Studiare

In questa sezione è possibile reperire le informazioni riguardanti l'organizzazione pratica del corso, lo svolgimento delle attività didattiche, le opportunità formative e i contatti utili durante tutto il percorso di studi, fino al conseguimento del titolo finale.

A.A. 2021/2022

Calendario accademico

Il calendario accademico riporta le scadenze, gli adempimenti e i periodi rilevanti per la componente studentesca, personale docente e personale dell'Università. Sono inoltre indicate le festività e le chiusure ufficiali dell'Ateneo.
L’anno accademico inizia il 1° ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.

Calendario accademico

Calendario didattico

Il calendario didattico indica i periodi di svolgimento delle attività formative, di sessioni d'esami, di laurea e di chiusura per le festività.

Definizione dei periodi di lezione
Periodo Dal Al
Sem. 1A 27-set-2021 6-nov-2021
Sem. 1B 15-nov-2021 12-gen-2022
Sem. 2A 14-feb-2022 26-mar-2022
Sem. 2B 4-apr-2022 4-giu-2022
Sessioni degli esami
Sessione Dal Al
Sessione Invernale 10-gen-2022 12-feb-2022
Sessione estiva 6-giu-2022 23-lug-2022
Sessione autunnale 29-ago-2022 24-set-2022

Calendario esami

Gli appelli d'esame sono gestiti dalla Unità Operativa Didattica e Studenti Scienze Umane.
Per consultazione e iscrizione agli appelli d'esame visita il sistema ESSE3.
Per problemi inerenti allo smarrimento della password di accesso ai servizi on-line si prega di rivolgersi al supporto informatico della Scuola o al servizio recupero credenziali

Calendario esami

Per dubbi o domande leggi le risposte alle domande più frequenti F.A.Q. Iscrizione Esami

Docenti

B C D E F G L M N O P R S T V Z

Badino Massimiliano

massimiliano.badino@univr.it +39 045 802 8459

Bernini Lorenzo

lorenzo.bernini@univr.it +39 045 8028687

Bonazzi Matteo

matteo.bonazzi@univr.it 045 8028797

Bondì Davide

davide.bondi@univr.it 045 8028389

Burro Roberto

roberto.burro@univr.it +39 045 802 8911

Calabrese Evita

evita.calabrese@univr.it

Camurri Renato

renato.camurri@univr.it +39 045 802 8635

Ciancio Luca

luca.ciancio@univr.it +39 045802 8122

Cusinato Guido

guido.cusinato@univr.it 045-802-8150

De Silvestri Elena

elena.desilvestri@univr.it

Erle Giorgio

giorgio.erle@univr.it +39 045802 8688

Fiorini Paolo

paolo.fiorini@univr.it 045 802 7963

Fornari Giuseppe

giuseppe.fornari@univr.it 045 8028053

Leoni Federico

federico.leoni@univr.it 0458028144

Lupi Francesco

francesco.lupi@univr.it

Macor Laura Anna

lauraanna.macor@univr.it 045 802 8686

Mastrocinque Attilio

attilio.mastrocinque@univr.it +39 045802 8386

Mori Luca

luca.mori@univr.it 045 802 8388

Natale Massimo

massimo.natale@univr.it 045 802 8117

Ophaelders Markus Georg

markus.ophalders@univr.it 045-8028732

Panattoni Riccardo

riccardo.panattoni@univr.it +39 045 802 8185

Poggi Davide

davide.poggi@univr.it +39 045802 8361

Porceddu Cilione Pier Alberto

pieralberto.porcedducilione@univr.it; pierre_pordd@yahoo.it 045 8028732

Possenti Ilaria

ilaria.possenti@univr.it +39 045802 8687

Prandi Luisa

luisa.prandi@univr.it +39 045 802 8718

Procuranti Lucia

lucia.procuranti@univr.it 045/8028662

Raccanelli Renata

renata.raccanelli@univr.it 0458028366

Romagnani Gian Paolo

gianpaolo.romagnani@univr.it +39 045802 8377

Rossi Mariaclara

mariaclara.rossi@univr.it 045 802 8380

Scattolin Paolo

paolo.scattolin@univr.it +39 045 802 8645

Solla Gianluca

gianluca.solla@univr.it 0458028667

Stavru Alessandro

alessandro.stavru@univr.it 045 8028143

Stoffella Marco

marco.stoffella@univr.it +39 045802 8376

Tuppini Tommaso

tommaso.tuppini@univr.it 045 802 8142

Valbusa Federica

federica.valbusa@univr.it 045 802 8035

Vicini Fabio

fabio.vicini@univr.it +39 045 802 8789

Zamboni Chiara

chiara.zamboni@univr.it +39 045802 8384

Piano Didattico

Il piano didattico è l'elenco degli insegnamenti e delle altre attività formative che devono essere sostenute nel corso della propria carriera universitaria.
Selezionare il piano didattico in base all'anno accademico di iscrizione.

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
Un insegnamento a scelta
InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
12
B
(M-FIL/03)
12
B
(M-FIL/01)
Tre insegnamenti a scelta
6
B
(M-FIL/01)
Prova finale
6
E
-

2° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
Un insegnamento a scelta

3° Anno

InsegnamentiCreditiTAFSSD
Un insegnamento a scelta
12
B
(M-FIL/03)
12
B
(M-FIL/01)
Tre insegnamenti a scelta
6
B
(M-FIL/01)
Prova finale
6
E
-
Insegnamenti Crediti TAF SSD
Tra gli anni: 1°- 2°Due insegnamenti a scelta
12
A
(L-FIL-LET/02)
12
A
(L-FIL-LET/04)
12
A
(M-STO/04)
12
A
(L-ANT/02)
12
A
(M-STO/01)
12
A
(M-STO/02)
12
A
(L-ANT/03)
Tra gli anni: 1°- 2°- 3°
Tra gli anni: 2°- 3°Tre insegnamenti a scelta
6
C
(M-PED/03)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

TAF (Tipologia Attività Formativa) Tutti gli insegnamenti e le attività sono classificate in diversi tipi di attività formativa, indicati da una lettera.




SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Codice insegnamento

4S00805

Coordinatore

Davide Bondì

Crediti

6

Settore Scientifico Disciplinare (SSD)

M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA

Lingua di erogazione

Italiano

Periodo

Sem. 2A dal 14-feb-2022 al 26-mar-2022.

Obiettivi formativi

Il corso si propone di presentare le linee di sviluppo e le principali correnti della filosofia contemporanea. Lo studio più generale viene accompagnato dagli opportuni approfondimenti delle maggiori figure del pensiero contemporaneo, anche attraverso l’analisi di una o più delle loro opere fondamentali. Al termine del corso lo/la studente/ssa avrà approfondito la conoscenza del pensiero occidentale e delle sue linee concettuali fondamentali attraverso la conoscenza e la comprensione degli autori e dei testi trattati. Avrà anche acquisito la capacità di comprendere i testi analizzati durante il corso, di comunicare argomenti filosofici a specialisti e non specialisti, e di proseguire gli studi in ambito magistrale.

Programma

TITOLO DEL CORSO
La ‘filosofia della praxis’ di Antonio Labriola e il dibattito sul marxismo alle soglie del Novecento.

CONTENUTO DEL CORSO
Il corso verte sulla filosofia di Antonio Labriola, concepita dall’autore stesso quale «esposizione critica del pensiero di Karl Marx». Tale esposizione sostanzia una versione antidogmatica del «materialismo storico», avversa alle concezioni totalizzanti delle vicende umane perché fondata sulla teoria del lavoro sociale (praxis) e sulla critica delle ideologie. Rispetto alle altre versioni del marxismo occidentale (Lukács, Gramsci, Horkheimer e Adorno), Labriola problematizza il nesso tra il pensiero di Marx e quello di Hegel (I), argomenta l’inerenza della filosofia nelle scienze (II), individua nella morfologia e nel concetto tipologico (o a contenuto determinato) il metodo della nuova “filosofia della storia” (III), conserva a quest’ultima un ruolo direttivo nella comprensione del presente e una funzione autonoma per orientarsi nell’azione.
Il docente commenterà le pagine dei saggi sul materialismo storico dedicate da Labriola all’argomento, soffermandosi anche sulle tesi dei suoi interlocutori. Tra questi spiccano le figure di Benedetto Croce e di Giovanni Gentile, di cui saranno letti i contributi sul marxismo apparsi nell’ultimo lustro dell’Ottocento. Per una comprensione adeguata delle opere a stampa si farà riferimento sia agli scambi epistolari intercorsi tra i tre studiosi sia a brani dei manoscritti inediti che saranno messi a disposizione degli studenti nelle ore di lezione.
Nel dibattito sul materialismo storico avutosi in Italia tra il 1895 e il 1900 furono forgiate tre tendenze di rilievo della temperie culturale del XX secolo: la ‘filosofia della praxis’ lasciata da Labriola in eredità ad Antonio Gramsci, la ‘filosofia dello spirito’ di Benedetto Croce e la ‘filosofia dell’atto’ di Giovanni Gentile. Capaci di notevole forza espansiva queste tre tendenze rappresentarono per le generazioni future orientamenti di fondo da svolgere o, al contrario, obiettivi polemici da combattere ma, in ogni caso, difficile sarebbe comprendere l’orizzonte teorico presente senza fare i conti o, peggio, rimuovendo il nostro passato. L’obiettivo del corso è pertanto acquisire una coscienza critica e non apologetica delle vicende della filosofia in Italia alle soglie del Novecento.

ARTICOLAZIONE DEL CORSO
1. Nella prima parte del corso si tenterà, anche in riferimento a recenti proposte storiografiche, una disamina della nozione di ‘pensiero italiano’ o ‘filosofia italiana’, per sondarne la sostenibilità storico-teorica e individuare i limiti entro cui essa può essere accolta.
2. Nella seconda parte, ci si soffermerà sulle interpretazioni del pensiero di Marx diffuse nel periodo della Seconda Internazionale, mostrando l’insistenza degli studiosi tedeschi sugli aspetti economici o strettamente politici a fronte del disinteresse per la sua filosofia.
3. Nella terza parte si mostrerà come l'interpretazione di Labriola fosse, diversamente da quanto avveniva nel resto d'Europa, prevalentemente orientata alla comprensione nucleo teoretico del marxismo. Non solo, l’autore operò una lettura critica degli scritti più importanti di Marx per farne affiorare la filosofia, ma li commentò criticamente, integrandone e svolgendo a suo modo i principi fondanti. Da questo sforzo nacque il concetto di filosofia della praxis quale cardine dell’interpretazione materialistica della storia.
4. Si prenderanno in considerazione, infine, i saggi che Croce e Gentile dedicarono allo stesso tema, mostrando la dinamica di comprensione-incomprensione, acquisizione e dissenso che condussero questi ultimi in direzioni molto diverse.

MATERIALI DI STUDIO:

1. TESTI OBBLIGATORI PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI:

Libro:
A. Labriola, Del materialismo storico. Dilucidazione preliminare [1896- II ed.1902], a cura di Davide Bondì e Luigi Punzo, Edizione Nazionale delle Opere, IX, Bibliopolis, Napoli 2021, pp. 9-103 (testo base).

Contributi o capitoli di libri:
B. Croce, Per la interpretazione e la critica di alcuni concetti del marxismo [1897], in Id., Materialismo storico ed economia marxistica, a cura di Maria Rascaglia e Silvia Zoppi Garampi, Bibliopolis, Napoli 2001, pp. 67-118.

G. Gentile, La filosofia della prassi [1899], in Id. La filosofia di Marx, premessa di Jonathan Salina, Edizioni della Normale, Pisa 2014, pp. 107-177 e 187-222.


2. TESTI INTEGRATIVI PER STUDENTI NON FREQUENTANTI (due a scelta cfr. modalità d'esame):

G. Bonacina, Filosofia e storia della filosofia in Gentile, in M. Ciliberto (a cura di), Croce e Gentile, Istituto della Enciclopedia Italia (Treccani), Roma 2016, pp. 255-262.

D. Bondì, «Chi può dire io credo? E chi può dire io non credo?». La teoria morfologica di Antonio Labriola, «Filosofia italiana. Rivista semestrale», XVI (2021), pp. 13-30.

D. Bondì, «Bisogna che per lo meno scriva». Antonio Labriola e il marxismo in Italia, «Giornale critico della filosofia italiana», settima serie XVI (2020), pp. 464-492.

Matteo Gargani, La teoria del materialismo storico di Antonio Labriola, «Archivio di storia della cultura», 33 (2020), pp. 159-187.

M. Maggi, L’esperienza del marxismo nella filosofia di Croce, in Id., La formazione della classe dirigente. Studi sulla filosofia italiana del Novecento, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2003, pp. 87-99.

M. Reale, L’interpretazione crociana di Marx tra il “canone” e il “paragone ellittico”, «La Cultura», 1999/2, pp. 219-263.

A. Savorelli, Antonio Labriola, in M. Ciliberto (a cura di), Storia e politica, Il contributo italiano alla storia del pensiero, Istituto della Enciclopedia Italia (Treccani), Roma 2013 pp. 448-453.

A. Savorelli, La filosofia della storia nel primo Gentile, in «Giornale critico della filosofia italiana», settima serie XII (2015), pp. 28-38.

Bibliografia

Visualizza la bibliografia con Leganto, strumento che il Sistema Bibliotecario mette a disposizione per recuperare i testi in programma d'esame in modo semplice e innovativo.

Modalità d'esame

Esame orale.

L’esame verterà per tutti sull'analisi e il commento dei testi obbligatori assegnati (vd. Materiali, punto 1). Gli studenti frequentanti sono tenuti, inoltre, a conoscere la disamina critica proposta dal docente nel corso delle lezioni. Gli studenti non frequentanti dovranno integrare la conoscenza dei testi obbligatori con lo studio di almeno due saggi d'interpretazione tra quelli indicati in Materiali, punto 2 (il docente metterà a disposizione questi ultimi nella piattaforma e-learning). I saggi dovranno essere scelti prestando attenzione al fatto che uno miri all'esposizione del pensiero di Labriola e l'altro o a quella del pensiero di Croce o a quella del pensiero di Gentile, secondo le seguenti combinazioni: o 1 saggio su Labriola + 1 saggio su Croce oppure 1 saggio su Labriola + uno su Gentile. Tutti gli studenti dovranno dimostrare la comprensione dei temi trattati e l’acquisizione di un metodo critico nell’analisi dei testi e nella riflessione sulle loro implicazioni teoriche.

Tipologia di Attività formativa D e F

Una quota dei crediti corrispondenti all’attività formativa dell’intero triennio, determinata dal presente Regolamento in 12 CFU, è riservata alla scelta autonoma da parte della/o studente. Questa scelta può essere orientata sia verso corsi/esami non seguiti/sostenuti in precedenza, sia verso iterazioni di corsi/esami, sia ancora verso altre attività (tutorati, ulteriori competenze linguistiche, partecipazione a convegni o seminari), purché tutte preventivamente approvate dal Collegio Didattico e/o dalla Commissione Didattica del Dipartimento. Tra i 12 crediti dovrà comunque essere presente almeno un esame con voto. In conformità al dettato del D.M. 270/04 e alla luce delle raccomandazioni espresse dal D.M. 26 luglio 2007, capo 3 lettera n), la scelta, che non può essere predeterminata (fatto salvo quanto indicato per le iterazioni), deve comunque essere ispirata a coerenza col piano formativo della/del singola/o studente.
In caso di attività formative non rientranti nelle categorie previste, si dovrà fare richiesta di valutazione al Collegio Didattico di Filosofia fornendo adeguate motivazioni.
Altre informazioni sono reperibili nella Guida per i crediti liberi che è possibile trovare quì

COMPETENZE TRASVERSALI
Scopri i percorsi formativi promossi dal  Teaching and learning centre dell'Ateneo, destinati agli studenti iscritti ai corsi di laurea, volti alla promozione delle competenze trasversali:
https://talc.univr.it/it/competenze-trasversali
 
 

Prima parte del primo semestre Dal 27/09/21 Al 06/11/21
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Ciclo tematico di conferenze “Quali paradigmi oltre la pandemia?" D Non ancora assegnato
Seconda parte del primo semestre Dal 15/11/21 Al 12/01/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Ciclo tematico di conferenze “Quali paradigmi oltre la pandemia?" D Non ancora assegnato
2 A CuCi Dal 14/02/22 Al 26/03/22
anni Insegnamenti TAF Docente
1° 2° 3° Introduzione alla robotica per studenti di materie umanistiche D Paolo Fiorini (Coordinatore)

Prospettive


Avvisi degli insegnamenti e del corso di studio

Per la comunità studentesca

Se sei già iscritta/o a un corso di studio, puoi consultare tutti gli avvisi relativi al tuo corso di studi nella tua area riservata MyUnivr.
In questo portale potrai visualizzare informazioni, risorse e servizi utili che riguardano la tua carriera universitaria (libretto online, gestione della carriera Esse3, corsi e-learning, email istituzionale, modulistica di segreteria, procedure amministrative, ecc.).
Entra in MyUnivr con le tue credenziali GIA.

Gestione carriere


Esercitazioni Linguistiche CLA


Prova Finale

Per conseguire la laurea in Filosofia, la/lo studente dovrà superare una prova finale. Essa potrà avvenire dopo almeno venti giorni dal superamento delle prove di valutazione relative a tutti i corsi di insegnamento e a tutte le attività formative, così come previsto dal proprio piano di studi.
La prova finale, cui sono attribuiti 6 CFU, consiste in un elaborato scritto volto ad approfondire una tematica concordata colla/col relatrice/relatore. La tematica dell’elaborato dovrà essere inerente al curriculum della/o candidata/o. La lunghezza dell’elaborato dovrà essere compresa tra venti e trenta cartelle. La/lo studente dovrà avvalersi della supervisione della/o relatrice/relatore, che può essere qualunque docente appartenente all’Ateneo, incluse/i le/i docenti a contratto. La/lo studente dovrà aver superato almeno un esame afferente al settore scientifico-disciplinare di appartenenza della/o relatrice/relatore. Non è prevista la figura della/o correlatrice/correlatore.
L’elaborato potrà essere redatto anche in lingua diversa dall’italiano, previa approvazione della/o relatrice/relatore e del Collegio Didattico, ma la discussione dovrà comunque essere condotta in italiano. La/lo studente potrà ritirarsi dall’esame finale fino al momento di essere congedato dal Presidente della Commissione per dare corso alla decisione di voto. Il Regolamento Didattico di Ateneo stabilisce le procedure alle quali attenersi nel caso in cui la/il candidata/o non consegua il punteggio minimo richiesto.
La discussione della prova finale avviene in un periodo di tempo che precederà la proclamazione. Il giorno e l’orario preciso della discussione verranno comunicati alla/o laureanda/o dal/la propria/o relatrice/relatore.
La discussione sarà effettuata con una Commissione Istruttoria composta dal/la relatrice/relatore della/o laureanda/o ed un/a altra/o docente, e potrà avvenire in modalità telematica nel caso del protrarsi dell’emergenza da SARS-CoV-2. Superata la discussione della tesi con la Commissione Istruttoria, la proclamazione con comunicazione del voto di laurea avverrà nel periodo indicato nel calendario didattico. Il giorno, l’ora e le modalità di proclamazione saranno resi noti con la pubblicazione del Calendario Lauree commissioni Triennali.
La commissione dispone di centodieci punti; il voto minimo per il superamento dell'esame è di 66/110, mentre il voto di partenza è dato dalla media ponderata dei voti degli esami. Il voto viene assegnato dalla commissione in assenza della/o candidata/o e di ogni altro estraneo. Nell’assegnazione del voto alla prova finale, la commissione, valutato anche il curriculum della/o candidata/o, si atterrà ai seguenti criteri, attribuendo:

  • fino a cinque punti per la dissertazione;
  • in rispetto, e ampliamento, di quanto previsto dal Regolamento di Ateneo per la mobilità studentesca internazionale, viene altresì incentivata l’internazionalizzazione mediante il riconoscimento di 2 (due) punti su 110 aggiuntivi alle/agli studenti che abbiano trascorso un periodo di studio all’estero nel quadro dei programmi di scambio promossi dall’Ateneo;
  • un punto per il compimento in corso degli studi;
  • un punto se la/lo studente ha proseguito al II anno nel corso di studio avendo acquisito almeno 40 CFU al I anno.

Nel caso in cui la/il candidata/o abbia ottenuto il massimo dei voti, la commissione può concedere, all’unanimità, la distinzione della lode.

Allegati

Elenco delle proposte di tesi e stage

Proposte di tesi Area di ricerca
Capitalismo e tecnica Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - Ethics; social and political philosophy
Heidegger, Severino, e il nichilismo Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - Ethics; social and political philosophy
Capitalismo e tecnica Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - History of philosophy
Heidegger, Severino, e il nichilismo Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - History of philosophy
Capitalismo e tecnica Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - Metaphysics, philosophical anthropology; aesthetics
Cinema e sacrificio Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - Metaphysics, philosophical anthropology; aesthetics
Heidegger, Severino, e il nichilismo Cultures and Cultural Production: Literature, philology, cultural studies, anthropology, study of the arts, philosophy - Metaphysics, philosophical anthropology; aesthetics
Cinema e sacrificio HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Heidegger e la questione della tecnica HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Identità e differenza nel "Commento al Sofista" di Martin Heidegger HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Il lavoro come valore: uno sguardo inattuale (Nietzsche e Günther Anders) HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Il linguaggio nelle opere di Samuel Beckett HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Il problema del divenire nel pensiero di Emanuele Severino HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Il tema dell'autenticità in "Essere e tempo" HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
La stanchezza dell'Occidente nel pensiero di Friedrich Nietzsche HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
L'esperienza della relazione tra territorio e città HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Libertà e nichilismo nel pensiero di Emanuele Severino HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Nietzsche e il pensiero marxista della liberazione HISTORY OF PHILOSOPHY - 19th AND 20th CENTURIES
Il trascendentale nella "Critica della ragion pura" HISTORY OF PHILOSOPHY - FROM RENAISSANCE TO ENLIGHTENMENT
La felicità in Agostino HISTORY OF PHILOSOPHY - MIDDLE AGES
La povertà in Bonaventura da Bagnoregio HISTORY OF PHILOSOPHY - MIDDLE AGES
Origene teologo della salvezza HISTORY OF PHILOSOPHY - MIDDLE AGES
L'Uomo universale. La realizzazione dell'umano in René Guénon HISTORY OF PHILOSOPHY - NON-WESTERN TRADITIONS
Cinema e sacrificio PHILOSOPHY - ETHICS
Il potere della seduzione PHILOSOPHY - ETHICS
Libertà e necessità nel pensiero di Emanuele Severino Philosophy - METAPHYSICS AND ONTOLOGY
Cinema e sacrificio Philosophy - PHILOSOPHY OF ART
L'esperienza della relazione tra territorio e città PHILOSOPHY - SOCIAL AND POLITICAL PHILOSOPHY
Libertà e liberalismo PHILOSOPHY - SOCIAL AND POLITICAL PHILOSOPHY
Anoressia e consumismo Argomenti vari
Ascesi e mistica in Plotino Argomenti vari
Autismo e caring Argomenti vari
Consolazione della filosofia: Platone e Boezio Argomenti vari
Ecologia e responsabilità in Hans Jonas Argomenti vari
Etica della cura e "principio responsabilità" Argomenti vari
I colori e le emozioni dei bambini Argomenti vari
Il Dio negativo nel pensiero filosofico Argomenti vari
La metafora del monte nel pensiero medievale Argomenti vari
Le radici etiche dell'attuale crisi finanziaria Argomenti vari
Medicina narrativa e autismo Argomenti vari
Prendersi cura del mobbing Argomenti vari
Sacro e comunicazione in Georges Bataille Argomenti vari
Taoismo, non-azione, politica. Il "Tao tê Ching", Machiavelli, Nietzsche Argomenti vari

Stage e Tirocini


Tutorato per gli studenti

Gli iscritti al CdS in Filosofia possono rivolgersi al personale docente docente nell'orario di ricevimento per parlare delle eventuali difficoltà di cui fanno esperienza nel cammino formativo, nell’organizzazione del piano didattico, nella preparazione degli esami e in tutte le altre situazioni in cui può essere utile farsi aiutare nelle proprie scelte o ricevere un consiglio da persone consapevoli dei vari dettagli della vita accademica, dei processi e dell’architettura del CdS. 
I docenti indicati come tutor del corso di laurea in Filosofia sono:
- prof. C
arlo Chiurco (Referente del CdS) fino al 30 settembre 2021, il prof. Federico Leoni a partire dal 1 ottobre 2021;
- prof. Davide Poggi;
- prof.ssa Ilaria Possenti.
 
Nel quadro del programma di TUTORATO, il Dipartimento di Scienze Umane ha inoltre deciso di utilizzare l’esperienza di alcuni iscritti al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche per offrire un supporto che sia il più vicino possibile a chi frequenta il CdS triennale, sulla base della loro diretta esperienza. 
Tali Tutor studenteschi  forniranno un servizio di orientamento, sia in ingresso (vòlto a favorire un migliore inserimento nei Corsi di Studio, ovviando alle difficoltà e agli ostacoli che il passaggio dalla Scuola Superiore all’Università inevitabilmente comporta), sia in itinere, così da offrire un servizio di sostegno che sappia adeguatamente interpretare e rispondere alle esigenze di formazione e professionalizzazione, nonché alla sensibilità di chi frequenta i CdS filosofici.
 
Tra i compiti e le attività previste vi sono: 

  • Sostegno nella compilazione dei piani didattici, consulenza nella risoluzione di problemi amministrativi (reperimento informazioni sul sito web di Ateneo);
  • Individuazione e suggerimento di Uffici e Responsabili competenti in relazione alle questioni segnalate, etc.;
  • Aiuto per una migliore e più agile gestione del proprio iter formativo (supporto in merito all’accesso e alla fruizione della didattica on-line attraverso gli strumenti messi a disposizione dall’Ateneo);
  • Orientamento delle/degli studenti (inclusa la scelta del docente per la tesi) in vista della prova finale di laurea; 
  • Svolgere attività di orientamento delle future matricole (su appuntamento via Zoom) coordinata dall’Ufficio Orientamento, anche tramite incontri nei mesi di settembre e ottobre;
  • Gestione delle pagine social dedicate alle/agli studenti; 
  • Tutorial a distanza per supporto metodo di studio/tesi; 
  • Orientamento della/o studente all’uso del supporto prodotto dal sistema bibliotecario di Ateneo e aiuto alle/ai laureandi per reperire le fonti bibliografiche in caso consultazione materiale bibliografico non disponibile on-line; 
  • Indagine per la rilevazione di difficoltà dovute all'emergenza in corso;
  • Tutorial per il sito del CdS di riferimento;
  • Diffusione/pubblicizzazione di comunicazioni/informazioni di maggior importanza/utilità relativamente al CdS e alle sue attività/iniziative (bandi di tutorato/bandi di internazionalizzazione/etc.).
I Tutor studenteschi, tramite la casella di posta elettronica istituzionale, cercheranno di raggiungere le matricole per organizzare insieme una serie di colloqui informali e programmare eventuali iniziative sotto la supervisione dei Tutor accademici.

Per l'a.a. 2020-2021 sono stati nominati come Tutor per il CdS in Filosofia, attivi dal 1 marzo 2021 al 30 ottobre 2021:
- Mattia Santoro (mattia.santoro@studenti.univr.it), ricevimento Martedì, dalle 9.00 alle 12.00; Giovedì, dalle 14.00 alle 17.00.
- Federico Capresi (federico.capresi@studenti.univr.it) ricevimento Mercoledì dalle 9.00 alle 12.00; Venerdì, dalle 14.00 alle 17.00.

Eventuali variazioni di giorno e/o orario saranno comunicate con il dovuto anticipo mediante avvisi sulla pagina web di Ateneo.


Nel contesto dell’EMERGENZA COVID-19, le modalità di erogazione del servizio di Tutorato saranno online: i Tutor sono contattabili per e-mail (agli indirizzi di posta sopra indicati) e in modalità telematica, tramite Skype o Zoom, dietro appuntamento precedentemente concordato.
Gli incontri in presenza (presso la “Sala seminari 2”, secondo piano del Palazzo di Lettere) riprenderanno non appena possibile (in base alle disposizioni date da Governo, Regione e Ateneo) e ne verrà prontamente data la relativa comunicazione.
 


Guide operative per lo studente


Ulteriori servizi

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni che consentano loro di compiere una scelta consapevole del corso di studi universitario.