontali, sopralluoghi, ricerche in biblioteca e esercitazioni svolte in aula.

2. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

I concetti teorici appresi durante le lezioni frontali e lo studio individuale verranno messi in pratica in attività guidate su esemplificazioni in aula, per aiutare gli studenti ad applicare praticamente le conoscenze apprese.

3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Ogni studente è invitato, singolarmente e in gruppo, a produrre giudizi personali sulle questioni urbane analizzate nell’ottica di un’interazione tra soggetto (ricercatore) e oggetto dell’analisi (città e suoi abitanti).

4. ABILITÀ COMUNICATIVE

Il lavoro in gruppo e la somministrazione di didattica su diverse forme (frontale, seminariale, ecc.) consentono agli studenti di acquisire capacità comunicative a vari livelli e utilizzando diversi media, quali l'esposizione orale, la relazione scritta, la presentazione tramite diapositive nonché la comunicazione tramite reti informatiche (internet).
Modalità di apprendimento: esposizione dei temi trattati attraverso comunicazioni, mappe concettuali e relazioni scritte.



Programma

Testi per studenti frequentanti:
1) DEMATTEIS G., LANZA C., Le città del mondo. Una geografia urbana, Torino, UTET, 2014 (seconda edizione; I capitoli indicati a lezione da integrare con i materiali forniti durante il corso);
2) DALL’Ò G., Smart city, Bologna, Il Mulino, 2014.

Testi per studenti non frequentanti:
I seguenti testi studiati integralmente:
1) DEMATTEIS G., LANZA C., Le città del mondo. Una geografia urbana, Torino, UTET, 2014 (seconda edizione);
2) ROSSI U., VANOLO A., Geografia politica urbana, Roma-Bari, Laterza, 2010;
3) Uno a scelta tra:
- DALL’Ò G., Smart city, Bologna, Il Mulino, 2014;
- VIANELLO M., Smart Cities. Gestire la complessità urbana nell’era di Internet, Santarcangelo di Romagna (RN), Maggioli editore, 2013.


Programma del corso:
Lezione 1
Le parole chiave della geografia urbana
Lezione 2
Le rappresentazioni geografiche
Lezione 3
Il geografo va in città: metodi e strumenti
Lezione 4
Definizioni di città. Città del commercio, del potere, della produzione, della conoscenza e della cultura, del turismo.
Lezione 5
Dalla campagna alla città: l’urbanizzazione del mondo. Contro-urbanizzazione e disurbanizzazione. Il ciclo di vita urbano.
Lezione 6
Dalla città alla campagna: espansione e dispersione urbana. Aree metropolitane.
Lezione 7
Funzioni e crescita delle città. Terziario e quaternario.
Lezione 8
Popolazioni urbane. Ghetti e gentrification.
Lezione 9
Sistemi e reti di città. Città globali
Lezione 10
Smart cities: città sostenibili, intelligenti e creative
Lezione 11
La politica come rappresentazione. Immagini e rappresentazioni nelle strategie di sviluppo urbano.
Lezione 12
La politica come governo. Il neoliberalismo urbano: dal trionfo alla crisi.
Lezione 13
La politica come contestazione. La giustizia urbana: lotte e rivendicazioni. Conclusione e bilancio degli apprendimenti.

Modalità d'esame

L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova orale e, per gli studenti frequentanti, una valutazione della partecipazione e delle attività di gruppo svolte in aula secondo i criteri esposti di seguito.

Criteri di valutazione

L’esaminando dovrà rispondere a non meno di tre domande poste oralmente, su tutte le parti oggetto del programma, con riferimento ai testi consigliati (minimo una domanda per ciascun testo). 
La verifica finale mira a valutare se lo studente abbia conoscenza e comprensione degli argomenti, abbia acquisito competenza interpretativa e autonomia di giudizio di casi concreti.
 La soglia della sufficienza sarà raggiunta quando lo studente mostri conoscenza e comprensione degli argomenti almeno nelle linee generali e abbia competenze applicative minime in ordine alla risoluzione di casi concreti; dovrà ugualmente possedere capacità espositive e argomentative tali da consentire la trasmissione delle sue conoscenze all’esaminatore. Al di sotto di tale soglia, l’esame risulterà insufficiente.
Quanto più, invece, l’esaminando con le sue capacità argomentative ed espositive riuscirà a interagire con l’esaminatore, e quanto più le sue conoscenze e capacità applicative dimostreranno l'acquisizione delle basi della geografia urbana, tanto più la valutazione sarà positiva.

La valutazione avviene in trentesimi, secondo i seguenti parametri:

Eccellente (30 – 30 e lode): Ottima conoscenza degli argomenti, ottima proprietà di linguaggio, buona capacità analitica e interpretativa; lo studente è pienamente in grado di applicare le conoscenze acquisite per interpretare i fenomeni geografici.

Molto buono (26-29): Buona padronanza degli argomenti, piena proprietà di linguaggio; lo studente è in grado di applicare le conoscenze acquisite per interpretare i fenomeni geografici.

Buono (24-25): Conoscenza di base dei principali argomenti, discreta proprietà di linguaggio; lo studente mostra una limitata capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per interpretare i fenomeni geografici.

Soddisfacente (21-23): Conoscenza basilare di alcuni argomenti, soddisfacente proprietà di linguaggio; scarsa capacità di applicare autonomamente le conoscenze acquisite per interpretare i fenomeni geografici.

Sufficiente (18-20): Minima conoscenza di alcuni argomenti geografici e del linguaggio tecnico; scarsissima o nulla capacità di applicare autonomamente le conoscenze acquisite studiate.

Insufficiente: Lo studente non possiede una conoscenza accettabile degli argomenti affrontati nel corso di Geografia Urbana.

Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con la docente all’inizio dei corsi per concordare insieme le modalità didattiche e delle prove di accertamento.

Tipologia di Attività formativa D e F

prima parte del primo semestre Dal 25/09/17 Al 11/11/17
anni Insegnamenti TAF Docente
Estetica (p) D Markus Georg Ophaelders (Coordinatore)
1° 2° 3° Il cristianesimo delle origini F Augusto Barbi (Coordinatore)
Prima parte del primo semestre Dal 25/09/17 Al 11/11/17
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Archeologia e storia dell'arte greca e romana (i) D Giuliana Maria Facchini
1° 2° 3° Laboratorio di archeologia sull'instrumentum domesticum F Giuliana Maria Facchini (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di greco antico F Dino Piovan (Coordinatore)
1° 2° 3° Storia del teatro greco e romano (i) D Gherardo Ugolini (Coordinatore)
seconda parte del primo semestre Dal 13/11/17 Al 20/01/18
anni Insegnamenti TAF Docente
Estetica (p) D Markus Georg Ophaelders (Coordinatore)
Storia romana (p) D Attilio Mastrocinque
Seconda parte del primo semestre Dal 13/11/17 Al 20/01/18
anni Insegnamenti TAF Docente
2° 3° Letteratura greca (p) D Guido Avezzu'
2° 3° Storia del vicino oriente antico (i) D Simonetta Ponchia
1° 2° 3° Archeologia e storia dell'arte greca e romana (p) D Giuliana Maria Facchini
1° 2° 3° Epigrafia della produzione e della distribuzione F Alfredo Buonopane (Coordinatore)
1° 2° 3° Europa: eredità-identità-prospettive F Gian Paolo Romagnani (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di archeologia sull'instrumentum domesticum F Giuliana Maria Facchini (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di critica teatrale e musicale F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di greco antico F Dino Piovan (Coordinatore)
1° 2° 3° Seminario cres F Corrado Viola (Coordinatore)
1° 2° 3° Storia dell'arte contemporanea (p) D Roberto Pasini
Prima parte del secondo semestre Dal 26/02/18 Al 21/04/18
anni Insegnamenti TAF Docente
Ciclo di conferenze musica/culture/civiltà F Vincenzo Borghetti (Coordinatore)
Introduzione alla medicina mesopotamica F Simonetta Ponchia (Coordinatore)
Lingua e cultura dell'anatolia ittita F Federico Giusfredi (Coordinatore)
Schedare l'effimero teatrale F Simona Brunetti (Coordinatore)
2° 3° Filologia romanza (i) D Chiara Maria Concina
2° 3° Storia del vicino oriente antico (p) D Simonetta Ponchia
1° 2° 3° Laboratorio di critica teatrale e musicale F Simona Brunetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di fotografia F Marco Ambrosi (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di greco antico F Dino Piovan (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di teatro musicale F Vincenzo Borghetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Leggere il medioevo. autori, incontri, discussioni F Tiziana Franco (Coordinatore)
1° 2° 3° Seminario cres F Corrado Viola (Coordinatore)
1° 2° 3° Storia contemporanea (p) D Renato Camurri
1° 2° 3° Storia dell'arte medievale (i) D Tiziana Franco
Seconda parte del secondo semestre Dal 23/04/18 Al 09/06/18
anni Insegnamenti TAF Docente
Classical and early modern intersections. sophocles' "oedipus at colonus" and shakespeare's "king lear" F Gherardo Ugolini (Coordinatore)
Esercitazioni di letteratura italiana F Flavia Palma (Coordinatore)
Introduzione agli scrittori cristiani dei primi secoli F Cristina Simonelli (Coordinatore)
Schedare l'effimero teatrale F Simona Brunetti (Coordinatore)
2° 3° Filologia romanza (p) D Chiara Maria Concina
2° 3° Storia del cristianesimo e delle chiese (p) D Mariaclara Rossi (Coordinatore)
1° 2° 3° Generi e storia della letteratura italiana (p) D Corrado Viola (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di archeologia medievale F Elisa Lerco (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di greco antico F Dino Piovan (Coordinatore)
1° 2° 3° Laboratorio di teatro musicale F Vincenzo Borghetti (Coordinatore)
1° 2° 3° Leggere il medioevo. autori, incontri, discussioni F Tiziana Franco (Coordinatore)
1° 2° 3° Storia contemporanea (p) D Renato Camurri
1° 2° 3° Storia dell'arte medievale (p) D Tiziana Franco
1° 2° 3° Storia dell'arte moderna (p) D Enrico Dal Pozzolo
1° 2° 3° Storia greca (p) D Luisa Prandi
1° 2° 3° Storia medievale (p) D Gian Maria Varanini

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Esercitazioni Linguistiche CLA


Gestione carriere


Tutorato per studenti

Tutti i docenti del Corso di Studio possono fornire nell'orario di ricevimento una forma di tutorato volta ad orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi.
Docenti tutor per il CdL in Lettere: proff.ri Luca Ciancio, Paolo Scattolin

Prova finale

(a) La prova finale per il conseguimento del titolo consiste nella discussione di un elaborato scritto, di circa 30 cartelle di 2500 battute, su un argomento concordato con il/la relatore/trice. Alla prova finale sono riservati 6 (sei) CFU.
(b) La decisione di voto avviene senza la presenza dello/a studente/essa o di estranei/e. La Commissione dispone di centodieci punti; il voto minimo per il superamento dell’esame è di 66/110. Alla prova finale è attribuito il punteggio massimo di cinque/110.
(c) Il Collegio Didattico del Corso di laurea incentiva il compimento degli studi nella durata normale del corso (ovvero nella durata concordata, per gli/le studenti/esse a tempo parziale) assegnando un punto su 110 aggiuntivo a chi si laurei nelle sessioni dell’ultimo anno di corso. Ai soli effetti di questa incentivazione, agli/alle studenti/esse che abbiano trascorso un periodo di studio all’estero nel quadro degli scambi promossi dall’Ateneo, la durata del corso di studi normale è incrementata della durata del periodo trascorso all’estero. Se uno/a studente/essa ha speso all’estero un periodo di studio entro il quadro di un accordo Erasmus, viene aggiunto 1 punto su 110 alla media pesata.
(d) Quando il/la candidato/a abbia ottenuto il massimo dei voti, può essere concessa la lode purché con decisione unanime.
(e) L’elaborato scritto, oggetto della prova finale, può essere redatto in lingua diversa dall’Italiano, previa approvazione del/della relatore/trice e del/della Presidente del Collegio Didattico. La discussione deve comunque essere condotta in Italiano.
L’elaborato scritto verrà caricato on line dal/dalla candidato/a e dovrà essere approvato dal/dalla relatore/trice prima della sua discussione.
Le discussioni dell’elaborato finale avvengono davanti a sottocommissioni di almeno tre membri, dei quali uno sarà il/la relatore/trice, uno il/la correlatore/trice, il terzo un altro/a docente dell’Ateneo oppure un esperto/a esterno/a nominato/a dal Presidente del Collegio didattico. La discussione si svolgerà nei giorni precedenti la proclamazione in data concordata dai/dalle componenti la sottocommissione. Il risultato della discussione e la proposta di valutazione saranno tempestivamente comunicati dal/dalla Presidente della sottocommissione al/alla Presidente della Commissione per la prova finale.
La Commissione per la prova finale procederà alla valutazione, tenendo conto della proposta delle sottocommissioni, alla proclamazione e alla comunicazione del voto di laurea. La verbalizzazione, da compilarsi secondo la procedura denominata “firma digitale”, sarà responsabilità del/della Presidente della Commissione.
La commissione, constatato il valore insufficiente dell’elaborato, lo può ricusare: in tal caso lo/la studente/essa dovrà migliorare l'elaborato o comporne uno diverso, presentandosi ad una successiva sessione di laurea.
Lo/la studente/essa può ritirarsi dall’esame finale fino al momento di essere congedato dal/dalla Presidente della Commissione per dare corso alla decisione di voto.

NORME PER L'ASSEGNAZIONE DEL TUTORE/RELATORE, CALENDARI E INFORMAZIONI GENERALI SULL'ESAME DI LAUREA (CdS Culture e Civiltà) -> LINK [apre un una pagina]
 

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
tesi di Glottologia, Storia comparata, Linguistica storica ENGLISH LANGUAGE - Grammar and Syntax – Grammatik und Syntax
tesi di Glottologia, Storia comparata, Linguistica storica GERMANIC LANGUAGE - Dialectology - Dialektologie
tesi di Glottologia, Storia comparata, Linguistica storica HUMANITIES & SOCIAL STUDIES - HUMANITIES & SOCIAL STUDIES
tesi di Glottologia, Storia comparata, Linguistica storica Indo-European languages & literatures - Indo-European languages & literatures
tesi di Glottologia, Storia comparata, Linguistica storica LINGUISTICS - LINGUISTICS
Stage Area di ricerca
Lavorare in archivio Argomenti vari
L'iter del libro in biblioteca Argomenti vari

Requisiti classi di abilitazione insegnamento

Requisiti necessari per accedere alle classi di abilitazione per l'insegnamento.
vedi allegato pdf

Inoltre, per informazioni sui 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, si veda -> LINK 

Allegati

Titolo Info File
Doc_Univr_pdf Classi insegnamento con LM-14 216 KB, 14/07/21 

Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.